UAD Ampex atr 102,cosa porta in un mastering di un pezzo elettronico?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      UAD Ampex atr 102,cosa porta in un mastering di un pezzo elettronico?

      Come da titolo,chiedo aiuto a voi spiegandovi la situazione.
      Ho trovato un’offertona per una UAD2 pcie e mi sono buttato nel mondo UAD dopo aver sentito con le mie orecchie cosa sono capaci di fare quei plugins!
      Il mio interesse è tutto incentrato sul mastering,produco nello specifico chill/elettronica/trap,non quella alla “sferaebbasta”,quella stile trap nation e future bass.
      Possiedo con grande gioia,soddisfazione e risultati una softube Console1 che nel mix mi da tutto quello di cui ho bisogno e mi ha stravolto il workflow.
      L’unica cosa su cui sono carente a livello di setup sono dei plugins per il mastering.
      Al momento ci sono le offerte sul sito UA e prenderò sicuramente tutta la serie precision,di cui si parla un gran bene ed è compatibile con la console1 (ho già l’acquolina in bocca a fare anche il master con quel workflow),poi prendo il distressor (per gli 808 distorti e le voci) e sono a posto.
      Ho un buon budget da parte e per 175€ con lo sconto potrei fare un pensierino all’ampex atr102,ne parlano tutti alla grande,anche se sentendo le demo non mi ha proprio così entusiasmato a me,ma non penso tutti questi commenti sorprendenti siano figli del caso,per cui chiedo a voi:
      cosa potrebbe portarmi in più sul master questo ampex,io avrei già eq,multiband compressor,bus compressor,limiter e maximzier,tutto della precision,l’ampex cosa può dare in più ai miei master (considerando anche il genere elettronico e “pulito” che faccio io)?
      Vale davvero la pena o sono soldi buttati?
      Grazie in anticipo a chiunque mi vorrà aiutare nella decisione <3 :D
      non so nello specifico come suoni l'atr102, ma posso portarti la mia esperienza per il J37 della Waves per pacchetto Abbey Roads, molto simile.
      Non sono riuscito UNA, ma dico una volta a metterlo sul master bus. Nel tuo genere può sicuramente essere più interessante per filtrare batterie, o estremizzare campioni, ma per il mastering secondo me rischi di buttare via i soldi.
      Se ti interessa colorare il master, prova piuttosto l'EQ Chandler o il Vertigo VSM-3, sono sicurametnte più versatili..
      ciao!
      "togliendolo il limiter ho ottenenuto lo stesso volume percepito con un saturatore ed un comp e mi si e' aperto un mondo!
      Il brano suonava molto piu' "potente" e pulito; sembra un'altro mix ora,un ulteriore passo in avanti.
      ...il limiter mi alterava la percezione delle frequenze." Dal Thread "Infinite Sins".

      Afex, promotore delle campagna "togli anche tu il limiter dal master" :thumbup:
      I plug-ins della UAD sono senza alcun dubbio quelli che emulano gli hardware originali con più fedeltà.
      Detto questo, gli emulatori dei registratori a nastro (tapes) vengono generalmente usati per aggiungere saturazione al segnale in uscita. Essi vengono ugualmente usati sia per track singole, sia per summnig busses e sia per il master bus. Usato correttamente aggiunge certamente carattere alla dinamica del brano e della traccia sia essa un rullante, un kick, una chitarra oppure un basso. Alternativamente ci sono anche dei saturatori che sono altrettanto usabili ma che non emulano i registratori a nastro.
      Dovresti aquistare L'Ampex e lo Struder in quanto hanno un carattere differente e sono entrambi meravigliosi.
      Io in ogni caso preferisco lo Struder A800.


      Quindi se puoi mettili entrambi nel tuo arsenale dei plug-ins senza pensarci troppo su.
      =O Per poter valutare la tua forza e quella di chi ti stà di fronte devi prima imparare a capire ed accettare le tue debolezze 8)

      Post was edited 1 time, last by “FrancoM” ().