Connessioni Digitali: MADI, AES/EBU, adat, S/PDIF

      Connessioni Digitali: MADI, AES/EBU, adat, S/PDIF

      Salve a tutti
      visto che ho trovato un sacco di gente molto preparata, desidererei delle delucidazioni sulle connessioni digitali di qualsiasi tipo:
      - dalle espansioni di schede audio
      - al collegamento tra convertitori
      -alle connessioni in digitali nel dettaglio

      da quel che ho sempre letto in giro io posso utilizzare un cavo adat (se l hardware lo permette) per far comunicare 2 schede audio e quindi per aumentare il numero dei miei ingressi, per metterle in sych. giusto?

      Ma allora se le mette in synch a cosa serve un world clock? (unicamente a generare una vero e proprio clock a cui far sincronizzare le macchine?) (quindi questo synch viene dato per i consumer che non hanno un wordclock esterno?)
      una volta collegate due schede audio con un cavo adat cosa succede? (che se tutte e due hanno degli ingressi fisici, l adat mi permette solo di synchare tra di loro le macchine? o fa altro?).

      per quanto riguarda le connessioni AES/EBU? non riesco proprio a capire se siano identici agli adat e madi che trasportano molti canali contemporaneamente o ha un altro utilizzo se si, mi potreste fare un esempio?

      e ultima domanda: quindi se ciò che ho scritto per il cavo adato allora la connessione MADI fa essenzialmente la stessa cosa?

      grazie mille a chiunque mi riesca a dare una risposta
      un augurio di buona pasqua a tutti :D
      Ciao
      Adat,aes/ebu e madi sono connessioni digitali per trasmettere dati digitali
      Esempio
      Rme Ucx come interfaccia audio collegata al computer.
      Adi 2 Pro come convertitore stereo adda collegato via adat in e adat out alla Ucx
      Adi 2 Pro collegata alle casse monitor
      coi suoi due out bilanciati
      Preamplificatore stereo collegato ai due input della Adi 2 Pro.
      Con questo setup posso registrare tramite mic e pre, convertire analogico digitale con la adi 2 pro, tramite l'adat andare alla ucx e dalla ucx al computer e alla daw via usb.
      Posso anche andare dal computer fino alle casse monitor passando via usb dalla ucx,poi via adat alla adi2 e di li con la conversione digitale analogica ai monitor.
      Altro esempio posso usare i 6 line
      out analogici della ucx per andare a un mixer analogico dalla daw con 6 tracce mono. Attueró una conversione digitale analogica con la ucx.
      Dal mixer esco con la somma stereo e vado dentro i due input dell'adi 2.
      Qui faró una conversione analogico digitale. Dalla adi 2 andró con la somma stereo
      via adat alla ucx e di li alla daw via usb. Questi sono solo alcuni esempi per capire a cosa servono le connessioni digitali. Aes e madi operano allo stesso modo. Il madi è un formato differente che permette la trasmissione di molti più dati e per lunghezze molto maggiori.

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “loyuit” ().

      chamberlin_91 ha scritto:

      grazie mille potresti anche rispondere alle mie domande?


      Mancava il discorso clock ma era sottinteso
      Ho ritenuto per le altre domande che due esempi di connessione digitale fossero la cosa più semplice per capire come funzionano e a cosa servono adat-madi-aes
      Il clock nei miei esempi lo gestisce la scheda connessa al computer che è quella che andrai a selezionare nella daw
      Quindi la ucx gestirà il clock anche della adi2 (nel mio esempio)
      I clock dedicati servono a sincronizzare diverse macchine tra loro e (a mio parere) hanno senso (i master clock dedicati) quando le macchine da sincronizzare sono molte. Altrimenti se hai una buona scheda audio puoi usarla tranquillamente come master clock

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “loyuit” ().

      Il world clock esterno ha senso anche se i clock delle apparecchiature utilizzate non sono il massimo.

      il link di fblues affronta il discorso in maniera relativa e senza tenere conto di una serie di fattori non poco importanti (relazionato comunque ad un discorso di clock).
      C'è chi ha analizzato quanto detto su SOS, punto per punto; arrivando a conclusioni diverse.
      Se mi ricordo, metto il link....ma con una ricerca lo si trova abb facilmente
      Io ricordo un articolo su un sito tipo rythminmind o qualcosa del genere, le conclusioni erano moto simili a quelle di SOS, ricordo anche pareri discordanti sul forum quando linkai all'epoca.
      Forse era questo
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      queste sono le controparti:
      pinknoisemag.com/pink-papers/pink-paper-002
      books.google.it/books?id=TIfOA…KTAB#v=onepage&q=external clock myth audio jitter sos&f=false

      Il primo link era quello a cui facevo riferimento, precedentemente.


      Ora non resta solo che testare i propri convo, in diverse situazioni (clock esterno incluso) e lasciar giudicare le proprie orecchie (a patto di avere una buona control room).
      @chamberlin_91, Il World Clock via BNC serve per mettere in sincrono due macchine; quella connessione fa solo quello, quindi ne deriva che il clock sia molto più stabile di un collegamento adat, in cui passano anche altri dati.
      Il world clock esterno ti serve se hai più macchine da collegare tra loro

      La connessione Madi porta fino a 64 canali alla massima risoluzione consentita dal convertitore e si utilizza principalmente per lunghe distanze. La connessione Adat consente fino a 4 canali a 96 Khz e 2 a 192 Khz (quindi un collegamento molto diverso da Madi)

      Aes/ebu e S/Pdif portano un canale alla volta

      Il messaggio è stato modificata 6 volte, ultima modifica da “orgelmeister” ().

      grazie mille a tutti per le risposte sono state tutte spunto di studio.

      per quanto riguarda al questione clock vs adat ci sono!

      per quanto riguarda le espansioni via adat?

      ho sempre sentito parlare che le schede audio hanno degli in e out adat cosi se un giorno volessi ampliare i miei ingressi potrei sempre farlo.. in senso pratico come si spiega questa cosa?
      l'adat mi mette in synch le due macchine e quindi se ho 8 in analogici per ogni scheda, se ne abbino due ho 16 in analogici che campionati da due macchine in syncro grazie all' adat? e quindi mi risparmierebbe di spendere altri soldi per linkarle via cavo bnc da un loro clock interno o da una macchina di synch esterno?

      nel senso questo adat mi permette di far comunicare le due macchine per prendermi 16 in analogici a syncro?

      Connessioni Digitali: MADI, AES/EBU, adat, S/PDIF

      Come ti dicevo, l'adat permette di far passare un numero limitato di canali: 8 canali fino a 48 Khz, 4 fino a 96 khz, etc…
      E, ripeto, il sync tramite BNC è assai migliore, non ti serve un clock esterno per sincronizzare solo 2 macchine, ma solo un cavetto che costa pochi spiccioli
      @chamberlin_91 mi sa che la confusione sia totale.
      Cosa è che non ti è chiaro, in più rispetto a quello che ti è stato scritto?
      Tu puoi sincronizzare 2 convertitori o hardware tramite BNC, ADAT, AES/EBU o S/PDIF
      Ora, come detto, il collegamento migliore è tramite BNC, perché qui passa SOLO e SOLAMENTE l'informazione di sincronizzazione. Ergo, la connessione è stabile.

      Con ADAT puoi aggiungere canali al tuo setup e, contemporaneamente, la sincronizzazione. Ma quest'ultima NON è raccomandabile, per gli stessi motivi di cui sopra. Per ogni connessione è sempre meglio farci passare il minor numero di informazioni diverse possibili. Ne deriva che se tramite Adat tu ci fai passare canali audio e sync, puoi avere problemi di stabilità.

      Per quanto riguarda il collegamento AES/ABU, cosa non ti è chiaro? Il numero dei canali che porta dipende dalla scheda. Ce ne sono di quelle che ti portano fino a 8/16 connessioni digitali

      Giusto per curiosità, ci scrivi che setup hai, o che vorresti avere, sennò qui stiamo a parlare di cose che neppure tu riesci a chiedere
      @orgelmeister non ho nessun setup, cerco solo di capire non scaldarti che se faccio delle domande su un forum è perchè non conosco, mica perchè conosco. altrimenti tranquillo che la pasqua la passavo in un altro modo.

      niente cerco di capire cosa significhi in modo chiaro cose che io non posso provare perchè non ho 1500 euro per convertitori o altri cazzi del genere da spendere e non potendo provare fisicamente provo a pensare a quante opzioni possano venire fuori tra vari collegamenti

      orgelmeister ha scritto:


      Per quanto riguarda il collegamento AES/ABU, cosa non ti è chiaro? Il numero dei canali che porta dipende dalla scheda. Ce ne sono di quelle che ti portano fino a 8/16 connessioni digitali

      Una piccola precisazione su questa frase. Ogni connessione AES/EBU porta 2 canali, poi ci possono essere schede con 4 od 8 connettori AES/EBU che quindi sommati danno 8 o 16 canali digitali, ma è la scheda che raccoglie le connessioni AES/EBU da 2 canali.