Registrazione con due overhead e mic cassa

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Registrazione con due overhead e mic cassa

      Buongiorno a tutti :D
      avrei bisogno di qualche consiglio per una registrazione un pò minimale, per ora ho solo due overhead e un mic cassa.


      Overhead : BEHRINGER C2
      Mic cassa: AUDIX D6
      Registro con : ALESIS MULTIMIX 12 FIREWIRE
      Room: camera della casa non ancora trattata ;(


      L'audix lo metto nella cassa e fin qua non ci sono dubbi, pan al centro :D :D
      Ma gli altri due come li posiziono? Il Pan deve essere a sx per uno e a dx per l'altro, ma quanto ...50% 70% o 100%?

      Il mixer mi mette a disposizione un bel pò di controlli EQ,HPF75,AUX, magari settandoli un pò posso ottenere qualcosa di decente.


      Ogni consiglio é ben accetto !
      Grazie
      Ti consiglio di cercare in Rete (e anche qui sul forum se ne è parlato parecchio) informazioni riguardo alle tecniche di Glyn Johns e varianti a 3 mic.
      Fondamentale ovviamente è l'acustica della sala di ripresa, da lì non si scappa... e registrare in casa può dare risultati completamente casuali (basta una libreria o un divano per cambiare il risultato, in meglio o anche in peggio...), ma il più delle volte, ahimé, deludenti.
      I Behringer C2 sono comunque microfoni a mio avviso molto scadenti, se trovi qualcosa di meglio non sarebbe male.
      Se proprio non puoi intervenire su questi parametri cura al massimo, e intendo dire proprio maniacalmente, l'accordatura della batteria, la scelta delle pelli (sabbiate/lisce, etc.) e tutte le risonanze che riesci ad eliminare dalla sorgente (in particolare tom e floor).
      Alla fine, una ottima sorgente in una cattiva stanza è meglio di una cattiva sorgente in un'ottima stanza, a mio modesto avviso. :P
      Grazie, ora mi metto alla ricerca di qualche indicazione sulla tecnica Glyn Johns ;) , na avevo già sentito parlare ma non mi ero mai inoltrato nei dettagli. Premetto che sto cercando solo di fare una postazione di registrazione "casereccia" non cerco una cosa PRO .

      Il riverbero del floorTom é veramente odioso, rimbomba un sacco, dovrei provare a smorzarlo un pò magari con una sabbiata. Posso mettere una striscia di nastro sulla risonante? Al prossimo colpo prendo un Audix d4 ed il resto dei mics

      OT:
      C'é mica qualche programma free per fare uno schizzo della stanza? Così poi magari lo posto qua o nell'altra sezione per chiedere qualche consiglio su come trattarla un pò.
      Come materiale ho a disposizione polipan (polistirene estruso), polistirolo, pannelli di sughero e piramidale.

      Post was edited 1 time, last by “Lost” ().

      Fermare le risonanze con fazzoletti di carta, nastro, etc. è abbastanza usuale, ma risultati molto migliori puoi ottenerli utilizzando i gel appositi (dampers Moongel dell'RTom, etc.).
      Ricorda che la risonante solitamente si accorda per prima, e bloccarla troppo può portarti ad avere un suono troppo sordo. Anche tutte le meccaniche dei tiranti sono coinvolte nell'ottimizzazione.
      Insomma, devi dedicarci del tempo... d'altra parte si accordano le chitarre o i pianoforti, quindi anche le batterie :) (mai provato a registrare un piano a coda col pedale rumoroso...?)

      Lost wrote:

      La risonante della cassa é meglio tenerla o smontarla? Vedo che alcuni registrano senza


      Sinceramente, a meno che tu non faccia metal pesante e triggheri tutto, non vedo come sia possibile ottenere in studio un buon suono di cassa senza la risonante :).
      Io la microfono sempre (solitamente con un ribbon) e la mixo (solitamente invertita di fase) col mic interno al battente.
      Sono quasi sicuro di aver visto foto di batterie registrate senza risonante tra cui quella di danny carey, purtroppo ora non trovo le foto :S
      Non so perché facessero ste cose, capisco anche io l'utilità della risonante :D

      Post was edited 1 time, last by “Lost” ().

      Li ho disposti secondo la tecnica Glyn Johns ma ho notato che colpendo il rullate per esempio il segnale L arriva un pò in ritardo rispetto R, é una cosa proprio visibile ad occhio nudo sul Master del mixer.
      Sarà colpa del Pan? Chiedo scusa per le domande un pò studipe ma non ne ho mai usato uno :)


      <p>Si, molto spesso la cassa viene registrata senza pelle risonante. Generalmente, in questo caso, nella cassa viene adagiato un piccolo cuscino o comunque una &quot;sordina pesante&quot;.<br />
      Questa &quot;tecnica&quot; serve a riprendere una cassa pi&ugrave; &quot;profonda&quot; e con pi&ugrave; attacco, in quanto il mic viene posizionato all'interno e &quot;vicino&quot; alla pelle battente.<br />
      La questione del ritardo negli overhead potrebbe essere dovuta al fatto che i due mic over non hanno la medesima distanza dal rullante.<br />
      Per avere la stessa distanza dal rullo dei 2 over si pu&ograve; utilizzare un cavo, un filo, etc......<br />
      <br />
      &nbsp;</p>
      Ti sono già state dette cose giustissime.
      Aggiungo che l'ideale sarebbe dedicare un quarto microfono al rullante. Non riesci a fartelo prestare?

      Con quattro microfoni (ma anche tre) sono stati fatti una marea di dischi.
      Ho mixato recentemente un disco con batterie registrate rigorosamente con 4 microfoni, alla vecchia,
      rullante, cassa e OH pesantemente asimmetrici (cosa voluta dalla band). Certamente devi suonare un genere che te lo può permettere.

      Che cosa intendi registrare?
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Si si la tecnica del cavo per regolare la distanza degli HH la sto usando, devo solo regolare quella della cassa che "dovrebbe" essere quella tra i due HH però non mi sembra che tutti la usino.

      Il quarto mic vedrò di farmelo imprestare o magari compro un SM, con 100 euro me la dovrei cavare.
      Al momento sto suonando qualche pezzo dei Foo Fighters.

      Grazie per i consigli ! Mi siete veramente di aiuto ! :thumbup:


      se può essere utile, una tecnica che ho ustao in passato è stata quella di regolare la distanza degli OH con un cavo (+ lungo) ma mantenendo la stessa distanza sia dal rullante che dalla cassa.

      Anche io ti consiglio se ce la fai di prenere un'altro mic da dedicare al rullo un sm 57 come hai pensato, può andare + che bene

      :) :) :)
      ...si chiama Mix e non Fix
      Considerato il genere che intendi registrare avere un minimo di focus sul rullante è quasi d'obbligo, rinnovo il consiglio che ti ho dato di piazzare il primo 57 che ti capita sulla pelle battente. Poi controlla le fasi con gli oh.
      Fai del tuo meglio per limitare le difficoltà della stanza, al massimo passa i file che gli diamo un'ascoltatina e vediamo come si possono migliorare in post.
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Per ora ho solo invertito le fasi del mic in cassa, giusto per provare.
      Ah registro su con Reaper, sul mixer non mi pare ci sia il tastino per invertire la fase .

      Ora vedo di mettere su anche tre bass trap 100x50x20 in lana di roccia,tendoni spessi e poi cerco di capire cosa mi possa ancora servire.
      Successivamente spero di eliminare gli angoli della stanza con quelle ad angolo.
      come già scritto hai il problema che i due over non sono equidistanti dal rullo. risultato è un ritardo e quindi cancellazioni di fase e sbilanciamento L/R.
      consiglio per il setup della Glyn Johns:
      prendi due bacchette e con le mani le tieni una dopo l'altra in verticale sopra il rullo, con la punta di quella sotto che poggia sul centro del rullo.
      Posizioni il primo mic degli over dove finisce la bacchetta sopra.
      Prendi uno spago lunghetto: un capo lo blocchi schiacciando con il pedale il battente sulla pelle.
      Tenendo fermo questo capo, porti lo spago a toccare il microfono sopra il rullo. fermi li lo spago con una mano (destra).
      con l'altra mano (…sinistra) porti lo spago sul centro del rullante.
      RIASSUNTO.
      Hai uno spago con i due capi sul centro della cassa e l'altro sul centro del rullo. Passa per il micr sopra il rullo.
      a questo punto, tenendo fermi i due capi, e non facendo scorrere lo spago attraverso la mano destra, vai a individuare una posizione vicino all'orecchio destro del batterista dove andare a collocare il secondo over.
      è ovviamente più facile a dirsi che a scriversi, così facendo però hai l'equidistanza tra rullo e cassa dei due over e quindi maggior coerenza di fase e quindi blablabla…
      Se poi si vede che due bacchette son troppo poche e il batterista è uno che si muove molto e rischierebbe di colpirli, basta aumentare l'altezza esempio a 3 bacchette, e regolare di conseguenza il resto..
      grande. una volta capita si fa in un attimo. i due over sono ok (tutto sto casino proprio per averli in fase, ci mancherebbe :D ).
      rispetto il close della cassa dipende.
      ascolti, flip , ascolti.
      muovi il close fino ad ottenere il peggior suono di cassa (quando si svuota soprattutto di basse), flip della fase e aggiusta a gusto
      non potremmo dare numeri così alle cieca (o sorda?) perché dipende da quanto è bilanciata la tua sala.
      io gli over li apro a seconda del suono di batteria che cerco, e facendo comunque in modo di far stare il rullo al centro.
      dipende quindi dal volume dei due canali e dal loro pan (ammesso che con un giusto posizionamento non vi sia ritardo tra i due)

      Per farla più grande, potresti creare una room virtuale stretta, giocando con le early reflection

      per farla suonare più stereo userei una diversa tecnica stereofonica