File wave o midi?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      File wave o midi?

      Ciao a tutti..
      Sono un giovanissimo appassionato della musica ed oggi mi è sorto un dubbio su una mancanza di conoscenza, vi spiego.
      Mixaggio e mastering si può fare da solamente un file wave oppure devo mandare tutte midi?
      Se non si potesse fare con il file wave come risolvo? In poche parole, devo inviare il mio progetto ad un mio compagno e lui si occuperà di mix e mastering
      Mixaggio lo fai con una serie di tracce, midi o wave che siano, il mastering è il passaggio successivo dopo che hai esportato il mix in un unico file stereo. Ti consiglio di Googlare un po che le risposte le trovi, e di tornare quando hai domande un po più specifiche. Questi sono concetti base...
      Immagino (correggimi se sbaglio) che tu abbia un progetto che hai registrato e prodotto, composto da varie tracce (wave e midi) e tu debba passarlo al tuo collega che si occuperà del mix.

      La pratica comune (e il buonsenso) vuole che le due fasi vengano tenute distinte: il mix inizia quando finisce la registrazione, perciò prima di essere inviate alla fase successiva tutte le tracce vengono prima pulite da tutti gli elementi e i file non necessari, poi consolidate in formato audio wave, tutte devono partire da zero, dopodiché e si consegnano a chi si occuperà del mix insieme ad una tracklist dettagliata e, quando necessario (cioè sempre), una serie di annotazioni.

      Se si tratta di trasferire cross-platform (es. registro su Cubase e mixo su Pro-Tools) il consolidamento non si fa solo per motivi di buonsenso, ma diventa proprio necessario.

      Se invece siete sulla stessa piattaforma potreste al limite decidere di passarvi tra di voi il progetto "as is". Ovviamente dopo aver avuto cura di eliminare tutto il materiale e i file non necessari, posto che il ricevente abbia lo stesso corredo di chi manda (gli stessi VSTi a bordo). Così chi mixa può aprire il progetto ed intervenire ulteriormente sul materiale da trattare.

      E' una pratica che non ti consiglio e che non è molto diffusa perché può facilmente diventare caotica, ma ognuno si regola come si trova meglio.

      Lat.
      Grazie a tutti.. mi sto facendo un idea molto più chiara.. Lattugo ci hai preso in pieno.. noi 'lavoriamo' sulla stessa piattaforma.
      Hai dei consigli su come possa io passargli il tutto? Perché sennò dovrei passare tutti vst,suoni che lui non ha e diventerebbe abbastanza caotico (come dici ru)

      Desa wrote:

      Grazie a tutti.. mi sto facendo un idea molto più chiara.. Lattugo ci hai preso in pieno.. noi 'lavoriamo' sulla stessa piattaforma.
      Hai dei consigli su come possa io passargli il tutto? Perché sennò dovrei passare tutti vst,suoni che lui non ha e diventerebbe abbastanza caotico (come dici ru)


      In questo caso, il consolidamento è una necessità.

      Esporta tutte le singole tracce in audio, partendo da zero, nominandole secondo una modalità condivisa tra voi due.

      Aggiungi un file con tutte le annotazioni necessarie e passagli i file.

      Lat.

      Lattugo wrote:

      Immagino (correggimi se sbaglio) che tu abbia un progetto che hai registrato e prodotto, composto da varie tracce (wave e midi) e tu debba passarlo al tuo collega che si occuperà del mix.

      La pratica comune (e il buonsenso) vuole che le due fasi vengano tenute distinte: il mix inizia quando finisce la registrazione, perciò prima di essere inviate alla fase successiva tutte le tracce vengono prima pulite da tutti gli elementi e i file non necessari, poi consolidate in formato audio wave, tutte devono partire da zero, dopodiché e si consegnano a chi si occuperà del mix insieme ad una tracklist dettagliata e, quando necessario (cioè sempre), una serie di annotazioni.

      Però, se si mixa da solo o anche se vuole andare al mix con una direzione già più o meno definita, man mano che aggiunge tracce non è detto che non si possa fare il mix anche durante la registrazione, se non la composizione.
      Personalmente, se non riesco ad ottenere un buon sound già durante la fase di arrangiamento, il progetto mi viene a noia e lo cestino.

      Riguardo alla questione del midi il mio consiglio è di conservare sempre, finché il brano non è masterizzato, i file midi se si vuole modificare un qualsiasi dettaglio di quelle tracce.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...

      MrRed wrote:



      Riguardo alla questione del midi il mio consiglio è di conservare sempre, finché il brano non è masterizzato, i file midi se si vuole modificare un qualsiasi dettaglio di quelle tracce.


      Ovviamente ognuno ha il proprio workflow, in molti casi le opzioni possono essere molteplici.

      Su questo punto specifico io personalmente (che amo tenere separate le fasi) quando decido che le tracce midi sono definitive le stampo in wave, e salvo il progetto con un suffisso "midifinal_v1" o una roba del genere.
      Dopodiché rimuovo tutte le tracce midi ed i relativi VSTi.
      Questo mi consente anche di liberare e destinare al mix una quantità notevole di risorse che altrimenti sarebbero inutilmente impegnate per gestire VSTi non più attivi nel progetto.

      Se successivamente dovessi modificare una traccia midi per qualsiasi motivo, riaprirei il progetto "midifinal_v1", lo modifico, esporto la traccia modificata e lo salvo come v2.
      E se invece io dovessi passare un progetto da fl studio a Cubase? Perdonate la mia ignoranza ma sono solo 2 settimana che ho comprato FL, prima smanettavo solo con la versione demo. Come posso passare dei suoni presi/creati con delle VST e con tutti gli effetti; Gross Beat, reverb, delay bank ecc ecc ? Il mio amico dice che gli devo passare i file wave di questi suoni ma non sono capace perche se lo faccio perdo tutti gli effetti... Potreste scrivere in maniera piu semplice possibile? Aiutate un novizio ! ahah Grazie a tutti :)