Registrare da piano digitale:help!

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Registrare da piano digitale:help!

      Ciao a tutti,
      Ho un pianoforte digitale yamaha P45, provvisto dell'uscita usb-to-host. Premetto sono assolutamente ignorante in fatto di registrazione, a parte leggere qualcosa in qua e in là in rete. Quello che vorrei fare è semplicemente collegare il pianoforte al pc e registrare l'esecuzione, solo per poterla riascoltare, a scopo didattico, insomma.

      Ho comprato il cavo per il collegamento e scaricato i driver yamaha dal sito.

      Adesso ho bisogno di un software adatto, perché a quanto ho capito così facendo il pianoforte trasmette solo dati MIDI e non il segnale audio.

      Qui mi occorre aiuto: ho cercato questo software in rete , ma l'offerta è veramente immensa.
      Potete consigliarmi un software adatto considerando il tipo di collegamento (usb to host)... Sarebbe bello fosse gratuito e non richiedesse ultra conoscenze da esperti del suoni... Solo per registrare e riascoltare. Il mio pc ha a bordo Windows 10.
      Grazie infinite!!!
      Tracktion 5 è gratis (le versioni 6 e 7 sono a pagamento). Ufficialmente supporta Windows 7/8, però da una rapida ricerca in rete sembra che giri senza problemi anche su Windows 10.

      Purtroppo da quel piano puoi registrare solo in formato midi tramite il cavo usb; per registrare l'audio saresti costretto a collegare un cavo audio all'uscita cuffie, ma questo zittirebbe gli altoparlanti e ti servirebbe una soluzione alternativa per sentirti mentre suoni... se hai solo bisogno di poterti riascoltare a scopo didattico, penso possa andare bene anche il solo midi (una volta che hai fatto la registrazione, puoi assegnare l'uscita della traccia alla tastiera, in modo di sentirla direttamente dal piano, oppure puoi usare un plugin vst di piano sul pc), a meno che non suoni brani sufficientemente complessi da mettere in crisi il midi (è un protocollo seriale nato negli anni '80 ed è un po' lentino... poi dipende da come va tramite usb). Per il momento ti suggerirei di usare il midi, per registrare l'audio sei sempre in tempo.

      Tramite midi potresti suonare anche un vst di pianoforte sul pc, ma credo che sul free non ci sia niente di speciale (è più facile trovare dei buoni sintetizzatori gratuiti).
      Il rispetto si costruisce solo insieme.
      Certi sequencer consentono di ascoltare quello che stai registrando con un leggero ritardo (latenza) che a secondo della scheda audio può scendere a valori accettabili (10-20 msec) ... in cubase ad es. c'è un pulsante giallo nella traccia audio "direct monitoring" sicuramente si può anche con Reaper con gli altri non so...

      classic ha scritto:

      Certi sequencer consentono di ascoltare quello che stai registrando con un leggero ritardo (latenza) che a secondo della scheda audio può scendere a valori accettabili (10-20 msec) ... in cubase ad es. c'è un pulsante giallo nella traccia audio "direct monitoring" sicuramente si può anche con Reaper con gli altri non so...


      Secondo me è impossibile suonare riascoltandosi con 10-20 ms di latenza... ma anche con meno... voi ci riuscite?
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      sì, ci si può riuscire tranquillamente. dipende anche da cosa si sta suonando e con quale strumento. 10 millisecondi sono un parametro gestibilissimo, corrispondente grossomodo alla latenza insita (e mai dichiarata) di qualsiasi tastiera digitale del giorno d'oggi. nessuno si lamenta della latenza di un Kronos, ma si aggira sugli 8 millisecondi.
      se però cerchi di utilizzare effettistica plugin, il discorso peggiora notevolmente.

      menestrello ha scritto:



      Secondo me è impossibile suonare riascoltandosi con 10-20 ms di latenza... ma anche con meno... voi ci riuscite?


      Dipende da che cosa devi suonare. Pensa ad un organista in chiesa, che ha latenze "strutturali" che stanno nell'ordine dei secondi. Il cervello impara a compensare.

      E' fondamentale non sommare i due segnali, quello diretto e quello processato, che sarebbero fastidiosi anche in unisono.

      Lat.

      Si parlava di pianoforte... e sul pianoforte appunto io faccio molta molta fatica. Ne soffre la performance in maniera significativa secondo me..

      Grazie comunque..
      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      Il piano è uno degli strumenti più rognosi, perché sei abituato ad un certo tipo di risposta che se viene spostata anche di un'inezia diventa spiazzante.

      Però ci si abitua a (quasi) tutto, anche se non è certo una situazione ottimale. Io mi ricordo uno dei primi "lavori" registrati nell'epoca dei primordi del pc, con tutte le tastiere riprese attraverso l'integrata di un portatile, senza driver specifici... non ti dico.

      Era un chiodo nelle chiappe, però alla fine il lavoro è stato terminato.

      Lat.
      Grazie Sin Night!!
      Ho scaricato Tracktion5, confermo che gira regolarmente su win10 ed è molto intuitivo... per una come me che fino a una settimana fa non sapeva niente di MIDI, audio etc, in 10 minuti ho concluso con successo una prova di registrazione, utilizzando la tastiera stessa come output. Per il momento è perfetto così, poi vedo di scaricare qualche VST in modo da riascoltare da PC.
      Grazie ancora!!!!
      ....arieccola...
      Succede che mentre suono in fase di registrazione (con le cuffie attaccate) sento che i suoni emessi dal piano come... alterati... non sono proprio gli stessi di prima... non so come spiegarmi: non solo la qualità del suono (sembra tipo un po' più "ovattato") ma anche le note stesse... a volte sembrano piegare verso altri toni... Riascoltanto il registrato il suono è però quello che mi aspetto, quello che ho sempre sentito... c'è forse qualche settaggio da regolare?
      Classic... mi hai illuminato, risolto anche questo :)
      Il suono lo sento una vol​ta, non doppio, ma come se fosse amplificato e grazie a quello che mi hai scritto ho capito perché... semplicemente perché avevo lasciato, anche durante la registrazione, il piano come output della traccia... adesso ho capito che lo devo fare solo quando devo riascoltare e non in fase di registrazione. Disabilitandolo (su tutti i project che figurano come "active") tutto va alla grande (abbiate pazienza :) ma tutto qui è nuovo per me)

      Grazie 1000