Eliminare fruscio di sottofondo , registrazione chitarre acustiche.

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Eliminare fruscio di sottofondo , registrazione chitarre acustiche.

      Ciao a tutti,
      ho registrato ieri delle chitarre acustiche , adesso sto iniziando il mix e la prima cosa che vorrei fare è quella di eliminare il fruscio di fondo soprattutto in alcune parti dove è il suono è più vuoto e si percepisce con maggiore intensità.
      Uso logic 9 , ho provocato a scavare sulle alte con eq della waves ma non mi soddisfa ancora, avete qualche consiglio da darmi su come attenuarlo realmente?
      Grazie a tutti!
      ma nel tuo mix c'è solo, ad esempio, chitarra voce?

      hai provato ad ascoltare la chitarra insieme a tutti gli altri strumenti registrati? magari già così con il tuo piccolo intervento di eq può non percepirsi fruscio e quindi va tutto ok.

      cmq prova uno shelf sia sulle alte che sulle basse anche esagerando..sempre tenendo d'orecchio l'insieme con le altre tracce.

      in extremis denoiser...ma tienilo come ultima spiaggia
      Ci sono diverse possibilità : la prima e più classica, è l'utilizzo di un gate che, stabilendo una soglia per l'ingresso del segnale "utile" permette di eliminare la porizione di segnale indesiderata.
      Il gate tra l'altro permette, con un sapiente uso dei sui parametri (treshold, attack, release, hold,ecc) di gestire con precisione questo tipo di situazioni. Diciamo che è lo strumento più flessibile e immediato,
      ma non per forza il più efficace, specie se i suoi parametri restano "statici" (a volte io automatizzo i suoi parametri a seconda della porzione di segnale da eliminare)
      ALtra possibilità è lavorare di automazione sul volume del fader o sull'andamento dell'equalizzazione. E' il metodo più lungo ma probabilmente il più efficace perchè ti permette un controllo e una precisione quasi assoluta.
      Infine ci sono plugin pronti all'uso come i vari de-noiser, x-noise (famosi quelli ad es della Waves e della Isotope) che sono sostanzialmente dei gates "for dummies", nel senso che il più delle volte devi solo impostare la soglia
      e fa tutto da solo. Consigliato solo se i rientri sono più o meno tutti uguali, in termini di livello e di spettro. E' uno strumento che io utilizzo molto di rado perchè rischia di "spegnere" il suono, specie dove il rapporto segnale/rumore è particolarmente complesso.

      Ciao

      Francesco

      P.S. : viene da sè che la cosa migliore di tutte è ottimizzare la resa del tracking, cercando con il giusto posizionamento del microfono e la giusta impostazione del guadagno, di minimizzare i rientri fastidiosi
      non sono d'accordo con Visios.

      Per il semplice fatto che il gate chiude come un cancello, quindi non appena la chitarra smette di suonare tu non senti più il fruscio e a sto punto con un editing manuale fatto bene il risultato è ancora migliore..


      son d'accordo sul denoiser...che non è propriamente uno strumento for dummies secondo me ma è cmq da tenere come ultima spiaggia visto che degrada non poco il tuo segnale!

      saglio wrote:

      Per il semplice fatto che il gate chiude come un cancello, quindi non appena la chitarra smette di suonare tu non senti più il fruscio e a sto punto con un editing manuale fatto bene il risultato è ancora migliore..


      Sulla maggiore efficacia dell'automazione non ci piove e l'ho pure scritto, ma a volte può essere una procedura lunga e fastidiosa.
      Certamente i moderni gates digitali permettono una maggiore flessibilità e , usandoli correttamente, non per forza ti "murano" il suono come credi.
      Utilizzando ad esempio il side chain (interno o esterno), con cui puoi avere più controllo sulla porzione di spettro da eliminare o il parametro hold , che ti permette di giocare proprio sulla durata d'azione del gate.
      Questa flessibilità, come detto, aumenta se automatizzi alcuni parametri del gate. DEvi un pò sbatterti, ma i risultati arrivano.
      Poi è ovvio che la situazione va vista caso per caso e per alcune di esse il gate non funziona perchè fa perdere di naturalezza. Ma di sicuro non è uno strumento statico quanto un de-noiser.

      Eliminare fruscio di sottofondo , registrazione chitarre acustiche.

      Tra il Denoiser di Izotope e l'X-Noiser di Waves, non c'è paragone, quello di Izotope è molto migliore. Provalo, vedrai che risolvi
      Io sono anche per evitare l'automazione "tecnica"...se devi chiudere il segnale taglia la clip..è lungo come lavoro ma molto meglio.

      e comunque bisogna capire innanzitutto che tipo di fruscio è..se ti da fastidio mentre suona la chitarra o semplicemente quando la chitarra non suona.. nel secondo caso prenderei le clip come gia detto e le taglierei..e l'automazione sul fader del volume la farei per abbellimento, per dargli vita magari sulle note più lunghe che perdono di intensità, mai e poi mai sinceramente automatizzerei i parametri di un gate. cerco sempre di lavorare nella maniera piu analogica possibile.

      per il primo caso cercherei comunque di risolvere il problema col mix puro..eq correttiva della chitarra in solo e poi tutto aperto ed eq di incastro con gli altri strumenti spesso e volentieri certe magagne affondano nel mix da sole.
      Ciao Ragazzi,
      grazie a tutti dei consigli.
      le chitarre, non sono state ancora trattate , in quanto le ho rec ieri .
      il rumore si percepisco particolarmente su una parte iniziale in cui ci sono solo armonici , e diciamo vorrei anche eliminarlo dalle parti in stramming , per ottenere un suono pulito su tutta la traccia.
      Purtroppo al momento non dispongo di un eq parametrico con cui andare a scavare sulla frequenza corretta e killarla.
      il noise gate fa purtroppo un lavoro che non mi piace , snatura troppo il suono.
      Cosa potrebbe aiutarmi , a ridurlo velocemente , senza troppo lavoro ...al momento mi interessa solo ridurre noise e pannare.
      Grazie a tutti

      frillobass wrote:


      Purtroppo al momento non dispongo di un eq parametrico con cui andare a scavare sulla frequenza corretta e killarla.
      i
      Cosa potrebbe aiutarmi , a ridurlo velocemente , senza troppo lavoro ...al momento mi interessa solo ridurre noise e pannare.
      Grazie a tutti


      Beh, ma perché non usi l'eq nativo di Logic?
      Se è una frequenza ristretta che ti dà fastidio, cercala con precisione alzando il gain e stringendo la campana intorno quella frequenza... quando l'hai identificata per bene, comincia a sottrarre fino a che il risultato non ti soddisfa.

      Lat.

      saglio wrote:

      mai e poi mai sinceramente automatizzerei i parametri di un gate. cerco sempre di lavorare nella maniera piu analogica possibile.


      questa cosa non l'ho capita mica

      Lattugo wrote:

      Men che meno interventi in sidechain.


      il riferimento al side chain del gate era ovviamente un modo per far capire alcune possibilità di intervento meno ortodosso che possono funzionare in alcuni specifici casi (vedi rumori di fondo con particolari caratteristiche nello spettro) e non un consiglio sul caso in esame. Come al solito bisogna sempre specificare tutto sennò la gente non perde un istante a capire quello che vuole
      intendo che una volta che imposto dei parametri sul gate di una traccia non li muovo più dall'inizio alla fine del brano, contando che il parametro lo taro sulla parte del brano più rumorosa dovrebbe quindi funzionare poi su tutta la traccia, se così non fosse c'è un problema alla base nella ripresa. e in questo caso non faccio altro che dividere le parti dove c'è bisogno un intervento diverso dall'originale, metterlo su una traccia separata e settare un gate.

      ma evito sempre di far muovere da soli i knob del gate.

      Mi scuso ma faccio sempre un po fatica a spiegarmi in un italiano comprensibile XD
      Figurati, i forum purtroppo hanno questo limite. E' che non capisco perchè automatizzare volume e eq va bene e i parametri di un gate no..ma andremmo OT e poi non voglio assolutamente contestare un metodo che per te funziona.
      In generale a me capita di automatizzare il parametro hold per esempio quando devo pulire le tracce dei fusti dai rientri ni modo da regolarne poi la coda in base al rientro. Non è la norma, ma è UNA delle tante possibilità che a volte funziona, altre no.
      Ma ripeto, ora sto parlando in linee generali delle possibilità del gate e come usarlo in casi specifici che non necessariamente corrispondono a quelli del TS.
      Non automatizzo nemmeno l'eq... io automatizzo solo il fader ma mai per correggere solo per abbellire, e per abbellire non intendo alzare il volume alla chitarra solista quando attacca il solo, ma per esempio quando la chitarra solista tiene le note lunghe e queste vanno a spegnersi gli rido quel db che sta pertendo..in modo che non perda ne dinamica ne presenza e tenga sempre in moto il solo, molto bello questo gioco sulle voci.

      non automatizzo nient'altro perché sono convinto che un buon mix non deve aver bisogno di automazioni, se sentissi la necessità di farle penserei che ho fatto un errore, o nel mix o nelle riprese.

      e qui mi riallaccio al discorso iniziale, secondo me se prima di tutto fai un eq correttiva della chitarra e vai togliere le risonanze e a chiudere con gli shelve , e poi aprendo per esempio la traccia di voce e tastiere se ci sono fare un eq che inserisca la chitarra nelle frequenze degli altri strumenti c'è un altissima probabilità che questi fruscii vengano sommersi dal mix...provare per credere!
      Come la fate lunga...
      Se si vuole togliere il fruscio nei punti "morti" di una take, si usa un gate settato a dovere (niente artefatti) o si automatizza il volume (niente tagli, una troncatura provoca un bel drop).

      Se invece bisogna ridurre il fruscio mentre lo strumento è in esecuzione, si usa un denoiser e si cerca il miglior risultato per evitare gli artefatti generati dall'algoritmo.

      Almeno, così faccio io...
      Si sicuramente bisogna andare con denoiser ed eq, ma ripeto è un risultato non soddisfacente.
      Ho letto sul caso che qualcuno crea un segnale di controfase per annullare il rumore.
      Ma questo metodo può anche essere creato in post registrazione?
      Qualcuno sa dirmi qualcosa in più?
      grazie
      Oltre al consiglio già dato da qualcuno di postare qui la traccia per inquadrare meglio il problema, a mio avviso, se con denoiser/gate e/o eq non risolvi, puoi soltanto provare la strada dell'automazione ma ancora meglio, pensare di rifare la take.
      Non mi spingerei all'uso di controfasi per il semplice motivo che andresti semplicemente ad annullare una porzione di segnale, ritrovandoti nuovamente un artefatto che fa suonare la take poco naturale.
      Prova un gate opportunamente settato o eventualmente un expander che ha un effetto meno marcato, altrimenti davvero non ti resta altro che l'automazione o il retracking.
      ciao
      Ragà...scusate...ma prima bisognerebbe sentire il problema.
      A naso il denoiser lo lascerei perdere, prima bisogna sentire...e comunque va usato bene e per i "giusti" motivi.
      Per denoiser non so cosa intendete voi, parlo di quelle funzioni di editing che ti levano il rumore.

      Se vi riferite a quello, confermo quello che ho scritto.

      Senza sentire comunque, dico che l'automazione è la cosa più giusta (e come dice Gobert, senza tagli).

      @frillobass Se posti un file audio, smettiamo di sparare a caso e ti aiutiamo molto meglio.
      "...Deve esserci un nemico che non può essere sconfitto".