Rientro rullante

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Rientro rullante

      Ciao a tutti avrei bisogno di un consiglio riguardo a un problema che ho in registrazione. non so se è stato già trattato in questo forum, se cosi' fosse chiedo agli amministratori di rimandarmi al post eventuale.
      In ogni caso ho un rientro molto importante del rullante sul primo tom da 10" , talmente invadente che abbassando del tutto il canale volume del rullante sul mixer di Reaper in pratica suona solo il rientro nel microfono del primo tom, che è quasi bilanciato a come dovrebbe essere nel mix. o meglio: è come se, invece di avere due microfoni dedicati ai due tamburi ne avessi messo uno in mezzo tra rullo e tom col risultato che non riesco ad ottenere abbastanza autonomia di regolazione tra i due canali. Infatti usando gate sul tom ottengo solo di inscatolare il suono dello stesso, mentre viceversa il tom rientra pochissimo nel rullo e si gestisce meglio. Spero di essermi spiegato bene. Sto usando due Sm 57 su scheda audio 16X8 Tascam. So che i rientri fanno parte del gioco ma cosi' tanto è normale secondo voi?
      Grazie per l' attenzione.
      bisognerebbe ascoltare per capire...ma non ho capito tu invece di microfonare tutta la batteria hai microfonato solo rullo e tom? puoi spiegare meglio come hai microfonato il tutto?

      comunque è tutto li il problema. nella microfonazione, devi trovare l'angolo giusto per posizionare il mic del tom così che scarti un po i suoni che non gli appartengono. oppure la stanza potresti anch provare a riposizionare la batteria. ma così su 2 piedi non stai posizionando nella maniera migliore i microfoni

      Rientro rullante

      Non so se ho colto in pieno il problema.
      Ti scrivo qualche cosa poi dimmi tu quanto scritto si applica al tuo caso.

      Se l'obbiettivo è eliminare/minimizzare il bleed del tom dal microfono del rullante o viceversa, in post, ci sono mille modi. Dipende tutto dallo stato della registrazione e dal programma musicale (es. genere musicale). Andiamo dal semplice editing manuale, al frequency dependent gate/expander, al far aprire un gate con un trigger, al re-trigger completo del suono.

      Se stiamo parlando invece di migliorare la possibile registrazione di rullo e tom in futuro, ti dico una cosa ovvia: il posizionamento dei microfoni è essenziale.
      Cosa meno ovvia è l'utilizzo del bleed a tuo favore, ovvero anche il bleed dei vari pezzi della batteria è in fase.
      Non mi piace essere autoreferenziale, ma sono da telefono e non ce la faccio a scrivere un papiro organizzato decentemente, quindi per darti un'idea di come posizionare i microfoni di rimando al thread "registrare la batteria" dove ho scritto in post a riguardo.

      Sent from my SM-A520F using Tapatalk
      Anche io per prima cosa penserei al posizionamento dei mic, faccio raramente batterie ma non ho mai avuto questi problemi, il rientro del rullo sui tom è sempre stato qualcosa di accettabile e gestibile, usando delle comunissime tecniche unite a un po' di buon senso.
      Se metti il mic del tom vicino alla sua pelle, magari su un lato del bordo il più possibile lontano dal rullo, e cercando un'angolazione che dia un poco la schiena del mic al rullo, o comunque facendo sì che il fusto del tom "nasconda" al suo mic il rullo, il resto dovrebbe essere tutto automatico.

      Se posti una foto della microfonazione magari ci è più facile capire se c'è qualcosa di anomalo.

      Nota: può fare eccezione un compressore erroneamente acceso in tracking sui microfoni, o attivato in post ma usato male, in quel caso sì che potrebbe tirare su il suono di un'altro elemento quando il principale non suona. Esclusa questa cosa, si tratta solo di posizionare bene.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      io ti riporto la mia esperienza degli albori. io all'epoca mi affidavo molto piu all'occhio che all'orecchio, e l'inesperienza porta spesso li, perciò perdici del tempo dietro alla microfonazione. posiziona registra ascolta riposiziona registra ascolta e via così finchè non ti soddisfa. poi registri per davvero...se hai la possibilità di farti aiutare da un amico..tu stai il piu lontano possibile con delle buone cuffie e fai spostare il mic adl tuo amico o semplicemente posizioni, ti allontani gli fai suonare il rullo e tom alternati e ti metti in cuffia solo il mic del tom quando senti una differenza accettabile di livelli allor è fatta! il tempo e l'esperienza farà il resto!
      Grazie a tutti per i preziosi consigli, la batteria è ripresa da un SM 57 per ogni fusto e hihat, a parte la cassa con D112, e una coppia di overhead Behringer C2. Non ho problemi di rientri sul secondo tom e timpano, perfino il rientro dell' hihat e' controllabilissimo. Ovviamente per esigenze di suonare ho un range di spostamento fisico dei mic
      non molto ampio. Adesso i mic sono posizionati sul rullante e primo tom rispettivamente a ore 10 e a circa ore 13, con quello tom puntato sul bordo e quello rullo verso il centro. Cmq farò altre prove di posizionamento. Volevo chiedervi un' ultima cosa, può essere che l' incrocio tra i due puntamenti dei microfoni sia la ragione del rientro e non solo la prossimità del tom al rullo?

      Fabbro wrote:

      può essere che l' incrocio tra i due puntamenti dei microfoni sia la ragione del rientro e non solo la prossimità del tom al rullo?

      Non credo che il problema sia l'incrocio, soprattutto se il rullo troppo alto lo senti anche ascoltanto il mic del tom in solo, il mic del rullo non c'entra niente e puoi escluderlo dall'equazione.
      Ma se il mic del tom "vede" il rullante perchè punta parzialmente verso di quello, dovrai ceracare di posizionarlo diversamente.
      Ti chiederei a quanti cm l'hai messo dal tom, perché sono ancora informazioni sommarie. ma ribadisco che una foto vale più di mille parole.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Grazie Saglio..infatti è quello che sto facendo, prove di suono di ogni singolo tamburo e di tutto il set completo, accordatura, posizionamenti eccecc...
      Pilloso...in effetti il rientro del tom sul rullo è praticamente inesistente. Provo a riposizionare anche tutta la batteria per vedere se riesco ad allontanare la ripresa del tom dal rullo. Ho anche provato ad escludere il microfono del secondo tom in modo da spostare la ripresa
      con il 57 del primo in centro ai due tom e il rientro si è attenuato ma di pochissimo.
      Concordo anche io sul posizionamento del microfono del Tom.

      Darei però un occhio anche all'accordatura dei fusti, spesso se rullo e Tom hanno accordatura simile, il Tom "innesca" quando suoni il rullante, e questo sommato al rientro del rullante ti portano ad avere molto più rullante nel microfono del tom. Se è così però te ne accorgi subito ad orecchio, senza microni
      Il problema che descrivi è originato da due fattori.
      1) orientamento del mic sul tom. La sensibilità del 57 cambia tantissimo a seconda dell'angolo di puntamento. Per evitare rientri indesiderati è importante posizionarlo in modo che non punti dritto verso altri elementi che non siano quelli che vogliamo riprendere. Puntalo sul tom, ma fai in modo che sia fuori asse rispetto al rullante.
      2) gain. I tamburi (ma anche i piatti "ritmici" come ride e charlie) hanno bisogno di poco gain. Usa questa caratteristica a tuo vantaggio. Ovviamente bisogna sempre trovare il giusto compromesso per far suonare al meglio microfoni e preamplificatori, ma tieni presente che alzare il gain significa favorire i rientri. Se hai un elemento "distante" dal mic che suona troppo, abbassando il gain in ripresa dovresti poter attenuare quest'ultimo senza sacrificare la resa dell'elemento vicino.

      Su una registrazione già fatta probabilmente la cosa migliore è editare. Prendi quello che scrivo con beneficio d'inventario, perché bisognerebbe sentire il materiale, ma di solito il rullante suona per tutto il brano, i tom invece solo ogni tanto, perciò il proverei a mettere in mute la traccia del tom per farla attivare solo quando questo effettivamente viene suonato. Poi saranno da gestire gli eventuali rientri residui, ma lì gli interventi da fare dipendono dal program.

      Lattugo wrote:

      Il problema che descrivi è originato da due fattori.
      1) orientamento del mic sul tom. La sensibilità del 57 cambia tantissimo a seconda dell'angolo di puntamento. Per evitare rientri indesiderati è importante posizionarlo in modo che non punti dritto verso altri elementi che non siano quelli che vogliamo riprendere. Puntalo sul tom, ma fai in modo che sia fuori asse rispetto al rullante.
      2) gain. I tamburi (ma anche i piatti "ritmici" come ride e charlie) hanno bisogno di poco gain. Usa questa caratteristica a tuo vantaggio. Ovviamente bisogna sempre trovare il giusto compromesso per far suonare al meglio microfoni e preamplificatori, ma tieni presente che alzare il gain significa favorire i rientri. Se hai un elemento "distante" dal mic che suona troppo, abbassando il gain in ripresa dovresti poter attenuare quest'ultimo senza sacrificare la resa dell'elemento vicino.

      Su una registrazione già fatta probabilmente la cosa migliore è editare. Prendi quello che scrivo con beneficio d'inventario, perché bisognerebbe sentire il materiale, ma di solito il rullante suona per tutto il brano, i tom invece solo ogni tanto, perciò il proverei a mettere in mute la traccia del tom per farla attivare solo quando questo effettivamente viene suonato. Poi saranno da gestire gli eventuali rientri residui, ma lì gli interventi da fare dipendono dal program.


      Effettivamente quello che dici è vero. Tuttavia oggi sono riuscito con un escamotage a ottenere un risultato migliore. Mi sono accorto da perfetto ignorantone di acustica e elettronica varia che negli angoli del garage dove registro battendo le mani ottengo un riverbero che ad orecchio e con un accordatore ho approssimativamente visto essere sui 420hz (circa un SOL bemolle) .Quindi ho variato posizione ai mic dei tom e timpano e registrato una traccia di batteria completa con tutte le tracce aperte (sono 9). Appurato che il rientro c'era ancora, senza aprire nessun plug in ho inserito nel canale master un eq per vedere se riuscivo a togliere questa nota di risonanza che gira per la camera sulle tracce di batteria nude e crude. In effetti la risonanza era in simpatia con il suono del tom ! A quel punto ho visto che si poteva lavorare il suono con più autonomia e meno rientro del rullo. Gli altri pezzi della batteria non hanno risentito minimamente del taglio dei 420hz (ma anche prima i rientri erano accettabili) Quindi direi che ho quasi risolto. Certo, se poi devo esportare le tracce avrò sempre bisogno di ritoccare per ottenere un suono accettabile anche su altri dispositivi di ascolto..ma per adesso vediamo come funziona nei prox giorni. Intanto un grazie a tutti per i vostri consigli e se ci saranno ancora problemi mi farò risentire.
      Ciao! :)