Mixare ITB attraverso Compressore HW

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      andrea9875 ha scritto:

      teetoleevio ha scritto:

      Ovvio, bisogna sbattersi non poco per imparare ad usarlo secondo me wrappandolo

      cosa vuol dire "wrappare"?


      OK. Nebula nasce come plugin unico, in cui puoi caricare "solo" un'istanza / banda ad esempio di EQ.
      Vuoi un Neve 1073 completo? Devi accendere, in insert, tre istanze di Nebula; quattro se vuoi anche il filtro HPF.

      Un Nebula carica solo UN programma. Punto. Quindi una banda di eq, un singolo compressore, un singolo nastro, una singola console.

      Il punto base è che ogni libreria di plugin non offre solo tutte le bande "normali", magari in HQ high quality, e/o a più gradi di armoniche campionate (kernel), ma anche al 99% una versione "light" della banda completa, senza distorsione armonica. Quindi magari del Neve 1073, a seconda di chi produce la libreria, hai non solo 3 bande più l'HPF, ma tipo 12 programmi.

      Se moltiplichi quindi il numero dei program per tutte le librerie che hai, dopo un po' hai CENTINAIA di program.

      Ogni volta che accendi Nebula, questo fa lo scan, scandisce tutti i program.

      Se hai due o tre librerie nessun problema.

      Se hai duecento librerie, anche se hai un SSD, ci mette un sacco di tempo.
      Se vuoi aggiungere un'altra banda di EQ, riparti da capo, e ci metti un sacco di tempo.


      Da qui la scorciatoia: Nebula Setups 2 che ti consente di salvare a tuo piacimento SOLO QUELLO CHE TI SERVE IN UNA DETERMINATA LIBRERIA. Esempio. Vuoi tutti gli Eq Neve, anche se diversi e provenienti da più librerie diverse?

      Usi Setups 2 che ti salva una versione personalizzata:
      a) delle librerie che vuoi, una, dieci, o mille. Solo SSL 4000. Solo i Neve. Solo i compressori ottici...
      b) una skin personalizzata
      c) il relativo file .xml che ti permette di personalizzare la libreria come vuoi, esempio aumentare la latenza, o giocare - cosa che io non faccio - con altri parametri
      d) salvare della stessa istanza personalizzata di Nebula, in un colpo solo:

      * la versione .vst
      * la versione .aax (se hai Nebula Server, no se hai la Pro)
      * la versione .component AU se imposti il parametro MAGIC
      / solo per Mac-Logic o compatibili AU.

      Una volta che hai la versione personalizzata della libreria, questa viene caricata in maniera estremamente più rapida rispetto a Nebula normale, perchè attiva SOLO LA LIBRERIA CHE TI SERVE. Dieci program anziché tremila.


      Quindi magari hai un .vst solo per EQ SSL 4K Black, un altro .vst solo per compressore Neve 2254, e via così.
      Carichi solo il plugin che ti serve.

      A questo punto puoi anche "wrappare", ossia caricare il .vst anche nelle vecchie versioni di ProTùlz con Fxspansion.
      Oppure, magari con BlueCat Patchwork o Agent, o Nomad Factory Magma, caricare il .vst o l'AU creandoti una catena di bande. E in un colpo solo hai
      TUTTO l'eq a 4-5 bande. MULTI ISTANZA. Quando parlo di "wrappare" mi riferivo a questo. Ossia a usare il plugin "ridotto", nella sola libreria rapida che ti interessa, all'interno di un "wrapper", ossia un plugin che ti permete di caricare più istanze. E salvare il preset. E mappare i controlli anche con un controller hardware... eccetera...


      Con gain individuale e in cascata o in parallelo. Che è quello che avrebbe dovuto fare Nebula 4 da anni, e che probabilmente non verrà mai fatto perchè metterebbe in concorrenza diretta Nebula 4 con i plugin Aqua, e voglio vedere a stretta comparazione gli EQ di TimP o AlexB con gli Aqua.
      Provate e giudicate voi.

      Il punto base è che Nebula è un software molto complicato, non è algoritmico.
      Probabilmente, visto che sono passati molti anni, potrebbe essere quanto meno auspicabile una ripulitura o una razionalizzazione del codice, magari anche limitando la qualità a 3 kernel, che secondo me sono molto più che sufficienti per sverniciare qualsiasi plugin algoritmico, e in questo modo permettere di aprire più istanze.

      Detto questo, con un computer recente, dove per recente intendo un computer degli ultimi 3-4 anni, è assolutamente possibile aprire 4 o 5 istanze esempio di GML 8200 completo. Stereo.
      E quale studio al mondo può permettersi 5 GML? o 5 Neve 33102 stereo = 10 x 5.000 dollari cadauno? Solo per gli EQ?
      Oppure tranquillmente 10-20 istanze di compressore?

      Io Nebula lo vedo così. Un qualcosa di estremamente simile all'hardware, da usare con parsimonia come se avessi una patchbay in analogico.

      E alla peggio (e per me è un pregio, non un difetto) bounci la traccia in audio. E vai avanti col mix o la produzione.
      Come si faceva dieci-quindici anni fa. Poche scelte forti e convinte.
      Nessuno studio al mondo ha 24 Neve 31102. Forse uno o due.

      Se non ti basta, non è colpa di Nebula, che non sarà mai certamente come un sistema UAD che costa dieci volte tanto.

      Per chi non l'ha provato... è inutile speculare sul nulla. Provalo.

      Eh, devi avere un po' di voglia. Certo che è facile lamentarsi a priori di un software da 200 Euro che non hai mai provato, e di cui leggi molte critiche. Ma che non hai mai provato....

      Molto più difficile ammettere che una macchina hardware che hai pagato 5000 euro magari non è come ti aspettavi...

      Purtroppo questo è il recording.

      C'est la vie...

      C'è la realtà, c'è l'esperienza personale - e ognuno ha le proprie idee - e c'è Gearslutz. :D


      Opinioni personali.

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      Aggiungo anche che il processo descritto non è così difficile.
      Ci metti una sera per fare i program con Nebula Setups e un paio di giorni per crearti le multi-istanze.
      Se sai smanettare un po', ne vale assolutamente la pena.
      E poi senz'altro le ultime versioni di Nebula sono ben stabili.
      Ovvio che non è come aprire un qualsiasi plugin.
      Io però arrivo dall'Atari di 25 anni fa. Quindi per il Suono faccio tutto quello che è possibile.
      Altri preferiscono la pappa pronta.
      E anche questo è legittimo.
      Ognuno deve potere fare quello che crede essere il meglio per sé.
      Ognuno ha il proprio flusso di lavoro e le proprie idee. :D

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      grazie del chiarimento :thumbup: credo che come altre persone qui sul forum sono molto combattuto tra la voglia di provare questi plug così diversi dagli altri e la paura di passare le nottate (avendo tempo la notte....) a diventar matti...penso che aspetterò di avere un momento di "tregua", prima poi arriverà...intanto seguo con interesse le vostre discussioni!
      Attenzione però che Setups non è attualmente compatibile con Nebula 4. Si può usare soltanto con Nebula 3. E' una funzionalità promessa da lungo tempo, e di recente (seguo costantemente i thread su gearslutz che parlano di Nebula, e dove il 'boss' di Acustica spesso interviene) è stato nuovamente promesso che entro la fine dell'anno Nebula 4 avrà sostanzialmente, incorporate e senza bisogno di acquistare nulla di extra, le funzionalità di "Nebula Setups" (programma che comunque ad oggi gira solo su Nebula 3, e si paga extra).
      Io spero che stavolta mantengano perché è una funzione che offre davvero molti vantaggi. Certo, appunto il problema è la competizione con gli Acqua, ma in ogni caso l'avere un EQ completo multi-banda di uno sviluppatore di terze parti come Alex o TimP su una singola istanza di eq di Nebula non dipenderà dalla funzione Setups, e non verrà automaticamente di conseguenza... In altre parole: forse Nebula integrerà "Setups" a breve, ma non avremo comunque un Surge tre bande in unica istanza (quello che attualmente alcuni realizzano con Nyrv Agent, e che continuerà ad essere possibile solo così).
      Cosa ci vorrà per avere una libreria intera di Alex o Tim in singola istanza non lo so, ma da quanto ho capito essenzialmente un accordo economico tra Acustica e sviluppatori di terze parti. La tecnologia per farlo già ci sarebbe: un "Acqua" è proprio un multi-Nebula. Quindi si può fare, manca altro (forse anche la volontà di raggiungerlo, l'accordo, non saprei...)

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “gobbetto” ().

      Oggi sono riuscito a scaricare tutto quello che c'è da scaricare free :thumbup:
      Il problema alla fine è che la Dashboard del sito non è compatibile con Safari....Con Firefox tutto ok.
      Se si costruisse la casa della felicità, la stanza più grande sarebbe la sala d'attesa.
      L eterno dilemma itb Vs. Hardware. Le eterne domande quel plugin lo usano tutti i grandissimi. Ma tutti chi? Tutti quelli di un forum? Nella mia esperienza avendo provato per molti anni analogico e digitale sono arrivato a una conclusione. Un plugin virtuale di alto livello a paragone con un hardware di alto livello il plugin perde. Ma un plugin virtuale di alto livello a paragone con un hardware mediocre stravince il plugin virtuale.

      Ste74 ha scritto:

      Mi sta salendo la malsana idea di cominciare a mixare attraverso un Comp HW...
      Lavoro completamente ITB, ma é da un pó che vorrei aggiungere quel qualcosa in piú... ho letto molti articoli e visto molti video di gente che lo fa da anni con ottimi risultati e devo dire che la cosa mi attizza parecchio...
      Che ne pensate? Pro? Contro?
      Ho provato a spulciare il forum, ma non ho trovato granché in merito.
      Il budget é di circa 1000 Euri, quindi pensavo ad un Elysia xpressor, un JDK Audio R22,... oppure?
      Dite che faccio una minchiata oppure avrebbe un suo perché ?


      Personalmente, le volte che uso un compressore su un master bus è solo per verificare l'equilibrio del mix come verrebbe ipoteticamente modificato in fase di mastering. Questo, sia quando la fase di finalizzazione la devo svolgere poi io, sia quando la invio da altre parti. Controllo più che altro come si comportano gli ambienti e la posizione nello spettro 3d sonoro degli strumenti. Quindi sostanzialmente faccio questo quando ho dei dubbi. Ma non per trarne benefici. Sia quando mixo in studio da me Otb, sia quando lavoro Itb per altri. Ma questa operazione la fai tranquillamente con un compressore da bus in versione plugin ben progettato
      Io per avere qualcosa in più, non conoscendo la tua catena di lavoro (quindi ipotizzo), investirei in altro, o meglio ancora, metterei via soldi, magari altri mille euro e guarderei il mercato dell'usato. Una scatola di somma in futuro ad esempio, dei bei convertitori, un bel preamplificatore, dei monitor per un ascolto equilibrato (se gia non li possiedi) o anche scheda dsp e plugin ben selezionati.
      Elysia xpressor è molto trasparente. Non ne trai un giovamento sonoro che cambia il tuo mix. Non aggiungi distorsioni armoniche come altri compressori da bus ben più costosi. Il tuo lavoro deve già suonare bene all'interno della tua daw, senza esser condizionato da un compressore sul bus, altrimenti i problemi sono a monte e non li risolvi sicuramente inserendo un outboard a fine mix.
      Io non ti consiglio questa spesa.

      I miei due cent ;)

      Francesco
      www.rivieraprojectstudio.com

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “iFra” ().

      Appena scoperto su gearslutz. Non c'entra granché con il thread, ma visto che si è finito per parlare molto di Acustica mi pare una segnalazione veramente non male...

      Se comprate, ad es su ita.zinio.com, un numero di "Computer Music" (versione digitale solo lettura online), per 4 euro e 50 avete in regalo una settantina tra plugin ed effetti VST, di solito versioni ridotte di plugin anche 'importanti'. Ogni numero successivo della rivista aggiunge un nuovo plugin, e se acquistate l'ultimo numero avete in omaggio il plugin collegato a quel numero della rivista più tutti i precedenti, rilasciati sino ad allora. Non occorre fare l'abbonamento, basta comprare l'ultimo numero.
      Tra i plugin in omaggio c'è l'EQ Pink di Acustica Audio. E' una versione completa dell'EQ: versione 'ridotta' solo in quanto Pink è un channel strip, mentre il 'Pink CM' incluso in questa release è soltanto l'EQ (ma include anche il pre, molto bello).
      Lo sto provando adesso, e mi sembra uno dei migliori EQ Acqua (direi che è il mio preferito tra tutti quelli che ho provato).
      La maggior parte degli altri plug in regalo sono pure molto interessanti, veramente un affare per 4 euro e 50...
      Una volta comprata la rivista digitale i plugin a corredo si scaricano da qui: filesilo.co.uk/computer-music-182/
      (a pag. 5 della rivista trovate le istruzioni)

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “gobbetto” ().

      Riapro il thread per dirvi che vi odio :D
      Mi stanno scadendo i trial di un paio di plugin Acqua e adesso non riesco piú a farne a meno...
      Specialmente il Diamond color eq, sviluppato in collaborazione con Pretolesi...mi tocca assolutamente comprarlo, perché lo uso ovunque...
      Ed il Purple M-5 ? niente a che vedere con altre emulazioni Pultec che ho provato...
      Sul basso é spettacolare.
      Non oso immaginare quando proveró Ebony ed Amethyst3
      Insomma, dovró mettere mano al portafogli.

      Volevo ringraziare chi ha rotto le balle ed ha insistito nel consigliare di provare questi plugin (per adesso non ho provato Nebula, sicuramente lo faró in futuro). Come temevo, mi si é aperto un mondo...tacci vostra :D
      Se si costruisse la casa della felicità, la stanza più grande sarebbe la sala d'attesa.
      eh sì, la differenza c'è davvero... anche io ho Diamond, veramente bello, forse con un sound molto incisivo e caratteristico, quindi non sempre adatto a tutto... ma bello..
      Dovresti sentire però gli hi shelf di ELC24 e i 400 Hz di Surge (Tim Petherick) :D


      Un po' più in topic: le ultime versioni da poco uscite di LA3A ed U76 di Tim Petherick sono spettacolari, i migliori compressori che abbia mai provato. E a proposito di compressori per mastering, è da poco uscita la versione 3 di Ivory, e ne parlano benissimo.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “gobbetto” ().