Consigli per iniziare a registrare

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Consigli per iniziare a registrare

      Oggi abbiamo effettuato qualche prova con la scheda audio nuova, e siamo incappati in qualche problema tecnico e dubbio. Vi avviso subito che non abbiamo esperienze, solo teoria letta online, e quindi qualche domanda potrebbe sembrare stupida. :/

      Abbiamo utilizzato una scheda audio Scarlett Focusrite 2i2, un microfono Shure Beta58A, alcune paia di cuffie e i problemi riscontrati sono i seguenti:

      1. Inizialmente abbiamo utilizzato un portatile, dove nel monitoring si sentiva solo da una parte nelle cuffie e c'era una latenza pazzesca. Ci siamo spostati poi su un fisso, un po' più performante del primo, e tutto ciò è scomparso. Il problema è che non registriamo dove c'è il fisso, e ci serve per forza un portatile ;(

      2. La cantante è una ragazza, e ho dovuto girare la manopola del gain di 3/4 per fare in modo che l'onda non fosse piatta. E' normale? Potremmo anche utilizzare un altro microfono, uno Shure SM81 (Purtroppo abbiamo solo questi due da poter utilizzare, ci vengono prestati.)

      3. La voce in cuffia è molto bassa e anche qua abbiamo dovuto girare la manopola di molto per sentirla. Abbiamo letto che è un problema di impendenza. L'unico modo per risolverlo è con l'acquisto di un'amplificatore o ci sono cuffie dove si sente più forte?

      Grazie mille :D

      (Un'altra cosa, che non è proprio un problema: per registrare un'acustica, secondo voi è meglio in stereo con Jack più Mic o solamente con il Mic?)
      Ciao!
      1- per ridurre la latenza apri il driver della focusrite e riduci il buffer. Questo lo puoi fare su tutti i computer. Più riduci il buffer, meno latenza avrai, più sarà sotto sforzo la CPU.
      2- prova ad aumentare il livello e/o il gain del canale input dal mixer del software che usi per registrare.
      3- l'uscita cuffie della 2i2 credo sia proprio così, un po' bassa di volume. Servirebbe un amplificatore.
      (per registrare un acustica vai benissimo in mono, con un jack mono e un mic a condensatore)

      bonvi wrote:

      1. Inizialmente abbiamo utilizzato un portatile, dove nel monitoring si sentiva solo da una parte nelle cuffie e c'era una latenza pazzesca.

      ciao, il monitoring lo fai diretto dalla scheda o passando attraverso qualche software di registrazione (cubase,neondo, logic)?

      per il volume della voce da dove guardi il livello d'entrata? se dici che hai dovuto aumentare il gain fino a 3/4 per vedere che l'onda non fosse piatta.. prova invece, se il software di gestione della scarlett lo permette, di guardare il livello d'entrata dal meter del software della scheda..

      mikertz wrote:

      Ciao!
      1- per ridurre la latenza apri il driver della focusrite e riduci il buffer. Questo lo puoi fare su tutti i computer. Più riduci il buffer, meno latenza avrai, più sarà sotto sforzo la CPU.
      2- prova ad aumentare il livello e/o il gain del canale input dal mixer del software che usi per registrare.
      3- l'uscita cuffie della 2i2 credo sia proprio così, un po' bassa di volume. Servirebbe un amplificatore.
      (per registrare un acustica vai benissimo in mono, con un jack mono e un mic a condensatore)


      HellVianeo wrote:


      ciao, il monitoring lo fai diretto dalla scheda o passando attraverso qualche software di registrazione (cubase,neondo, logic)?

      per il volume della voce da dove guardi il livello d'entrata? se dici che hai dovuto aumentare il gain fino a 3/4 per vedere che l'onda non fosse piatta.. prova invece, se il software di gestione della scarlett lo permette, di guardare il livello d'entrata dal meter del software della scheda..


      Oggi abbiamo effettuato la seconda giornata di prove ed è andata molto meglio, abbiamo capito come impostare il monitoring direttamente dalla scheda e siamo riusciti ad alzare nettamente il volume nelle cuffie.

      Rimane comunque sempre il problema del gain, abbiamo alzato il gain nel mixer di Reaper ma cambia veramente poco :/ In cuffia e nelle casse del computer, comunque, dopo la normalizzazione si sente bene, ma abbiamo paura che così facendo si perda un po' di qualità. Come possiamo fare per entrare nel software della scheda? Dopo aver istallato i Driver per la Focusrite, l'unico programma che risulta installato sul computer è il software che regola il buffer.
      Intanto vi allego lo screen che mostra la differenza di corposità dell'onda tra due registrazioni, entrambe della stessa chitarra acustica, ma dove nella prima è stata utilizzato un microfono a condensatore a 20 cm di distanza, mentre nella seconda traccia un jack.

      it.tinypic.com/r/28vvr0z/8
      Il manuale della Scarlett afferma che gli ingressi funzionano come microfonici se il collegamento è effettuato tramite xlr e come line/instrument se si usano i jack. Se stai collegando il microfono con un cavo che termina con un jack, non lo stai collegando su un ingresso microfonico e per quel motivo la registrazione è estremamente bassa.

      Ad ogni modo in quello screenshot la forma d'onda più ampia sembrerebbe, ad un'analisi visiva, che vada in clipping in più punti...
      Il rispetto si costruisce solo insieme.
      avendo registrato svariati cantanti, ti posso dire che molto spesso dipende proprio da loro il livello in entrata, con alcuni devo alzare quasi al massimo il gain.
      Con un microfono a condensatore potresti risolvere parzialmente, nel senso che avrai una voce più definita (se è un buon microfono) e quindi potrai alzare il volume successivamente anche non di tantissimo per avere un risultato accettabile.
      Normalizzare una traccia vuol dire alzare il volume a tutto, anche il rumore di fondo (quindi è male)

      Ultima cosa, il buffer non mettetelo a meno di 128 perchè probabilmente iniziereste a sentire dei crick e crack

      sin night wrote:

      Il manuale della Scarlett afferma che gli ingressi funzionano come microfonici se il collegamento è effettuato tramite xlr e come line/instrument se si usano i jack. Se stai collegando il microfono con un cavo che termina con un jack, non lo stai collegando su un ingresso microfonico e per quel motivo la registrazione è estremamente bassa.

      Ad ogni modo in quello screenshot la forma d'onda più ampia sembrerebbe, ad un'analisi visiva, che vada in clipping in più punti...


      danny83 wrote:

      avendo registrato svariati cantanti, ti posso dire che molto spesso dipende proprio da loro il livello in entrata, con alcuni devo alzare quasi al massimo il gain.
      Con un microfono a condensatore potresti risolvere parzialmente, nel senso che avrai una voce più definita (se è un buon microfono) e quindi potrai alzare il volume successivamente anche non di tantissimo per avere un risultato accettabile.
      Normalizzare una traccia vuol dire alzare il volume a tutto, anche il rumore di fondo (quindi è male)

      Ultima cosa, il buffer non mettetelo a meno di 128 perchè probabilmente iniziereste a sentire dei crick e crack


      Sìsì all'inizio non avevamo settato bene il gain e quindi ha clippato, ma dopo lo abbiamo impostato correttamente e non ci sono stati problemi (lo abbiamo girato a meno della metà). Per registrare la prima traccia nell'immagine (quella quasi piatta) abbiamo utilizzato un microfono a condensatore con cavo Xrl, Gain a 3/4 e distanza dalla buca della chitarra acustica di 20 cm.

      Non ci convinceva molto alzare così tanto i gain perchè in molti video tutorial, non appena si settava il gain oltre la metà, clippava :/ Inoltre effettivamente in sottofondo c'è molto rumore

      AGGIORNAMENTO:

      Ho trovato il seguente messaggio nel sito della Focusrite, potrebbe essere utile anche per tutti coloro che si ritrovano nel mio stesso problema:


      I have to set the gain high to get a good input level

      The Saffire and Scarlett microphone preamps provide between +10dB and +55dB of gain to the input signal before the converters. The gain required to obtain an acceptable signal level will depend on several factors including the input source and the type of microphone.

      For example, signals with a high SPL like those from acoustic drums and guitar amplifiers aren't likely to require much amplification so it's normal to set the gain on the lower range. This is particularly true if a sensitive condenser microphone is utilised. Quiet signals such as vocals will require more amplification, particularly if used with a dynamic microphone.

      The gain change by the potentiometer isn't linear and it's not unusual to require setting the gain towards the high extreme to get a reasonable signal level.



      Dice che i microfoni a condensatori sono utili per avere una buona qualità dell'input. Forse, nel nostro caso, lo Shure SM81 (condensatore) non va troppo a genio con la Scarlett.

      Alzando molto il Gain però non si ottiene anche un rumore più forte?

      Post was edited 3 times, last by “bonvi” ().

      bonvi wrote:

      Dice che i microfoni a condensatori sono utili per avere una buona qualità dell'input

      scusa dove lo dice o da dove lo evinci? forse intenti quando dice "For example, signals with a high SPL like those from acoustic drums and guitar amplifiers aren't likely to require much amplification so it's normal to set the gain on the lower range. This is particularly true if a sensitive condenser microphone is utilised. Quiet signals such as vocals will require more amplification, particularly if used with a dynamic microphone." ma qui non parla di qualità, ma solo che un condensatore in genere è piu sensibile e richiede meno gain di un dinamico sempre e comunque in base alla sorgente da riprendere..

      HellVianeo wrote:


      scusa dove lo dice o da dove lo evinci? forse intenti quando dice "For example, signals with a high SPL like those from acoustic drums and guitar amplifiers aren't likely to require much amplification so it's normal to set the gain on the lower range. This is particularly true if a sensitive condenser microphone is utilised. Quiet signals such as vocals will require more amplification, particularly if used with a dynamic microphone." ma qui non parla di qualità, ma solo che un condensatore in genere è piu sensibile e richiede meno gain di un dinamico sempre e comunque in base alla sorgente da riprendere..


      Sì è per questo che otteniamo una qualità migliore. Mi spiego meglio: abbiamo attaccato tre microfoni dinamici, tutti e tre con il gain al massimo, e nessuno dei tre riusciva a raggiungere una corposità dell'onda come quella del microfono a condensatore a 3/4 di gain (ovviamente senza clippare). Ho scritto quella frase più per esperienza con la scheda che per quel che riporta la frase, mi scuso se sono stato travisato. Più che altro è che non riusciamo a capire se, con un Gain così elevato, si abbia anche tanto rumore.
      per il rumore basta ascoltare, metti il gain al massimo e sentirai il fruscio.
      Come ho già scritto, con il microfono a condensatore avrai qualche db in più, e anche più definizione proprio per le caratteristiche di un microfono a condensatore.
      L'sm81 non lo sconsiglio per le voci essendo a stretto diaframma, servirebbe quello a largo diaframma, con 200 euro si prende un buon microfono (economico), a scelta tra un Rode nt1A o un Sontronics stc2
      Ho una Focusrite della serie scarlet anche io, posso dire che:

      -in fase di pre ascolto la latenza non dovresti averla perché puoi utilizzare il programma che ti danno in dotazione con la scheda che mi pare si chiami ScarletMixControl. Mi raccomando però di disattivare il monitoring dal programma che usi per registrare (se poi ti serve un effetto c'è il modo).

      -i pre di questa serie sono decisamente buoni (nulla a che vedere con la serie azzurra). L'onda probabilmente non è corposa come vorresti a causa della velocità di risposta dei microfoni dinamici, che sono più lenti dei condensatori. Inoltre il segnale di ingresso di un dinamico ha meno dinamica (che ironia) di un condensatore.
      In teoria, ma varia da caso a caso, una voce dovrebbe avere così tanta dinamica che registrarla senza un compressore dovrebbe essere molto difficile.

      -per quanto riguarda un segnale di una singola traccia di un progetto il livello medio di registrazione dovrebbe stare tra i -15db e i -6db, quindi non preoccuparti se la traccia è un po'piccina. La somma di tutte le tracce alzerà il volume del master inoltre in fase di mix/master il livello verrà portato su vicino allo 0.
      La ScarletMixControl sulla Focusrite 2i2 non è supportata, ma siamo comunque riusciti ad ottenere una latenza impercettibile con il Direct Monitoring :)

      Essendo in Direct Monitoring, se attivassimo un compressore la cantante non potrebbe sentire in cuffia la voce compressa, è un problema?

      A noi pare inoltre che si sente un fruscio in sottofondo esagerato, soprattutto perchè registriamo in una sala prove adeguatamente trattata, ma forse questo è dato dalla qualità della scheda e del microfono. Purtroppo, per quanto riguarda il microfono, momentaneamente non abbiamo ulteriori risorse e quindi dobbiamo arrangiarci con quei due :/ Tra il condensatore Shure SM81 a stretto diaframma e il dinamico Shure Beta58A, quale dei due è meglio per la voce?
      Oh, non la supporta. Peccato, era una cosa comoda.

      Il compressore per la voce ti serve per evitare picchi che ti facciano saturare il segnale d'ingresso (per questo, se c'è, DEVE essere esterno e non facente parte del DAW che state usando), non è fondamentale per un cantante sentire la compressione.

      Il fruscio esagerato probabilmente è dovuto al pre che è molto alto, ma è normale perché i mic dinamici hanno questo segnale basso.

      Il beta 58 è un ottimo microfono da live, ma per registrare delle voci sarebbe meglio un condensatore a diaframma largo ma in assenza va bene anche un diaframma stretto. ;)
      Ciao
      Ma la cantante a che distanza canta dal mic dinamico?
      Perche' mi pare strano che sia necessario portare i pre della scarlett al massimo con conseguente fruscio per ottenere un volume accettabile.
      Con un condensatore puoi lavorare col mic anche a due metri se hai dei buoni pre. Con un dinamico di solito si canta a pochi centimetri.
      Prima di parlare di compressori outboard valuta piu avanti un upgrade di conversione,preamplificazione e microfono (ne basta uno buono sulla voce,preferibile a condensatore per avere piu risoluzione e profondita')
      Tutto imho
      Ciao
      Tutto é Soggettivo