Come registrare contemporaneamente tracce separate

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Come registrare contemporaneamente tracce separate

      Non capisco se sono io che non riesco a trovare thread inerenti quello che cerco, o se sto sbagliando area nel forum: comunque ho bisogno di un chiarimento che finora, cercando in giro, non ho trovato.AVVISATEMI SUBITO se ho sabgliato luogo!!!O comunque se sono io quello duro.....

      Mettiamo che voglio registrare una batteria con 4 microfoni. (2 panoramici, uno per grancassa ed uno sul rullante....non discutiamo su quali e dove metterli). Contemporaneamente voglio registrare anche una chitarra elettrica (un mic, semplicemente).

      Allora, ciascuno dei due vuole la spia finchè suona, e diciamo che uso 1 cuffia per il batterista ed 1 per il chitarrista. Sono quindi obbligato ad avere un mixer, utilizzare 5 canali, fare un gruppo per la batteria, ed utilizzare le ausiliarie per dosare le quantità giuste dei due strumenti per i 2 musicisti.

      Ora come faccio a registrae le 5 tracce SEPARATAMENTE e CONTEMPORANEAMENTE dentro al mio computer?

      La risposta per me è: utilizzare un mixer con usb tipo yamaha MW o un mackie onyx con scheda firewire (ovviamente il mio pc ha la scheda firewire per ricevere il cavetto)....in pratica, da quello che ho capito, sono dei mixer/splitter che si comportano da analogici ma che hanno la capacità di convertire il segnale e spedirlo a tracce separate via digitale.

      Ma le schede audio esterne con entrate bilanciate (o anche non), come cakkio fanno ad ottenere il suono di ciascun microfono separato, se prima c'è un mixer? si fa uscire un cavo per ogni insert ed entrare in ogni entrata della scheda? SPERO SI SIA CAPITO IL MIO PROBLEMA....anche perchè se voglio usare le spie, la scheda audio non mi dà questa possibilità, o almeno a prezzi contenuti....
      ou yeah!
      E' semplice, vengono utilizzati i mixer adatti allo scopo.

      In pratica mixer che hanno tante uscite (dette direct out) quanti sono i canali in ingresso (o almeno per parte di questi). In genere questi
      mixer hanno anche il tape return per poter monitorare (in modo seprato dagli ingressi mic/line) cioè che esce dal registratore (sia esso un PC o una bobina). Così da mixer puoi scegliere se sentire cosa entra nel mixer (lo strumento), sentire cosa esce dal registratore (le tracce registrate
      nel caso tu debba vare degli overdub) e soprattutto avere un mix diverso per le sue situazioni. E ovviamente puoi anche fare i monitoraggi in cuffia adeguati.


      Ad esempio i mackie 24.8 o 32.8

      Se ti scarichi il manuale ci sono dei grafici che spiegano bene come
      fare le connessioni.

      Meglio ancora se ti leggi la hook-up guide.
      Don't dream it, Do it!
      website
      cmq pippiultima ti sei risposto in granparte da solo...è sufficiente (si fà per dire) collegare le singole uscite dei singoli canali del mixer (direct out, o segnale out dell'insert, ecc..) agli ingressi di una scheda autio multicanale...poi gestita da un software multitraccia (cubase, protools, ecc. ecc. ecc.). tutto questo ovviamente se sei in possesso già di un mixer analogico, altrimenti come hai detto tu potrebbe andare anche un mixer con collegamento firewire (usb non è conveniente per le registrazioni in multitraccia in quanto a prestazioni) che racchiiude la doppia funzionalità di mixer e di scheda audio...

      Post was edited 1 time, last by “bonghetti” ().

      PUNTO 1
      Grazie mille ragazzi....la cosa era un dubbio che mi assaliva da sempre. Leggendo gli altri posts, tutti semplicemente dicono di amplificare i microfoni prima in un mixer analogico (se necessario eh?!?) e poi, passare il tutto direttamente su una scheda audio di acquisizione, ma come? se è assolutamente necessario passare sull'analogico, come mi attacco dopo??? Il mixer in genere ha il main mix, le aux, i gruppi, il tape, ma non sono uscite uniche per ciascun canale, a meno che non scenda a compromessi (registro prima uno, dopo l'altro, la batteria tutta insieme...)
      ...quindi se me lo confermate che l'insert I/O si può usare come uscita per ciscun canale, ho risolto il mio dubbio amletico!!!! GRAZIE
      nessuno lo aveva mai specificato....o sono io sempre quello che non ci arriva....

      PUNTO 2
      insomma, nell'home recording, perchè si continua a consigliare ancora a tutti di prendere un mixer analogico (o utilizzare quello che si ha), una scheda di acquisizione (che comunque costa!) ed aggiungere quindi un doppio passaggio di cavi e magari due oggetti di qualità medio bassa quando, con quello che costa adesso, penso che convenga prendersi uno tra i mackie Onyx 1220,1620,1640, (ottimo mixer anlogico in più si può registrare) ed in totale si spende uguale quasi, o no? Senza poi calcolare i millisecondi di ritardo che si aggiungono ad ogni passaggio....

      PUNTO 3
      Altra domanda: ma allora, lo Yamaha 01v96 V2, è solo digitale nella gestione sua interna, o ha anche la possibilità di essere utilizzato come scheda audio di acquisizione con una apposita scheda di espansione? E' percaso quella cosa che chiamano mLan? Mi pare di aver capito che è sì digitale, ma ci vuole sempre un'interfaccia audio sul pc e che lo 01v96 non potra mai essere una scheda audio esterna tipo 01x.....o no?

      GRAZIE A TUTTI E SCUSATEMI SE SONO ASSETATO DI RISPOSTE (o forse troppo precisino...) Ciao, Andrea
      ou yeah!
      allora riguardo agli insert ti confermo che si possono usare come uscite ma devi collegare i cavi jack al primo scatto (fai molta attenzione!!! altrimenti disattivi il canale o altrimenti devi usare dei cavi appositamente configurati per uso nell'ingresso insert) ed inoltre il segnale che verrà prelevato dal mixer sarà dipendente dal volume del gain del canale, ma saranno ininfluenti nella variazioni dell'equalizzazione per singolo canale che darai col mixer...cosa diversa se avessi le direct out dei singoli canali...
      riguardo allo 01v96 non saprei dirti di preciso...è probabile che abbia l'uscita adat ma in quel caso dovresti avere una scheda audio che supporti l'ingresso adat e di certo non costerebbe poco...cmq si può utilizzare come superficie di controllo ed inquel caso si renderebbe utile per l'utilizzo ramite i comandi midi con un software di multitrack...

      dimenticavo....di risponderti al punto2...gli onyx sono ancora una novità e quindi la loro resa come funzionalità di scheda audio è sicuramente da provare soprattutto per quanto riguarda la latenza...inoltre in ambito tecnologico i multifunzione non sono mai visti di buon occhio in quanto può risultare sempre comodo sostituire migliorando un passaggio della catena, piuttosto che dover come nel caso dell'onyx sostituire l'intera catena

      Post was edited 1 time, last by “bonghetti” ().

      mmmh...........................grazie per la prontezza di risposta, però non ne ho ancora capito l'utilità "dei comandi midi con un software di multitrack", mi informerò...... ma credo sia una cosa che non mi interessa, io voglio solo che al mio computer arrivino tot tracce, tutte separate e che, contemporaneamente, le ausiliarie siano gestite in maniera autonoma e senza compromessi e che, contemporaneamente, il master faccia uscire un souno mixato ad hoc! (registrare in multitraccia anche durante un live per esempio, separando i volumi di registrazione da quelli del main mix)

      - quindi se ho direct out per ogni canale, aggiungo una scheda audio di acquisizione e sono a postissimo
      - se uso invece gli insert I/O (ovviamente devo fare quella cosa che hai detto perchè tra l'altro i cavi insert, sono simil-stereo e sono utilizzati per attaccarci i copmpressori in genere), devo rinunciare ai compressori e all'euqlizzazione....
      - a sto punto, mixer con firewire è perfettto, anche nel live!

      Mi farò una raccolta delle esecuzioni dal vivo!
      ou yeah!
      si credo che hai capito, cmq considera che per fare quello che ti serve è necessario avere un pc abbastanza perfomante (non stratosferico...cmq se è dual-core e con una buona dose di ram è meglio)...ovviamente devi essere in possesso anche di software adeguato, ma solitamente nel pacchetto delle buone schede danno in dotazione software validi per l'uso che devi fare tu...
      ok grazie, spero con la mia ignoranza di essere stato utile a qualcuno ignorante come me, anche se rimane il dubbio sulla capacità dello YAMAHA 01V96 V2 di poter funzionare tipo l'onyx, ovvero come scheda firewire audio esterna; boh...speriamo qualcun'altro intevenga.

      Ciao Andrea
      ou yeah!
      Nn posso intervenire nè sul mixer yamaha nè sull'onyx xkè nn li conosco xò volevo rispondere al quesito 2...Nell'home recording nn si consiglia a tutti di prendere un mixer analogico da abbinare ad una scheda audio, talvolta la scheda da sola è sufficiente x fare recording.Se poi sei già in possesso di un mixer munito di direct out allora puoi sfruttarlo x i pre ad esempio.La maggior parte delle schede audio multicanale hanno un tot di ingressi e di uscite e con l'ausilio di un preamp x cuffie potresti ottenere il mix ke serve al batterista e al chitarrista!
      FORSE HO CAPITO ED HO TROVATO RISPOSTA AI MIEI PROBLEMI: attenzione, se sbaglio, correggetemi.

      Confronto tra collegamenti per registrazione con Mackie Onyx (...) e Yamaha 01v96 V2

      INTRO:
      Allora, sappiamo credo, che per attaccare una scheda audio di acquisizione esterna, necessitiamo oltre che della scheda, anche di una porta Firewire nel pc (escludo usb e pci, così il discorso vale sia per postazioni domestiche che portatili!)
      La scheda, sfruttata da un apposito software, lavorerà per acquisire/inviare tante tracce quante sono le sue possibilità e caratteristiche (esemio 2in XLR e solo uscita cuffie, registrerà 2 canali separati e contemporaneamente ne farà uscire il risultato, anche mixato, dalle cuffie)
      -- Già così potrei registrare! --
      Se però avessi bisogno prima, di una preamplificazione / equalizzazione / modulazione del segnale, o comunque qualsiasi altra cosa che necessita di un mixer a monte della scheda, l'importante è che questo mixer abbia le "direct out" (se voglio registrare in multitrack o meglio, si dice overdub?); magari una direct out per canale ed un volume del direct out, sempre per canale, per impostare quanto mandarne alla scheda. Così sul canale 1 parte un jack dal direct out (col volume che desideriamo) e và all'ingresso 1 della scheda e così via per il canale 2 e successivi....
      -- Così, a mio parere si registra con ottime possibilità alternative --

      Arriviamo ora al Mackie:
      è un mixer analogico normale, ma in più ha uno slot per aggiungere una scheda firewire che lo trasforma in una scheda audio esterna.
      Semplicemente sono state unite le funzionalità del mixer analogico, con la scheda di acquisizione, quindi ho solo bisogno del cavetto di fuoco (il firewire appunto). Manca solo il volume del direct out per ogni canale sul mixer, volume che ovviamente sarà gestito da un software sul pc.
      -- Sembra easy, sembra economico, la qualità? Latenza zero, ovviamente --

      Concludiamo con lo Yamaha 01v96 V2:
      è un mixer digitale, già di fabbrica dotato di USB (per il controllo remoto da pc delle funzioni del mixer attraverso un software apposito della yamaha, quindi è un programma di gestione e non un multitrack recorder!), di un "word clock" (per sincronizzare una periferica che ne viene collegata) ed uno slot per inserirci una scheda che invia il segnale dei canali (fino a 16 mi sembra) in digitale (ce ne sono di varie tipologie compatibili)
      A questo punto però, se voglio cacciare il tutto nel pc, necessito di una interfaccia audio (collegata appunto come sopra, via firewire al pc) che sia in grado di ricevere il segnale mandato dalla scheda nello slot del mixer digitale, e che contemporanemente sia sincronizzato col cavo proveniente dal word clock sempre del mixer.

      IN PRATICA, rapportando il sistema con lo yamaha01v96 con il sistema del mixer analogico, ho sostituito tutti i cavi che partono dalle direct out di un mixer analogico, e tutte le entrate ed uscite di una scheda audio esterna, con un cavetto digitale (ADAT mi sembra!?!) ed uno per il word clock.
      -- Spesa folle, sicuramente qualità elevata, ma non molto diversa dall'accoppiata mixer analogico/scheda audio (ovviamente dipende dalla qualità dei singoli) ---


      ATTENDO IMPAZIENTE COMMENDI CHE LEGGERO' QUESTA SERA....
      ou yeah!
      Ciao, anche se sono inesperto ti rispondo io: si, é possibile registrare 2 tracce contemporaneamente, a patto che tu abbia una scheda audio esterna con 2 ingressi, e ad ogni ingresso colleghi uno strumento. Guarda qualche tutorial su YouTube e leggi il manuale per avere altre informazioni.