Mastering stem in logic pro 9

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Mastering stem in logic pro 9

      Ciao a tutti, sono un bassista e da qualche tempo mi sto appassionando a lavorare sui mix dei brani della mia band.Mi sto occupoando del mixaggio del nostro primo lavoro, purtroppo non avendo molti soldi abbiamo optato per registrare tutto in home recording , con dei risultati non eccellenti per via della strumentazione di cui disponevamo. I mix tuttavia non suonano male in quanto per mio gusto musicale tendo a non snaturare i suoni degli strumenti e lascio tutto molto naturale (tranne nei casi in cui ho bisogno di particolari effetti).Quello che voglio chiedervi oggi è questo , posto che sono stato attento a fare un buon mixdown senza andare oltre la soglia dei -3db ,sto provando adesso a fare il mastering dei brani , utilizzando la tecnica del mastering stem , ho quindi creato tre traccie (Batteria+basso,chitarre e voce) su cui sto lavorando in modo separato per ottenere una maggiore definizione del suono vista l'acquisizione non buona che abbiamo fatto.
      I programmi che sto usando maggiormente sono izotope6 , compressori waves e nugen steroizer .Come posso fare ad ottenere più potenza e aria sul mastering,è corretto eventualmente inserire degli effetti/comp/eq sul master di logic ? è consigliabile usare l'adaptive limiter di logic sul master?
      Grazie a tutti , e perdonatemi se ho scritto qualcosa di errato. :)
      Il mio spassionato consiglio è di tornare uno step in dietro e fare tutto in mix.
      Quando in mix avrai tutto quello che cerchi: maggiore definizione, potenza-botta (chiamala come vuoi), aria...e tutto quello che vuoi allora e solo allora passerai al master che IMHO non ha senso farlo a stems su un mix che per te non funziona, mi sembra molto un pensare alla "tanto poi c'è...."

      Ha molto + senso lavorare in mix dove puoi gestire tutto con molta + libertà , poi bounce L-R e mastering (io non lo farei a stems se già sei soddisfatto del mix, se non sei soddisfatto torna a rileggere l'inizio del mio post).

      ;)
      Ovviamente tutto IMHO
      ...si chiama Mix e non Fix
      Ciao Sir, intanto grazie mille per la risposta.
      Dal mix ho tirato più di quanto non potevo appunto per non aver un mixdown che andasse a sforare come db,quello che manca è la spazialità dovuta anche ai suoni ottenuti in fase di ripresa.
      Ho provato a fare mastering della traccia stereo ma non riuscivo a trovare un buon compromesso tra potenza e qualità per cui sto sperimentando questa tecnica.
      Cosa mi dice inveca di utilizzare sul canale master di logic qualche effetto ? Ci sono altre vie per cercare di avere un buon suono in uscita?
      Grazie davvero.
      Nulla, perche' come ti ho detto la spazialita', la "potenza" (non so se intendi punch), la "qualita'" vengono in primis da un buon arrangiamento poi dalle rec.

      Se le rec peccano in qualcosa devi cercare di mettere delle toppe (e questo gia' ti preclude un certo tipo di risultato) in editing e mix e non delegare ancora di piu' al master che non ha questo compito e che spesso (in ambienti home) e' piu' peggiorativo che migliorativo, ancora di piu' se lo si intende questa accezione.

      Il mix non e' fatto di "non andare a sforare" i -3db (o quello a cui ti porta la gain staging)...quello e' solo un accorgimento al quale neanche pensi durante il mix se ha una corretta gain structure.

      ovviamente tutto IMHO.

      P.S. per quello che mi riguarda per un mastering "fatto a casa" o comunque nella situazione in cui ti fai mix e master sullo stesso setup e' un semplice limiter sul master per alzare un po' il volume possibilmente senza sfracellare quello che si e' fatto in mix.
      ...si chiama Mix e non Fix
      Perfettamente d'accordo con siraracs.

      Meglio mettere un limiter sul master out.

      Il mastering è altro.
      Sopratutto due orecchie nuove ed ascolti molto lineari all'interno di una control room perfettamente trattata acusticamente.




      edg
      www.edrecords.it