da 96/24 a 44/24 e ritorno cosa comporta?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      non avevo capito che qualcuno dovesse anche editare le tracce.
      trattandosi di materiale in cui la dinamica è relativamente importante (non è musica classica in cui ci sono i pianissimi, c'è una batteria e delle chitarre) portare tutto a 44/16 non comporterà grandi problemi. fatelo però una volta sola, non a scaglioni, nel senso che, se devi convertire, vai direttamente a 44/16 (o44/24) senza passare per i 48, che dovresti riconvertire un'altra volta.
      altrimenti, presta la tua interfaccia al batterista finché ci deve lavorare e mantieni il progetto alla massima qualità.

      sin night ha scritto:


      Mettiamo che il file di partenza con frequenza di campionamento 88,2 KHz contenga delle informazioni a 23KHz: si tratta di un'informazione che, a questa sampling rate, è lecita (nel senso che può essere rappresentata correttamente).
      Ora dimezziamo brutalmente la frequenza di campionamento a 44.1KHz prendendo un campione ogni 2 senza applicare nessuna altra elaborazione: ora la massima frequenza lecita è 22.050 KHz, quindi quei 23KHz non sono più rappresentabili correttamente e, dal momento che non sono stati filtrati (rimossi) prima di abbassare la frequenza di campionamento, ci si ritrova con dell'aliasing a 22.050-(23.000-22050) = 21.100KHz. =O

      E' evidente che il filtraggio passa-basso prima del ricampionamento sia indispensabile e con una frequenza inferiore alla metà della nuova frequenza di campionamento.
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4
      Appunto.

      Forse avrei dovuto scriverlo in modo più esplicito; in quella parte del post cercavo di mostrare che prendere un campione ogni due significa eseguire un downsampling senza filtro passa basso e che questo, nel caso nel segnale di partenza ci siano informazioni ad una frequenza superiore a metà della frequenza di campionamento target, si traduce in aliasing, che ovviamente non è voluto (e di conseguenza il filtro passabasso è un indispensabile).
      bye bye
      Credo che venga dal principio di semplicità, che però in questo caso porta in errore.

      Penso che venga spontaneo pensare ad un certo approccio quando le cose sono in apparenza semplici (frequenze multiple tra loro), soprattutto se non si ha ben chiara la parte teorica che c'è sotto.
      bye bye
      In termini da informatico, quello di prendere un campione ogni due lo definirei un approccio greedy (scelta che al momento appare più conveniente), però è un tipo di strategia che non sempre funziona in modo ottimale (come in questo caso).
      Prendendo un campione ogni 2, anche ammesso di filtrare prima della decimazione, così su due piedi mi viene da dire che gli errori sarebbero molto grandi rispetto alle soluzioni realmente utilizzate per il downsampling... del resto nessun programmatore o ingegnere si complicherebbe la vita se potesse ottenere lo stesso risultato in modo molto più semplice e immediato.
      bye bye
      ok, quindi scriviamo che il downsampling in realtà è cosa un pochino più complicata che prendere 1 campione ogni 2 motivo per cui non sussiste alcuna problematica relativa al lavorare con SF multiple o meno.
      se vendete il database mi incazzo.