Forma d’onda e volume master!

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Forma d’onda e volume master!

      Salve ragazzi nella foto come potete vedere ci sono due Master. Quello sopra è il mio. Notò una forma d’onda strana nel master sotto eppure suona più forte del mio. Come può essere?
      Images
      • 3FEB38A4-B236-42A5-84CD-A599B596BEA8.jpeg

        252.35 kB, 901×1,600, viewed 11 times
      Per il mastering ti consiglio 2 plugin molto utili da mettere in coda alla catena

      Isol8 della TBproaudio, è un filtro impostabile sulle frequenze che preferisci, in genere lo uso per ascoltare bande di frequenza o per simulare un impianto audio tagliato sulle basse e sulle alte

      Youlean Loudness Meter per misurare il tuo master in LUFS, il valore di picco e quello medio in db, e la loudness range più altre cosette utili

      Sono gratuiti e non pesano sulla cpu

      danny83 wrote:

      Hanno entrambi la dinamica schiacciata, la tua di meno evidentemente, l'altra suona più forte di volume e psicologicamente qualcuno ti direbbe che suona meglio, quando in realtà dal nostro punto di vista suonerà malino


      eppure ti dirò che il master sotto non suona per niente schiacciato... come fa ad avere una forma d’onda così e suonare forte?

      AndreaFerro wrote:

      danny83 wrote:

      Hanno entrambi la dinamica schiacciata, la tua di meno evidentemente, l'altra suona più forte di volume e psicologicamente qualcuno ti direbbe che suona meglio, quando in realtà dal nostro punto di vista suonerà malino


      eppure ti dirò che il master sotto non suona per niente schiacciato... come fa ad avere una forma d’onda così e suonare forte?


      Fermo restando che giudicare il mix di un brano da uno snapshot della forma d'onda e' praticamente inutile.

      Se il secondo brano sembra cosi' schiacciato alla vista, ma suona dinamico al tuo orecchio i casi sono pochi:
      - Definisci (con esempi audio) cosa e' dinamico e cosa e' schiantanto per te, cosi' gli altri utenti hanno un metro di paragone.
      - In riferimento diretto al secondo brano puo' essere una buona produzione, un buon mix ed un buon mastering. Od una combinazione delle tre.

      So che la risposta puo' sembrare semplicistica ma non lo e' affatto.

      Avendo detto questo, segui il consiglio di danny83. Magari posta entrambi i brani cosi' si puo' fare un A/B in maniera corretta.

      Post was edited 1 time, last by “Fudo40” ().

      AndreaFerro wrote:

      Volevo capire più che altro come ha fatto ad ottenere una forma d’onda così ma suonare forte?


      Forse c'e' un problema di comunicazione qui.

      Non e' che chi ha mixato e chi ha masterizzato quel brano ha fatto qualcosa di specifico per, usando le tue parole, ottenere una forma d'onda cosi' ma suonare forte.

      Come ho scritto, assumendo che veramente il brano in questo suoni veramente come dici, ci sono fondamentalmente tre macro passaggi per ottenere un brano bensuonante che sono produzione, mix e mastering.

      Ora, non basterebbero tutti i thread di questo forum per dirti come ottenere degli ottimi risultati in uno o piu' di questi tre macro passaggi.

      Ci vuole impegno, gusto, manico, costanza e soprattutto tempo.

      PS. Non ti soffermare troppo sull'aspetto della forma d'onda in se'. Ti stai scervellando sul risultato finale e non su tutti i passaggi che hanno portato a questo risultati.
      Aggiungo: forse non sei in grado di raccogliere informazioni sulla produzione/mix/mastering del tuo brano di rifermento ma certamente sarai in grado di fornire informazioni sul tuo brano.

      Successivamente a questo magari qualcuno puo' darti dei suggerimenti.

      Dato per assodato pero' che "scrivere di musica è come ballare di architettura" e senza ascoltare materiale il brano o entrambi i brani, i suggerimenti rimarranno generali e forse non strettamente applicabili al tuo caso specifico.
      mi intrometto per rispondere alla domanda originale e cioè che evidentemente l'onda di sotto nella foto genererà un livello percepito maggiore. La differenza tra le die è che quella sotto ha un limiter impostato ad un valore inferiore a quella di sopra ma ha una densità enormemente maggiore. Più densità più rms, più rms più volume. Poi il "come suona" è tutto un altro discorso non desumibile dalla foto.
      se vendete il database mi incazzo.
      Dopo aver riletto i miei messaggi mi sono reso conto di essere stato troppo drastico nel dire suona bene o suona male e forse non ho spiegato bene cosa intendevo dire.
      Per "malino" mi riferivo alla dinamica di un pezzo, non alla produzione, scelta di suoni e bilanciamento generale. Cioè se prendo lo stesso mix e gli faccio due master diversi supponendo che siano quelli postati in foto, il primo "PROBABILMENTE" avrà una dinamica migliore (a prescindere dal volume percepito o effettivamente misurato più alto).

      è facile che un brano da paura sotto l'aspetto della composizione produzione ed esecuzione dei musicisti ma con dinamica schiacciata sia molto più figo e in generale ci piaccia di più all'orecchio rispetto a un brano perfetto nella post produzione ma con meno pretese in composizione ed esecuzione
      stai tirando in ballo cose molto complicate. Un brano "da paura" parte da un arrangiamento da paura, esecuzioni da paura, riprese, mix e master da paura. Il "valore" rms o Lufs ci dice ben poco. Quindi direi che un pezzo da paura può essere concepito più o meno dinamico e se fatto bene farà paura quando è finito. Se mischi le carte non funziona più manco il cazzo. Quindi un pezzo concepito dinamico e poi schiacciato farà cacare eccetera.

      se vendete il database mi incazzo.