Acuti sporchi e distorti

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Acuti sporchi e distorti

      Buongiorno, premetto che sono nuova nel forum e ignorante in materia di registrazione. Ho acquistato da poco un T-Bone 450 completo di filtro anti pop, pannello fonoprotettivo, software samplitude per la registrazione ecc.. ho provato a registrare qualcosina e con un po' di studio e applicazione, sono riuscita ad ottenere dei risultati discreti. Il problema si pone quando registro canzoni con acuti o parti più alte. La voce viene percepita troppo "potente" e il suo suono risulta distorto e sporco. Questo succede anche se mi allontano molto dal microfono nelle parti alte. Avete consigli?
      Ciao, le tecniche sono diverse, se il brano non ha grosse escursioni di volume nella voce, dovresti semplicemente settare il gain dell'ingresso sull'acuto più forte che devi fare, in questo modo ti assicuri che non distorca, e poi in mix gestirai il tuo volume medio con le automazioni.
      Oppure se ci sono volumi molto diversi tra strofe e ritornelli, puoi inciderli su tracce separate, settando un volume medio per le strofe e uno basso per reggere la "spinta" della voce nei ritornelli. Anche in mix talvolta gestirli sepratamente ha un senso, perché potrebbero necessitare di trattamenti diversi, quindi non è male se nascono già divisi.
      In ogni caso è sempre fondamentale settare l'ingresso sul punto di canto a volume più alto per non rischiare di acquisire un segnale troppo alto e quindi distorto.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      mettici anche che il microfono non è qualitativamente eccelso. Ha 120 db di SPL dichiarati (con un THD già alto a quella pressione sonora). Il che vuol dire appunto distorsione facile.
      Un modo comunque molto semplice per risolvere è comunque questo: quando fai degli acuti, o comunque note con una forte pressione sonora, gira un po' la testa di lato, in modo da non avere la pressione dell'aria direttamente sulla capsula. Quando giri un po' la testa di lato la voce cambia leggermente da un punto di vista timbrico, ma non in modo rilevante.