Livelli DB troppo alti nel mixing finale

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Livelli DB troppo alti nel mixing finale

      Ciao a tutti,

      in quanto produttore neofita, ho iniziato da poco ad esplorare seriamente le tecnoiche di missaggio per ottenere risultati migliori e fornire dei rough mix decenti agli ingengieri e far comprendere al meglio il risultato finale sperato.
      Ho prodotto in passato alcune canzoni di musica elettronica (Techno Pop) che vorrei provare a pubblicare e vorrei inviarle ad un ingegnere del suono per ottenere un mix e un mastering professionale.
      Purtroppo, alcuni di questi brani mixati, con compressori, limiter, eq ecc. arrivano a livelli di DB sul master di circa 0,8. Ora, ho un po' di confusione in testa, visto che sul web si trova di tutto, da quelli che affermano che un mix non deve mai superare una certa soglia a quelli che affermano che livelli alti di volume possono o devono essere raggiunti già nel mix.

      Le mie domande sono dunque le seguenti:

      - I livelli sopracitati sono poco consoni per ottenere un buon mastering?
      - Nel caso in cui i livelli siano eccessivi, devo per forza remixarli ed ottenere dei livelli inferiori?
      - Abbassare i volumi dei canali è eventualmente un'operazione errata?

      Attualemente uso Reaper come software, che da quel che visto, non ha i gain sul mixer, ai quali ero abituato su Cubase e Sonar.

      Spero di essere stato chiaro.
      E' sabato sera, mi sembra il momento adeguato per partecipare a questo thread. XD

      Cerco di rispondere su un po' di punti, sperando di essere esaustivo.

      ​- I livelli sopracitati sono poco consoni per ottenere un buon mastering?

      citando un luminare del forum: per il mastering cerca di consegnare il materiale il cui picco sia inferiore a 0 dBFS, non importa di quanto, purche' tu sia sicuro che il picco massimo del tuo brano mixato sia inferiore a 0 dBFS.


      ​- Nel caso in cui i livelli siano eccessivi, devo per forza remixarli ed ottenere dei livelli inferiori?

      Ora e' abbastanza risaputo che tecnici di mix A class chiudono un mix con valori di picco dBFS alti, parecchio alti, altissimi anche il massimo consentito ed a volte oltre. Loro hanno il manico e l'esperienza etc e quindi possono. Tu ti definisci produttore neofita quindi per consegnare dei rough mix, consiglio mio, datti un po' di headroom.


      ​- Abbassare i volumi dei canali è eventualmente un'operazione errata?

      Ti lascio questo link, uno dei thread storici del forum di un altro luminare di questa community, che ti spiega qualche cosa interessante. Non ti far spaventare dalla data thread linkato, i contenuti sono solidi e timeless :)
      Oh io te lo linko, ma e' tutto materiale in chiaro, basta scavare qua, chi cerca trova.


      ​Attualemente uso Reaper come software, che da quel che visto, non ha i gain sul mixer, ai quali ero abituato su Cubase e Sonar.

      Su Reaper, non lo uso da tempo, dovresti trovare sotto Utility (mi sembra) qualcosa chiamato JS Volume Adjustment.
      Puoi comunque regolare il volume delle varie tracce direttamente dalla regione audio, stile clip gain di PT.
      Non ti piace i due metodi sopra descritti, di plugin di terze parti che fanno al caso tuo ce ne sono un po'
      Esempi sparsi qui, qui e pure qui.

      Spero di essere stato utile.

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.

      misterelle wrote:

      Ciao a tutti,

      in quanto produttore neofita, ho iniziato da poco ad esplorare seriamente le tecnoiche di missaggio per ottenere risultati migliori e fornire dei rough mix decenti agli ingengieri e far comprendere al meglio il risultato finale sperato.
      Ho prodotto in passato alcune canzoni di musica elettronica (Techno Pop) che vorrei provare a pubblicare e vorrei inviarle ad un ingegnere del suono per ottenere un mix e un mastering professionale.
      Purtroppo, alcuni di questi brani mixati, con compressori, limiter, eq ecc. arrivano a livelli di DB sul master di circa 0,8. Ora, ho un po' di confusione in testa, visto che sul web si trova di tutto, da quelli che affermano che un mix non deve mai superare una certa soglia a quelli che affermano che livelli alti di volume possono o devono essere raggiunti già nel mix.

      Le mie domande sono dunque le seguenti:

      - I livelli sopracitati sono poco consoni per ottenere un buon mastering?
      - Nel caso in cui i livelli siano eccessivi, devo per forza remixarli ed ottenere dei livelli inferiori?
      - Abbassare i volumi dei canali è eventualmente un'operazione errata?

      Attualemente uso Reaper come software, che da quel che visto, non ha i gain sul mixer, ai quali ero abituato su Cubase e Sonar.

      Spero di essere stato chiaro.


      Se sei soddisfatto del mix puoi benissimo abbassare il master generale fino ad evitare i picchi fuori scala.
      ...ma io lo so chi è Mark Lanegan, arrogante bottegaio indegno della roba che vendi qui dentro, alternativo dei miei coglioni che quando io ascoltavo i Dead Kennedys tu nemmeno ti facevi le pippe...

      novalium wrote:

      misterelle wrote:

      Ciao a tutti,

      in quanto produttore neofita, ho iniziato da poco ad esplorare seriamente le tecnoiche di missaggio per ottenere risultati migliori e fornire dei rough mix decenti agli ingengieri e far comprendere al meglio il risultato finale sperato.
      Ho prodotto in passato alcune canzoni di musica elettronica (Techno Pop) che vorrei provare a pubblicare e vorrei inviarle ad un ingegnere del suono per ottenere un mix e un mastering professionale.
      Purtroppo, alcuni di questi brani mixati, con compressori, limiter, eq ecc. arrivano a livelli di DB sul master di circa 0,8. Ora, ho un po' di confusione in testa, visto che sul web si trova di tutto, da quelli che affermano che un mix non deve mai superare una certa soglia a quelli che affermano che livelli alti di volume possono o devono essere raggiunti già nel mix.

      Le mie domande sono dunque le seguenti:

      - I livelli sopracitati sono poco consoni per ottenere un buon mastering?
      - Nel caso in cui i livelli siano eccessivi, devo per forza remixarli ed ottenere dei livelli inferiori?
      - Abbassare i volumi dei canali è eventualmente un'operazione errata?

      Attualemente uso Reaper come software, che da quel che visto, non ha i gain sul mixer, ai quali ero abituato su Cubase e Sonar.

      Spero di essere stato chiaro.


      Se sei soddisfatto del mix puoi benissimo abbassare il master generale fino ad evitare i picchi fuori scala.


      A sto punto se sei soddisfatto del mix ed i picchi non ti disturbano lascia pure tutto com'e'. Vai gia' bene come sei. Al limite abbassa l'output dell'ultimo plugin che hai sul master per avere un tetto inferiore a 0 dBFS e sei perfetto. XD
      Intanto sei devi consegnare solo dei rough ci pensera' la persona dopo di te a sistemare le cose, od almeno si spera. XD

      Andiamo indietro al posto di andare avanti.
      Provare ad instradare un neofita ad avere un minimo di metodo e di flusso no eh?

      No polemica.

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.

      Fudo40 wrote:

      E' sabato sera, mi sembra il momento adeguato per partecipare a questo thread. XD

      Cerco di rispondere su un po' di punti, sperando di essere esaustivo.

      ​- I livelli sopracitati sono poco consoni per ottenere un buon mastering?

      citando un luminare del forum: per il mastering cerca di consegnare il materiale il cui picco sia inferiore a 0 dBFS, non importa di quanto, purche' tu sia sicuro che il picco massimo del tuo brano mixato sia inferiore a 0 dBFS.


      ​- Nel caso in cui i livelli siano eccessivi, devo per forza remixarli ed ottenere dei livelli inferiori?

      Ora e' abbastanza risaputo che tecnici di mix A class chiudono un mix con valori di picco dBFS alti, parecchio alti, altissimi anche il massimo consentito ed a volte oltre. Loro hanno il manico e l'esperienza etc e quindi possono. Tu ti definisci produttore neofita quindi per consegnare dei rough mix, consiglio mio, datti un po' di headroom.


      ​- Abbassare i volumi dei canali è eventualmente un'operazione errata?

      Ti lascio questo link, uno dei thread storici del forum di un altro luminare di questa community, che ti spiega qualche cosa interessante. Non ti far spaventare dalla data thread linkato, i contenuti sono solidi e timeless :)
      Oh io te lo linko, ma e' tutto materiale in chiaro, basta scavare qua, chi cerca trova.


      ​Attualemente uso Reaper come software, che da quel che visto, non ha i gain sul mixer, ai quali ero abituato su Cubase e Sonar.

      Su Reaper, non lo uso da tempo, dovresti trovare sotto Utility (mi sembra) qualcosa chiamato JS Volume Adjustment.
      Puoi comunque regolare il volume delle varie tracce direttamente dalla regione audio, stile clip gain di PT.
      Non ti piace i due metodi sopra descritti, di plugin di terze parti che fanno al caso tuo ce ne sono un po'
      Esempi sparsi qui, qui e pure qui.

      Spero di essere stato utile.


      Sei stato utilissimo e gentilissimo!
      Mi metto a studiare un po' che è meglio :)

      Grazie mille

      misterelle wrote:

      - I livelli sopracitati sono poco consoni per ottenere un buon mastering?
      - Nel caso in cui i livelli siano eccessivi, devo per forza remixarli ed ottenere dei livelli inferiori?
      - Abbassare i volumi dei canali è eventualmente un'operazione errata?

      Attualemente uso Reaper come software, che da quel che visto, non ha i gain sul mixer, ai quali ero abituato su Cubase e Sonar.


      Mi suona nuovo che Reaper non abbia dei controlli di volume per ogni traccia. Spero non sia così.

      Abbassare i volumi dei canali è meglio che alzarli ed è una pratica basilare nella fase di mix

      I livelli in digitale, parlando di norma, dovrebbero stare tra i -20/-16 di rms e -8/-4 di true peak in fase di mix. Sarebbe opportuno registrare già intorno a questi livelli.
      Se vuoi fare anche il master da solo allora parlando di picchi sul master non dovresti superare i 0 DBFS. Parlando di Rms più è alto più suonerà forte il master ma allo stesso tempo tendenzialmente risulterà compresso. Perchè a parità di picchi l'unico modo per alzare l'rms è comprimere.
      Quindi un compromesso tra bellezza e potenza va sempre trovato se si vuole un brano ascoltabile.

      Se vuoi servirti di un mastering terzo ti conviene lasciare un po di headroom in modo che il mastering engineer possa avere margini di lavoro. I limiti di true peak a -8/-6 DBFS credo possano bastare. Ma DB può essere più preciso a riguardo.

      Ciao

      Fudo40 wrote:

      novalium wrote:

      misterelle wrote:

      Ciao a tutti,

      in quanto produttore neofita, ho iniziato da poco ad esplorare seriamente le tecnoiche di missaggio per ottenere risultati migliori e fornire dei rough mix decenti agli ingengieri e far comprendere al meglio il risultato finale sperato.
      Ho prodotto in passato alcune canzoni di musica elettronica (Techno Pop) che vorrei provare a pubblicare e vorrei inviarle ad un ingegnere del suono per ottenere un mix e un mastering professionale.
      Purtroppo, alcuni di questi brani mixati, con compressori, limiter, eq ecc. arrivano a livelli di DB sul master di circa 0,8. Ora, ho un po' di confusione in testa, visto che sul web si trova di tutto, da quelli che affermano che un mix non deve mai superare una certa soglia a quelli che affermano che livelli alti di volume possono o devono essere raggiunti già nel mix.

      Le mie domande sono dunque le seguenti:

      - I livelli sopracitati sono poco consoni per ottenere un buon mastering?
      - Nel caso in cui i livelli siano eccessivi, devo per forza remixarli ed ottenere dei livelli inferiori?
      - Abbassare i volumi dei canali è eventualmente un'operazione errata?

      Attualemente uso Reaper come software, che da quel che visto, non ha i gain sul mixer, ai quali ero abituato su Cubase e Sonar.

      Spero di essere stato chiaro.


      Se sei soddisfatto del mix puoi benissimo abbassare il master generale fino ad evitare i picchi fuori scala.


      A sto punto se sei soddisfatto del mix ed i picchi non ti disturbano lascia pure tutto com'e'. Vai gia' bene come sei. Al limite abbassa l'output dell'ultimo plugin che hai sul master per avere un tetto inferiore a 0 dBFS e sei perfetto. XD
      Intanto sei devi consegnare solo dei rough ci pensera' la persona dopo di te a sistemare le cose, od almeno si spera. XD

      Andiamo indietro al posto di andare avanti.
      Provare ad instradare un neofita ad avere un minimo di metodo e di flusso no eh?

      No polemica.


      Repetita iuvant facilitato

      youtube.com/watch?v=BYNarQvFrAo

      ...ma io lo so chi è Mark Lanegan, arrogante bottegaio indegno della roba che vendi qui dentro, alternativo dei miei coglioni che quando io ascoltavo i Dead Kennedys tu nemmeno ti facevi le pippe...

      novalium wrote:

      Fudo40 wrote:

      novalium wrote:

      misterelle wrote:

      Ciao a tutti,

      in quanto produttore neofita, ho iniziato da poco ad esplorare seriamente le tecnoiche di missaggio per ottenere risultati migliori e fornire dei rough mix decenti agli ingengieri e far comprendere al meglio il risultato finale sperato.
      Ho prodotto in passato alcune canzoni di musica elettronica (Techno Pop) che vorrei provare a pubblicare e vorrei inviarle ad un ingegnere del suono per ottenere un mix e un mastering professionale.
      Purtroppo, alcuni di questi brani mixati, con compressori, limiter, eq ecc. arrivano a livelli di DB sul master di circa 0,8. Ora, ho un po' di confusione in testa, visto che sul web si trova di tutto, da quelli che affermano che un mix non deve mai superare una certa soglia a quelli che affermano che livelli alti di volume possono o devono essere raggiunti già nel mix.

      Le mie domande sono dunque le seguenti:

      - I livelli sopracitati sono poco consoni per ottenere un buon mastering?
      - Nel caso in cui i livelli siano eccessivi, devo per forza remixarli ed ottenere dei livelli inferiori?
      - Abbassare i volumi dei canali è eventualmente un'operazione errata?

      Attualemente uso Reaper come software, che da quel che visto, non ha i gain sul mixer, ai quali ero abituato su Cubase e Sonar.

      Spero di essere stato chiaro.


      Se sei soddisfatto del mix puoi benissimo abbassare il master generale fino ad evitare i picchi fuori scala.


      A sto punto se sei soddisfatto del mix ed i picchi non ti disturbano lascia pure tutto com'e'. Vai gia' bene come sei. Al limite abbassa l'output dell'ultimo plugin che hai sul master per avere un tetto inferiore a 0 dBFS e sei perfetto. XD
      Intanto sei devi consegnare solo dei rough ci pensera' la persona dopo di te a sistemare le cose, od almeno si spera. XD

      Andiamo indietro al posto di andare avanti.
      Provare ad instradare un neofita ad avere un minimo di metodo e di flusso no eh?

      No polemica.


      Repetita iuvant facilitato

      youtube.com/watch?v=BYNarQvFrAo



      Bel video, mi sembra ovvio dire che il primo utente da me citato fosse DB come il secondo utente sia teeto (ripeto tutto materiale in chiaro su questo forum o comunque collegato a questo forum), basta andarli a cercare o magari essere imbeccati come in questo caso.
      Certo che ripetere aiuta. Aiuta ancora di piu' capire come arrivare ad un certo risultato con metodo, in modo che sia riproducibile.

      Tra l'altro ora i video di DB non sono piu' privati sul tubo ed e' uscita un Q&A part 2 molto interessante.

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.
      @Fudo40
      Sono stato estremamente sintetico per un motivo molto semplice: le domande del 3d starter sono domande poste male nel senso che non sono esauribili con una risposta su di un forum ma con anni di studio e pratica. Oltre che sono state trattate ampiamente mille mila volte qui ed ovunque. Il primo metodo per ottenere risposte utili è formulare domande a cui si possa rispondere e non domande talmente generiche che rendono evidente una completa mancanza di conoscenza dell'argomento di cui si parla e che richiederebbero almeno una contestualizzazione.
      L'unica domanda a cui si poteva rispondere in maniera semplice e chiara era quella sui livelli limite (anche se anche lì sarebbe stato utile una digressione sul concetto di analogico/digitale visto che ancora come dice @DBarbarulo si tirano i numeri al lotto): l'unico livello limite in digitale è lo 0db. Per definizione (se poi scomodiamo i calcoli a virgola mobile neanche più ma qui apriremmo un altro universo). L'unica altra domanda a cui si poteva rispondere era quella sui gain di Reaper ma non ne valeva la pena perchè si fa molto prima 1) a leggersi il manuale 2) a fare una ricerca su google con le parole chiave "gain" e "reaper" si viene rimandati proprio a questo forum...
      Per questi motivi e visto che sempre il 3d starter ha affermato di volersi affidare per mix (anche se il mix sembra averlo fatto se ha usato compressori, eq ect.) e mastering ad esterni ho ritenuto che l'unica informazione utile di cui avesse bisogno fosse che non deve superare la soglia che genera distorsione digitale del segnale. E questo lo può fare semplicemente abbassando il generale (un fader che non sta lì per bellezza) sempre che il mix da lui ottenuto lo soddisfi.
      ...ma io lo so chi è Mark Lanegan, arrogante bottegaio indegno della roba che vendi qui dentro, alternativo dei miei coglioni che quando io ascoltavo i Dead Kennedys tu nemmeno ti facevi le pippe...

      novalium wrote:

      @Fudo40
      Sono stato estremamente sintetico per un motivo molto semplice: le domande del 3d starter sono domande poste male nel senso che non sono esauribili con una risposta su di un forum ma con anni di studio e pratica. Oltre che sono state trattate ampiamente mille mila volte qui ed ovunque. Il primo metodo per ottenere risposte utili è formulare domande a cui si possa rispondere e non domande talmente generiche che rendono evidente una completa mancanza di conoscenza dell'argomento di cui si parla e che richiederebbero almeno una contestualizzazione.
      L'unica domanda a cui si poteva rispondere in maniera semplice e chiara era quella sui livelli limite (anche se anche lì sarebbe stato utile una digressione sul concetto di analogico/digitale visto che ancora come dice @DBarbarulo si tirano i numeri al lotto): l'unico livello limite in digitale è lo 0db. Per definizione (se poi scomodiamo i calcoli a virgola mobile neanche più ma qui apriremmo un altro universo). L'unica altra domanda a cui si poteva rispondere era quella sui gain di Reaper ma non ne valeva la pena perchè si fa molto prima 1) a leggersi il manuale 2) a fare una ricerca su google con le parole chiave "gain" e "reaper" si viene rimandati proprio a questo forum...
      Per questi motivi e visto che sempre il 3d starter ha affermato di volersi affidare per mix (anche se il mix sembra averlo fatto se ha usato compressori, eq ect.) e mastering ad esterni ho ritenuto che l'unica informazione utile di cui avesse bisogno fosse che non deve superare la soglia che genera distorsione digitale del segnale. E questo lo può fare semplicemente abbassando il generale (un fader che non sta lì per bellezza) sempre che il mix da lui ottenuto lo soddisfi.


      Che post lungo!! Qualche cosa veloce....
      @novalium no stress. Non ce l'ho con te. Rispondi come ed a chi vuoi, ci mancherebbe ancora. XD

      Eh vabbe' non sara' il primo thread di un novizio che capita su questo forum. Ce ne sono parecchi e continueranno ad esserci. C'est la vie.

      Magari da ora in poi @misterelle cambia modus operandi qui sul forum ed inizia a scavare prima di postare qualcosa di getto. E magari ci fa sapere pure se quello che trova gli e' tornato utile. :)

      @loyuit giusto, ed a sto punto aggiungo, presumendo che misterelle usi anche dei virtual instruments (dato il genere citato nel primo post), occhio al livello di output dei vari strumenti virtuali (sia quando produci sia quando vai ad esportare in audio).

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.
      Ok ragazzi,

      grazie dei vostri consigli, video e articoli. Mi rendo conto di essere ignorante in materia e non era mia intenzione generare dissapori. Alla fine dalle vostre risposte ho sufficiente materiale da studiare.
      Vorrei solo farvi presente, che quando si cammina nel buio, qualche luce intermittente può aiutarti, ma non abbastanza per trovare la giusta via... O per meglio dire, se ho già un'enorme confusione sugli argomenti, ed ho più domande che risposte, è molto più facile discutere direttamente con qualcuno ed essere già più sicuro di ciò che devo andare a studiare. Accade lo stesso nel mio campo (la grafica) quando mi vengono poste certe domande.

      Certo, la migliore cosa è una formazione, ma adesso sono più concentrato sulla produzione che va anch'essa praticata, come tutte le cose. Tutto qua.

      Fudo40 wrote:

      novalium wrote:

      @Fudo40
      Sono stato estremamente sintetico per un motivo molto semplice: le domande del 3d starter sono domande poste male nel senso che non sono esauribili con una risposta su di un forum ma con anni di studio e pratica. Oltre che sono state trattate ampiamente mille mila volte qui ed ovunque. Il primo metodo per ottenere risposte utili è formulare domande a cui si possa rispondere e non domande talmente generiche che rendono evidente una completa mancanza di conoscenza dell'argomento di cui si parla e che richiederebbero almeno una contestualizzazione.
      L'unica domanda a cui si poteva rispondere in maniera semplice e chiara era quella sui livelli limite (anche se anche lì sarebbe stato utile una digressione sul concetto di analogico/digitale visto che ancora come dice @DBarbarulo si tirano i numeri al lotto): l'unico livello limite in digitale è lo 0db. Per definizione (se poi scomodiamo i calcoli a virgola mobile neanche più ma qui apriremmo un altro universo). L'unica altra domanda a cui si poteva rispondere era quella sui gain di Reaper ma non ne valeva la pena perchè si fa molto prima 1) a leggersi il manuale 2) a fare una ricerca su google con le parole chiave "gain" e "reaper" si viene rimandati proprio a questo forum...
      Per questi motivi e visto che sempre il 3d starter ha affermato di volersi affidare per mix (anche se il mix sembra averlo fatto se ha usato compressori, eq ect.) e mastering ad esterni ho ritenuto che l'unica informazione utile di cui avesse bisogno fosse che non deve superare la soglia che genera distorsione digitale del segnale. E questo lo può fare semplicemente abbassando il generale (un fader che non sta lì per bellezza) sempre che il mix da lui ottenuto lo soddisfi.


      Che post lungo!! Qualche cosa veloce....
      @novalium no stress. Non ce l'ho con te. Rispondi come ed a chi vuoi, ci mancherebbe ancora. XD

      Eh vabbe' non sara' il primo thread di un novizio che capita su questo forum. Ce ne sono parecchi e continueranno ad esserci. C'est la vie.

      Magari da ora in poi @misterelle cambia modus operandi qui sul forum ed inizia a scavare prima di postare qualcosa di getto. E magari ci fa sapere pure se quello che trova gli e' tornato utile. :)

      @loyuit giusto, ed a sto punto aggiungo, presumendo che misterelle usi anche dei virtual instruments (dato il genere citato nel primo post), occhio al livello di output dei vari strumenti virtuali (sia quando produci sia quando vai ad esportare in audio).


      Per fortuna in registrazione è tutto ok, i picchi, che ripeto non sono eccessivi, vengono più che altro dai gear utilizzati nella fase di mixaggio (se così lo si può chiamare...sigh). Insomma, ora che il quadro mi è più chiaro è anche più facile sapere dove mettere le mani. Per la storia dei gain, non avevo mai utilizzato dei plugin, perché come spiegato, su Cubase e Sonar era pratico abbassare i gain a -6 o anche -8 su ogni canale e poi mixare, aggiungendo comp, eq ecc. Do un'occhiata ai plugin che mi hai linkato.
      Rinnovo i miei ringraziamenti :)
      Non hai bisogno dei gain per ogni canale perchè in Reaper puoi abbassare singolarmente il livello (o tutte insieme) di ogni clip senza utilizzare l'automazione semplicemente selezionandole e trascinando in basso la parte superiore di uno di essi. Inoltre molti plugin esterni, soprattutto i compressori, hanno un livello d'ingresso. Detto questo, se non hai clippato in acquisizione ma dopo l'elaborazione hai una traccia troppo alta, in digitale puoi benissimo abbassare successivamente il fader del canale, non è sbagliato né succede niente di strano, solo fa il suo lavoro: abbassare il volume d'uscita in caso sia troppo alto. Un altro consiglio, se mandi i tuoi lavori a mixare non ha molto senso che prima li "mixi" anche tu, soprattutto se non hai ben chiaro cosa fare.
      ...ma io lo so chi è Mark Lanegan, arrogante bottegaio indegno della roba che vendi qui dentro, alternativo dei miei coglioni che quando io ascoltavo i Dead Kennedys tu nemmeno ti facevi le pippe...

      novalium wrote:

      Non hai bisogno dei gain per ogni canale perchè in Reaper puoi abbassare singolarmente il livello (o tutte insieme) di ogni clip senza utilizzare l'automazione semplicemente selezionandole e trascinando in basso la parte superiore di uno di essi. Inoltre molti plugin esterni, soprattutto i compressori, hanno un livello d'ingresso. Detto questo, se non hai clippato in acquisizione ma dopo l'elaborazione hai una traccia troppo alta, in digitale puoi benissimo abbassare successivamente il fader del canale, non è sbagliato né succede niente di strano, solo fa il suo lavoro: abbassare il volume d'uscita in caso sia troppo alto. Un altro consiglio, se mandi i tuoi lavori a mixare non ha molto senso che prima li "mixi" anche tu, soprattutto se non hai ben chiaro cosa fare.


      Grazie per la risposta sui gain, ho visto un paio di tutorial per capire come funziona il js e in effetti il procedimento è abbastanza diverso.
      Per quanto riguarda il fatto di fornire i brani ad uno studio, e da qui la domanda iniziale del 3D, riguarda esclusivamente il rough mix. Le tracce senza comp, limiter, saturazione ecc sono ben al di sotto dei limiti consentiti. Quindi (o almeno da quanto ho capito) se voglio fornire un rough mix, si suppone che sia una bozza di quello che il mix professionale risulterà. Ora mi chiedo, se devo fornire un esempio, quest'ultimo deve comunque guidare l'ingegniere su come ad esempio, un determinato synth deve venir fuori nel mix? Per poi fornire le tracce bypassate da quei plugin che servivano exclusivamente a missare e lasciare che lui faccia il suo egregio lavoro? E se ho tracce che clippano ma che ad orecchio mi piacciono, non mi ritroverei con delle sorprese per cui, quel determinato synth che clippava, non clipperà più ma non suonerà come mi aspetto?
      Poi ci sono le reference track, e qui un altro dubbio che apre ad un'altra domanda: fornendo un rough mix e una traccia di referenza, non creo confusione nella testa di chi riceve il brano? Voglio dire, la persona in questione non sa nulla di quello che voglio ottenere, come lo aiuto e mi aiuto ad ottenere il risultato sperato?
      Magari mi sto facendo mille pippe mentali per il rough mix, ma la realtà è ben diversa...

      Ad ogni modo, questo solo 3D mi ha dato molte più risposte di tanti video che ho visto su YT dove vengono trattati i singoli argomenti, ma quando sei ignorante totale, anziché aiutare ti crea ancora più confusione e solleva ancora più domande 8|
      Hai tanta confusione in testa, senza offesa. Secondo me il primo obiettivo è chiedere a te stesso cosa vuoi fare o cosa vuoi ottenere con questi brani che componi. Vuoi imparare cose nuove (ad esempio come mixare)? Allora procedi per gradi, prima componi il brano sul sequencer. Ora ascoltalo e valutalo secondo il tuo gusto e magari fallo ascoltare da qualche amico.
      1 Ti piace e ne sei soddisfatto? Bene, puoi anche pubblicarlo così. Non ti piace? vai al 2.
      2 Ti piace ma senti che manca qualcosa o che qualcosa è di troppo? E' il momento di capire se nell'arrangiamento hai sbagliato qualcosa. Se lo hai fatto correggi e torna al punto 1. Non sai cos'è l'arrangiamento? Compra un buon libro che ne parli. L'arrangiamento ti soddisfa ma c'è sempre qualcosa di troppo?
      3 Comincia ad utilizzare degli equalizzatori sui canali singoli. Sai come fare? bene, torna all'1, altrimenti studia quell'argomento.
      Successivamente, affronterai piano piano i compressori, i riverberi, le varie tecniche che trasformano una bozza in un mixaggio.Devi lavorare per passi progressivi, è un lavoro molto complesso, è un mestiere che richiede anni di studio e pratica per essere appreso e non puoi affrontare un percorso del genere se non hai una passione smisurata.Altrimenti fai come fanno anche dei grandissimi professionisti ed affidati a qualcuno che sia più avanti di te: proponi l'idea e lascia fare il missaggio ad un altro. Quando ti rimanderà il suo mix valuterai assieme a lui se sei soddisfatto o no, ed assieme valuterete le modifiche. E' possibile anche che ti consigli sull'arrangiamento e magari sull'uso di alcuni strumenti.Questo è un percorso che ti porterà ad avere consapevolezza di quello che fai ed ad un miglioramento continuo. Sicuramente imparerai nuove cose. Considera anche che il genere che fai è piuttosto semplice da mixare e da comporre perchè non richiede passaggi precedenti come ad esempio l'utilizzo di strumenti veri e l'apprendimento delle conseguenti tecniche microfoniche e di conseguenza teoria del suono, teoria acustica e padronanza dello strumento oltre al possesso degli strumenti, microfoni, pre, cavi, luoghi adeguati per riprendere e tutto il resto. Ah, l'unico numero che conta, in digitale, è il livello del master. Quello deve stare sotto lo 0 perchè altrimenti, durante l'esportazione, verrebbero prodotti degli artefatti che al nostro orecchio non piacciono causati dal superamento di una soglia matematica. Al contrario qualunque canale interno al sequencer può superare lo 0 senza nessunissimo problema. Questo ti mette di fronte ad un ulteriore dubbio: ma se uno o più canali clippano, come mai la loro somma sul master non clippa? E qui si apre un altro mondo dove bisognerebbe parlare di pan law, di gain staging, di gruppi, vca, dca ect. ect.Tutto questo per dirti che ti stai approcciando ad un mondo molto complesso dove le risposte semplici non esistono. Esiste la passione, lo studio, la perseveranza che però necessitano di un metodo e di tanto tempo per portarti ad un livello soddisfacente.
      ...ma io lo so chi è Mark Lanegan, arrogante bottegaio indegno della roba che vendi qui dentro, alternativo dei miei coglioni che quando io ascoltavo i Dead Kennedys tu nemmeno ti facevi le pippe...