eq i vari pezzi di batteria

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      eq i vari pezzi di batteria

      :D
      ciao ho una adiophile usb e devo fare la batteria quindi la eq dei vari pezzi della drum la faccio dal mixer(finche non mi prendo una 1010 :D )..
      come mi devo comportare con cassa snare overhead..
      la cassa la taglio completamente sorpa i 10000? in generale come eq e pan voi i vari pezzi per avere na bella traccia di drum chiara e tosta..? :baby:
      ps..uso d112 sm57 due c01 per over
      ...allora la cassa la taglierei anche prima....fai conto che il "suono della cassa sta tra i 40 e i 125 hz più o meno (se è da 22"), poi naturalmente ci sono degli armonici che potresti riprendere per dare un po di "respiro", poi ti consiglio di guardarti bene le frequenze sui 300hz, che rendono la cassa una specie di barattolo, quindi verso quella zona ci son da fare dei tagli, poi naturalmente vedi anche un po che tipo di cassa vuoi ottenere....da non sottovalutare assolutamente la posizione del o dei microfoni!!!!!!!, e poi naturalmente l'accordatura della cassa, in quanto piu perizia metti nella microfonatura e nell'accordatura, e meno dovrai lavorare con l'eq!, poi il rullante lavora piu o meno dagli 80 ai 250hz.....però qua ci sarebbe da scrivere un'enciclopedia....in quanto le frequenze da utilizzare per il rullante a mio parere sono infinite......(qua è tutta questione di gusti personali, e magari dovresti spiegare bene il tipo di suono che vuoi ottenere.....naturalmente dipende anche dal rullante......).....
      poi per gli hoverhead dovresti spiegare cosa vuoi fare.......ovvero:vuoi una panoramica dell'intero set oppure vuoi riprendere solo i piatti?.......
      .... :smoky: ......io ti posso dire che ci sono 1 anno cercando i suoni per la mia batteria.....ehehheh....e forse non li troverò mai! :lolli: .......comunque forse uno che fa queste cose come professione ti puo dare qualche consiglio in piu di me!......( :D hihihi....aspetta la risposta di qualcun'altro, e nel mentre magari descrivi bene ciò che vuoi ottenere ed il tipo di cassa e rullante con relative accordature......altrimenti secondo me avrai 100000 risposte una l'opposto dell'altra! :D :D 8) )
      ....ogni giorno è quello giusto!... :D

      RE: eq i vari pezzi di batteria

      Come si fa a equalizzare da questa parte del modem?
      Prima di tutto serve una batteria che suoni da dio, poi una stanza con buona acustica.
      Una volta posizionati i microfoni, io di solito registro tutto flat e equalizzo e comprimo (poco) in mix.
      Mi sembrerebbe utile però aggiungere un microfono almeno per l'HiHat, simile a quelli che usi come overhead (non li ho presenti, sono condensatori?).
      Il problema non è tanto l'EQ, quanto avere suoni di base professionali.
      Io di solito microfono anche toms e timpano, ma mi è capitato di usare solo cassa, rullante e un Neumann U87 di ambiente (un po' distante) per un batterista Jazz che aveva una batteria (e un tocco) da paura. Da 10 microfoni siamo scesi a 3. E alla fine quello che usciva nel mix era il Neumann. Suono molto Blue Note anno 50.....
      "The Present Day Composer CAN'T AFFORD To Die" (Scozzafava)

      )eheheh...anche io quando suono jazz sperimentale in trio, addiritura faccio registrazioni in questo modo:
      metto due condensatori sopra la batteria a circa 1,80m da terra (uso piatti bassi)...poi metto due sm57 di fronte all'ampli della chitarra spostati rispetto al cono, e un sm57 per la tromba (evviva gli sm 57 :D :D ).....poi un giorno ho tentato una cosa che pensavo fosse uno schifo ovvero ho preso tutti i mic dinamici che avevo (3 sm58,un'altro sm57)e gli ho messi un po' sparsi per la sala..... :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: ;) ;) ;) .....E' USCITA UNA FIGATAAAAAAAAAAAAA......un misto tra registrazioni jazz anni 40 e i lavori piu psichedelici dei pink floyd!!!!!.......appena mi organizzo per passare tutto in pc vi faccio sentire!!!!
      ....ogni giorno è quello giusto!... :D
      Ecco esatto,
      E' verissimo che nonsi puo' dare delle regole assolute, ma lo scopo e' di dare delle indicazioni di massima agli utenti, che da quelle poi possono partire e sperimentando trovare "il suono" (e quando lo hanno ci dicono come fare... :D ).
      Percio' ben vengano i consigli.
      Allora porrei l'attenzione su alcuni punti.
      Per la resa di una batteria diciamo rockkeggiate (per la jaz e' meglio stare "lontani" e parchi con i mic..) almeno cassa e H H secondo me vogliono un mic ciascuno. Per fare quei suoni tipo aerosmithper capirsi, cioe' molto "grezzi", americani belli pieni di "tiro" si tagli verso le 400 Hz e si pompa verso le 120 Hz (abbinate con un incremento verso le 80 Hz del basso lo strumming risulta molto bello...) e si lascia un po' di "punta". La punta e' quel colpo secco della cassa che sta verso le 1000 o giu' di li' diciamo.
      lo snare a mio avviso e' molto difficile anche se molti dicono il contrario. Quello che si dice sopra lo condivido.
      Ma vorrei porre un'altra questione: A me piace molto fare le batterie in cui la cassa (sovrapposta al basso) suoni gonfia e con timbriche basse, lasciando allo snare freq. piu' secchine e alte. In pratica cassa grossa e grave e snare secco e aperto. In questo modo lascio un bel range di freq. tra la cassa e lo snare. Queste freq. diciamo tra 250 Hz e 500 Hz che rimangono abbastanza vuote nel mix le lascio alle chitarre che cosi' poso "gonfiare" a modo senza il rischio di rendere il mix stucchevole, "volgare" pieno di freq. basse!
      E' una piccola dritta, un modo di vedere il mixaggio e il range nel rock. LIVE uso molro questo approccio e riesco a rendere intellegibile il suono di band anche molto dure!
      "...una rental company è un'azienda che a fine anno deve mirare ad un profitto..."
      per questo mi son messo a far magliette alla moda!
      io vorrei ottenere una cassa profonda che pero abbia un po di punta in modo da sentirla anche in casse piccole(gli skunk anansie a parere mio danno adirittura un po di spinta alla cassa intorno ai 3000)..e un rullante secco e bn distinto dalla cassa..gli ov glu userei solo per la ripresa piatti..
      Ps: lo so che il mglio sarebbe fare tutto flat e non toccare la eq dal mixer..ma io devo farlo perche poi vado in una audiophile e non piu possibilita..
      e come pan come vi comportate.. :dj2:
      ...io i piatti li metterei anche un pò più su...diciamo dai 5000.....poi per la cassa, sappi che se la cosa fondamentale per ottenere il suono che stai cercando è una BELLA accordatura, e ancora piu importante la posizione del microfono!....infatti più il microfono è all'interno più otterrai attacco, più è all'esterno e più avrai profondità.....poi naturalmente ci son tutte le angolazioni da metterci in mezzo, quindi iun buon consiglio sarebbe provare un po di posizioni (con eq in flat) e vedere un pò....se hai due mic , puoi anche metterne uno d'avanti e uno dietro la cassa, facendo attenzione alla controfase, come frequenze quelle fondamentali di una cassa vanno dai 40 ai 130hz più o meno.
      poi tom e rullante diciamo che siamo dai 70 ai 300 hz....ma tieni conto che hanno bisogno di un sacco di armonici!....sopratutto il rullante, fai attenzione attorno ai 600hz e ai 1000hz perchè ci sono delle frequenze "fastidiose" (300hz circa per la cassa).......poi un bel consiglio che ti darei in generale è questo: chiudi gli occhi metti mano ai potenziometri e girali sino a quando non trovi il suono che ti va bene!....... :D :D :D :D ....ti è gia stato detto di mettere due mic al rullante, ed è giustissimo dato che senza mi della cordiera il rullante sembra una ciofeca.... ;) ...e naturalmente per dare spazialità al tutto metti due bei condensatori come ripresa d'ambiente......ciau! 8)
      ....ogni giorno è quello giusto!... :D

      RE: eq i vari pezzi di batteria

      Ciao faccio in breve anche se breve poi tanto non e'...:P
      Ti faccio una breve panoramica su come equalizzo una batteria in un live,in studio considera che devi curare molto di piu' l'isolamento dei vari pezzi della batteria.
      Io di solito parto con aprire subito gli over head e con quelli cerco di dare subito l'impostazione della batteria ovvero, non uso gli over solo per i piatti ma per tutta quanta la batteria, cosi riesco a dare una profondita' e una adeguata apertura stereo dei singoli pezzi; quindi li equalizzi di conseguenza.
      In seguito per la cassa piu' o meno applico quello che e' gia' stato detto, anche se io a volte la punta la sposto verso le 5000 hertz creando un "buca" evidente nelle medie.
      Per il rullante la situazione e' piu' critica visto che ha una copertura di frequenze ampia...io penserei ad un microfono in piu' per la cordiera ,cosi equalizzi il top abbattendo tutto cio' che e' sotto le 350 quindi enftizzi il colpo della bacchetta,il bottom il contrario.
      Per i tom tieni presente cio che e' per la cassa restringendo le frequenze proporzionalmente al diametro del fusto partendo (200hertz-3000hertz)per il timpano a (350/400hertz-5000) per un10/12 pollici
      Comunque tieni conto sempre del genere e del suono degli altri strumenti cosi' da poter combinarli insieme ed evitare mascheramenti vari.....
      Considera che devi scegliere anche che tipo di compressione vuoi dare alla tua batteria e da come viene suonata.
      Scusate se sono stato un po' logorroico...ho provato ad essere il piu' coinciso possibile infatti credo di avere tralasciato tante cose.

      Ciao :P

      Che bel thread...

      Piccola considerazione personale...

      Questo thread sta diventando molto utile, io mi sto appuntando tutto quello che dite, perchè ci sono un sacco di consigli pratici che derivano dalle varie esperienze di ognuno, cazzarola ci vorrebbero sempre dei thread così!!!!!
      Bravi ragazzi!!!!!!!! :applauso: :applauso:

      Io poi, allargherei il discorso come ha già fatto hucchio sulle frequenze e sui consigli per equalizzare e microfonare anche gli altri strumenti, sarebbe davvero interessante sentire Squid, RubberSoul, dai forza!!! 8) :D
      Gabri :boingo:

      RE: Che bel thread...

      ok ..
      ora parlatemi un po di riverberi che vano usati nei vari pezzi della drum..?
      La cassa?il rullo?piatti ecc..
      inoltre per fare il suono del rullo per un rock alla negrita o simil in quale percentualeva miscelato il suono della retina(mic sotto)e della pelle battente ?
      ps magari dico una stupidat ma mi sembra che in certi dischi il suono della retina arrivi pochi ms prima del suono della pelle battente.. :smoky:

      RE: Che bel thread...

      Condivido quanto detto dagli altri. L'equalizzazione della batteria dipende sempre troppo dal genere, dal musicista, da quanto si è bravi ad accordare la batteria. Senz'altro la "punta" della cassa l'ho sempre "trovata" più in alto, genericamente intorno agli 8-10Khz. Anche a 1000Hz certo, ma è più "grassa" e poco cristallina.
      Ancora sulla cassa è possibile giocare sul riverbero, con un predelay negativo: il grosso del suono resta compatto, mentre la punta viene impercettibilmente anticipata dalle sue stesse riflessioni... risultando un po' più evidente.
      Per il rullante il problema è sempre il posizionamento del microfono (e di quanto lo sa far "suonare" il batterista): bastano 5 mm più o meno che si perde il corpo con facilità.
      Generalmente il corpo del rullante l'ho sempre trovato tra i 120-150 Hz.
      Concordo pienamente col dire che però è l'orecchio a fare la regolazione, non le tabelle! (anche se tornano utile per capire quando siamo andati "oltre", e abbiamo un prodotto sbilanciato: è il momento di tornare indietro! :D ).
      Vorrei tener presente anche che i microfoni specifici per batteria (e percussioni in genere) hanno una curva di equalizzazione non flat, ma "gonfia" intorno ai 5000 Hz: vuoi per contrastare l'effetto prossimità normale in qualunque microfono, vuoi per dare un suono "naturale" senza eccessivi bassi, e privilegiando invece l'attacco del suono stesso. Usando microfoni "generici" (vedi SM87 et similia) ho sempre applicato da mixer un'equalizzazione (magari ricorrendo ad un equalizzatore esterno, anzi a dire il vero mi ero costruito un set di filtri passivi :smoky: ) in modo da ottenere questa curva di risposta.

      8)
      Erisk
      Se non si è tanto sicuri di quello che si fà io farei l'equalizzazione in fase di mix, non è semplice parlare di frequenze, tagli, boost, senza parlare del contesto del suono di tutta la batteria, di come suona, di come viene suonata, e di tutti gli altri strumenti che si andranno ad aggiungere...
      Per avere un suono pofessionale prima di tutto bisogna avere una batteria bene accordata e bensuonanate magari con le pelli nuove e un batterista che suoni in maniera " professionale" :)