Impianto audio per band. Aiuto!

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Impianto audio per band. Aiuto!

      Ciao sono nuovo del forum.Ho da qualche giorno formato una band. Siamo 4 persone io (voce e chitarra), altri 3 amici che suonano basso, batteria e synth. Il problema è questo: ora che abbiamo deciso di comprare un impianto audio per le nostre esibizioni, dato che siamo ignoranti sotto questo aspetto non sappiamo cosa comprare. Grazie in anticipo per il vostro aiuto.
      Comprare un impianto significa che lo userete per voi (prove) e per i piccoli eventi, per quelli grossi servono service audio/luci troppo costosi e non semplicissimi da manovrare.
      detto questo comincerei dal mixer, e per decidere quale usare (o meglio da quanti canali) bisogna vedere in primis se il batterista ha un mixerino proprio su cui convogliare i suoi pezzi (e darti poi solo l+r) oppure bisogna metterlo nel mixer generale.
      A quel punto serve un mixer con effetti con minimo 12 xlr (2 per te, 1 stereo per il sinth, 1 per il basso e il resto la batteria, 1 rullante, 1 cassa, 1 hi hat, 2 tom e un paio di panoramici per piatti/effetti) E siamo sui 500 euri!
      Un paio di casse con cono da 15 e 500watt come diffusori (250/300 euro l'una)
      un paio di monitor da 250w, microfoni a gogò e centinaia di metri di cavi audio/corrente.
      Quindi ci vogliono circa un paio di migliaia di euri...

      Per modelli e marche puoi chiedere qui, oppure recarti presso qualche negozio "fisico" che spesso hanno qualcosa di usato, dovre avrai anche l'opportunità di sentire/provare.
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Grazie a noi serve sia per le prove, sia per i locali, ma anche per le manifestazioni in paese. Domande: la chitarra il basso e il synthli metto prima all'amplificatore e poi al mixer o direttamente al mixer?. La stessa cosa vale per i microfoni della voce e della batteria?. Comunque devo mettere tutto nel mixer generle. Grazie ancora.
      Per quanto riguarda voce batteria lo so. Avevo dei dubbi solo per quanto riguarda chitarra basso e synth. Qundi per quanto riguarda voce batteria e tastiera li collego direttamente al mixer mentre baso e chitarra li collego prima all'amplificatore e poi al mixer il tutto poi viene collegato alle casse.
      Ciao! Innanzitutto buona fortuna per la tua nuova avventura musicale. La mia sala prove ha avuto per anni 2 casse da 250W e un mixer behringer 4 canali. Con quelle due casse abbiamo fatto innumerevoli live in baretti non proprio fantastici, sempre sentendoci bene e facendo sentire bene il pubblico, senza mai microfonare la batteria. Il mio consiglio è di partire con un investimento piccolo. Se sentirai il bisogno di migliorarlo, lo farai nel tempo. Ovviamente se hai soldi da spendere, nulla ti vieta di partire più in grande, ma a mio parere non ha senso comprare un kit di microfoni per batteria che userai forse 2 volte all'anno.
      Consiglio per partire :
      - Mixer da 8 canali... Consiglio Soundcraft EFX8 (circa 350€) o più economico il BEHRINGER UB2222FX-PRO-EU (290 €) ; entrambi dispongono di effetti integrati in mandata (send) e per i live, soprattutto per le voce, il fatto di poter disporre anche di un leggero riverbero migliora notevolmente il sound.
      - 2 Casse attive per fuori: 400 watt ciascuna è una potenza sufficiente per i locali e per l'aperto in un area di medie dimensioni (naturalmente non per intere piazze o stadi XD) io utilizzo la marca italiana SR technology.
      - Minimo 2 casse spia una davanti al cantante ed una per il batterista : Privilegiando durante la scelta la potenza delle stesse soprattutto per ciò che concerne il batterista.
      - Un mic voce : Straconsiglio Shure SM58
      - Synth: collegarlo direttamente al mixer (consigliabile con 2 jack in stereo).
      -Basso: collegato tramite jack attraverso l'aux.
      -Per le chitarre sarebbe consigliato collegarle al mic attraverso i microfoni posti davanti all'ampli (consiglio SM57) tuttavia in un primo momento potrebbe essere una spesa assolutamente evitabile sfruttando le uscite aux degli ampli (anche se questo potrebbe comportare perdita di qualità) oppure, soprattutto nei locali, non facendole passare per niente per il mixer; sono dei compromessi che però comunque possono portare a risultati rispettabili.
      -Per la batteria : Da batterista io sono sempre propenso per microfonare sempre almeno cassa e rullante anche se magari soprattutto per i locali puo' essere evitabile: consiglio : rullante (SM 57) , cassa (akg D112) magari cercali usati , sono due standard anche se per la cassa io uso l'Audix D6 e lo amo.

      In sintesi indispensabile mixer 8 canali, 2 casse per fuori , minimo 1 cassa spia ma (2 sono fortemente consigliate :D ) e microfoni per voci

      Lattugo wrote:

      leoroc wrote:


      - Minimo 2 casse spia una davanti al cantante ed una per il batterista : Privilegiando durante la scelta la potenza delle stesse soprattutto per ciò che concerne il batterista.


      Così, per pura curiosità... il tastierista come fa a sentirsi? Deve suonare a memoria?

      Lat.


      Ehehehe... bistrattati pianolisti! :)
      Comunque una buona e comoda soluzione per il monitoring potrebbe essere l'ampli per cuffie della behringer HA4700, lo utilizzo da anni in live collegandolo al main, in modo da sentire quello che arriva al pubblico (così mi diverto pure io rispetto al solito monitoring in cui i livelli sono spesso sfalsati).
      E con delle buone prolunghe stereo (quanto più lunghe possibili) e auricolari decenti (per esempio akg) copro molto spesso i fabbisogni dei miei compagni "retropalco" che in alcune situazioni non sono coperti dai monitor.
      Però si tratta di farci l'abitudine, soprattutto bassisti e batteristi, a cui mancheranno le frequenze basse a cui loro tanto ci tengono a devastare gli ambienti in cui suonano!
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Comunque un consiglio che mi sento di dare al nostro amico TS è questo: fate le robe per gradi.
      Da un punto di vista tecnico mi sembra che partiate proprio dalla base, (non so se come strumentisti abbiate più esperienza), perciò cominciate con l'allestire la vostra sala prove.

      Un impianto voce in cui entrano voci e tastiere, mentre basso e chitarra hanno il loro ampli.
      La batteria in saletta non ha bisogno di essere microfonata.

      Poi, se vorrete in futuro farvi un impiantino (o impiantone) vostro bisogna che uno si prenda la briga di approfondire l'argomento, e magari frequentare qualche service perché dotazione, scalatura e dimensioni possono variare a seconda delle esigenze, e se sbagliate acquisti rischiate di buttar via un bel po' di soldini. E ricordate che ci vuole uno che sommi le competenze da musicista a quelle di tecnico, e il multitasking non è mai cosa banale o da sottovalutare.
      Io comunque prima di fare qualsiasi acquisto aspetterei qualche uscita con service esterni, giusto per farmi un'idea delle esigenze.

      Lat.