Preampli stereo livello alto

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Preampli stereo livello alto

      Ciao ragazzi, sono indeciso e anche un pò confuso sulla scelta di un pre stereo, essenzialmente per registrare i miei vst e synth e magari per "aiutare" il mix.
      Valvolare o no? Con eq o no? Stavo valutando:

      - Thermionic Earlybird 2,2
      - Thermionic Rooster 2 (come mai così tanta differenza di prezzo con il precedente?)
      - Neve 1073 DPX
      - Neve 1073 DPA
      - Chandler Limited TG2
      - Millennia HV-3C

      lo so che dovrei provarli, ma cerchiamo di restringere la cerchia!!
      grazie!
      A mio parere non ha senso spendere i soldi di un Chandler TG2 per fare quello che dici.
      Ci sono situazioni in cui può essere interessante o addirittura necessario "uscire" dalla DAW, penso ad esempio con una simulazione di Fender Rhodes o anche di Hammond... strumenti storicizzati che rendono al meglio se ripresi da un ampli (quindi in reamp), o sommando (con i dovuti accorgimenti) il suono ampli+VST diretto.

      In altri casi puoi sentire l'esigenza di "colorare" il suono di un VST... operazione spesso deludente ma che comunque non ha senso - a mio avviso - effettuare con pre della classe Millenia e simili.
      A costo di sembrare uno sponsor dei vecchi TEAC, ti consiglierei di provare un Model 2 o un Model 3 (o Model 5).
      Il Model 2 lo trovi attorno ai 100 euro (ovviamente parlo di usato, sono mixer degli anni '70) e giocando un po' con l'EQ (estremamente spartana...) potresti avvicinarti ad un qualcosa di più eufonico del VST ITB.
      Ma sono sempre operazioni di tipo sperimentale.
      Sarebbe assurdo investirci 1500-2000 euro, oltretutto a scatola chiusa senza avere il tempo di provare.

      Se infine parliamo di rendere più verosimile un intero mix basato unicamente su VST, ti direi di prendere in considerazione la (molto) difficoltosa (ma ricca di colpi di scena) strada del mixdown su nastro (1/4 pollice).
      Ne abbiamo parlato in passato qui sul forum:
      homestudioitalia.com/forum/dis…-2-track-master-open-reel

      Revox/Studer B77 - 2 track open reel - Mixaggio e mastering - Homestudioitalia | Il forum italiano di home recording e strumenti musicali

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “grungelizer” ().

      Ci sono dei vst (ad esempio un bel fender per kontat) che registrati in audio non hanno dinamica. Se li registro passando per la RME UFX acquistano una dinamica e un corpo sensibilmente maggiori..e da qui che mi chiedevo se utilizzando dei pre migliori della RME, il risultato fosse ancora migliore, tutto qui..

      @Gobert4: perché dici che per i segnali di linea usare dei pre non ha senso?

      Il Thermionic Earlybird 2,2 potrei usarlo anche sul master?
      Ok ma normalmente sono operazioni che si fanno in mix... puoi sempre aggiungere dei saturatori (ce ne sono di belli anche free) sulla traccia in modo da ascoltarli già mentre suoni e come dicevo poi in mix si fa di tutto e di più, anche perchè poi dipende dal contesto con gli altri strumenti...

      orlon ha scritto:

      Ci sono dei vst (ad esempio un bel fender per kontat) che registrati in audio non hanno dinamica. Se li registro passando per la RME UFX acquistano una dinamica e un corpo sensibilmente maggiori..

      Tutto ciò non ha senso...
      Non puoi certo far acquistare dinamica ad un suono già campionato...

      Inoltre non credo che tu usi i pre della RME con un segnale di linea...Probabilmente usi una connessione di linea, che non bypassa lo stadio di guadagno.

      In sostanza, un segnale di linea lo si collega ad ingresso con medesima connessione (sbilanciata o bilanciata che sia).
      Un segnale ad alta impedenza lo si collega ad un ingresso ad alta impedenza (Hi-z/Instrument/D.I. che sia) ed un segnale microfonico lo si collega ad un preamplificatore.

      Ogni preamplificatore, ha anche solitamente un ingresso di linea ed alcuni anche un ingresso ad alta impedenza, ma se ci devi far passare dei segnali di linea, non ha alcun senso spendere cifre assurde per cose che non userai.
      Inoltre non è chiaro cosa guadagni esattamente nel fare una doppia conversione, uscendo e rientrando dalla tua scheda.....Effetto placebo?Colorazioni/Saturazioni?

      In questo caso, può bastare una DI attiva con trasformatori, outboard come saturatori/tape emulator o macchine che indirettamente caratterizzano comunque il suono; i succitati R2R, eq, compressori, ecc ecc ecc.
      Diciamo che se hai già l'esigenza di registrare (la voce o degli strumenti) microfoni allora l'acquisto di un pre è giustificato e poi puoi farci esperimenti "creativi" ... questo naturalmente per dare un consiglio poi se sei figlio di Berlusconi naturalnente fai benissimo a comprarti tutti i preamp solo per sfizio ;)
      ...ma perche no? Proprio ieri ho processato una traccia (mono) di sitar elettrico piuttosto scialba con un LA610 entrando in linea. Una botta del suo eq sottraendo un pò di alti, gain robusto e, facendo lavorare il T4 del comp sono riuscito a smussare gli angoli ottenendo quello che non riuscivo a fare con catene di plugs. ( recuperando anche un pò di ambiente, tanto che per adesso ho omesso di caricare un reverb in send...)
      Se sai dove andare personalmente non vedo controindicazioni.
      Tra quelli indicati l’unico che potrei consigliarti è il Rooster. Anche perchè con il suo eq e Attitude è quasi un due canali del Fat Bustard.
      ( ma hai citato roba competamente opposta tra loro... forse non hai le idee chiare...)
      Lattugo ma dove li peschi sti video :)


      @Ciao ragazzi, sono indeciso e anche un pò confuso sulla scelta di un pre stereo, essenzialmente per registrare i miei vst e synth e magari per "aiutare" il mix.
      Valvolare o no? Con eq o no? Stavo valutando:


      Se devi farci principalmente synth vai di valvolare che ammorbisce il suono
      Segui il consiglio di grungelizer usa anche il reamp

      Per creare synth unici

      come fonte anche più synth
      In parallelo gia equalizzati
      il reaping ti aiuta
      a incollare le traccie
      Piccola precisazione: il valvolare NON sempre ammorbidisce il suono. E' una generalizzazione che ptrebbe trarre in inganno un neofita.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.