Spike Stent @UWL | LCM

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Spike Stent @UWL | LCM

      Posto qui il video di Spike Stent che interviene in una delle 102039 universita' londinesi che fanno corsi audio.

      In questo video parla di tante cose tra cui il suo mix di un brano prodotto da uno studente, che ha realizzato per l'occasione. La sessione e' su un laptop quindi sembra abbastanza conservativa in termini di processing.

      In base a chi guarda il video puo' sembrare tutto scontato o non scontato affatto.
      Ci sono tanti punti che ti aspetti da un pro come lui ed alcuni che magari non ti aspetti.
      Eccone qualcuno, non necessariamente in ordine cronologico.

      Ovviamente ha un mix template ed un assistente che gli prepara le sessioni. Chiede sempre dry and wet stems. Ovviamente parla di samples, timing, tuning e arrangiamento, ascolta sempre una demo del brano e sottolinea il fatto di essere certi che il mix trasli su vari sistemi d'ascolto e piccola menzione alla loudness war.

      Riguardo la sessione di mix: a volte usa doppio buss (instrumental and master buss), ha puntato molto sul timing del brano, si puo' intravedere editing abbastanza esteso su basso, voce, ma anche su rullo, chitarre e cori (una cosa di cui di solito si parla ma magari non abbastanza).
      Master buss processing, usando in questo caso un master fader e non una aux su PT, aggiunti dopo aver ottenuto un bilanciamento iniziale (eq, comp, limiter) piu' per le qualita' sonore del processing, per aumentare l'emozione del brano e per evitare di esagerare col processing su elementi singoli.

      Veloce racconto del suo passaggio da 100% analog ad ibrido

      Rullo di tamburi: non ha seguito nessuna tip che lui stesso aveva dato in un vecchio articolo SOS. Sara' mica che tutte le risorse che si trovano online che saturano il settore audio siano da prendere cum grano salis e non solo pedissequamente, o magari e' solo perche' ha cambiato un po' il suo modo di operare. o magari la canzone che e' la cosa piu' importante non ne aveva bisogna. O una combinazione delle cose, chissa'. XD

      Importanza dell'acustica della stanza ed il posizionamento degli speakers ed avere dei reference mix - da notare: speakers of choice dal 1993 ns10 e krk9000b, questa piacera' a qualcuno.

      Sottolineo io l'approccio super alla mano di Spike con il tipello che ha mixato la traccia originale.

      Necessaria citazione da parte di Stent della differenza di approccio e di suono tra americani ed inglesi ed un commento sul abituarsi e capire lo stile USA e l'umilta' di reinventarsi senza perdere i propri tratti distintivi.

      Ho gia' scritto troppo, c'e' molto altro nel video. Andatelo a vedere se avete tempo e voglia.

      Nota negativa di fondo: l'audio poteva essere migliore per essere stato fatto in una scuola di musica/tecnici audio. XD

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.

      Post was edited 1 time, last by “Fudo40” ().

      I tempi sono cambiati.
      Però con 20 messaggi a curriculum prendersela con una community che è qui da vent'anni (?) mi sembra un po eccessivo, dai
      : )
      Lo dico con simpatia ovviamente.
      E non sto dicendo che il post di Pape non debba essere condivisibile.
      Per me comunque la community c'è, che siano 5 persone o 500 a parteciparvi fa differenza, certo, ma il posto dove partecipare alla propria conoscenza e a quella degli altri in ambito di produzione musicale e in un modo antico più che antiquato, quello del "forum", un modo dialettico di confrontarsi che io ritengo più colto e meno volgare di altri, è ancora qui e a domanda si risponde ancora e a 3d aperto si partecipa ancora. Questo per me è qualcosa di attivo. E di rispettabile. Non so quale sia il suo potenziale. I tempi sono cambiati. Ma stiamo scrivendo, giusto? In un nuovo 3d?
      Easy. Non me la prendo con nessuno. Sono in accordo con un utente che ha "solo" 13.260 post in piu' di me e mi sento di citarlo. Se gli dispiace, mi facesse sapere che tolgo la citazione. No problem.

      loyuit wrote:


      Per me comunque la community c'è, che siano 5 persone o 500 a parteciparvi fa differenza, certo, ma il posto dove partecipare alla propria conoscenza e a quella degli altri in ambito di produzione musicale e in un modo antico più che antiquato, quello del "forum", un modo dialettico di confrontarsi che io ritengo più colto e meno volgare di altri, è ancora qui e a domanda si risponde ancora e a 3d aperto si partecipa ancora. Questo per me è qualcosa di attivo. E di rispettabile. Non so quale sia il suo potenziale. I tempi sono cambiati. Ma stiamo scrivendo, giusto? In un nuovo 3d?

      Tutto benissimo ma siamo in OT, se ti senti di spendere ancora qualche parola magari ci spostiamo in un thread piu' consono.
      Tra l'altro il forum sara' un formato vecchio ma ho postato proprio stasera una diretta su un social media "moderno" riguardo una band storica (forse la piu' conosciuta al mondo) e non mi sento di dire che ci sia stata una reazione troppo diversa dalla reazione che sta avendo questo thread. Magari sono sfigato io XD

      Non guarderò il video perchè preferisco chi marina la scuolaMa buona l'iniziativa

      Tornando in topic: e spendile ste 2 ore a guardarti sto video di Stent... Dai dai su... :)

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.

      Post was edited 1 time, last by “Fudo40” ().

      Fudo40 wrote:

      Tornando in topic: e spendile ste 2 ore a guardarti sto video di Stent... Dai dai su...


      Guarda ho ascoltato la canzone di cui poi credo spieghi i segreti del mix.
      Personalmente non mi piace ne la canzone ne il mix.
      Non ascolto musica moderna
      Walk on the wild side (Lou Reed Transformer), Some day my prince will come (Miles-Coltrane The best), Something in the way she moves (James Taylor Greatest hits), Creuza de ma (De Andrè Creuza de ma) potrebbero essere quattro esempi che mi vengono in mente ora di mix che trovo splendidamente suonanti, molto aperti e ariosi dove ogni strumento c'è e si riconosce anche se funge di supporto alle parti lead.

      loyuit wrote:

      Fudo40 wrote:

      Tornando in topic: e spendile ste 2 ore a guardarti sto video di Stent... Dai dai su...


      Walk on the wild side (Lou Reed Transformer), Some day my prince will come (Miles-Coltrane The best), Something in the way she moves (James Taylor Greatest hits), Creuza de ma (De Andrè Creuza de ma) potrebbero essere quattro esempi che mi vengono in mente ora di mix che trovo splendidamente suonanti, molto aperti e ariosi dove ogni strumento c'è e si riconosce anche se funge di supporto alle parti lead.

      Terro' presente, sia di andare ad ascoltare i brani da te citati sia nel caso trovassi qualcosa a riguardo. Magari se salta fuori qualcosa di interessante posto un link ;)

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.
      Se trovi qualcosa a riguardo su mix vintage (comunque nelle versioni stereo) di brani classici, possibilmente dove la dinamica e la separazione degli elementi hanno più priorità della loudness, allora potrebbe interessarmi.
      Aggiungo anche che cercando dynamic range album nel web si possono trovare database di moltissimi album storici e recenti dove viene indicata la loro dinamica.
      Ciao

      loyuit wrote:

      Fudo40 wrote:

      Tornando in topic: e spendile ste 2 ore a guardarti sto video di Stent... Dai dai su...


      Guarda ho ascoltato la canzone di cui poi credo spieghi i segreti del mix.
      Personalmente non mi piace ne la canzone ne il mix.
      Non ascolto musica moderna


      Secondo me fai male a non guardare la bellissima intervista postata da Fudo40,
      anche se ascolti generi musicali diversi.

      Non fermarti alla superficialità dell'evento in sé, o ai primi dieci minuti.

      Il mix che senti è un mix fatto al volo in un portatile con dei plug-in, al solo scopo di spiegare delle cose seduto su una sedia pieghevole in un'aula dell'università.

      L'intervista è invece, a mio avviso, estremamente interessante.

      Se vuoi ascoltare il vero Stent, ascolta KLF, tutti i Massive Attack, Bjork, Madonna Ray Of Light, No Doubt, i Keane, e mille altre produzioni, cioè tutto quello che ha fatto fino al 2000-2005.

      Per dire che Stent non ha solo fatto le Spice Girls o Beyoncé...

      E' a mio avviso estremamente istruttivo, anche se un po' generico, e non molto tecnico nel dettaglio.
      Occorre leggere un po' tra le righe.

      In particolare quando dice di avere rifatto da capo tre volte l'acustica del suo "home studio" in UK
      - e credo si riferisca al suo studio in Cornovaglia, dove aveva il 6000 E, prima di trasferirsi a L.A.
      non si riferisce ovviamente alla storica regia degli Olympic... che sono stati chiusi dieci anni fa.

      Per me è un'intervista molto interessante, un personaggio molto concreto, pragmatico e alla mano.

      Grande segnalazione ! :thumbsup:
      Da parte mia un grande grazie "

      8) Teetoleevio


      post scriptum:
      Intervista video postato su YouTube oltre tre mesi fa.
      2.300 duemilatrecento visualizzazioni.
      Pochissime. Segno dei tempi, evidentemente.
      Un po' triste.
      Io mi ricorderò tutta la vita quando esattamente nel 1990 ero in uno studio a Milano e il mio amico produttore
      mi dice, passandomi le cuffie. : "Ascolta questo. Questa roba è fuori dal mondo".
      Era l'album dei KLF. Appena uscito. Mi ricordo anche le cuffie, delle Sony MDR.
      Mi ha spaccato la testa. Avevo ventidue anni. Facevo l'arrangiatore.
      E' in quel momento che mi sono appassionato per diventare tecnico del suono.

      Avrei UCCISO per sentire quello che dice adesso Stent
      in un'intervista che vedranno alla fine poco più di duemila persone.
      Gratis... =O
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !

      Post was edited 4 times, last by “teetoleevio” ().

      De nada teeto!

      Bello leggere che qualcuno ha preso un po' del suo tempo per guardare il video, che non e' proprio brevissimo.

      Si avrei dovuto puntualizzare nel primo post, che il video non e' un tutorial, e' piu' una chiacchierata in cui Stent spazia su vari argomenti. Se non l'avete ancora guardata non aspettatevi il video stile mixing tricks con la supercazzola prematurata come se fosse antani.

      D'accordo sull'essere un po' generica ma comunque gradevole - ed io non e' che segua particolarmente Stent come mixing engineer.

      Grazie per la dritta teeto, so cosa ascoltare per il prossimo periodo :)

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.
      Assurdo quello che dice a 1.34.40.
      Uno gli chiede che speaker consiglia.
      E lui risponde: sono stato negli studi migliori del mondo e molti di questi suonano di me...a, è impossibile mixarci dentro, è impossibile fare qualcosa di buono lì dentro (!)...
      Preferisce regie molto controllate e assorbenti.
      Parla ovviamente di usare i riferimenti.
      Parla di NS 10 messe vicinissime ed estremamente strette.
      Interessante, almeno per me. :D

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !

      teetoleevio wrote:

      Assurdo quello che dice a 1.34.40.
      Uno gli chiede che speaker consiglia.
      E lui risponde: sono stato negli studi migliori del mondo e molti di questi suonano di me...a, è impossibile mixarci dentro, è impossibile fare qualcosa di buono lì dentro (!)...
      Preferisce regie molto controllate e assorbenti.
      Parla ovviamente di usare i riferimenti.
      Parla di NS 10 messe vicinissime ed estremamente strette.
      Interessante, almeno per me. :D

      8) Teetoleevio


      eheheheh infatti si e' fatto lo "studiolo" dentro agli EastWest. Beato lui che se lo puo' permettere, evidentemente dopo un po' i suoi clienti americani hanno smesso di rigettare i suoi mix. XD

      questa sul posizionamento degli speakers non a triangolo equilatero l'ho gia' letta e sentita pure io. Chissa' da chi?! ?( XD

      Ovviamente molto interessante.

      Edit: a me e' piaciuta molto la parte in cui confrontava il balance alla americana al balance uk. Ha detto un paio di cose che si possono ricollegare a cosa dice qualche altro top mix engineer inglese piu' o meno contemporaneo a Stent.

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.

      Post was edited 1 time, last by “Fudo40” ().

      teetoleevio wrote:

      Parla di NS 10 messe vicinissime ed estremamente strette.
      Interessante, almeno per me.


      Pure per me, che le colleziono :)
      Gira e rigira, sempre loro.
      Poi non so se il consiglio di tenerle strette è legato alle NS in particolare, ma confrontandole con altre più moderne come Adam ho notato che le NS hanno molti più gradi di apertura e anche spostandosi coprono un'area maggiore, chissà se la cosa è collegata.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Fudo40 wrote:


      Tra l'altro il forum sara' un formato vecchio ma ho postato proprio stasera una diretta su un social media "moderno" riguardo una band storica (forse la piu' conosciuta al mondo) e non mi sento di dire che ci sia stata una reazione troppo diversa dalla reazione che sta avendo questo thread. Magari sono sfigato io XD


      C'è troppa informazione offerta.
      Oggi conta più il "seguito" che i contenuti. Puoi essere ciuccio ed essere seguito, essere colto e stare tu solo.
      se vendete il database mi incazzo.
      TOO MUCH INFORMATION
      Lo dicevano anche i Duran Duran
      HAHAHAHA
      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      DURAN DURAN
      Too much information
      Agosto 1993.
      Faranno anche ridere ma in questo caso precorrono i tempi.

      Peraltro ottimo mix del compianto David Richards,
      proprietario dei famosi Mountain Studios a Montreaux.


      testo:

      Destroyed by MTV,

      I hate to bite the hand that

      Feeds me so much information

      The Pressure's on the screen

      To sell you things that you don't need

      It's too much information for me

      Hey TV Child look into my eyes

      Here by intervention I want your attention

      Promotion Boy in a suit and tie

      He wants you to use it

      You're too shot to loose it

      It's pumpin down the cable

      Like never seen before

      A COLA (condom) manufacturer is sponsoring the war

      Here comes the news with love from me to you

      Destroyed by ABC

      I hate to bite the hand that

      Feeds me so much information

      The Pressure's on the screen

      To sell you things that you don't need

      It's too much information for me

      Turn on the tube

      Hits you with the Groove

      Advertizin muzik

      We want you to choose it

      These teeth are white trainers ULTRA BRITE

      This band is perfect just don't scratch the surface

      We covered all the angles

      The survey people said

      Just put us on the cover we'll be smilin anyway

      This video was made with LOVE to you

      Destroyed by BBC

      I hate to bite the hand that

      Feeds me so much information

      The Pressure's on the screen to

      Sell you things that you don't need

      It's too much information for me

      Destroyed by MTV

      I hate to bite the hand that

      Feeds me so much information

      The Pressure's on the screen to

      Sell you things that you don't need

      It's too much information for me

      [MID8]

      Dialate your MIND

      Dialate your MIND

      Dialate your MIND

      Got to give it to me

      Got to listen to me

      Got to give in to me

      Now I'm on the line

      I try......

      hehehe non male non male

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !

      Lattugo wrote:

      Di quel disco segnalo la traccia "Breath after breath", con Milton Nascimento ospite alla voce e Vincenzino Colaiuta alla batteria...

      Hai detto niente... :thumbsup:

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !

      teetoleevio wrote:

      loyuit wrote:

      Fudo40 wrote:

      Tornando in topic: e spendile ste 2 ore a guardarti sto video di Stent... Dai dai su...


      Era l'album dei KLF. Appena uscito. Mi ricordo anche le cuffie, delle Sony MDR.
      Mi ha spaccato la testa. Avevo ventidue anni. Facevo l'arrangiatore.
      E' in quel momento che mi sono appassionato per diventare tecnico del suono.

      Avrei UCCISO per sentire quello che dice adesso Stent
      in un'intervista che vedranno alla fine poco più di duemila persone.
      Gratis... =O


      ahahahah
      KLF :D
      avevo 10 anni ed impazzivo per 'what time is love?' / '3AM eternal'
      a 17 sono impazzito per 'Homogenic' di Bjork....Mark Bell....LFO.....che robe!!