Somma analogica!!! Dubbio!

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Fino che sarai convinto che ti servano plugin e arnesi per raggiungere risultati, terrai in moto l'economia.
      Poi non avendo i risultati tornerai a leggere questo 3ad.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Io no.
      Ci spendo un po' di tempo su questo forum, e mi spiace quando va del tutto sprecato.
      Stai insistendo da giorni su un plugin solo perché qualcuno ti ha detto che fa i miracoli, hai intitolato il 3ad "somma analogica" probabilmente non sapendo cos'è, visto che chiedi tutt'altro.
      Abbiamo anche provato a suggerirti tecniche vere, roba che ti cambia i risultati, ma tu vuoi sapere del tuo plugin e di quella che chiami tecnica (che invece altro non è che mettere un comunissimo plugin su tutte le tracce per dare un poco di colore al suono, roba che può fare chiunque, nessun segreto insomma, e con risultati opinabili).
      E' anche normale che arrivi gente ingannata da un oggetto sbagliato, e si metta a discorrere di altro per fare ironia, il fatto che tu dia corda alla cosa, per scherzo o meno, prova che la prendi poco seriamente (anche se il 3ad l'hai aperto tu) e non sei pronto a fare le cose come si deve.
      Il mixer su cui scherzi è l'unica cosa seria e inerente all'oggetto di cui tu abbia parlato.
      Le tecniche vere, quelle che servono ad alzare il livello di un lavoro e che non tutti ti spiegano, sono l'unica cosa che hai ignorato.
      Ti auguro di trovare il plugin dei miracoli, ce ne sono decine di migliaia, buona ricerca.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Comunque, a voler essere un po' pedanti, quelli del NLS non sono gruppi ma sono fader VCA...

      Il concetto è leggermente diverso, con un VCA non si fa un submix, bensì è una sorta di "remote control collettivo" che agisce sul controllo di volume di ciascun canale assegnato al fader VCA, senza alterarne il routing (non serve fare un submix come con un gruppo!).

      Nel caso di NLS, il fader VCA agisce sul livello gain delle istanze del plugin e non sul fader del canale, ma l'idea è quella...


      L'ho sicuramente spiegato da cani, però credo fosse il caso di evidenziare la differenza.
      Il rispetto si costruisce solo insieme.
      Aggiungo pure che quoto quanto scritto da Pilloso.

      Inoltre, se devo dirla tutta, il concetto di fondo di NLS e soci (mettere un po' dello stesso "colore" su tutte le tracce) mi ha sempre lasciato un po' sul "chi va là": se un po' di colore a volte può essere utile, non è detto che lo sia sempre.
      A me spaventa un po' l'idea di applicare di default un certo tipo di elaborazione sul segnale, per quanto blanda questa elaborazione possa essere...

      Non dico che non possa funzionare per qualcuno e che magari aggiunga quello 0,5%... a me, per il MIO modo di lavorare, verosimilmente non porterebbe nessun beneficio...

      Io ho una mentalità estremamente "digitale" per quanto riguarda la daw, probabilmente per motivi generazionali (ho cominciato ad interessarmi a queste cose da ragazzino, lavorando fin da subito in digitale con la SoundBlaster e Cubasis VST... roba "colorata" rispetto a quanto disponibile ora, ma si parla pur sempre di digitale/ITB). La mentalità con cui sono cresciuto è che gli strumenti con cui lavoro non mi devono altera in alcun modo il suono se non sono io a volerlo esplicitamente, pertanto una colorazione applicata di default forse mi metterebbe un po' a disagio (indipendentemente dal fatto che suoni bene o meno e che io riesca ugualmente a gestire la situazione).

      Se voglio del colore su un suono, istanzio il plugin (o collego l'hardware) che ritengo più adatto. Ma è una valutazione che faccio in modo individuale su ciascun suono/parte, non è una cosa che riesca ad applicare di default.
      Inoltre a me non piace il "troppo colore", lo trovo "faticoso", preferisco i contrasti.
      E in ambito dance/elettronico, guai a chi mi tocca i transienti senza il mio consenso.


      Non è l'unico modo di lavorare, magari chi è abituato ad un banco molto colorato può apprezzare una qualche forma di pre-elaborazione del segnale tipo NLS... Comunque parliamo sempre di uno 0,5% sul risultato finale.


      Il grosso comunque lo fanno sempre le tecniche di base...
      Il rispetto si costruisce solo insieme.

      Pilloso wrote:

      Io no.
      Ci spendo un po' di tempo su questo forum, e mi spiace quando va del tutto sprecato.
      Stai insistendo da giorni su un plugin solo perché qualcuno ti ha detto che fa i miracoli, hai intitolato il 3ad "somma analogica" probabilmente non sapendo cos'è, visto che chiedi tutt'altro.
      Abbiamo anche provato a suggerirti tecniche vere, roba che ti cambia i risultati, ma tu vuoi sapere del tuo plugin e di quella che chiami tecnica (che invece altro non è che mettere un comunissimo plugin su tutte le tracce per dare un poco di colore al suono, roba che può fare chiunque, nessun segreto insomma, e con risultati opinabili).
      E' anche normale che arrivi gente ingannata da un oggetto sbagliato, e si metta a discorrere di altro per fare ironia, il fatto che tu dia corda alla cosa, per scherzo o meno, prova che la prendi poco seriamente (anche se il 3ad l'hai aperto tu) e non sei pronto a fare le cose come si deve.
      Il mixer su cui scherzi è l'unica cosa seria e inerente all'oggetto di cui tu abbia parlato.
      Le tecniche vere, quelle che servono ad alzare il livello di un lavoro e che non tutti ti spiegano, sono l'unica cosa che hai ignorato.
      Ti auguro di trovare il plugin dei miracoli, ce ne sono decine di migliaia, buona ricerca.


      Capisco e comprendo che passi molto
      tempo qui sul forum... però cerca di prenderla con poi leggerezza sennò ti vivi la vita male . Adesso non si può nemmeno fare dell’ironia su un post, senza offendere nessuno? Non mi pare di aver detto chissà che, in ogni caso quelle che tu chiami “ tecniche “ non sono state scritte o forse sono state scritte in modo poco chiaro. Detto ciò se vuoi fare il padrone di casa fai pure, buon lavoro sul forum.

      Ps: che è del tutto sprecato lo dici te, visto che non sai nemmeno se ho preso appunti. Punto 2 : chi ha detto di cercare il miracolizer?

      Torno un attimo sul thread per stemperare un po' l'ambiente.
      Allora, non me ne voglia il TS, ma da quello che scrivi si capisce che sei un po' alle prime armi con queste cose: si evince da alcune cose che scrivi e non è certo una colpa, però forse il modo più giusto per affrontare la questione è informandosi sia qui sul forum, se possibile, ma anche in rete perché dietro quella che tu chiami "somma analogica" c'è un mondo intero.
      Va detto che prima di utilizzare un software come NLS o simili è molto importante gestire in maniera ottimale il gain staging o si rischiano di fare più danni che altro, perché questi plugin (che fondamentalmente sono emulazioni) si aspettano quasi sempre un segnale a -18dB e se uno ci manda la cassa schiantata della 808 il plugin lavorerà malissimo saturando eccessivamente.
      E il gain staging ITB è un argomento chiacchierato da tempo ma che parecchia gente ancora ignora del tutto (non parlo di te, magari lo gestisci benissimo).... e ripeto, utilizzare uno di questi plugin ignorandolo, ti espone all'altissimo rischio di fare danni.

      Passando poi alla mia esperienza, io sono un fan sfegatato del "summing" ITB e mi sbatto con Nebula e gli Aqua per implementarlo nei miei mix. Ma non è una passeggiata.
      A mio avviso il vantaggio è tangibile, concreto e ho la convinzione (magari errata) che quello che faccio migliori i miei mix.
      Ma non c'è una "soluzione universale": non tutte le console emulate vanno bene su tutti i pezzi e spesso faccio delle prove per vedere se sui drums è meglio utilizzare un'emulazione piuttosto che un'altra... e devi avere anche le orecchie per sentirle, le differenze.
      Io non sono nessuno e devo ancora crescere molto, ma col tempo comincio a sentire le sfumature tra un pre e un altro e di conseguenza faccio le mie scelte e a volte, anche i miei errori.
      Tuttavia, sento di poter dire che negli anni tutto questo ha portato un beneficio ai miei mix e che alcuni risultati non sarei riuscito ad ottenerli (probabilmente per i miei limiti) se non avessi utilizzato questo metodo.

      Infine, prima di utilizzare un qualsiasi plugin del genere dovresti domandarti COSA STAI CERCANDO per il tuo mix.
      Io, ad esempio, se voglio dare coesione ai synth faccio una scelta, se invece voglio darla ai drums ne faccio un'altra. E questo vale per tutto il resto.
      Ed è necessario del tempo per capire quale macchina/plugin funzioni meglio per il tuo materiale o per un task specifico.

      In sintesi, non è un discorso che può esaurirsi con una manciata di consigli su un forum per quanto uno ne possa scrivere e, nonostante qui dentro ci siano persone molto più preparate di me che saprebbero spiegarti le cose molto meglio, il mio invito è (se sei interessato all'argomento) di cercare prima qualche info dettagliata online, magari guardando qualche video free o a pagamento sull'argomento.
      A mio avviso, ne vale la pena.
      Ma questi effetti simulano anche crosstalk, cavi bantam saldati male, condensatori scoppiati e la polvere nei potenziometri?

      Scherzi a parte, su qualche banco ci ho lavorato e qualche emulatore l'ho provato e imho sono due suoni diversi.
      Questo non vuole dire che uno non possa trovare il proprio workflow con questi plugin ma solo a condizione di avere bene in mente il risultato che si vuole raggiungere in termini di resa sonora di quello che ci passi dentro.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...

      spanck wrote:

      Torno un attimo sul thread per stemperare un po' l'ambiente.
      Allora, non me ne voglia il TS, ma da quello che scrivi si capisce che sei un po' alle prime armi con queste cose: si evince da alcune cose che scrivi e non è certo una colpa, però forse il modo più giusto per affrontare la questione è informandosi sia qui sul forum, se possibile, ma anche in rete perché dietro quella che tu chiami "somma analogica" c'è un mondo intero.
      Va detto che prima di utilizzare un software come NLS o simili è molto importante gestire in maniera ottimale il gain staging o si rischiano di fare più danni che altro, perché questi plugin (che fondamentalmente sono emulazioni) si aspettano quasi sempre un segnale a -18dB e se uno ci manda la cassa schiantata della 808 il plugin lavorerà malissimo saturando eccessivamente.
      E il gain staging ITB è un argomento chiacchierato da tempo ma che parecchia gente ancora ignora del tutto (non parlo di te, magari lo gestisci benissimo).... e ripeto, utilizzare uno di questi plugin ignorandolo, ti espone all'altissimo rischio di fare danni.

      Passando poi alla mia esperienza, io sono un fan sfegatato del "summing" ITB e mi sbatto con Nebula e gli Aqua per implementarlo nei miei mix. Ma non è una passeggiata.
      A mio avviso il vantaggio è tangibile, concreto e ho la convinzione (magari errata) che quello che faccio migliori i miei mix.
      Ma non c'è una "soluzione universale": non tutte le console emulate vanno bene su tutti i pezzi e spesso faccio delle prove per vedere se sui drums è meglio utilizzare un'emulazione piuttosto che un'altra... e devi avere anche le orecchie per sentirle, le differenze.
      Io non sono nessuno e devo ancora crescere molto, ma col tempo comincio a sentire le sfumature tra un pre e un altro e di conseguenza faccio le mie scelte e a volte, anche i miei errori.
      Tuttavia, sento di poter dire che negli anni tutto questo ha portato un beneficio ai miei mix e che alcuni risultati non sarei riuscito ad ottenerli (probabilmente per i miei limiti) se non avessi utilizzato questo metodo.

      Infine, prima di utilizzare un qualsiasi plugin del genere dovresti domandarti COSA STAI CERCANDO per il tuo mix.
      Io, ad esempio, se voglio dare coesione ai synth faccio una scelta, se invece voglio darla ai drums ne faccio un'altra. E questo vale per tutto il resto.
      Ed è necessario del tempo per capire quale macchina/plugin funzioni meglio per il tuo materiale o per un task specifico.

      In sintesi, non è un discorso che può esaurirsi con una manciata di consigli su un forum per quanto uno ne possa scrivere e, nonostante qui dentro ci siano persone molto più preparate di me che saprebbero spiegarti le cose molto meglio, il mio invito è (se sei interessato all'argomento) di cercare prima qualche info dettagliata online, magari guardando qualche video free o a pagamento sull'argomento.
      A mio avviso, ne vale la pena.


      Avevo sentito iti parlare di gain staging, potresti approfondire di più? Utilizzo cubase, è il gain che si trova sopra al fader?
      Ecco... se non sai ancora bene cos'è il gain staging, per il momento ti consiglio di lasciar perdere NLS o roba simile. E in generale di usare emulazioni hardware il meno possibile.
      Guarda, questi sono i primi due link che ho trovato digitando "gain staging" su google.
      Gli ho dato uno sguardo rapido e sicuramente rendono l'idea (ci sarà materiale migliore in rete, magari approfondisci).
      qui e qui

      Dagli un'occhiata cosi capisci di cosa si parla

      spanck wrote:

      Ecco... se non sai ancora bene cos'è il gain staging, per il momento ti consiglio di lasciar perdere NLS o roba simile. E in generale di usare emulazioni hardware il meno possibile.
      Guarda, questi sono i primi due link che ho trovato digitando "gain staging" su google.
      Gli ho dato uno sguardo rapido e sicuramente rendono l'idea (ci sarà materiale migliore in rete, magari approfondisci).
      qui e qui

      Dagli un'occhiata cosi capisci di cosa si parla


      GRAZIE ADESSO LEGGO... ma questo discorso vale per tutto il mix in generale?

      MrRed wrote:

      Ma questi effetti simulano anche crosstalk, cavi bantam saldati male, condensatori scoppiati e la polvere nei potenziometri?

      Scherzi a parte, su qualche banco ci ho lavorato e qualche emulatore l'ho provato e imho sono due suoni diversi.
      Questo non vuole dire che uno non possa trovare il proprio workflow con questi plugin ma solo a condizione di avere bene in mente il risultato che si vuole raggiungere in termini di resa sonora di quello che ci passi dentro.


      Esattamente (mi riferisco all'ultima frase), con intenti mirati secondo me i benefici ci sono, eccome.
      Qualche anno con l'analogico l'ho fatto anche io (anche se non di razza) e un minimo di esperienza ce l'ho, ma devo dire che ultimamente si stanno facendo passi da gigante con i software e il gap tra macchine e plugins si va assottigliando.
      Se non l'hai già fatto ti invito a provare il CREAM di Acustica: io non ti so dire minimamente se la macchina originale suona cosi, però posso dirti che quando processi le tracce (io lo uso principalmente sugli strumenti, mai sulla ritmica) a me il risultato sembra molto convincente, in alcuni casi userei anche la parole "eccezionale" dato che parliamo di un plugin.
      Detto questo, chi scrive è prossimo all'acquisto di convertitori+sommatore... ma come ho scritto sopra, la recente evoluzione dei plugin comincia a farmi venire qualche dubbio per il futuro.

      loyuit wrote:

      Visto che siamo in topic cosa prendi?


      Molto probabilmente andrò sulla nuova Antelope Orion32+ e Dangerous in prima istanza.
      Successivamente forse aggiungerò un AD stereo di qualità per il ritorno del dangerous, ma è una spesa che valuterò in seguito.
      Suppongo il 2 Bus
      Ci sono anche i nuovi convertitori Dangerous Music ma hanno prezzi non proprio per tutti, non certo per me. Se vuoi aprire un 3d dedicato mi interesserebbe sapere perché hai scelto quel convertitore e quel sommatore. E perché scegli la somma analogica piuttosto che quella digitale. Anche io sto tornando un pochino sul purismo analogico e sto valutando convertitore 8 o 16 DA e sommatore attivo (ma con insert e aux), passivo oppure un mixer di buona qualità.
      Peró qui si parla d'altro quindi sarebbe meglio approfondire questo tema altrove. Ciao

      loyuit wrote:

      Suppongo il 2 Bus
      Ci sono anche i nuovi convertitori Dangerous Music ma hanno prezzi non proprio per tutti, non certo per me. Se vuoi aprire un 3d dedicato mi interesserebbe sapere perché hai scelto quel convertitore e quel sommatore. E perché scegli la somma analogica piuttosto che quella digitale. Anche io sto tornando un pochino sul purismo analogico e sto valutando convertitore 8 o 16 DA e sommatore attivo (ma con insert e aux), passivo oppure un mixer di buona qualità.
      Peró qui si parla d'altro quindi sarebbe meglio approfondire questo tema altrove. Ciao


      Scusate l'OT..
      Se lo aprite me lo fate sapere in qualche modo? mi interessa particolarmente
      Ragazzi il gain staging lo gestisco da quella rotellina dove è posizionato il cursore? Sto cercando varie cose a riguardo.. Mettiamo che ho un progetto di tracce vst esportate in audio, pad, archi, loop ecc.. quando esporto le tracce in audio di solito lo mantengo tra i -6 ed i meno 10/12 di picco... ecco arrivato a questo punto importo tutto nel progetto ed ho il mio progetto pronto per il mix... E adesso? Non ho ben capito la relazione tra i -18 dbfs..
      Images
      • 81E51B42-7FD7-4A61-A9CE-930C48E8C527.jpeg

        370.78 kB, 1,200×1,600, viewed 5 times
      Dimenticavo: quando faccio un mix regolo i volumi dai fader di cubase, a volte mi capita di avere a fine mix un volume del tutto basso, quindi uutilizzo la funzione “ collega canali “ ed alzo tutti i canali insieme per arrivare poi a fare mastering ad un volume più alto. Li alzo tutti contemperante per avere sempre i livelli con la stessa regolazione,... mi chiedevo: è sbagliato?