Problema percezione basse frequenze su Adam S2V. Come risolvere?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Problema percezione basse frequenze su Adam S2V. Come risolvere?

      Circa un anno fa ho acquistato un paio di monitors Adam S2V.
      Dopo oltre un anno di utilizzo, posso dire che le Adam risultano incredibilmente precise e lineari al mio orecchio, con un’ottima separazione e un’immagine stereo notevole.
      Eppure io oggi non riesco ancora a percepire correttamente le basse frequenze (dagli 80Hz in giu) e poiché il genere che faccio è composto prevalentemente da kick stile 909 “pompate”, la cosa mi preoccupa un po’.

      Insieme alle Adam ho una coppia di Dynaudio BM6A che, pur essendo molto più “fangose” e imprecise delle Adam, mi restituiscono una profondità maggiore sulle basse. (Anche se chiaramente enfatizzate).
      Il punto è che alcuni campioni di cassa sulle Adam sembrano un po’ “secchi e corti” e mancano un po’ di “thump” rispetto a ciò che poi sento altrove (altri monitors, clubs, auto, altri studi).

      Quindi, ad oggi, io ho ancora bisogno delle dynaudio per mixare i brani ma, come accennato, le DYN sono dei monitor “caldi” ma imprecisi e la mia speranza acquistando le Adam era di avere più controllo (e quindi di sentire meglio) proprio sulle basse frequenze.
      Ho provato anche ad utilizzare il software “Reference” per correggere la risposta delle Adam nella mia stanza e la situazione migliora un po’, ma quando lo uso mi da sempre l’impressione di un ascolto “artificioso” e non naturale.

      Ora, le Adam hanno un DSP interno con cui si può intervenire sulla risposta tramite un EQ e vengono forniti anche 2 presets della casa: uno “PURE” assolutamente flat e l’altro chiamato “UNR” che è l’ascolto “musicale” secondo Adam. (Non secondo me)
      Ecco, cambiando dal primo al secondo preset “magicamente” (si fa per dire) le basse che tanto cercavo escono fuori, forse anche troppo, e sono MOLTO più definite di quelle che sento dalle Dynaudio.

      Per la cronaca, io ho un “Teetostudio” che a mio avviso suona bene: forse ha ancora qualche piccolo difetto, ma io sono soddisfatto.

      Il dubbio ora è questo: come risolvo?

      1) Intervengo sul DSP delle Adam cercando di “colmare” i difetti, basandomi sulle misurazioni che faccio in studio con Fuzzmeasure o Smaart? (Non vi nascondo che mi intimorisce un po)
      2) Provo a spostare i monitor? (Di prove ne ho fatte già parecchie, senza grandi differenze tra l’una e l’altra).
      3) Aggiungo un sub? (Mi sembra una pessima idea e non credo di volerlo, ma magari è la strada giusta)
      4) Cambio I monitor?? (No comment)

      Spero che qualcuno possa darmi dei validi suggerimenti :)

      Thx!

      Problema percezione basse frequenze su Adam S2V. Come risolvere?

      Ciao, prova a cambiare la tua posizione di ascolto, prova ad avvicinarti e poi ad allontanarti dai monitor mentre ascolti un brano che conosci bene e verifica se ciò che ti sembra carente ad un certo punto compare. Questo può aiutarti ad escludere problemi di posizionamento/ambiente.


      Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

      gobert4 wrote:

      Capisco che sei contento così, ma la prima cosa da fare è capire come risponde la stanza dagli 80Hz in giù, con le Adam in quella posizione.


      Un'idea orientativa ce l'ho, nel senso che ho fatto più volte delle misurazioni con smaart e Fuzzmeasure (e anche con Reference), che più o meno mi dicono la stessa cosa.
      Per quel che capisco vedo un bump sui 125-130Hz e un leggero "dip" tra i 40 e i 50Hz. (il dip sui 400-500Hz è dovuto dal desk, perché quando usavo gli stand non c'era nei test)
      Allego qui un'immagine di un misurazione recente, giusto come esempio perché non è la migliore che ho (e ora non la trovo, ma sotto gli 80Hz siamo li...).
      Da una risposta in frequenza non si può vedere molto, purtroppo...
      Occorre anche una waterfall, altrimenti il rischio è di vedere piatta una zona che presenta invece un buco per via di diverse sbir a cui però si sommano una o più modali.

      Inoltre, attenzione che 1/3 d'ottava è uno smooth un po' troppo marcato, si perdono troppe informazioni che il nostro orecchio sentono bene.
      Dovresti fare una misura a 1/24 per avere un riscontro visivo di ciò che il tuo orecchio sente.

      Detto questo, potresti posizionare un'altra coppia di monitor, nello stesso punto e con il woofer alla stessa altezza, per capire se sono le Adam che hanno una risposta che non ti soddisfa.

      gobert4 wrote:

      Da una risposta in frequenza non si può vedere molto, purtroppo...
      Occorre anche una waterfall, altrimenti il rischio è di vedere piatta una zona che presenta invece un buco per via di diverse sbir a cui però si sommano una o più modali.

      Inoltre, attenzione che 1/3 d'ottava è uno smooth un po' troppo marcato, si perdono troppe informazioni che il nostro orecchio sentono bene.
      Dovresti fare una misura a 1/24 per avere un riscontro visivo di ciò che il tuo orecchio sente.


      La waterfall ce l'ho, non appena torno in studio la posto qui.
      Ho anche la misura a 1/24 e posterò anche quella, ma ricordo chiaramente che il "dip" sui 40-50Hz è molto più profondo. (con la ADAM, molto meno con le DYN)

      Detto questo, potresti posizionare un'altra coppia di monitor, nello stesso punto e con il woofer alla stessa altezza, per capire se sono le Adam che hanno una risposta che non ti soddisfa.



      Questa prova potrei farla, in effetti... anche se poi per riposizionarle correttamente sugli ISO è un delirio... ;(
      Ecco le schermate delle misurazioni, la prima anche con il waterfall.

      Quelle di Gennaio 2019 hanno il "dip" di cui scrivevo. Link qui

      Però ricontrollando i files delle misurazioni ho trovato questa di Gennaio 2018 quando stavo provando le Adam sugli Stand, invece che sul desk... e qui come si vede, il dip sugli stand viene "colmato". Ma la percezione delle basse frequenze non cambiava di parecchio, forse anche perché erano più distanti (dietro al desk).
      Link qui
      Secondo me, dovresti valutare in che condizioni i tuoi mix traslano meglio.

      Certo, puoi fare diverse prove tra l'usare il dsp on board, riposizionamento monitor, punto di ascolto, ecc ecc.

      Non conosco questi nuovi monitor, ma sulle Adam ci hanno mixato in tanti e tanti sono gli studi che le hanno...Quindi non dare la colpa a loro :)

      Poi magari ci sta che per quanto ti piacciano, non ci sia il giusto feeling e relativo riscontro.
      Vedendo lo screen hai 40 db di differenza (in negativo) tra le mediobasse e le basse, probabilmente devi lavorare ancora sull'acustica dello studio. Considera che con questa situazione passando da un SOL2 (circa 50hz) ad un SOL3 (circa 100hz) hai un incremento di 20db, passando da un SOL2 ad un SOL3 aumenti di altri 20db, decisamente troppo per capire cosa succede lì sotto senza affidarsi allo spirito santo.
      ...ma io lo so chi è Mark Lanegan, arrogante bottegaio indegno della roba che vendi qui dentro, alternativo dei miei coglioni che quando io ascoltavo i Dead Kennedys tu nemmeno ti facevi le pippe...

      Post was edited 2 times, last by “novalium” ().