AIUTO MICROFONO A CONDENSATORE

      AIUTO MICROFONO A CONDENSATORE

      Ciao! Premettendo che sono veramente ignorante nel settore dell'homerecording volevo chiedervi un piccolo aiuto...
      Ho comprato un microfono a condensatore TONOR BM-700, una scheda audio BEHRINGER UM2 perchè volevo iniziare a poter registrare da casa delle cover per poterle pubblicare su youtube. Ho provato con Audacity ma mi da dei problemi, ovvero anche se sto più lontana dal microfono le note più alte le gratta e la registrazione non viene bene. Ho provato FL STUDIO ma mi dava in continuazione ritardi e un continuo eco anche se le impostazioni erano tutte "azzerate". Mi potete consigliare un programma abbastanza semplice da usare per registrare la voce sopra una base? Inoltre, ci sono delle impostazioni particolari che devo impostare al mio microfono (oltre ai driver ASIO)? Se voi già registrare mi fareste un enorme favore a dirmi come fate ^^ Grazie mille in anticipo!!! :thumbup:
      probabilmente il problema non è nel software, ma nel livello di ingresso del mic.
      Prova ad abbassare la manopola del gain che controlla l'ingresso del mic...

      Quando gratta vuol dire che stai andando nella zona "rossa" oltre i fatidici 0 db
      come daw ti consiglio reaper, è molto più professionale ed è anche essa gratuita. La distorsione credo anche io sia dovuta al gin se vuoi una registrazione pulita cerca di stare almeno a -5db e sei sicura di non avere effetti strani in registrazione. facci sapere coma va ;)
      ps: la manopola del gain che intende losqueso si trova sulla scheda audio non in audacity

      Iamedo ha scritto:

      come daw ti consiglio reaper, è molto più professionale ed è anche essa gratuita. La distorsione credo anche io sia dovuta al gin se vuoi una registrazione pulita cerca di stare almeno a -5db e sei sicura di non avere effetti strani in registrazione. facci sapere coma va ;)
      ps: la manopola del gain che intende losqueso si trova sulla scheda audio non in audacity


      Reaper non è gratuito
      Corretto :)
      Non voleva essere pignoleria la mia... Solo credo sia giusto che il lavoro che fanno gli sviluppatori di Reaper sia loro riconosciuto,
      Nessun altra DAW ha dietro di sé un impegno continuo e costante come quello che viene apportato per Reaper. Oltre a questo ha anche il pregio, come dici, di fornire una versione demo che non scade e con tutte le funzionalità.
      E per tutto ciò penso personalmente che sia corretto che a a fronte di un uso continuo si spendano le poche decine di euro che vengono richieste per la licenza. Se nessuno lo facesse Reaper non esisterebbe e quindi nessuno potrebbe acquistare per pochi euro una DAW per molti versi superiore a DAW estremamente più costose.

      Ciao
      Flavio

      Flavio (ex fbin) ha scritto:

      Corretto :)
      Non voleva essere pignoleria la mia... Solo credo sia giusto che il lavoro che fanno gli sviluppatori di Reaper sia loro riconosciuto,
      Nessun altra DAW ha dietro di sé un impegno continuo e costante come quello che viene apportato per Reaper. Oltre a questo ha anche il pregio, come dici, di fornire una versione demo che non scade e con tutte le funzionalità.
      E per tutto ciò penso personalmente che sia corretto che a a fronte di un uso continuo si spendano le poche decine di euro che vengono richieste per la licenza. Se nessuno lo facesse Reaper non esisterebbe e quindi nessuno potrebbe acquistare per pochi euro una DAW per molti versi superiore a DAW estremamente più costose.

      Ciao
      Flavio


      Quello che dice Flavio è sacrosanto.
      Reaper non è un software gratuito, viene fornito in demo in versione completa, che scaduto il periodo di prova continua a funzionare dando semplicemente un warning.

      Questo non significa che il programma sia gratuito, pertanto esortare un utente a ignorare la cosa è in qualche modo una forma di pirateria, che da regolamento del forum è vietata.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Scusate, non credevo questa cosa potesse creare di problemi dato che il programma è scaricato legalmente, l'ho consigliato perché credo che chi cominci non se la senta di spendere soldi per un programma che non sa se userà. Poi sta al buon senso dell utente se comprarlo o meno.
      Sono completamente d'accordo comunque con quello che dice Flavio, reaper è un ottimo software e lo consiglio a molte persone perché è professionale e costa appunto molto poco, chiedo ancora scusa, vorrei chiarire che il mio intento non era quello di esortare alla pirateria