Valvole del pre con bassa luminosità.

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Valvole del pre con bassa luminosità.

      Salve a tutti ragazzi.
      Come da titolo,sulla mia testata Krank REV1 100 Watt le 4 valvole del pre hanno un intensità luminosa veramente veramente bassa,mentre le 4 al finale sono veramente accese.Siccome per essere una 100w ha un uscita di volume veramente ridicola,mi chiedevo se il problema fosse causato dalle valvole del pre.
      Suono metal,ed in saletta per non essere sotto la batteria e altri strumenti devo spingere il master distorto quasi a 10 per avere una ritmica decente,il master 2 (booster) oltre il primo per spingere nei soli.Insomma la corsa dei pomelli è a palla,ma perchè?! ?(
      La qualità del suono però è veramente bella,tengo il drive a 2 per intenderci e sono soddisfatto così.Ho cambiato tutte 8 le valvole e portato da un tecnico a verifica:la testata è ok.Qualcuno che saprebbe spiegarmi cosa c’è che non va?

      Grazie
      L'intensità luminosa delle valvole non è indice di nulla, a meno che non siano di marca Osram :)

      Che marca e che sigla hanno rispettivamente le 8 valvole ?

      Ad ogni modo per testare l'efficenza delle valvole serve un apposito strumento.....
      Ciao MOS MAIORVM,collegata con cavo di potenza e l'alimentazione è ok.
      Diciamo che ritenevo scontato fosse il finale dato il volume del clean è ok. Ho provato nel collegare chitarra>OCD Fulltone>input testata in clean ed il volume è pazzesco;comunque.
      Quest'argomento del forum parla del wattaggio,e a quanto pare il problema potrebbe stare più nella cassa...http://homestudioitalia.com/forum/hardware/chitarre-e-bassi/53074-cassa-e-volume?postID=524155&highlight=wattaggio%2Btestata#post524155
      Io non credo che c'entri la cassa, il clean è ok, per il tecnico la testata è ok, potrebbe essere proprio una caratteristica dell'ampli quella di avere meno botta nel canale drive, a questo punto la soluzione potrebbe essere quella di un booster nel send return seriale, sempre che questo sia presente, non sono andato a guardare le specifiche
      Twangster
      Ciao F.Blues,si ha il send-return,ho lo spark della tc che utilizzo in catena efx. La testata ha 2 master sul distorto:il volume principale che è a 10,ed il booster che è a fine corsa.
      La testata è collegata ad una cassa Marshall 1960 lead 4x12 300 watt rms.Nel link del topic che ho postato prima tu scrissi che:
      "Si, per sicurezza è sempre meglio abbondare con speakers dalla tenuta in potenza equivalente al doppio di quella max erogata dall'ampli es. ampli 50W 1 cono da 100W o 2 da 50 o 4 da 25"

      Grazie
      Quella della tenuta in potenza dei coni è una questione di sicurezza per l'integrità dei coni stessi, un ampli da 100W col volume a palla e in distorsione, che sia di pre, di finale, di pedale, eroga più di 100W, anche più del doppio quindi meglio abbondare con la tenuta in potenza del o dei coni altrimenti questi si friggono ma tu hai un ampli da 100W e una cassa con tenuta in potenza di 300W ed è ok.
      Un dato importante circa il volume è la sensibilità dei coni ma qui hai un buon volume in pulito e uno scarso volume in distorto, con un cono poco efficiente avresti meno volume sia in pulito che in distorto.
      Il boost dicevo nel loop perchè sarebbe post distorsione, se lo metti pre distorsione aumenti il gain ma non il volume, se lo metti dopo aumenti il volume, prova il tc spark nel loop se già non fai così
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      100 Watt valvolari e volume ridicolo nella stessa frase?

      Io non riesco ad andare oltre il vol 3 del mio combo da 12 watt altrimenti mi rompono le scatole gli altri! Ma siete tutti sordi o ci potrebbero essere problemi di impedenze tra testata e cassa?

      Consiglio esame audiometrico.

      naturalmente scherzo neh!
      Just be, if you can.
      Chiedendo come fosse stato effettuato il collegamento tra testata e cassa, intendevo anche l'abbinamento d'impedenza; ho avuto la stessa intuizione di hhans. Se è come dice F.Blues e la scarsa potenza sonora si avverte solo su un canale, non può trattarsi di impedenza errata (che in altre circostanze può frazionare la potenza).

      Il finale di potenza pilota i diffusori acustici indipendentemente dal canale, pulito o distorto, dunque un calo di potenza riguarda probabilmente lo stadio finale; a me pare che tu abbia un canale distorto nelle condizioni che si creano aggiungendo un attenuatore di potenza tra testata e cassa. In un certo senso, è positivo; hai la saturazione del finale, tanto ricercata dai chitarristi, anche a bassi volumi.

      Sostieni che l'alimentazione del canale distorto sia a posto, dunque potrebbe esservi un problema nel percorso tra canale distorto e finale. Dubito sia una caratteristica dell'amplificatore.

      Io porterei la testata da un altro elettrotecnico.
      Ciao ragazzi ho fatto la prova che mi ha consigliato F.Blues ed ho inserito lo spark in send-return e devo dire che il volume me l'ha dato eccome!
      Lo spark ha un uscita di 27db,la levetta l'ho posizionata sul clean,il gain a 2 e volume ad ore 8. Nella testata il volume master del pulito da 5/6 è passato a 2/3 mentre il volume del distorto è sceso da 10 a 5.
      Come avevo detto prima la testata ha 2 master nel distorto,uno il volume e l'altro il boost.
      Inserito lo spark mi ha dato volume ma è come che mi avesse annullato il master del boost,perchè spinge molto poco...comunque sia è stata una prova positiva.

      Ora vorrei chiedervi una cosa dato che ieri parlando con un amico mi ha messo in guardia sul fatto di lasciare inserito un pedalino che spinge così tanti db dentro nella testata.
      Ci sono rischi per la testata a riguardo?

      Grazie :)
      Inserito lo spark mi ha dato volume ma è come che mi avesse annullato il master del boost,perchè spinge molto poco...comunque sia è stata una prova positiva.
      , probabilmente il master del boost viene prima dello spark e va ad incrementare il gain dello spark (comprimendo e mandando in overdirive lo spark più che aumentando il volume, lo spark tecnicamente più che un clean boost è un leggero overdrive con 6 diodi per il clipping, leggero appunto perchè i diodi sono 6 invece che 4 o 2 come negli overdrive propriamente detti, più diodi=clipping minore, deriva dal marshall bluesbreaker overdrive prima serie)
      Ora vorrei chiedervi una cosa dato che ieri parlando con un amico mi ha messo in guardia sul fatto di lasciare inserito un pedalino che spinge così tanti db dentro nella testata.
      Ci sono rischi per la testata a riguardo?
      No.
      Twangster
      la storia del tc spark la so perchè l'ho avuto e mi sono documentato, non vorrei passare per esperto, non lo sono: link
      Il collo lo tiri eccome alla testata ma sono fatte anche per questo, secondo me o progettualmente o a causa di qualche problema il canale drive della tua testata manda un basso segnale al finale, col tc non fai altro che mandargli la giusta quantità, almeno da equiparare il volume alla modalità clean.
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      No, per il momento l'ho venduto e basta, se dovessi prendere un altro booster proverei lo joyo roll boost da 30€ e comunque è vero quello che sostiene il tizio del link, il vero clean boost ha solo una manopola, il volume, stop, quando c'è anche il gain è un overdrive, nel senso che distorce già di suo, al limite posso capire una sezione di eq minimale in modo da compensare certe enfatizzazioni o a piacimento trasformarlo in un treble boost o mid boost ecc., una cosa importante per un clean boost che sia davvero clean è la possibilità di essere alimentato a più di 9V, anche con un charge pump interno, altrimenti dopo 6db di boost distorcono leggermente comunque, hai voglia che scrivano 30db of clean boost
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 5 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().