eq sterep

      Ciao dire delle frequenze particolare è impossibile senza avere il mix sotto mano, gli strumenti contestualizzati.

      )Info che credo trovi abbastanza facilmente in rete) se vuoi sapere in cosa consiste l'eq complementare si può il tutto riassumere così:

      Allo strumento X boosti una certa frequenza
      allo strumento Y tagli quella stessa frequenza

      molto semplice come concetto poi operativamente come dicevo prima fanno cercate le frequenze giuste che funzionano per quegli strumenti in quel mix.

      ;)
      ...si chiama Mix e non Fix
      la differenza è notevole
      intanto ti dico i passaggi che ho fatto
      ho preso un preset di vsti che mi piaceva ed ho pannato tutto a sinistra
      ho duplicato la traccia è pannato tutto a destra
      in uno ho alzato i medi e gli alti facendo due filtri a campana
      nell' altro l'equalizzazione opposta ed ho bilanciato i volumi
      nell' ascolto in è mono diverso a secondo come metto i pan
      posso sentire il suono senza media e alti oppure con medi e alti boostati!
      non sò di aver fatto le operazioni giusti
      spero di essermi spiegato bene
      Ignoro come si comportano I panpot del tuo software, se stai panpottando un canale stereo ci possono essere già per questo delle cancellazioni o sovrapposizioni di fase
      in soldoni: solo spostando il panpot da un lato potresti già aver modificato il suono
      se poi applichi le equalizzazioni che hai indicato andrai quasi sicuramente ad avere modifiche dovute alla fase, specie se riporti verso il centro, e quindi sommi, I due suoni
      detto questo, non vedo dove possa stare la differenza se modifichi in un modo il canale sinistro Ed in un altro il destro, e non viceversa
      ripeto, ignoro come si comporta il panpot del software che utilizzi.
      però stai tentando di pannare un suono stereofonico, cioè che ha due impostazioni diverse per L/R. potrebbe essere che queste impostazioni siano solo una diversa impostazione del pan degli oscillatori, e che magari questi abbiano un detune particolare, come può darsi che ci siano effetti diversi o un chorus stereo, ci sono molte possibilità. a seconda di come si chiude il panpot, potresti perdere metà segnale, come potresti sommare L ed R, e quindi, se ci sono differenze importanti di effettistica, o magari proprio effetti in controfase tra i due canali, potresti perdere pezzi di segnale, l'effetto stesso o avere comunque modifiche dovute alla fase. non è che questa cosa sia sbagliata in assoluto, solo devi renderti conto che c'è.
      se poi modifichi ulteriormente i due canali con effetti ed equalizzazione, al momento di richiudere i panpot potresti avere le stesse problematiche, dovute questa volta alla somma dei due canali di synt diversamente effettuati/equalizzati.
      anche questo non è un male assoluto. non vedo perché, dopo esserti preso tanto la pena di aprire il tutto dovresti richiuderlo, ma comunque, per quel che vale, la cosa si riduce ad una perdita più o meno marcata di monocompatibilità.
      secondo me, l'impostazione più corretta sarebbe, o eliminare qualsiasi forma di stereoizzazione del segnale in partenza, e poi puoi duplicare tranquillamente, oppure sdoppiare l'uscita in due canali mono L/R e lavorare singolarmente sui due.
      questo in astratto, poi credo che ogni suono sia diverso da un altro, ai fini del trattamento.
      Che software usi? Xkè per esempio il pan di Logic su un canale stereo non è un vero pan.
      Ad ogni modo IMHO non esiste una via corretta ed una sbagliata in assoluto. Devi giudicare tu con le tuo orecchie se l'intervento che fai ti porta a ciò che vuoi ottenere o no, se è migliorativo o peggiorativo nel tuo mix.
      Io comunque per creare un effetto (che in genere si fa con un doppio mono L-R) doppia traccia L-R in primis lavorerei sull'esecuzione e non sull'eq (che potrebbe essere un accorgimento in più ma non la base per creare questo effetto).
      Fai una ricera sull'effetto haas e magariinvece di copiare la traccia fai due esecuzioni della parte. ;)
      ...si chiama Mix e non Fix
      il pan del sequencer ableton come funziona?
      e che difference ci sono rispetto agli altri sequencer?
      conosco quel metodo hass,
      mi stai dicendo che un file stereo devo passarlo in mono e quindi ho un file dual mono e poi devo ritardare una traccia?

      il titolo della discussione è complementare , a questo punto vorrei sapere quando utilizzare
      l'equalizzazione complementare dove e come.
      sostanzialmente dove e come ti pare. non esistono regole codificate
      se il risultato ti piace, funziona, altrimenti no.
      le varie possibilità di allargamento stereofonico ti sono state illustrate, con pro e contro di ciascuna, per esteso. ora applica e prova