Mix, master, ed editing

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Non c'è una risposta univoca, ognuno può mettere alcune "lavorazioni" in certe fasi invece che in altre, ma in linea generale per mixing si intende: regolare i volumi dei vari pezzi, piazzarli nel panorama stereo, applicare equalizzazione.
      L'editing può essere il mettere a tempo un pezzo, tagliare o enfatizzare code o attacchi, i fade in/out ecc. ecc.
      Mentre per mastering... in genere è la fase finale di un brano musicale, lo si rende "potabile" in modo da suonare bene sia se si ascolta su un impianto hi fi, car auto, o cellulare, cewrcando di perdere meno qualità possibile.
      Nello specifico di una sessione di batteria... BOH!
      Ma come dicevo non esiste una regola valida per tutti.
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!

      TheDoctor20000 wrote:

      Ok e cronologicamente come sono disposte queste 3 fasi? Ti potresti spiegare meglio sul mastering, ed in particolare della batteria?


      Ciao, parlare di "mastering della batteria" è improprio. Come dice Bjorn, il mastering è la fase che, al termine di una registrazione musicale, si occupa (o meglio, si occupava) di creare il supporto finale destinato alla duplicazione.
      Oggi viene inteso in senso più ampio, e si intende ad esempio anche la fase di finalizzazione di un prodotto che viene rilasciato su una piattaforma digitale.

      Con riferimento alla batteria (ma vale per tutti gli strumenti), in ordine cronologico hai: registrazione - editing (se necessario) - mix.

      Mix, master, ed editing

      Lattugo wrote:

      TheDoctor20000 wrote:

      Ok e cronologicamente come sono disposte queste 3 fasi? Ti potresti spiegare meglio sul mastering, ed in particolare della batteria?


      Ciao, parlare di "mastering della batteria" è improprio. Come dice Bjorn, il mastering è la fase che, al termine di una registrazione musicale, si occupa (o meglio, si occupava) di creare il supporto finale destinato alla duplicazione.
      Oggi viene inteso in senso più ampio, e si intende ad esempio anche la fase di finalizzazione di un prodotto che viene rilasciato su una piattaforma digitale.

      Con riferimento alla batteria (ma vale per tutti gli strumenti), in ordine cronologico hai: registrazione - editing (se necessario) - mix.


      Grazie


      Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

      danny83 wrote:

      se si può fare mastering a brani eseguiti da un coro, perché è improprio parlarne per una batteria? è un insieme di strumenti, anche se solo ritmici, non lo definirei improprio.


      Nella domanda del TS si intuiva come lui ipotizzasse che ci fosse un mastering per la batteria, uno per il contrabbasso, uno per la chitarra, ecc.
      E' impoprio parlare di mastering per una singola sezione o gruppo di elementi di un mix, si masterizza solo il prodotto finito.
      L'esempio del coro, del resto, vale se e soltanto se il coro è l'unico elemento dell'arrangiamento, ma anche in quel caso non sarebbe il mastering "di un coro", ma il mastering "di un brano".

      Lat.
      rientrano tra le operazioni di editing e mix, specie se fai interventi su singoli canali, il mastering (quando non è fatto a stems) viene fatto sulla traccia stereo esportata dal mix, quindi è un insieme di processi che intervengono nel caso della batteria sullo strumento nella sua interezza. i processi sono diversi e variano in base alla situazione, perciò è difficile dirti cosa manca, specie senza poter ascoltare qualcosa

      danny83 wrote:

      ah beh io ho inteso la domanda diversamente, magari lui da batterista ha chiesto info per il suo strumento, ma si può fare un disco anche solo di batteria con le fasi del processo previste


      Certo, ma non sarebbe il mastering "di una batteria".
      Sarebbe il mastering di un'opera che è suonata esclusivamente da una batteria.
      Differenza sottile, ma importante.

      TheDoctor20000 wrote:

      Ho visto in giro che viene usato un saturatore sulle batterie? A cosa serve esattamente? A cosa può essere paragonato?


      Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


      la saturazione è un processo attraverso il quale il suono viene arricchito di armoniche. usato intelligentemente puoi dare corpo, o renderlo più consistente nel range di frequenze che ti interessa, operazione più consigliabile da parte mia per evitare di arricchire una parte e impastare o rendere sgradevole un'altra. analogicamente la saturazione veniva direttamente dall'utilizzo delle macchine e ognuna aggiungeva qualcosa. digitalmente hanno creato appositi plugin