Primi effetti a pedale per basso per "kit serio"

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Primi effetti a pedale per basso per "kit serio"

      Salve a tutti i bassisti ;)
      Vorrei un consiglio su due pedalini base (per capirci livello di "standard e nome" Boss).

      Stavo pensando a:

      - un compressore-sustain (come il boss cs3, ma non ne ho sentito un gran parlare in giro per il web);
      - un chorus.


      Ho un Ampeg e un basso a 5 corde di fascia media. Suono per capirci rock-alternative.
      Non volevo prendere un multieffetto ma investire 200€ su cose più mirate e professionali.

      Ho cercato online e sul forum ma non ho trovato esattamente un guida mirata... quindi consigliatemi una guida o dei pedalini ;)
      Grazie in anticipo :)
      Suono la chitarra e non il basso, ma penso di poterti dare lo stesso qualche suggerimento.

      Sei davvero sicuro che per avere soltanto un chorus e un compressore, la scelta migliore siano i pedali?! I pedalini analogici stravincono quando si parla di distorsioni e overdrive (non ho mai sentito una distorsione o un overdrive molto credibile provenire da un multifx), ma per quanto riguarda modulazioni, ritardi e compressioni, il digitale non ha molto da invidiare ai pedalini. Anzi, è preferibile un buon multifx digitale a dei pessimi (e ne esistono tanti!!) pedalini analogici. Basta citare tutti i pedali Behringer o alcuni pedalini Boss non molto riusciti o apprezzati dal pubblico, tipo MetalZone, CS3, DS-1, SD-1.
      Il sistema migliore secondo me è quello ibrido: distorsioni e OD analogici, modulazioni, ritardi e compressione tutti digitali.

      Perchè non una Zoom B3?
      youtube.com/watch?v=ntP-XHzAkEc

      Io tra poco prenderò la versione per chitarra (G3X): 160€, effetti di buonissima qualità e ti registri direttamente su PC senza sbattimenti di microfoni, scheda audio, preamp, Cubase, mix, ecc...può suonare strana una frase del genere in questo forum, ma il fatto che le moderne pedaliere multifx fungano anche da interfaccia audio è un vantaggio da non sottovalutare.
      Esistono anche i POD o le pedaliere Boss, ma queste nuove Zoom hanno la marcia in più data dai 3 schermi LCD che ti danno l'idea di avere 3 pedalini ognuno con i suoi classici potenziometri per cambiare al volo i settaggi. Dal punto di vista della facilità d'uso, secondo me stravincono su POD e altri.

      Chiedevi del Boss CS3. Io ce l'ho, ma non è un gran chè...devi stare molto attento con i pot E. Level e Sustain, altrimenti iniziano i primi rumori, soprattutto se in combinazione con distorsori e OD. Io lo uso, ma quasi esclusivamente sul clean, in abbinamento a delay e modulazioni, dove il rumore è ancora gestibile. In distorsione lo tengo quasi sempre spento e preferisco affidarmi alla compressione naturale data dalla distorsione.
      D'altronde, quando al tuo compressore aggiungi OD e distorsore, stai utilizzando essenzialmente 3 pedalini di gain, e quindi il rumore, se il compressore non è di qualità ottima, tende ad aumentare.

      PS: con 200€ in totale, quindi 100€ a pedale, non prendi nulla di professionale!
      Senza scomodare Pete Cornish, pedali professionali (o meglio di alta qualità costruttiva e ben suonanti) sono gli Skreddy, i Costalab, gli Strymon, ma si parla di 200, 300, anche 400€ per 1 solo effetto a pedale.

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “VSmolsky” ().

      ciao, guarda l'EBS è indubbiamente uno fra i più blasonati (usato lo trovi tranquillamente sui 120/100euro), ma c'è anche l'APHEX niente affatto male.
      per il resto di effetti dipende tutto al tuo gusto e a cosa ti serve.
      la zoom b3 è sicuramente un bell'oggetto e probabilmente quasi definitivo per molte situazioni, ma ad esempio io ho scelto di prendere pian piano i pedali che mi servono creando una pedaliera (va a gusti anche qua).
      un occhio ai pedali Joyo (ad esUltimate overdrive) o harley benton
      poi credo che un ascolto al sansamp o al vtbass non sarebbe male
      purtroppo non so aiutarti sul chorus perchè è un tipo di effetto che non mi ha mai attirato parecchio.
      bye bye
      Quoto otik, l'Aphex è un gran compressore (ottico), usato tra l'altro si trova a ottimi prezzi (ha anche una bella D.I.). Come chorus/flanger il mio bassista usa l'EBS Unichorus che è davvero fenomenale. Facendo una ricerca accorta sul solito mercatino te la caveresti con meno di 200€ per entrambi i pedali.
      I'm not really here.
      Sì il nostro precedente bassista aveva proprio l'Aphex, però secondo me è un po' particolare, non è detto che piaccia a tutti mentre l'EBS è un classico.
      Il chorus, sei sicuro che ti serva veramente, prima di spendere soldi? :D
      Perchè non il classico CE-2B? Costa 40-50€ usato ed è' la versione per basso elettrico dello storico CE-2, un sogno per tutti gli amanti di Gilmour. Ce lo avevo nel mirino la scorsa estate, quando volevo comprarlo per modificarlo e farlo funzionare per chitarra.

      Se si parla di compressori ottici, vale la pena ricordare l'ottimo Demeter Compulator (220€ nuovo).

      Riguardo la Zoom B3, non è da sottovalutare. Con il nuovo processore ZFX-IV, Zoom ha tirato fuori dal cappello una serie di multieffetto sia per basso che per chitarra davvero buoni e dal prezzo accessibile. Il primo a essere diffidente sui multifx (infatti ho solo pedalini) ero io, ma mi sono ricreduto.
      Avevo proprio eliminato dal mio vocabolario la parola "multieffetto", ma ogni tanto bisogna spogliarsi dei pregiudizi e giudicare solo ed esclusivamente il suono, non il sistema da cui proviene. Fare il talebano integralista della gear (testata, cassa, pedalini e nientaltro!) non porta a nulla.

      VSmolsky ha scritto:

      Perchè non il classico CE-2B? Costa 40-50€ usato ed è' la versione per basso elettrico dello storico CE-2, un sogno per tutti gli amanti di Gilmour. Ce lo avevo nel mirino la scorsa estate, quando volevo comprarlo per modificarlo e farlo funzionare per chitarra.

      Se si parla di compressori ottici, vale la pena ricordare l'ottimo Demeter Compulator (220€ nuovo).

      Riguardo la Zoom B3, non è da sottovalutare. Con il nuovo processore ZFX-IV, Zoom ha tirato fuori dal cappello una serie di multieffetto sia per basso che per chitarra davvero buoni e dal prezzo accessibile. Il primo a essere diffidente sui multifx (infatti ho solo pedalini) ero io, ma mi sono ricreduto.
      Avevo proprio eliminato dal mio vocabolario la parola "multieffetto", ma ogni tanto bisogna spogliarsi dei pregiudizi e giudicare solo ed esclusivamente il suono, non il sistema da cui proviene. Fare il talebano integralista della gear (testata, cassa, pedalini e nientaltro!) non porta a nulla.


      No ma intendiamoci, io non sono contro i multieffetto, tanto che nel mio setup ne uso uno (ed è la mia unica sezione di effetti).
      Però ci sono una serie di considerazioni, intanto su questa fascia di prezzo si parla di prodotti comunque un paio di gradini sotto un buon pedale (un gradino sotto lo sono ancora multiFX rack con prezzi a 3 zeri, per intenderci) e soprattutto per il basso, in cui normalmente non si va oltre i 2 pedali, secondo me il gioco non vale la candela perché allo stesso prezzo hai o 30 effetti discreti/buoni vol multiFX o i 2 che ti servono ottimi coi pedali. Con la chitarra è già diverso perché si inizia a parlare di molta più varietà effettistica e quindi ci sta molto di più il discorso visto che la forbice di prezzo si allarga notevolmente.
      Concordo alla grande con Dissident... insomma dissento anch'io :D
      In realtà sono un chitarrista e uso multieffetto da tempo. Mi sto informando per il basso che da un po suono per comporre cose mie.
      Ho visto gli Ebs e costicchiano (nuovi). Ma anche voi pensate tanto male dei Boss. Sono decenni che si vedono sui palchi di mezzo mondo ?(

      ps: vi chiedo gentilmente di focalizzare comunque la discussione sugli effetti per basso. grazie

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “mindcrime” ().

      Tralasciando i multieffetto, e focalizzandoci sui pedali, ti posso dire che i Boss sono usati da fior di professionisti...a volte stock, a volte (ne sono convinto) con qualche lieve modificata che ne elimina i difetti, ma si utilizzano. Io ho un Boss DD-2 di cui sono piuttosto soddisfatto, un pedale di 30 anni fa e che suona splendidamente. Nella produzione Boss ci sono pedali riusciti e apprezzati, e che tutt'ora vengono cercati e pagati a caro prezzo, e altri meno fortunati.
      Il CS3 è uno di questi. E' un pedale particolare, che va capito e utilizzato con criterio, utilizzabile in clean, rumoroso in distorsione.

      Oltre a questi due effetti, pensi userai altro? Distorsione?
      penso ad un uso per ora clean. quindi vorrei rendere il suono più corposo e migliorare anche l'attacco.
      per questo ho pensato subito ad un compressore e ad un chorus, cercando poi con i controlli al basso e infine all'amp di dare una eq complessiva che definisca. insomma un minimo per rendere il suono professionale (parola che significa tutto e niente... ma che qualcosa dice: no digitale, no zanzaroso... like zoom etc... ).
      è come quando vai da un maestro di musica e ti dice si fa così. e risparmi i mesi che perderesti cercando di capirlo da solo.
      senza andare a parlare di generi, vorrei modelli che fanno quel processamento audio e lo fanno bene.
      sto dando 1 occhiata ai Ebs. mi sembrano specifici per basso e vedo anche un modello signature di Sheean! (nomi che vanno oltre lo spot!)

      ps: sentire che il boss cs3 ha quel fruscio di fondo che poi se viene amplificato della catena è na tragedia... ecco,so proprio quelle cose che non mi convincono :huh:

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “mindcrime” ().

      Dico la mia, in quanto bassista, anche se "non praticante" da un po' :D
      Tanto per dirne una, ho trovato il classicocompressore Boss (quello blu) nella pedalboard di Tony Levin, ma lui, appunto è Tony Levin... :D
      Quando, fino a un paio di anni fa, suonavo live, avevo 2 diverse pedaliere: una da me assemblata con EBS, TC Electronics, Aphex, dbx e balle varie, e una floorboard della Line6. Morale 1: nessuno mi ha mai chiesto cosa stessi usando (con basso e Stick); morale 2: al pubblico non frega un c*zzo di quello che stai usando. :D
      Entrando nello specifico, ho usato sia il comp della EBS, sia il Punch Factory Aphex; un classico il primo, una cosetta più sfiziosa ma "stramba" il secondo. Inutile dire che entrambi sono ottimi, qui dipende dal gusto personale. Però. in controtendenza, io ti consiglierei il Dynacomp MXR, quello rosso, per intenderci, è il meno caro e ha il migliore rapporto Q/P. Oltre a suonare bene e a schiacciare alla bisogna.
      Chorus: dopo il vecchio Chorus/Flanger TC Electronic, c'é ben poco, EBS va mooolto bene, ma non sarebbe male anche un vecchio CE2 green o black label. Però ammetto che quello che usavo con mia gran sorpresa, spesso e volentieri, era un... DOD :thumbup:
      Se puoi, provane il più possibile. Potresti avere delle sorprese ;)
      Wer Schön Sein Will, Muss Leiden
      Il Boss CE20 mi sembra un chorus un minimo più sofisticato e completo degli altri. Il prezzo (170€ circa) non mi sembra male.


      insomma Compressore -> Chorus dite che è buono come "inizio di catena" di effetti? (vi ricordo che ho un Ampeg come amplificatore).
      inoltre un Equalizzatore, un filtro noise o un limiter, sono da considerare in un secondo momento? cioè sono meno necessari?


      ps: un dubbio: ma tutti i pedalini vengono forniti senza alimentatore? ricordo che i boss hanno l'alloggio per la batteria, gli altri?
      il più delle volte vengono forniti con l'alloggio batteria (che onestamente sconsiglio) e senza alimentatore, anche perchè alla fine se hai un tot di pedali conviene un alimentatore unico e una catena di alimentazione che avere 10 alimentatori...
      ovviamente la cosa non vale per i " mini" tipo il polytune mini che non ha l'alloggio per la batteria appunto.
      io il chorus onestamente non l'ho preso in considerazione come uno dei primi effetti, ma siamo sempre lì, sono cose che vanno a gusto e dipende che cosa vuoi suonare.
      un eq serve se ad esempio la testa e la cassa (o il combo) non fanno ciò che chiedi (senza parlare del basso), ma ad esempio se prima o poi ti dovessi imbattere nel VT Bass, anche lì l'eq c'è già.
      Vai con calma, e il consiglio di provare tutto è sempre il migliore.
      Ah, io al momento come comp ho l'MXR Supercomp, fa il suo dovere, niente di eccelso, ma funziona.
      ma quindi se per esempio prendo il Chorus della Boss e il Comp della Ebs devo prendere un alimentatore e usare quei "moltiplicatori".
      ma un alimentatore della Boss e della Ebs? spero che le tensioni e correnti siano le stesse... o no?
      anche io non sono tanto favorevole alle batterie.


      nessun parere sul Chorus Boss Ce20?