uniformare la voce narrante registrata in due diverse location

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      uniformare la voce narrante registrata in due diverse location

      Buonasera a tutti, vi scrivo perché ho bisogno del vs aiuto e della vs competenza. Sono una voce narrante e sovente mi trovo nella necessità di dover registrare in due diverse situazioni. In uno studio insonorizzato ,con microfono e hardware di un tipo e altre volte a casa per velocizzare il mio lavoro. E' possibile riuscire a rendere queste diverse registrazioni un tutt'uno nell'ascolto come se avessi registrato in un unico studio? forse esiste un plugin adatto??

      Vi ringrazio.
      Ciao.
      No, un plugin non c'è.

      Alla tua domanda

      E' possibile riuscire a rendere queste diverse registrazioni un tutt'uno nell'ascolto come se avessi registrato in un unico studio?


      Non è possibile dare una risposta senza ascoltare e valutare il materiale. Certo, da come la descrivi sembra una situazione piuttosto difficoltosa: catena e ambiente diverso in generale pesano davvero tanto, però bisogna sentire le differenze nel caso specifico.
      C'è anche da tenere in considerazione la destinazione del prodotto e che livello di qualità viene richiesto.
      Quando ho letto "sovente" mi sono eccitato.
      Quoto quanto detto da Lattugo, e aggiungo che a volte proprio per le applicazioni di speakeraggio, podcast e similari, ho visto situzioni di microfoni agli antipodi, dove addirittura senti un'enorme differenza tra la voce del conduttore e quella della persona intervistata.
      Questo accade scegliendo microfoni senza criterio, e in particolare accoppiando microfoni tradizionali collegati a una scheda audio con microfoni usb di qualità mediocre.
      Ci dovresti dire qualcosa di più, sulle attrezzature utilizzate sia in studio che a casa, così che magari riusciamo a consigliarti un setup economico ma più vicino a quello dello studio.
      Ad esempio un mic professionale molto usato nello speakeraggio è il Neumann U87ai, un qualcosa che suona molto simile a prezzi ben inferiori è il Rode NT1a, ovviamente con qualche aggiustatina tipo l'aggiunta di un compressore, anche software.

      Regolare invece audio proveniente da attrezzature che suonano molto diverse è difficile, già è dura ottenere un suono simile, in più se uno dei microfoni cattura il segnale in modo molto approssimativo, diventa impossibile recuperare, comunque gli strumenti per tentare di rimediare sono i più classici: equalizzatore in primis per tentare di imitare un suono, compressore per regolarizzare il segnale di un microfono poco rettivo.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Grazie a tutti per la risposte. Si in casa utilizzo il Rode NT1a associato ad una scheda audio Focusrite di 2.nda generazione, mentre in sala il microfono non è sicuramente all'altezza del mio Rode. Comprendo anche come indicato che si possa avere una diversa risposta ambientale e viste le componenti in gioco proverò ad usare un equalizzatore e un compressore nella speranza di tirar fuori un prodotto uniforme.
      Mmmh che brutta cosa, inevitabilmente avrai due segnali molto diversi, difficili da omologare, curioso che una sala di registrazione opti per soluzioni così improprie, presumo siano molto amatoriali.
      Se non riescono a investire su qualcosa di meglio, la cosa più opportuna è che tu faccia tutto il lavoro a casa tua.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      In realtà per provare a ricreare la stessa timbrica vocale se hai registrato in ambienti e modalità diverse un plugin specifico esiste:

      sonible.com/proximityeq/

      Io ho provato il demo in maniera rapidissima e mi sembra valido anche se molto complicato.
      Interessante la questione sostanzialmente binaurale della gestione dell'effetto di prossimità, che spesso è secondo me l'elemento più caratterizzante appunto della registrazione voice-over, voce narrante.

      Tempo fa ho provato invece con incredibili risultati, ma non in particolare sulla voce solista, ma su ambienze di percussioni e batterie, questo, UNVEIL di Zynaptiq:

      zynaptiq.com/unveil/

      Se hai tempo puoi provare a usare uno di questi due plugin, e infine, dopo avere regolato l'ambienza, magari usare la funzione "match EQ" di qualche equalizzatore, tipo Izotope Ozone, o Magic Eq di DUY, per provare a uniformare le caratteristiche di frequenza delle due diverse take.

      Se hai Logic credo che anche l'EQ standard abbia questa funzione.

      Spero di essere stato utile.

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      Grazie a tutti, si la sala è di una onlus che credo non abbia fatto un investimento adeguato e di conseguenza ciò che ottengo a casa è credetemi di gran lunga superiore a ciò che sento in sala. Seguirò i tuoi consigli teetoleevio e proverò questi plugin. Magari vi aggiorno per i risultati. Ancora grazie a tutti.