Loudness Metering e Normal Metering Scales,Differenze,chiarimenti e dubbi

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Loudness Metering e Normal Metering Scales,Differenze,chiarimenti e dubbi

      Ciao ragazzi,

      Volevo chiedervi una delucidazione,ma la sostanziale differenza tra la misurazione in LUFS e in dbfs Rms qual è?

      Vedo che nei metering di nuova generazione c'è questa possibilità di scegliere in che scala lavorare,tra Loudness metering o Normal Metering Scales ho provato a misurare vari brani riprodotti da youtube

      Ho registrato 3 brani e ho misurato il ivello di ogni brano con il metering di fab-filter,io arrivo dalla versione 1 ma con la versione 2 che ho acquistato questo mese dopo un bel paio di recensioni positive e prove varie penso che sia uno degli acquisiti più appaganti che abbia mai fatto

      Ma detto ciò e tornando a noi,hai a disposizione una vasta quantità di scale,ora io ho misurato sia con la scala in LUFS (Loudness metering) che con la classica scala in dbfs rms (Normal Metering Scales) che nel plug in è nominata -48,ho notato che in tutti i brani se misuro in LUFS ho 2 db in meno di differenza rispetto l'altra scala,com'è è possibile?

      vi lascio il link al manuale pagine da 15 a 19 c'è la spiegazione dei metering fabfilter.com/help/ffprol2-manual.pdf

      C'è quindi differenza tra la scala LUFS (loudness metering) e dbfs rms o 48 db come è menzionata nel plug in?

      Se un brano mi sta misurando - 13 LUFS con un loudness metering,misurandolo con una scala facente parte della categoria Normal metering scales dovrebbe corrispondere a - 13 dbfs rms?

      Ho fatto anche una prova con una sinusoide da 1khz e le 2 scale mi misuravano lo stesso livello,la LUFS utilizza gli stessi algoritmi di misurazione rispetto le altre scale "normali" o mi sto solo facendo delle idee sbagliate? ?(

      Grazie a tutti :thumbsup:
      In Normal misura il livello in maniera classica, considerando solo il livello istantaneo; in Loudness, invece, considera il livello medio nel tempo, tenendo conto, quindi, anche della compressione di dinamica che è stata applicata. In Loudness, quindi, a parità di livello di picco, se il segnale è stato compresso indica un livello più alto.
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4
      Si diciamo che ora mi è un po più chiaro il concetto a grandi linee

      @Datman in verità se noti anche in foto il livello in Lufs risulta più basso di un db circa rispetto il livello misurato con un meter classico come quello a destra che mi misura in dbfs rms,nel Lufs meter ho utilizzato l'opzione short term

      @DBarbarulo per il resto (LUFS) ho capito benissimo ;)

      Quindi la misurazione di un brano in dbfs rms fatta con una normal scale o fatta in lufs con opzione short term o momentary dovrebbe corrispondere ed essere uguale e posso fare affidamento su entrambe le letture

      mentre se ad esempio voglio o mi interessa avere la media dell'intero brano perchè magari so che è destinato a youtube mi converrà leggere il valore in LUFS con opzione long term e mi so regolare di conseguenza,secondo voi verrà definitivamente abbandonata la lettura con le normali scale?
      Immagini
      • lufs vs rms.jpg

        506.4 kB, 2,856×900, scaricati 11 volte

      Sierraoscar86 ha scritto:

      Si diciamo che ora mi è un po più chiaro il concetto a grandi linee

      @Datman in verità se noti anche in foto il livello in Lufs risulta più basso di un db circa rispetto il livello misurato con un meter classico come quello a destra che mi misura in dbfs rms,nel Lufs meter ho utilizzato l'opzione short term

      @DBarbarulo per il resto (LUFS) ho capito benissimo ;)

      Quindi la misurazione di un brano in dbfs rms fatta con una normal scale o fatta in lufs con opzione short term o momentary dovrebbe corrispondere ed essere uguale e posso fare affidamento su entrambe le letture

      mentre se ad esempio voglio o mi interessa avere la media dell'intero brano perchè magari so che è destinato a youtube mi converrà leggere il valore in LUFS con opzione long term e mi so regolare di conseguenza,secondo voi verrà definitivamente abbandonata la lettura con le normali scale?


      Partendo dal presupposto che il tuo orecchio non ha una risposta piatta allo spettro di frequenza udibile ti do un approccio terra-terra:

      RMS = Valore medio del tuo segnale e quindi di conseguenza energia elettrica del tuo segnale
      LUFS = Loudness Unit = volume percepito realmente dal tuo orecchio

      Un brano con molte basse e poche alte avrà un valore RMS elevato ma il tuo orecchio lo percepirà meno forte di un brano con un valore RMS più basso ma una equalizzazione più conforme alla percezione del tuo orecchio.
      Ti lascio qualche link per approfondire e farti un'idea più precisa.

      mirkoperri.com/?p=1203
      productionadvice.co.uk/lufs-dbfs-rms/

      Sierraoscar86 ha scritto:

      Se noti anche in foto, il livello in Lufs risulta più basso di un db circa rispetto al livello misurato con un meter classico come quello a destra che mi misura in dbfs rms. Nel Lufs meter ho utilizzato l'opzione short term.
      RMS significa Root Mean Square, cioè radice quadrata del valore quadratico medio. E' il valore efficace, cioè quella tensione continua che produrrebbe gli stessi effetti termici, quindi la stessa potenza, di quel segnale su una data resistenza. Il valore efficace si può definire già su un singolo periodo del segnale, quindi anche su un picco di 100mS che capiti una sola volta in tutto il brano. Per definire quanto un brano suoni forte, invece, bisogna andare a vedere quanto ricorre quel picco: se è presente molto spesso, il livello sonoro percepito è più forte e il livello medio aumenta.
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4
      @CortiHouseStudio grazie delle dritte e interessantissimi quei link che hai postato,sopratutto l'ottima spiegazione del blogger mirko

      @Datman ok grazie anche dell'ultimo tuo intervento,anche se l'ho dovuto rileggere un po di volte per metabolizzare l'informazione essendo un concetto molto tecnico e teorico :D

      Ma ora vi chiedo,a questo punto durante un mix ha senso tenere in considerazione tutti e 2 i tipi di misure?
      sia ad esempio una normal scale che una loudness scale come la LUFS? voi in che casi usate una rispetto ad un altra??
      la LUFS la tenete solo sul master ad esempio o durante tutto il mix?


      Altro quesito che mi son posto,ma quindi come ci si comporta nel caso che si ha la necessità di esportare 2 tipi di master,uno destinato all'uso di youtube e uno magari solo per l'ascolto su cd?

      mettiamo che ho chiuso il mio Mix a - 14 LUFS (forse gli ho lasciato poca headroom a sto mix :D ma teniamolo per l'esempio) e durante la fase di Mastering matcho i valori di output dei vari processori che utilizzo all'interno della mia catena per far rimanere il valore dei LUFS sempre li attorno sapendo che il valore standard di riferimento per youtube è -13/-14 LUFS,imposto i valori del limiter,il gain non lo tocco perchè ho già un buon livello e non voglio superare i - 14 LUFS,imposto l'output a - 0,1 db come consiglia anche la stessa casa madre (processo spiegato nei video tutorial della fabfilter),scelgo l'oversampling ed imposto il dither ealla fine esporto il mio Master

      Ora però ho bisogno di un Master per l'ascolto su cd,mettiamo che voglio arrivare a -9 LUFS (anche il FF L2 limiter ha un set di scala fissato su quel valore),alzerò a quel punto semplicemente il gain del limiter per raggiungere i -9 LUFS?
      è un operazione corretta o è meglio raggiungere quel valore in altri modi??
      il concetto è esatto. Per alzare il livello ci sono molte opzioni, una è quella di spingere sul limiter. L'importante è che tieni accese le orecchie e prescindendo dai numeri rilevati dagli strumenti tieni sotto controllo come suona il tuo master.
      se vendete il database mi incazzo.
      8o



      questo è l'effetto della normalizzazione di youtube su due files uno compresso e uno no. La differenza, appunto, è che la riduzione avviene sul gain in base alla valutazione LuFs. Quindi, come dicevo, non è peregrina l'idea di generare una versione calibrata per youtube e una più compressa per il CD che, come dicevo, continuerà ad essere paragonato con altri CD che continuano ad essere compressi.

      Ripeto: Valutazione e Normalizzazione basata su misura LuFs, azione di gain in +-X dBFs...

      Spero adesso sia più chiaro.

      DB
      se vendete il database mi incazzo.
      @DBarbarulo ok era come immaginavo discorso limiter :thumbsup:

      Invece non capisco una cosa,questo week ho misurato vari livelli da youtube,facendo entrare il segnale nella mia daw e misurando i Lufs con il limiter della fabfilter,la versione 2 che appunto come dicevo ha i meter con misurazione loudness,ed ho riscontrato che molti pezzi si aggirano intorno ai -13 LUFS e in certi punti -11/-12 LUFS,chiaramente ho misurato in modalità short, non integrated,dovrei ascoltare interamente il pezzo,e misurare l'intero segnale nel tempo,ma aldilà di questo ho notato dei valori strani di brani anche datati,ed anche un mio vecchio pezzo pubblicato su youtube 6 anni fa,e misura dai -6/-7 LUFS (che è il livello del master che mi ha consegnato all'epoca il sound engineer),comè possibile?

      Nel senso non mi spiego questa cosa,non dovrebbero al giorno d'oggi suonare tutti i pezzi intorno ai -14 LUFS piu o meno sul tubo?

      forse suona così forte perchè nel 2012 il brano non aveva subito le normalizzazioni odierne?ed è stato importato a quel livello,non so da quanto youtube effettui queste normalizzazioni,per quello chiedo a voi

      Inoltre ho misurato il livello dello stesso pezzo e di altri anche su piattaforme tipo shazam,itunes,beatport,amazon e i livelli in LUFS son più o meno sempre vicini ad un livello CD,sapete se queste piattaforme usano la politica di youtube,o sono lontane da questi valori?

      In teoria se masterizzo un pezzo che mi misura alla fine -8 LUFS totali,quindi misurati con scala integrate,quando lo andrò a caricare su youtube il livello sarà compresso di 6 db per arrivare ai - 14 LUFS giusto?ho capito bene?
      il processo di normalizzazione è in corso data la mole di milioni di cose da trattare ha un suo iter temporale. Il sistema di lettura è integrato, non momentaneo, quindi analizza la media di tutta l'esecuzione altrimenti sarebbe troppo complesso da gestire. Quindi è del tutto normale che ci siano parti che suonano >di -14 e parti >di -14. Fai anche attenzione al fatto che l'operazione di gain è sul playback ma non viene alterato il file sorgente. Se scarichi l'audio allegato lo misurerai con il valore a cui è stato caricato.

      Edit:
      itunes radio normalizza, lo store no. Beatport pure credo normalizzi il player ma lo store no.
      se vendete il database mi incazzo.
      Ah ecco ok,svelato l'arcano,difatti ho avuto modo di constatare differenze tra le produzioni pubblicate negli ultimi 2 anni e quelle un po più vecchiotte,invece per quanto riguarda il sistema di lettura immaginavo si riferissero appunto all'integrato

      Si poi per quanto riguarda l'audio sorgente si avevo notato che è "originale" diciamo e che quindi l'operazione di gain è riferita solo al playback,perfetto

      questione itunes e beatport ok non lo sapevo,ora lo sò grazie 1000 barba :thumbsup: