In rilievo Smoky Pad - Un attenuatore di potenza DIY per amplificatori

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Originally posted by Radioman
      Lo schema è quello del pad passivo più volte segnalato nei 3d sul reamp che è simile allo smoky con la differenza che l'estremo di R5-R7 deve andare a massa invece che all'altoparlante.

      Mi correggo, ho fatto confusione con lo schema
      Lo schema per la cuffia è quello dello Smoky Pad di Fig.1, l'ingresso è preso sempre dall'uscita della dalla testata, non si monta nulla al posto di R1-R4, R5-R7 vale 1500 ohm 1W ed al posto del potenziometro V (o delle resistenze degli scatti) si monta la 22 o 18 ohm ai cui estremi si collega la cuffia come se fosse l'altoparlante.
      I 2 circuiti non interferiscono tra loro, la cuffia non preleva segnale dall'attenuatore principale ed il segnale in cuffia è indipendente dal settaggio dello stesso.
      Originally posted by sonoria
      Ecco... una domanda da ignorante. Ma con questo coso sarebbe possibile attaccare anche testate e casse che non si matchano come impedenza? FIGATA...

      Sì, volendo puoi farlo. Diciamo che questo progetto va bene per collegare una cassa (di qualsiasi impedenza) a testate da 8 ohm al costo di una discreta riduzione del volume in uscita.
      Se però la cassa è di impedenza minore della testata (cassa da 4 ohm su testata da 8 o da 16 ohm, o 8 su testata da 16 ohm) allora anche con il solo kit LX1116 messo in serie alla cassa potrai collegarla ad una testata fatta per impedenze maggiori, sempre accettando una perdita di potenza massima di alcuni dB.
      Stessa cosa al contrario, se l'impedenza della cassa è maggiore si monta il carico aggiuntivo in parallelo fino a riottenere il giusto valore di resistenza, sempre però perdendo parte della potenza in calore.
      Per riuscire a trasferire tutta la potenza della testata su casse di impedenza diversa (minore o maggiore) serve un trasformatore audio di potenza e qualità adeguata, roba che costicchia e che non è affatto facile trovare in commercio (si deve far fare custom).

      Il messaggio è stato modificata 7 volte, ultima modifica da “Radioman” ().

      Originally posted by Radioman
      Mi correggo, ho fatto confusione con lo schema
      Lo schema per la cuffia è quello dello Smoky Pad di Fig.1, l'ingresso è preso sempre dall'uscita della dalla testata, non si monta nulla al posto di R1-R4, R5-R7 vale 1500 ohm 1W ed al posto del potenziometro V (o delle resistenze degli scatti) si monta la 22 o 18 ohm ai cui estremi si collega la cuffia come se fosse l'altoparlante.
      I 2 circuiti non interferiscono tra loro, la cuffia non preleva segnale dall'attenuatore principale ed il segnale in cuffia è indipendente dal settaggio dello stesso.


      ora è moooooolto più chiaro :D al posto delle resistenze 22-18 ci si può piazzare il pot come detto in precedenza da quanto ho capito :meta:

      grazie per l'occhiata di verifica :] domani riprovo per quel problema distorsivo e in caso ti posto qualche foto più chiara giusto per precauzione :)

      8)

      A.

      P.S. ma un pot o un reostato 10 Ohm 1-3W quanto viene a costare così per curiosità..

      A.

      Ripartiamo da Qua :D

      Ciao a tutti,

      dopo una gestazione piuttosto difficile per i motivi che vi illustrerò tra breve vado a descrivere nel dettaglio l'Opera finita, vale a dire lo Smoky Radioman\Perpi81 che rispetto al progetto originale ha qualche cosina in più. qui lo schema (grazie Radioman)

      Per prima cosa c'è da dire che questo modello è stato sviluppato su una testata Mesa Boogie Dual Rectifier da 100W, per questo motivo, dopo varie prove, la dotazione per il circuito principale si è ridotta a:

      -le resistenze del kit NE LX1116;
      -tre jack femmina da 6,35 da pannello, come vedrete dalle immagini quelli che ho preso io mi hanno dato la possibilità di creare il contatto sulla punta in modo abbastanza facile;
      -una resistenza da 8,2 Ohm 10W per il contatto di cui sopra;
      -un reostato da 12 ohm 70W (un mostro);
      -il mobile del kit NE LX1361 per stare comodi;
      -cavi vari che ho recuperato in casa (a volte molte ristrutturazioni nel corso degli anni non fanno che bene)

      come potete vedere mancano alcune cose del progetto originale (quali ad esempio il selettore e relative resistenze) infatti, dopo circa un mese di prove con i componenti “originali” compariva una strana distorsione sul canale pulito, che se n'è andata puntando tutto sul reostato.

      Passo ora alla descrizione partendo dalla “buccia” e andando poi verso l'interno.

      La prima foto è una visione dello chassis (fronte e retro) sul retro sono presenti: il MAIN INPUT dove entra la testata e il MAIN OUTPUT dove va collegata la cassa. Li ho posizionati qui per comodità, visto che tutte le uscite delle testate e delle casse sono poste sul retro.
      Il frontale invece è più ricco e comprende tutti quei comandi che stando sul frontale sono più comodi: controllo del reostato, AUX OUTPUT che serve a prelevare il segnale e mandarlo ad esempio ad una scheda audio; le sezioni LINE IN con il relativo potenziometro, HEADPHONES OUT con un potenziometro dedicato anche qua e l'interruttore che serve per pilotare i canali cuffia (L/R).
      Visto ora come ho disposto i vari controlli passo ad illustrarvi alcuni passi significativi delle costruzione

      passiamo ora all IN R1+R4 che mostra l'inizio di tutto il percorso, i collegamenti sono già lampanti così, da notare la resistenza da 1,5 K ohm che ci servirà più avanti per i circuiti “secondari”.

      Proseguendo troviamo il Main out e contatto: il procedimento per il montaggio è molto semplice: la resistenza da 8,2 ohm 10W così collegata fa si che si possa suonare anche con la cassa scollegata (in cuffia o prelevando il segnale dall'AUX OUTPUT) la cassa vedrà comunque 8 ohm di carico e non avrà problemi di sorta. Con quei jack da pannello stereo senza cassa collegata la lamella dell'IN va ad “adagiarsi” sulla lamella di fronte chiudendo il circuito della resistenza ed il gioco è fatto, il cavo bianco è sempre GND e il rosso sempre IN.

      Il prossimo passo (foto) sono i vari collegamenti sul reostato: il segnale (IN) arriva dal gruppo di resistenze R5-R7 attraverso il cavo rigido connesso al reostato da qui partono due cavi rossi: uno va al MAIN OUTPUT e l'altro all'AUX OUTPUT, il discorso GND è leggermente diverso: il cavo blu va all'AUX OUTPUT, uno dei due cavi bianchi arriva dal MAIN OUTPUT e il secondo cavo bianco va al main GND che si trova nel gruppo R1-R4.
      Una volta fatti questi collegamenti lo smoky è pronto. qui una visione d'insieme che vi da un'idea di dove partono e dove arrivano i vari cavi fin qua visti e anche quelli che vediamo dopo.

      Ora vi illustro l'assemblaggio e il relativo funzionamento del LINE IN; HEADPHONES OUTPUT e dell'interruttore, questi sono il “circuito secondario” ecco che ci serve per costruirlo:

      una resistenza da 1,5 K ohm che abbiamo visto prima già montata sul MAIN INPUT
      un potenziometro da 470 ohm per regolare l'ingresso del LINE IN
      un potenziometro da 100 ohm per regolare il livello HEADPHONES OUTPUT
      due condensatori da 470 nF
      interruttore a due posizioni
      due jack da pannello da 6,35
      cavi di sezione minore di quelli del circuito principale... anche questi trovati a casa.

      Il circuito è stato pensato per poter avere in cuffia la testata (segnale dallo smoky) e la base (o un'aux di un mixer) una su un canale e una sull'altro, questo perché mi sono accorto che molte volte suonando a prove o esercitandomi non sempre la base si sente con una testata di queste dimensioni. L'interruttore poi da la possibilità di avere O base e segnale dallo smoky Oppure solo il segnale che proviene dallo smoky su ambo i canali che, unito all'interruttore sul MAIN OUT, ci può tornare utile per suonare in silenzio sentendoci in cuffia o lasciando la cassa per fare spia via cuffia.

      Per quanto riguarda i cablaggi: nero=massa Rosso=in Giallo=”segnale”.

      Per prima cosa colleghiamo il line in al potenziometro da 470 ohm, il centrale del jack da pannello lo mandiamo a massa direttamente, il resto come da foto. Per individuare i pin “giusti” del pot li ho numerati perciò 3 massa 2 giallo 1 in.

      Ora andiamo a connettere tutto il discorso cuffia.
      Per prima cosa partiamo dalla resistenza da 1,5kohm appena dopo colleghiamo il primo dei due Condensatori un piedino lo colleghiamo direttamente tra 1,5Komh e cavo “rosso” che va al pot, l'altro piedino lo mandiamo a massa. Con il cavo rosso prosegiamo nel pin del potenziometro, il secondo pin del pot lo mandiamo a massa; Il pin rimanente lo colleghiamo con il cavo giallo al primo pin del selettore e montiamo l'ultimo condensatore tra il pin giallo e quello nero sul pot. Ora, partiamo con un cavo rosso dal jack da pannello e lo connettiamo come fosse l'In normale l'altro capo lo colleghiamo al pin superiore dell'interruttore.. Per individuare i pin del potenziometro usate il tester, provateli tutti e tre girando il potenziomento: ce ne sarà uno che se connesso agli altri due farà variare la resistenza: quello è “giallo".
      Il centrale del jack cuffia lo connettiamo al centrale dell'interruttore, l'ultimo pin dell'interruttore va collegato al pin centrale del potenziometro del LINE IN e abbiamo finito. Ora con l'interruttore “up” sentiremo da un canale lo smoky e dall'altro la linea, con la posizione “down” sentiamo solo la testata.

      Tutto funziona, se suonate accordi in cuffia o date moltissima dinamica, con il pulito, si sentirà un po' di ronzio, non ha avuto modo di progettare un circuito migliore per eliminarlo (tipo uno speaker simulator passivo per cuffia), se qualcuno si volesse cimentare è il benvenuto, per qualunque altra cosa, chiedete pure :D

      8)

      A.

      RE: Ripartiamo da Qua :D

      BRAVO Perpi!!! Supercomplimenti!!! :hey:
      Vedo che la scuola RadioTecnica :stralol:
      ha dato i suoi frutti.

      Accipicchia che meraviglia il reostato!

      Beh certamente sull'uscita cuffia prevederei almeno un straccio di simulazione di altoparlante :lolli:
      almeno un taglio sulle alte; tipo le apposite uscite presenti su certi ampli.
      Credo che viste le poche pretese sia cosa semplicissima.

      Ciao e ancora complimenti!!

      8)
      =:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:=:

      RE: Ripartiamo da Qua :D

      Grazie Arch :]

      si la scuola RadioTecnica è servita moltissimo :D

      il resostato me lo sono procurato su un sito di surplus di materiali elettrici, è made in USA, mai visto nulla di simile...(ovviamente sono stato ben indirizzato :) )

      anche io lo prevedo, ma non so farlo :lolli: e vorrei lasciare l'Esperto in pace, già l'ho stressato all'inverosimile per tutto il tempo di fabbricazione...magari più avanti...verso il 2009 :D

      8)

      A.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “perpi81” ().

      RE: Ripartiamo da Qua :D

      Allora....
      ho fatto pulizia di tutta quei meravigliosi post che hai scritto, caro djmode. X(
      Se hai qualcosa da dire o critiche da fare falle pure, sono ben accette, ma cerca di scrivere:
      -in minuscolo
      -in italiano
      -in modo educato e civile

      ...fin che ci sei leggiti pure il -regolamento-

      Se non ti sta bene puoi sempre tornare da dove sei venuto, il forum campa da anni senza sapientini arroganti come te e ti garantisco che non ne abbiamo mai sentito l'esigenza.

      Detto questo, non voglio vedere altri interventi del genere o ot vari. Spero sia chiaro. :roll2:

      Grazie e buona continuazione.

      Ste.

      RE: Ripartiamo da Qua :D

      !!!! adesso mi cancellano tutto !!!!!

      mi faccia capire in questo forum non si può discutere di errori ?

      cioè se qualcuno dice fessesserie e si spaccia per pagine e pagine non va compromesso ??

      questo posso dirlo ? o non le piace ???

      di me non avete bisogno ?? oh ? ma questo è un servizio di pubblico dominio e mi deve esser concesso di poter dire che c'è gente che secondo me non sa che scrive.... e nessuno deve prendersela perchè è una discussione.... può essere bella e a volte brutta

      ripeto questo posso dirlo ??

      ( a parte che io rimetterei su i post perchè saranno anche scritti male , di fretta ma sono veritieri e utili per tutti )


      ah gia ma a voi non importa ! basta che nel forum nessuno si metta i bastoni fra le ruote poi se si sparano un sacco di fesserie che ce frega !!! e bravo signor moderatore

      ah questo post non mi sembra affatto offensivo ed ho letto il regolamento.

      per tanto può restare pubblicato

      RE: Ripartiamo da Qua :D

      Bene, ti RIPETO che puoi criticare CHI TI PARE e QUELLO CHE TI PARE, ma non in modo arrogante oppure offensivo.

      Ora, se vuoi riscrivere in modo DECENTE quello che pensi di questo progetto fallo pure, ti ascoltiamo con gioia, ma a patto che i toni siano civili e pacati.

      Poi, questo post andrebbe eliminato solo per il fatto che è completamente ot ed è una "discussione" che andrebbe fatta con me in via privata (via pm).

      Se avessi letto bene il regolamento, sapresti che:

      - L'utente concorda che il Webmaster, l'Amministratore e i Moderatori di questo forum hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere ogni discussione tutte le volte che lo ritengano necessario.

      - E' permesso quindi chiedere spiegazioni per le azioni di Moderatori ed Amministratore, non utilizzando però lo spazio pubblico del forum. Eventuali contestazioni vanno effettuate via e-mail oppure tramite i messaggi privati ( cfr. paragrafo 8 ), questi ultimi gestiti in forma automatizzata all'interno del forum. Verrà immediatamente chiuso ogni thread (discussione) avente come oggetto argomenti di contestazione in chiave polemica. Chi dovesse insistere in un simile atteggiamento, verrà immediatamente allontanato dal forum secondo l'insindacabile giudizio dei moderatori.

      - Verrà chiusa o eliminata ogni discussione dove argomenti o toni non risultino idonei alla linea del forum (cfr. paragrafo 1).


      Ora stop ot e se vuoi esporre le tue critiche fallo pure, ti ascoltiamo.

      Ste. :smoky:
      grazie pitch per l'intervento innanzi tutto.
      preciso solo:

      di me non avete bisogno ?? oh ? ma questo è un servizio di pubblico dominio e mi deve esser concesso di poter dire che c'è gente che secondo me non sa che scrive.... e nessuno deve prendersela perchè è una discussione.... può essere bella e a volte brutta


      non mi pare che UAR sia un servizio statale, il regolamento come puntualizzato sopra VA letto e conosciuto, questo per avere il diritto a postare.

      una discussione può prendere pieghe brutte o meno, ma questa nello specifico, messa in evidenza in alto nella sezione, diventa di fatto anche una guida generica per chiunque arrivi anche tra 6 anni e decida di realizzare il suo attenuatore, non vedo perchè non mantenerla costruttiva e leggibile.

      detto questo aggiungo che mi adopererò a sistemare il 3d eliminando tutti gli interventi "superflui" (e con superflui intendo a mia discrezione e del resto dello staff, su consiglio degli utenti e di chi ha aperto la discussione) in modo da garantirne il valore, la chiarezza e soprattutto l'utilità.

      il forum non sarà wikipedia, ma in italia, in questo ambito io personalmente non conosco fonti migliori e comunque vorrei non vederne abbassato il livello.

      ale8)
      Verissimo, infatti il tono delle discussioni su questo forum "specialistico" è abbastanza hobbistico!

      Sto cercando di cancellarmi dal forum ma come letto in un post vecchissimo non è possibile e dovete farlo voi.

      Questa notte ho scritto un messaggio con le mie scuse in merito al mio atteggiamento ritenuto arrogante dal vostro staff e chiedevo cancellazione da questo forum , dei miei post e del mio account ma ancora non è avvenuto.

      Porgendo i miei più cordiali saluti e ringraziamenti a tutto lo staff
      e chiedendo SCUSA a tutti coloro che si siano trovati in imbarazzo o si siano ritenuti offesi dal mio tono, attendo imminente rimozione del mio account e dei miei contributi ARROGANTI .

      Buone discussioni ipocrite a tutti !!!!

      RE: Smoky Pad - Un attenuatore di potenza DIY per amplificatori

      Originally posted by chinaxy
      Posseggo un ampli da 100w e la cassa che utilizzo è da 16 ohm. Sarebbe possibile modificare il circuito per ottenere un attenuatore adatto alla suddetta cassa?
      Grazie in anticipo!

      Sì, basta montare resistenze di valore doppio rispetto alle originali e, se necessario, adeguare le potenze come indicato ad inizio thread.

      RE: Smoky Pad - Un attenuatore di potenza DIY per amplificatori

      [/quote]
      Sì, basta montare resistenze di valore doppio rispetto alle originali e, se necessario, adeguare le potenze come indicato ad inizio thread.[/quote]

      Ok, grazie. Siccome non sono troppo esperto...devo sostituire tutte le resistenze presenti, sia quelle per l'attenuazione, sia quelle in ingresso, con resistenze di valore esattamente doppio e lasciare il wattaggio come descritto nel thread per la versione 100w?
      Anche il potenziometro deve essere da 44 ohm invece che da 22?

      ancora grazie homestudioitalia.com/forum/images/smilies/luxhello.gif

      RE: Smoky Pad - Un attenuatore di potenza DIY per amplificatori

      Sì, raddoppia le resistenze.
      Dato che i valori commerciali non sono esattamente doppi punta sul valore più vicino, o montane 2 in serie, e per il wattaggio lascia quello del 100W. Se punti sulle resistenze in serie potrai prenderle ciascuna di wattaggio dimezzato.
      Il potenziometro non è critico, se lo trovi monta un 47 ohm, se no qualcosa di compreso indicativamente tra 22 e 47 ohm.

      RE: Smoky Pad - Un attenuatore di potenza DIY per amplificatori

      Originally posted by Braineater
      Se volessi utilizzarlo cun un vox ac30 dovrei fare qualche modifica?E' sicuro che non mi ''tira'' troppo il finale col rischio di buttare via tutto?

      Gli ohm ed i watt sono sempre gli stessi in tutto il mondo, per cui una volta che sai qual'è l'impedenza su cui deve lavorare il finale basta che fai una versione adeguata.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Radioman” ().

      riuppo per chiedere info in merito al mitico "smoky pad"

      da quello che ho capito leggendo tutto il thread, l'attenuatore descritto da perpi81 ha molte features....collegamento per le cuffie, scheda audio, ecc....

      se volessi costruire un progetto simile ma con la sola idea di attenuare ciò che esce da una testata valvolare 100 watt per entrare successivamente nella cassa, a cosa si ridurrebbe il progetto in termini di resistenze e di collegamenti?

      ringrazio anticipatamente chiunque intervenga :)