Problema mix finito!

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Problema mix finito!

      Buonasera, vi espongo il mio dubbio. Ho appena finito un mix di un brano suonano interamente con vst. Adesso ascoltando il master e confrontandolo con altri brani
      sembra come se fosse poco definito e scavato sui range dai 1000 ai 3000 khz, parlo come sensazione in confronto agli altri. Nonostante il mio suona più “ chiaro “ sembra più amatoriale.
      Cioe io immagino gli strumenti come dei piani, ogni piano uno strumento, ma questa definizione non la sento... dove sbaglio?
      Grazie a tutti innanzitutto, comunque eq e compressori ci sono quasi in tutte le tracce, per “ pulire “ per esempio degli arpeggi che sotto i 200 hanno solo sporcizia sono stati puliti e qualche compressore per dei picchi eccessivi. In mastering poi agisco con la seguente catena ;
      Fabfilter Q3
      Ssl comp
      Fabfilter Mb
      Fabfilter Limiter
      Pultec UAD con un leggero Boost Sui 10/12 khz
      Ozone 8 ( Maximizer, Imager, limiter)
      Slate digital Fx per spingere un pó ancora
      ( quest’ultimo noj lo metto sempre )
      Intendevo più che altro gli effetti integrati nei vst instruments, a volte li trovi in una pagina settings a parte.
      Riguardo al master, occhio che anche troppa roba lì può dare un effetto sbagliato, specie cose come Ozone se si attivano troppi moduli, in particolare perché alcune fasi sono già svolte dagli altri plugin che elenchi.
      Se un mix è medioso e un compressore multibanda (o anche normale) va a schiacciare in mastering proprio sulle medie perché le trova sopra le righe, ecco che il risultato puà essere una gamma media un po' sacrificata e ovattata.
      Ma sono tutte supposizioni perché come diceva DB i fattori sono innumerevoli e il problema che segnali può anche essere dovuto a una cocomitanza di cose.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      spegni tutta la chilata di roba inutile che hai sul master, abbassa il volume delle tracce che usi come riferimento e concentrati per tirare fuori un mix che suoni bene. Solo dopo potrai dedicarti a rovinarlo con 4 compressori, 3 eq, limiter che vanno negli eq e altre amenità (magari errate) ;)
      se vendete il database mi incazzo.

      DBarbarulo wrote:

      spegni tutta la chilata di roba inutile che hai sul master, abbassa il volume delle tracce che usi come riferimento e concentrati per tirare fuori un mix che suoni bene. Solo dopo potrai dedicarti a rovinarlo con 4 compressori, 3 eq, limiter che vanno negli eq e altre amenità (magari errate) ;)


      Metto tutta quella roba per arrivare ad un volume decente... Hai consigli da darmi in merito? comunque a quanto ho capito nei vst
      busogna lavoracrci poco, in quanto sono già suoni processati o sbaglio?

      Ps: Perchè secondo sono inutili tutti quei plugin?
      Provo a risponderti anche io che uso quasi solo vsti. E' vero che sono suoni già processati ma comunque di qualcosa hanno più o meno bisogno. Innanzitutto sono suoni che suonano benissimo in solo ma ovviamente quando suonano 30 o 40 tracce tutte insieme il discorso cambia. E' fondamentale separare la parte della composizione da quella del mix. Quindi dovrai trasformare in audio ogni traccia e poi iniziare il mix su un nuovo progetto. In questo modo potrai anche effettuare un corretto gain staging. Questo è importante perchè la maggior parte dei plugin sono tarati per funzionare al meglio a determinati livelli. (0dbVU).
      Inoltre sto provando,e non è affatto male,il plugin Reference della MasteringtheMix che serve proprio al tuo scopo; cioè paragonare il proprio mix ad uno o più brani di riferimento allo stesso livello di volume e paragonando anche singole sezioni di frequenze (low mid high )del tuo mix con quello Pro

      AndreaFerro wrote:

      Grazie a tutti innanzitutto, comunque eq e compressori ci sono quasi in tutte le tracce, per “ pulire “ per esempio degli arpeggi che sotto i 200 hanno solo sporcizia sono stati puliti e qualche compressore per dei picchi eccessivi. In mastering poi agisco con la seguente catena ;
      Fabfilter Q3
      Ssl comp
      Fabfilter Mb
      Fabfilter Limiter
      Pultec UAD con un leggero Boost Sui 10/12 khz
      Ozone 8 ( Maximizer, Imager, limiter)
      Slate digital Fx per spingere un pó ancora
      ( quest’ultimo noj lo metto sempre )


      Troppo pochi plugin e soprattutto troppo pochi limiter.
      Devi metterne di più ! :thumbsup:

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !

      Fab4 wrote:

      Provo a risponderti anche io che uso quasi solo vsti. E' vero che sono suoni già processati ma comunque di qualcosa hanno più o meno bisogno. Innanzitutto sono suoni che suonano benissimo in solo ma ovviamente quando suonano 30 o 40 tracce tutte insieme il discorso cambia. E' fondamentale separare la parte della composizione da quella del mix. Quindi dovrai trasformare in audio ogni traccia e poi iniziare il mix su un nuovo progetto. In questo modo potrai anche effettuare un corretto gain staging. Questo è importante perchè la maggior parte dei plugin sono tarati per funzionare al meglio a determinati livelli. (0dbVU).
      Inoltre sto provando,e non è affatto male,il plugin Reference della MasteringtheMix che serve proprio al tuo scopo; cioè paragonare il proprio mix ad uno o più brani di riferimento allo stesso livello di volume e paragonando anche singole sezioni di frequenze (low mid high )del tuo mix con quello Pro


      Ed eccoci qui... Il gain staging. Ho cercato di tutto su internet ma non ho capito come si effettua su cubase ed s cosa influisce visto che utilizzo plugin con emulazioni analogiche
      (ssl, pultec, la2a)
      Poco fa per esempio ho ascoltato un brano in macchina di un cantante e le basse frequenze nonostante sia un brano lento le sentivo proprio sulla “ pancia “ insomma le classiche basse che ti entrano dentro. Cosa che nel mio brano nonostante avesse una cassa in 4x4 non percepisco, cioè le basse ci sono ma non hanno l’impatto che dovrebbero Avere, o sono troppe o sono poche o se sono giuste non sono d impatto. Non so se dipende dal mix o dal mastering a sto punto, anche perché sento brani in macchina che hanno un immagine molto larga
      il mix deve suonare bene. Più lo impapocchi con processori sul master e peggio suonerà. Se parti con un mix che non suona bene pensando che con 4 limiter 6 compressori 8 eq 2 clipper e l'imager diventerà buono non hai alcuna via di scampo e diventerai pazzo. Quando il mix suonerà bene avrai solo il problema di alzare l'rms che è un'arte a se, meno importante.
      se vendete il database mi incazzo.
      Per quanto riguarda il gain staging di chi usa vsti la questione è più semplice di chi registra uno strumento. Io,una volta finita la parte "compositiva",metto tutti i fader a 0 e su ogni canale metto il plugin Hornet Vu Meter Mk3 con queste impostazioni Max Peak -10db e Reference -18db. Poi esporto e re-importo le singole tracce su un nuovo progetto.
      La questione gain staging è stata recentemente riconsiderata, ma non voglio andare OT, se ne è parlato molto su altri 3ad.
      Qui molto probabilmente il problema sta sul master, o comunque nell'uso degli eq sul mix.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.