Quale livello in entrata con Cubase

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Quale livello in entrata con Cubase

      Nuovo

      Domanda: qual è il livello in entrata da non superare usando Cubase 5?

      Il tecnico (preparato e conoscitore di Cubase) mi ha detto di non superare i -18/19 db, registrando strumenti tradizionali con microfono (chitarra acustica, voce) o direttamente con cavo jack (chitarra elettrica, basso elettrico, tastiera).
      Facendo così (con 5-10-15 tracce contemporaneamente) trovo che il volume sia un po' troppo basso. Per ottenere un mp3 con un volume più corposo, prima di esportare mi trovo ad alzare il volume generale.
      Nelle prove che ho fatto emerge che alzando il volume in entrata (raggiungendo -10/12 db invece dei 18/19 consigliati) il volume aumenta senza avvertire distorsioni.
      Sono un profano. Non faccio missaggio (!); ma spero di farlo presto, possibilmente utilizzando le tracce che sto registrando ora.
      Con quale volume (db) mi consigliate di registrare le singole tracce?
      (Un grande grazie a chi mi dice qualcosa)

      Nuovo

      Ci sono un po' di variabili in gioco, tra cui il bitrate al quale lavori.

      Ma in generale l'escursione dinamica consentita dai sistemi di registrazione digitale è talmente ampia da consentire di registrare ragionevolmente lontano dalla soglia del clip senza incorrere in problemi particolari.

      Mantieniti con i picchi al di sotto dei -6dB dallo zero digitale (ma puoi stare tranquillamente anche più basso) e non avrai problemi.

      Ad alzare fai sempre in tempo.

      Nuovo

      Lattugo ha scritto:


      Ad alzare fai sempre in tempo.


      Yesss!
      Io su una singola traccia cerco di restare intorno ai -10/12, ma dipende anche da come intendo usare lo strumento in questione! Per esempio, le nacchere possono benissimo restare sotto i -50db.
      Quando il pezzo sarà completo con tutte le tracce, ci saranno varie somme che porteranno il master vicino o oltre lo 0 (e non va bene).
      Considera anche che, se dopo che hai finito il missaggio, vuoi fare anche il mastering, bisogna che il tutto suoni ad almeno -10 / -6 db, per permettere di avere spazio di manovra con i vari interventi.

      Il prodotto finito, una volta fatti tutti i processi desiderati (o necessari) dovrà essere vicino a 0db, io preferisco anche uno 0,2 in meno! :)
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!

      Nuovo

      Presumo dipenda anche dal tipo di microfono o sbaglio? Con il Dinamico si sente davvero poco se abbassato troppo il livello in entrata. Io registro con 24/96.
      NO COOL CATS, NO FUN PARTY!!!

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Warmuser” ().

      Nuovo

      Grazie per le risposte.

      Grazie BjHorn che dici che nelle tracce con strumenti "tradizionali" (dal suono lineare) segui i limiti di -10/12. Sono proprio i limiti che mi ero prefissato "a occhio", pur con la mie scarse sensibilità e conoscenze informatiche.

      Per Warmuser: uso un microfono a condensatore (Rode NT1a).
      Va bene se resto sui -10/12 db, come dice BjHorn?

      Nuovo

      guggio8 ha scritto:


      Grazie BjHorn che dici che nelle tracce con strumenti "tradizionali" (dal suono lineare) segui i limiti di -10/12.


      ma guarda... io in realtà faccio "ad orecchio" e sto solo attento che non si vada vicino allo zero, o oltre. Poi a ben guardare SCOPRO quei numeri li, ma non li vado a cercare.
      Cerco invece di avere il segnale con volume più alto possibile, (tanto ad abbassare, così come alzare... si fa presto) e al tempo stesso con meno fruscio possibile, o TOLLERABILE, perchè in alcuni casi il fruscio c'è comunque.

      E per far questo gioco con il posizionamento dei microfoni. Una bella acustica con tanto suono metto il mic a 12/15 cm dallo strumento, giusto lo spazio necessario a far agire il chitarrista senza impattare col microfono. In questo modo riduco molto il gain, riduco i rientri dell'ambiente (non trattato) e a seconda di come lo sposti, più al buco o più alla tastiera, modifico il suono.
      Ma dipende anche che cosa deve fare la chitarra! Se arpeggia o fa ritmica decisa.
      Un tamburo sto leggermente più distante. Registrai una volta le nacchere (o castagnette) e le dovetti mettere a 3 metri dal mic per avere il loro vero suono, che a questo punto intereagivano con l'ambiente, ma ci stava bene.

      Si tratta di compromessi, l'importante è avere quanto più segnale PULITO con meno rumori possibile, che poi ad alzare o ad abbassare ci pensa il fader in fase di missaggio! :)
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!

      Nuovo

      Diversi tipi di segnale hanno bisogno di valori diversi di picco per essere percepiti allo stesso livello del mix.

      Un segnale corto, impulsivo (ad esempio un tamburello) verrà percepito perfettamente anche con picchi estremamente bassi rispetto, ad esempio, ad un pad.

      Nuovo

      Qua secondo me bisogna fare chiarezza sul riferimento dei dB
      Quando uno dice -18 dB intende RMS FS che non è un valore di picco, è un retaggio più da catena hardware ma ha ancora il suo senso considerando che molti plugins sono codificati per lavorare al meglio a tali valori.
      Quello che però chiedi tu è più riferito ai picchi dei dB FS, visto che sono quelli il problema nella conversione da Analogico a Digitale (e viceversa).
      Registrando a 24bit non ci sono grossi problemi a stare bassi e quindi non ci dovrebbero essere rischi di sforare lo 0 e clippare il convertitore.
      registrare avendo dei picchi a -6dB FS sulle parti più forti va benissimo, anche se occasionalmente vai più alto va bene uguale.... anche se in qualche raro caso sei più alto non è detto che il convertitore smerdi tutto.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      Nuovo

      io facevo riferimento al primo post non al tuo.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons