Mixer mix OTB!

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Mixer mix OTB!

      Ciao a tutti! gia da tempo ho in mente di provare il mix OTB sulla mia DAW usando un mixer esterno!! Facendo basi musicali e Musica classica per cinema uso sempre dei virtual instruments per la composizione che poi andando in mix converto in audio,e attualmente mixo tutto in ITB!! Mi chiedevo se c'è qualcuno che poteva darmi delle delucidazioni sull' OTB e sull'uso di un buon mixer esterno se si hanno dei benefici in quanto riguarda profondita sonora e qualita audio molto piu notevoli del mix in ITB o se si deve avere bisogno di una scheda audio esterna o qualche altro strumento hardware!!
      iMac 21/ 16gb/Komplete scheda audio/ Komplete 11Ultimate/ Roland Integra 7/HDD 4TB/HDD6TBLACIE/Yamaha HS8/M-AUDIO 88
      un setup esterno che possa offrirti delle soddisfazioni degne di nota è un investimento di un certo tipo. Il mio consiglio alla luce della tua domanda e quindi inesperienza è spendere qualche mille lire prima per andare a fare un tuo lavoro da chi è professionalmente attrezzato per valutare poi le differenze. A quel punto valuterai se investire o meno.
      se vendete il database mi incazzo.
      A parte che il flusso operativo cambia radicalmente e ciò che ora risulta immediato, per chi non ci è abituato può diventare un piccolo grande trauma...
      Per apprezzare vantaggi deve essere un banco di un certo tipo, senza sottovalutare che bisogna saperlo usare benone, ed essere "nati" in ambito analogico non dico sia essenziale, ma è un bell'aiuto...

      Se quello che cerchi è di dare un po' di calore/colore alle tracce, il mio consiglio è di iniziare con un piccolo passo nel mondo dell'OTB prendendo un outboard stereo su cui passare le tracce a coppie o al limite in gruppi divisi per tipologia.
      Potrebbe essere un buon pre stereo con un certo carattere (tipo Chandler, Neve type, ecc.) che potresti sfruttare anche per riprendere voci e qualche strumento acustico (da chitarre a percussioni, shaker, flautini e tanto altro che per ciò che fai può rientrare nelle sonorità da usare), anche poche take "reali" in mezzo ai VSTi contribuiscono al realismo di un lavoro.
      In alternativa al pre, un compressore stereo di carattere, penso a un UA 2-1176 che puoi usare anche con una compressione lieve oppure perfino senza comprimere ma imprimendo il suo suono caratteristico. Anche in questo caso uno strumento che non useresti solo per aggiungere il tono analogico, ma che potrebbe prendere il posto di qualche plugin e quindi apportare altri vantaggi.
      In questo modo non stravolgi il tuo metodo ma hai uno strumento che ti permette di uniformare i suoni dei campioni e tastiere imprimendogli il sound del tuo studio, per varie di queste macchine esistono anche dei cloni a prezzi più avvicinabili, non saranno identici agli originali, ma vanno considerati.
      Tieni conto che anche con un discreto banco faticheresti a fare tutto, incluso eq e comp, senza ricorrere a qualcosa di esterno, perfino che ha un SSL 4000 ricorre agli outboard, per quanto il banco integri già tutto.

      Sfrutteresti il meglio dei due mondi, almeno a livelli di praticità e contenimento dei costi, con un mix digitale e delle macchine esterne che alzano il livello e che puoi cambiare / incrementare / diversificare negli anni.

      Aggiungo che sarebbe opportuna una scheda audio con convertitori superiori, o un convertitore dedicato, per non perdere in qualità sulle tracce che fai uscire e rientrare dalla DAW, ma visto che per partire basta una coppia di uscite, puoi iniziare con la tua e valutare successivamente.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Post was edited 1 time, last by “Pilloso” ().

      Ciao grazie mille pilloso per il tuo consiglio! Adesso valuteró con calma in base a quello che hai detto!! Per quanto riguarda la scheda audio avevo preso in considerazione un Antelope orion da 32 canali.. ho visto un po di video di quella scheda.. ma solo vendo il mixer che ha.. mi sembra un po troppo complicata da usare!!
      iMac 21/ 16gb/Komplete scheda audio/ Komplete 11Ultimate/ Roland Integra 7/HDD 4TB/HDD6TBLACIE/Yamaha HS8/M-AUDIO 88

      dany92 wrote:

      Per quanto riguarda la scheda audio avevo preso in considerazione un Antelope orion da 32 canali..

      Se ne parla bene, ma se ti fermi agli outboard non avrai bisogno di tutti quei canali, ci sono anche delle ottime RME più compatte, oppure con le Universal Audio Apollo potresti anche sperimentare i loro pre "versatili" che emulano quelli storici, anche se per quello di cui si è parlato, cioè dare l'impronta analogica a un mix, l'ideale sarebbe passare dentro dei pre dedicati, ovvero dentro delle vere e proprie circuiterie (valvole o trasformatori che siano) in grado di dare un vero contributo "elettronico" sul segnale e non tanto un suono emulato.
      I mixer di cui sono dotate queste interfacce servono prevalentemente a gestire i volumi degli ascolti, quindi niente di preoccupante, in genere si settano al bisogno e se il tuo setup non cambia spesso, si lasciano come stanno.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      gobbetto wrote:



      davidosky, confondo il nickname o tu sei uno degli sviluppatori di DibiQuadro (Nebula)? e proprio tu dici così? :D


      Si, sono io.

      Non penso abbia alcun senso oggi spendere soldi in un banco, a nessun livello. Se non per impressionare i clienti o per avere un fantomatico flusso di lavoro analogico (che comunque si puo' ottenere con dei controller).

      davidosky wrote:

      gobbetto wrote:



      davidosky, confondo il nickname o tu sei uno degli sviluppatori di DibiQuadro (Nebula)? e proprio tu dici così? :D


      Si, sono io.

      Non penso abbia alcun senso oggi spendere soldi in un banco, a nessun livello. Se non per impressionare i clienti o per avere un fantomatico flusso di lavoro analogico (che comunque si puo' ottenere con dei controller).


      Ah ok, capisco adesso meglio a cosa ti riferivi. E avere invece dell'outboard in un workflow tendenzialmente ITB pensi abbia ancora senso, specie dopo Nebula?
      Se si tratta di hw "clean" che si suppone non introduca "troppa" distorsione armonica, l'hardware non ha più senso (ci sono soluzioni ITB qualitativamente equivalenti, stessa distorsione di fase, distorsione armonica senza aliasing): mi riferisco a equalizzatori da Mastering (che peraltro vengono ancora venduti a diverse migliaia di euro, tipo GML 8200, Maselec, Millennia) oppure a compressori "clean".

      Se invece si parla di "tanta" distorsione armonica il discorso cambia (compressori tipo 1176, LA2A, Distressor in particolari modalità, preamp molto colorati...), molti plugin hanno problemi di aliasing. Intendiamoci, non è per colpa di questi plugin se i mix non sono all'altezza. E ci sono comunque già ottimi plugin anche in questo fetta di mercato. Diciamo solo che non è la soluzione pulita del problema ed esistono modi per mitigarlo / eliminarlo (oversampling ad esempio, sto parlando di mix, per il tracking è un altro discorso).
      Aggiungo alla lista delle cose di cui non ha senso comprare hw gli equalizzatori da mixing (API 550A, 550B, 5500, SSL EQ in tutte le salse...). E anche i compressori da banco, a meno di roba davvero colorata.
      opinione chiarissima e decisa, grazie per la estrema sincerità

      Per il TS: Nebula è un modo, forse il migliore, per ottenere la distorsione armonica e il colore dell'hardware, interamente ITB. Davidosky è uno degli sviluppatori di dibiquadro, librerie per nebula player: nebula player è free, lo scarichi e lo installi, dopo di che compri, a poco prezzo, le librerie dei cosiddetti 'official developers': dibiquadro (ascolta bronze), london acoustics (Brighton, pazzescamente ottimo) e sounddrops (pureteq, pultec style piuttosto clean ma di classe).
      Alternativa gli Acqua, stessa tecnologia, sviluppati direttamente dal produttore (acustica audio).

      Questi plugin hanno sollevato un polverone, e secondo me a ragione. In sostanza, e semplificando estremamente, è hardware campionato.