modesto studio di Home Recording

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      modesto studio di Home Recording

      Salve a tutti,
      sono nuovissimo del forum ed avrei bisogno di chiedere delle informazioni a delle persone più esperte di me...
      Sto cercando di mettere su un piccolo studio di home recording in una cantina condominiale abbastanza angusta (1,5 mt x 3 mt con un'altezza di 2 metri). La primissima problematica da affrontare è il volume: essendo posta proprio sotto agli appartamenti, non si può suonare a volumi altissimi. E' tollerata una chitarra acustica, una tastiera, oppure una voce, ma già con il solo rullante di una batteria l'amministratore inizia a far storie (nonostante non suoni Heavy metal, sono orientato più sul blues, sul jazz, sulla samba, la bossanova, cascara, e un pò tutti i generi latini). Ma dato che alla musica non intendo rinunciare, ho preso una batteria elettronica (economica per il momento ma con in/out MIDI) e, per ovviare al problema dei volumi, potrei registrare chitarra, tastiera, basso ecc.. a presa diretta, non passando dunque attraverso l'amplificatore, sentendo il suono direttamente in cuffia.
      Per registrare la voce, però, un minimo di trattamento acustico interno sarebbe necessario. Andrebbero bene dei pannelli fonoassorbenti? Disposti come? (soffitto? pareti?) Inoltre ho visto dei tutorial su come costruire delle bass traps con degli asciugamani di cotone/spugna...ma funzionano davvero?
      Invece, per quanto riguarda la strumentazione, ho a disposizione un budget di circa 500 euro per acquistare un'interfaccia audio usb nuova (adesso uso una Lexicon alpha usb), dei microfoni, cavi vari e tutto il necessario. Il pc che uso attualmente è un Toshiba Satellite c660/c660D, mentre come Daw uso Ableton live 9 lite (ho anche cubase LE AI element 9 ma non lo so ancora usare). Inoltre uso una tastiera midi della M-Audio (keystation mini 32) per i vari vst. Ho scaricato anche dei driver ASIO.
      Certamente non avrà finalità lavorative lo studio, ma dal momento che investo dei soldi, vorrei che i prodotti finali siano di qualità discreta, sicuramente non professionale, ma nemmeno scadente.
      La prima problematica da affrontare nella registrazione è un costante rumore di sottofondo quando alla scheda audio collego con il jack una chitarra oppure un microfono con il cavo XLR. Alzando il gain, il rumore ovviamente aumenta. Ma appena stacco l'alimentatore dal pc, il rumore scompare. Trattandosi di un pc un pò datato, deve essere sotto alimentazione costante, Leggevo in rete che per ovviare al problema si potrebbe strappare dalla spina dell'alimentatore la messa a terra (cosa abbastanza rischiosa), ma l'alimentatore del mio pc è uscito di fabbrica senza messa a terra...mi sono imbattuto quindi in un Hum Eliminator: si tratta del Behringer HD400 micro hum destroyer. Potrebbe risolvere il mio problema?

      Per la scheda audio usb, ho fatto delle ricerche in rete, e confrontandone diverse, l'occhio è caduto su una Behringer U-Phoria UMC404HD, dal prezzo abbastanza contenuto, con 4 ingressi combo jack/XLR (che mi permetterebbero di registrare 4 strumenti contemporaneamente, giusto?). Ha il Phantom +48v su tutti gli ingressi, input/output MIDI, ed ha integrati dei preamp MIDAS, che stando alle recensioni, non sono affatto male. La domanda, quindi, è: a questa scheda audio, posso collegare direttamente un microfono (dinamico o a condensatore azionando il Phantom) senza acquistare un ulteriore preamplificatore microfonico? Così come, per esempio, una chitarra elettrica, senza passare per un preamp esterno? oppure questi sono comunque necessari? Perchè nel caso, per il microfono avevo visto, sempre della Behringer, sia il Mic 100 tube ultragain, sia il mic 500, mentre per la chitarra (oltre ai vari pedali della Mooer, Donner, Joyo ecc..) il Palmer Pocket Amp MK2.

      Invece, per gli effetti vari, l'occhio mi era caduto su dei processori multieffetto: quello sul quale sarei più orientato è il FX2000 3D della Behringer, ma ho visto anche un M100 della TC-electronic ed un RP360 della Digitech, tutti sulla stessa fascia di prezzo. Se ho capito bene, sono degli apparecchi al cui interno sono contenuti tutti i vari effetti che di solito si usano sulla chitarra (quindi i vari reverb, delay, chorus, overdrive ecc..), ma ai quali possono essere collegati vari strumenti, giusto? Potrebbe essermi utile un apparecchio del genere per evitare 300 pedali e cavetti sparsi in terra? Dovrei poi collegarli alla scheda audio, o direttamente al pc?

      Per la registrazione del basso in presa diretta, leggevo di queste DI box, che si distinguono in attive e passive...ma non ci ho capito nulla. A me servirebbe una Di Box? o potrei collegare il basso direttamente alla scheda audio?

      Inoltre, supponendo di dover registrare contemporaneamente 3 strumenti ed una voce, per far avere ad ogni musicista un paio di cuffie avrei bisogno di una specie di "moltiplicatore" dell'output per le cuffie, essendocene 1 solo nella scheda audio. Per tale scopo, andrebbe bene il Micro Amp della Ammoon HA400? O comunque qualcosa di simile?

      Per la scelta dei microfoni, invece, sono indeciso se acquistare un microfono dinamico o uno a condensatore, ma sarei orientato più sul primo considerando che l'ambiente non sarà sicuramente del tutto silenzioso, e vorrei evitare dei fastidiosi rientri. Che ne dite?
      Mi servirebbe dunque un microfono sicuramente per registrare la voce, ma che possa adattarsi a registrare, per esempio, delle percussioni, o per dire, un flauto su un pezzo samba....insomma un paio di microfoni versatili...consigli?

      Infine, mi sono imbattuto in un registratore digitale, Zoom R16. Potrebbe risolvere tutti i problemi? ho letto che funziona anche da scheda audio, ha 8 ingressi combo jack/XLR ai quali potrei collegare chitarra, basso, tastiera, un ukulele amplificato comprato di recente, due microfoni e altri strumenti ancora. Ha 2 prese usb: una host per collegarlo ad un altro registratore zoom ed ampliare gli ingressi microfonici, o inserire una pen drive; una device per collegarlo al pc. Ha poi un output per le cuffie, e due output jack per i monitor. Ha anche degli effetti incorporati, quindi risolverei anche il problema del processore esterno. Registra direttamente su pen drive o scheda SD esterna in formato wav a 24 bit/44.1 Khz. Inoltre nella confezione c'è anche un dischetto di Cubase LE 6...Con lo zoom non avrei necessariamente bisogno del pc per registrare, e sarebbe buono perché risolverei il problema del rumore di fondo, senza sovraccaricare di lavoro il pc, ma di contro gli strumenti midi non potrei inserirli direttamente, dovrei passare comunque dal pc (credo) ?(

      Sono molto indeciso, e chiedo scusa per tutte queste domande. Ho creato uno schemino molto generico che allego per capire come collegare i vari strumenti. E' sicuramente incompleto, dato che mancano i monitor, l'Ammoon HA400 per le cuffie, il Behringer hum destroyer ecc..In tutto ciò ho un'ultima domanda: ma il mixer, in questo schemino, dove va inserito e a cosa mi potrebbe servire?

      grazie a tutti per la pazienza :D
      Files
      • 0100.jpg

        (997.16 kB, downloaded 10 times, last: )
      troppe domande su troppi argomenti in un solo post, ti conviene farle di volta in volta e nelle apposite sezioni del forum.

      Rispondo sulla faccenda del trattamento acustico.
      Bisogna prima capire che vuoi fare, perchè le opzioni sono almeno 3!
      1) isolare acusticamente l'ambiente in entrata/uscita dal locale
      2) Trattamento per le riprese microfoniche
      3) ascolto (missaggio/mastering)

      La cosa più facile da eseguire anche per un neofita, è rendere l'ambiente abbastanza asciutto per le riprese, in modo che il microfono riprenda solo la voce e NON l'ambiente (rimbombi, echi).
      E qui si può operare ad orecchio, utilizzando tende, tappetoni, divani, qualsiasi cosa che non permetta al suono di rimbalzare tra le pareti e il microfono.
      Per le altre opzioni, c'è bisogno di un professionista che sappia il fatto suo, (e molti dinderi...) perchè in un spazio così piccolo gli interventi devono essere miratissimi, per cui il fai da te sarebbe solo uno spreco di soldi, tempo, e moooooolto difficilmente avresti un prodotto sufficiente o abbastanza valido.
      Augh ho detto!
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Concordo,
      così per risponderti ci vuole un trattato e sinceramente non credo che tutti gli utenti abbiano ore da dedicare a una risposta così lunga, oltre al fatto che di questo tipo di argomenti è pieno il forum e magari, con un pò di pazienza puoi trovare quello che ti serve analizzando le discussioni già presenti.

      Grazie per la comprensione.

      M.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.