Registrare con Home studio e Mixare in casa discografica?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Non so quali siano i cavi di cui parli, ma ti direi di prendere cavi che costino da 0,70 a 1,00 € al metro (per singolo canale bilanciato o sbilanciato), a cui aggiungere un costo che varia tra 1,50 a 2,50 € per connettore (e ogni cavo ne ha due).
      Tasker e Klotz sono marche che dovresti trovare a prezzi accessibili e che hanno una buona qualità.

      Sinceramente, a meno di non avere attrezzatura (e stanza) di ben altro livello (e allora forse, e sottolineo forse, può valerne la pena), penso non abbia senso spendere molto in cavi. Al più può aver senso fare un po' di attenzione sui cavi per chitarra (qui lascio la parola ai chitarristi, ma se metti un buffer a inizio catena...).

      Io uso praticamente solo cavi autocostruiti, per la maggior parte Tasker. Ho dei cavi della Belden (che costano qualcosa in più) per i monitor (su un paio di SC208 ci può stare), ma per il resto...

      Se ti servono cavi per solo 90 € non so quanto ti convenga, ma se hai un po' di manualità può essere una buona idea valutare l'acquisto di uno stagnatore economico...
      Il rispetto si costruisce solo insieme.

      sin night ha scritto:

      Registrare con Home studio e Mixare in casa discografica? - Pagina 2 - Mixaggio e mastering - Homestudioitalia | Il forum italiano di home recording e strumenti musicali[/url]']Non so quali siano i cavi di cui parli, ma ti direi di prendere cavi che costino da 0,70 a 1,00 € al metro (per singolo canale bilanciato o sbilanciato), a cui aggiungere un costo che varia tra 1,50 a 2,50 € per connettore (e ogni cavo ne ha due).
      Tasker e Klotz sono marche che dovresti trovare a prezzi accessibili e che hanno una buona qualità.

      Sinceramente, a meno di non avere attrezzatura (e stanza) di ben altro livello (e allora forse, e sottolineo forse, può valerne la pena), penso non abbia senso spendere molto in cavi. Al più può aver senso fare un po' di attenzione sui cavi per chitarra (qui lascio la parola ai chitarristi, ma se metti un buffer a inizio catena...).

      Io uso praticamente solo cavi autocostruiti, per la maggior parte Tasker. Ho dei cavi della Belden (che costano qualcosa in più) per i monitor (su un paio di SC208 ci può stare), ma per il resto...

      Se ti servono cavi per solo 90 € non so quanto ti convenga, ma se hai un po' di manualità può essere una buona idea valutare l'acquisto di uno stagnatore economico...


      Sto acquistando attrezzatura di discreto livello, comunque preferisco i cavi fatti. Non ho un saldatore a stagno. Cmq i cavi che costano poco in genere sono economici e magari non adatti allo scopo che servono a me. Preferisco spendere ma avere un prodotto quanto più possibile compatibile con la mia aspettativa, anziché cavi costruttivamente diversi e magari non adatti a quello che io voglio ottenere. Non scherzo, voglio far uscire un bel suono dalle mie registrazioni. E tutti i componenti hanno la loro importanza, anche se costano. Non mi accontento. E' meglio!

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Warmuser” ().

      A mio avviso, per le HS-7 un cavo tipo quelli prodotti da Tasker è più che sufficiente, io l'ho usato con le HS50 (serie precedente, cono da 5") e non è mai stato un fattore limitante.

      Il Belden l'ho usato per le SC-208 (quando le acquistai alcuni anni fa, di listino una coppia costava intorno ai 1400€...) e fu una scelta tutto fuorché scientifica: chiesi in negozio del cavo al metro che fosse un po' più buono rispetto allo standard (ma senza per questo svenarmi) e mi venne consigliato un cavo Belden. Dato che mi servivano pochi metri di cavo, qualche euro di spesa in più valeva certamente una certa pace d'animo. Non saprei nemmeno dire se all'atto pratico quel cavo faccia una qualche differenza, era più che altro una questione di pace d'animo (visto il tipo di casse che stavo acquistando).


      Nel mio setup i cavi non hanno mai rappresentato un limite. Lasciando perdere i cavi da supermercato/bancarelle, direi che a partire dalle cifre che ho indicato nel post precedente si cade praticamente sempre in piedi.
      Nei limiti del possibile, cerco di usare i cavi con la sezione più grossa disponibile (ovviamente le spine stabiliscono dei limiti all'assemblaggio).

      Poi si possono comprare anche già fatti, costano qualcosa in più, ma finché sono pochi cavi non c'è un gran vantaggio nel farseli (e poi sono scelte personali, c'è a chi non dispiace assemblarli e chi invece preferisce impiegare diversamente il proprio tempo)... ma a mio avviso non serve spendere molto di più di quello indicato nel post precedente (prendi quei costi sui materiali, aggiungici qualche euro di ricarico perché sono cavi già pronti ed hai un prezzo di massima per un cavo perfettamente adeguato).


      Comunque, pur non essendo hi-end, il mio setup include anche dei pezzi di discreto livello, tipo MoogerFooger e pedali della Eventide: se davvero i cavi ne compromettessero le performance, puoi star sicuro che li avrei già sostituiti da un pezzo con roba migliore. ;)


      Opinioni personali, eh...
      Il rispetto si costruisce solo insieme.

      sin night ha scritto:

      Registrare con Home studio e Mixare in casa discografica? - Pagina 2 - Mixaggio e mastering - Homestudioitalia | Il forum italiano di home recording e strumenti musicali[/url]']A mio avviso, per le HS-7 un cavo tipo quelli prodotti da Tasker è più che sufficiente, io l'ho usato con le HS50 (serie precedente, cono da 5") e non è mai stato un fattore limitante.

      Il Belden l'ho usato per le SC-208 (quando le acquistai alcuni anni fa, di listino una coppia costava intorno ai 1400€...) e fu una scelta tutto fuorché scientifica: chiesi in negozio del cavo al metro che fosse un po' più buono rispetto allo standard (ma senza per questo svenarmi) e mi venne consigliato un cavo Belden. Dato che mi servivano pochi metri di cavo, qualche euro di spesa in più valeva certamente una certa pace d'animo. Non saprei nemmeno dire se all'atto pratico quel cavo faccia una qualche differenza, era più che altro una questione di pace d'animo (visto il tipo di casse che stavo acquistando).


      Nel mio setup i cavi non hanno mai rappresentato un limite. Lasciando perdere i cavi da supermercato/bancarelle, direi che a partire dalle cifre che ho indicato nel post precedente si cade praticamente sempre in piedi.
      Nei limiti del possibile, cerco di usare i cavi con la sezione più grossa disponibile (ovviamente le spine stabiliscono dei limiti all'assemblaggio).

      Poi si possono comprare anche già fatti, costano qualcosa in più, ma finché sono pochi cavi non c'è un gran vantaggio nel farseli (e poi sono scelte personali, c'è a chi non dispiace assemblarli e chi invece preferisce impiegare diversamente il proprio tempo)... ma a mio avviso non serve spendere molto di più di quello indicato nel post precedente (prendi quei costi sui materiali, aggiungici qualche euro di ricarico perché sono cavi già pronti ed hai un prezzo di massima per un cavo perfettamente adeguato).


      Comunque, pur non essendo hi-end, il mio setup include anche dei pezzi di discreto livello, tipo MoogerFooger e pedali della Eventide: se davvero i cavi ne compromettessero le performance, puoi star sicuro che li avrei già sostituiti da un pezzo con roba migliore. ;)

      Opinioni personali, eh...


      Ho preso i LyxPro Premium TRS da 1/4 + XLR Bilanciati. Una spesa buona, un po' cara per i miei gusti (ero condizionato anche un po', altrimenti 30 euro li avrei risparmiati volentieri, tanto non mi sarebbero serviti dei cavi troppo lunghi) ma non si sa mai. E comunque sono sicuro che ne sia valsa la pena!

      Sinceramente ero stufo dei cavi tipo quelli Proel da amplificatore, che oltre a fare schifo ed un sacco di rumore. Rischiano anche di rovinare l' amplificatore. Provare per credere, posseggo un ampli Ampeg da basso che non ha fatto rumore per mesi. L' ho usato con quello schifo di cavo e puff, da un giorno all' altro ha iniziato a gracchiare del rumore di fondo. Me ne sono pentito! Magari con un cavo migliore questo problema sarebbe sorto dopo qualche anno.