Aggiornare lo studio

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Aggiornare lo studio

      Ciao a tutti, come ciclicamente accade è ora di aggiornare il mio studio:)
      Io sono un hammondista e per lo più registro le mie formazioni jazz, vi riporto la mia strumentazione e l'utilizzo che ne faccio così potete consigliarmi al meglio:

      Scheda audio Rme fc800 collegata ad un Octamic Rme
      Pre un avalon 2022 e un Ua solo 610

      Microfoni:
      2 Se 4040 che uso per riprendere il rotore degli alti leslie
      2 Beyer Dynamic Mc930 che utilizzo come panormaici della batteria
      1 At 4030 per il rotore dei bassi del LEslie
      1 Adk TC valvolare che uso per voci o anche per riprendere l'ambiente della batteria
      1 Sennheiser md 441 per vari utilizzi
      1 akg 112
      1 Audix d6

      voi mi consigliate di spendere nell' acquistare un pre in più o manca secondo voi qualche microfono? in generale io uso l' avalon con i 4040 e il solo 610 per il microfono del solista ( sax, chitarra, etc...).
      Budget a disposizione sui 1500, forse qualcosa in più...grazie in anticipo a tutti.
      Se vuoi ho in vendita due fantastici Neumann modulari, corpo + capsula, quest'ultima carioide, ma nulla ti vieta in futuro di montarci altri tipi di capsula. Nel jazz puoi utilizzarli praticamente su tutto. Bontà anni 90, usciti di produzione qualche mese fa, sono destinati a diventare dei classici. Non sei messo così male a microfoni, sei sulla media qualità, se fai un'acquisto devi farlo Neumann, Schoes o Sennheiser, altrimenti cambia altro, non i mic.
      Grazie classico delle info:) al momento l' utilizzo dell' avalon per gli "alti " del Leslie mi sembrava una buona accoppiata, cercavo magari un pre da accoppiare ad un mic a condensatore per i "bassi".... credi che usare i pre dell' Octamic Rme per la batteria sia sufficente?
      Ciao,
      io venderei i due 4400 e il 4030 per prendere i due Neumann che vende Classico e un U89.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      I microfoni sono il tuo suono... e specialmente nel tuo genere... sono fondamentali.
      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      a me piacciono tantissimo i Beyerdynamic M160 come overhead per la batteria,scurisce i piatti e soprattutto nel jazz trovo che il ping sul ride sia fantastico un po scuro... per la cassa della batteria jazz il d112 non mi piace,preferisco di gran lunga il sennheiser md 421.
      userei:
      sennheiser md421 su cassa - ua 610
      due beyer m160 come overhead - octamic
      due se4400 su top e bottom del rullante - octamic
      sennheiser md 441 sul cono dell'ampli chitarra - octamic o se ti avanzano dei soldi heritage 73
      i due beyer mc930 sugli alti del leslie - avalon ad2022
      l'at4033 sui bassi del leslie - octamic

      1250 € in totale per gli upgrade da me consigliati.

      venderei il d112 e il d6, secondo me non azzeccano per niente con il tuo genere..
      l'Adk TC valvolare non lo conosco,quindi decidi te se tenerlo o venderlo per investire in qualcosa altro...
      l'importante è l'idea e soprattutto osare...
      Grazie a tutti per i preziosi consigli, io in generale per la ripresa degli alti del leslie pensavo ad una coppia di condensatori a diaframma largo oppure una coppia di ribbon; secondo me con il diaframma piccolo si perde un po' della corposità del suono dell' hammond, io ho visto sempre micforfonare in studio il leslie con dei neumann u87 oppure dei ribbon ( coles o royer )
      Ciao,
      è un microfono con una capsula molto più naturale e neutra dell'U87Ai.. più morbido e creamy.
      Ha una capsula più piccola... una mezza via tra un diaframma largo e un diaframma stretto. Anche il corpo è più piccolo sembra un U87 rimpicciolito e quindi molto maneggevole e comodo da posizionare anche in posti ostici (vedi fra due tom di batteria).
      Con 5 polarità quindi molto versatile ed è infatti nato per microfono universale... quello che va bene per tutto e secondo me hanno centrato in pieno il loro scopo. E' ancora un microfono di concezione classica a trasformatore... un ottimo mic davvero!!
      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.