Consiglio su acquisto ampli per chitarre

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Consiglio su acquisto ampli per chitarre

      Ciao ragazzi, chiedo a tutti gli esperti smanettoni chitarristi di questo forum un consiglio.
      Gestisco una salaprove e avrei intenzione di cambiare gli ampli che ho in dotazione, e sono un Peavy Classic 30 che venderei a 500 euro e un Fender Blues Deluxe 40 che venderei a 600 euro... entrambi valvolari davvero ottimi. Vorrei sostituirli con testata e cassa, dunque chiedo a voi se con 1100 euro potrebbero uscirci due testate e casse usate ma che siano di qualità ottima e superiore ai combi citati.
      Cosa mi consigliereste con questo budjet?

      Grazie mille.

      ;)
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom.
      Vedo girare spesso nelle sale prove testate Marshall di fascia bassa. Non so quanto possa essere conveniente avere attrezzature di OTTIMA qualità nelle sale prove, perché passano per le mani di tutti e non sempre vengono rispettate. Starei su testate tipo Marshall perché sono mediamente duttili e valide per quasi tutti gli stili, però guardando a fasce basse o usato di fascia media. Potresti provare con i modelli della serie MG o andare più in alto con la due canali della JCM 2000 (la DSL 60). Io ho la versione a tre canali e mi trovo molto bene, ma ho visto la DSL 60 in alcune sale prove e credo sia adeguata alla situazione. Come casse si usano molto spesso le 4X12 della serie 1960 ma da Tohmann trovi delle casse economiche a un costo molto basso (sia 2X12 che 4X12) che montano coni Celestion Vintage 30. Sono della Harley Benton, ovvero una marca economica che trovi solo in quel negozio. Dai un'occhiata a quelle e alle 1960 sull'usato (ma anche nuove non credo costino molto); e poi guarda le serie che ti ho indicato della Marshall.
      Yamaha HS50 - Cubase 6, Native Instruments Komplete 8, Waves Platinum, T-Racks CS 3 - Project Lead Pc Pro 3.5 - Focusrite Liquid Saffire 56 - ART DPS II - Rode NT1A/Shure Beta 52A/Shure SM57/Sennheiser MD421/Sontronics Orpheus/Sontronics STC1 S/Sontronics Delta - Fender Deluxe 900/Marshall JCM2000 TSL 60/ Engl E625 Fireball - svariati stompbox Boss e Zoom - Schecter, Fender, Epiphone, Ibanez, Cort
      Dipende anche dal tipo di clientela che visita la sala prove...

      Se hai un giro di ragazzini punterei su qualcosa di economico, solido ed appariscente :D
      Tipo una testata come la Marshall V8100 o la MG100HDFX, e come cassa la MC212.
      Così i ragazzi vedono il logo e sono contenti, tu spendi poco, sei tranquillo e sei contento :D

      Se invece hai la fortuna di avere un giro di musicisti veri il marchio conta (un po') meno, e la qualità di più.
      Cracker
      Contatti - LEGENDS - How It's Made

      "Non sono mica un BINGOPALLINO qualunque..." (Cit.)
      2 casse Harley Benton con Celestion V-30 +Marshall Valvestate usate e spendi esattamente quella cifra.
      LE valvestate vanno benissimo in sala prove, chi ha esigenze piu' particolari si puo' portare la sua, chi non ha una testata si adegua, e cmq ripeto, non e' male la valvestate per farci le prove dignitosamente, in piu', quando si rompe ti costa poche decine di euro da un riparatore, il ricambio piu' costoso e' il trasformatore che per quella testata viene qualcosa tipo 30 euro...
      Digital Performer 9 - All Toontrack stuff - Mouse and right hand
      Estremo, ma perchè vuoi togliere due combo molto validi per prendere due testate e cassa? Vorresti poi reinvestire la cifra ricavata senza nulla aggiungere ed avere stessa qualità o superiore? A mio parere non ci arrivi, altro conto è se vuoi cambiare del tutto sonorità ma togliere quelli e prendere un valvestate e un altro transistor a me me pare na strunzata, a meno che quelli non li tieni per te ed in sala gli sbatti due ciofeconi da battaglia e di aspetto rassicurante per i ragazzini dal palm muting perenne.
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      Grazie a tutti per i consigli. F.Blues mi sa che hai ragione.. forse è meglio prendere un valvestate al posto del Peavy che non mi garba proprio, e il fender me lo tengo. Inoltre guadagnerei qualche centinaio di euro che fanno sempre comodo... per valvestate a quale modello vi riferite?
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom.
      Guarda che fai un grosso passo indietro dal classic 30 al valvestate eh, magari il peavey non ti piace, boh, fai tu, forse ti serve un ampli per suoni più moderni ma ancora non ci hai detto nulla in pratica.
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      A me sinceramente mi sta un pò sulle balle il fatto che non ci sia il pulsante standby e per contesti "caldi" tipo lo stoner mi sembra poco efficiente. Poi boh, mi sembra anche abbastanza snobbato dai gruppi che vengono a suonare. Al contrario del fender che viene usato con una certa frequenza, il peavy viene spesso messo da parte.
      Boh..
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom.
      Si, per quello ci credo, dipende dal target, mediamente sono contenti se vedono un bel testatone e cassa marshall e un fender, indipendentemente da cosa ci sia dentro, vero :D
      Si, non è un ampli da stoner, ti sta sulle balle punto, boh, da stoner non saprei, credo a questo punto che i consigli che ti sono stati dati vista la situazione siano perfetti, mettigli un bel valvestate testa e cassa e li fai contenti i clienti, ma anche uno della serie MG o qualcosa del genere, quelli a transistor, la presenza scenica è garantita.
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      Valvestate 8100 (RIP Chuck)

      da possessore della prima serie confermo la solidita' del Valvestate 8100, poi il suono e' un altro discorso.
      L 'ho visto in diverse sale prove... fa' anche la felicita' dei chitarristi piu' "sbadilatori" e "scrausi" grazie al pot del Contour, che ribattezzerei "impastatrice" :) e non hai problemi di manutenzione valvole (quella del pre puo' durare decenni).
      L' unico problema che mi diede prima di accantonarlo fu sul loop effetti.


      In merito a trovare dei marshall in sala e fare la felicita' di chi prova...forse qualche decennio fa.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “LNX” ().

      Beh quelli sono i periodi cui mi riferisco anche se allora trovavo un jcm800, altro che valvestate, cosa è cambiato? Adesso i ragazzini punk per cosa sbrodolano?
      Io credo che lo stack Marshall ha sempre il suo appeal sui giovani.
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 3 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      Mai trovato un '800 nelle sale prova che potevo permettermi... ;(

      Tradisco comunque la mia condizione da Ex sbarbatello, e chiedo pure io cosa potrebbe acchiappare un giovane d'oggi.
      Anche se temo di sapere la risposta, e purtroppo la serie MESASTATE non esiste :D
      Cracker
      Contatti - LEGENDS - How It's Made

      "Non sono mica un BINGOPALLINO qualunque..." (Cit.)
      Lo ricordo bene, era pure spompatello e in versione bass, peraltro particolarmente apprezzato più dai chitarristi che dai bassisti ed ora è di proprietà di un amico che lo ha rimesso a posto, c'era anche un roland jc120 ed in tempi più recenti, che comunque erano gli anni '90 :D, un mesa studio 22+
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 3 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      F.Blues ha scritto:

      Beh quelli sono i periodi cui mi riferisco anche se allora trovavo un jcm800, altro che valvestate, cosa è cambiato? Adesso i ragazzini punk per cosa sbrodolano?
      Io credo che lo stack Marshall ha sempre il suo appeal sui giovani.
      adesso nei giovanotti rockkkkkettari tira piu' un pelo di ....mesa (ci vorrebbe un bel coraggio a metterlo in una sala prove :D ), engl, randall o peavey, i brand piu' pompati.


      (Io comunque sono per i marchi nostrani che si difendono bene, che MAI mi hanno fatto rimpiangere un jcm, figuriamoci un plasticoide valvestate!)
      Io personalmente non punterei su marchi come Engl o Peavey. Non perché ce l'abbia con loro, sia ben chiaro, ma perché tendenzialmente i ragazzi hanno pedaliere che integrano sempre un pedale bello spinto, soprattutto se hanno velleità da metallari. Quindi un ampli purché sia, anche senza un distorto particolarmente spinto, va più che bene! E quindi si torna su Marshall MG e simili...
      Yamaha HS50 - Cubase 6, Native Instruments Komplete 8, Waves Platinum, T-Racks CS 3 - Project Lead Pc Pro 3.5 - Focusrite Liquid Saffire 56 - ART DPS II - Rode NT1A/Shure Beta 52A/Shure SM57/Sennheiser MD421/Sontronics Orpheus/Sontronics STC1 S/Sontronics Delta - Fender Deluxe 900/Marshall JCM2000 TSL 60/ Engl E625 Fireball - svariati stompbox Boss e Zoom - Schecter, Fender, Epiphone, Ibanez, Cort