1073dpa vs bae 1073 mpf dual

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Ciao,
      se vuoi il suono più vicino al vintage sicuramente BAE.
      AMS-Neve suona più fresco e con meno magia ma appunto dipende cosa ci devi fare e cosa cerchi.

      Ci sono altre validissime alternative tipo Aurora Audio e Heritage. Dacci un occhiata.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      Grazie per il tuo intervento, cerco un 2 canali per collegarci un u87 vintage e un k2.
      Principalmente mi occupo di voci ma non solo; quindi diciamo per un certo senso sarebbe utile sapere se uno magari è un po' più versatile rispetto all'altro.
      Quali modelli mi consigli di guardare?
      Ciao,
      questo secondo me è quello che fa più al caso tuo: auroraaudio.net/products/outboard/gtq2-about

      è uno dei migliori channel strip in circolazione dal carattere decisamente Neve.
      Ciao,
      Mauro auroraaudio.net/products/outboard/gtq2-about
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      Ciao,
      l'Aurora senza eq non lo fanno (e c'è anche un motivo) e continuo a consigliarti quello sopra al 1073DPA.
      Il 1073DPA è il più sterile di tutti quelli citati. Quello con meno carattere.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      ​continuo a consigliarti quello sopra

      si ma sull' usato su che prezzi siamo, ma poi si trovano? volevo restare sotto i 2000€ se non 1500€

      Il 1073DPA è il più sterile di tutti quelli citati. Quello con meno carattere.​

      quindi credi un po' deludente rispetto a quello che ci si aspetterebbe?
      Io ho esperienza con Heritage e AML (ez1073).

      slightly difference, direi....
      Con Heritage stiamo sui 2.000€

      AML invece ha un kit a 375£, però è da montare e ci devi aggiungere il pannello frontale, il case, i knob ed un altro paio di cosette.
      In ogni caso, te la caveresti con meno di 1000€ per un'unità nuova, ovviamente Pre+Eq

      L'Heritage è un pelo più "gonfio" e "denso" in basso; un pò più scuretto (tutte caratteristiche non negative s'intende e vicine al Neve vintage);
      AML è un pelo più chiaro e denso sulle medie.
      Giocando con l'eq (punto chiave del carattere Neve) si riducono le differenze, ma il loro DNA rimane inalterato.
      Sono sfumature.

      Circuitalmente parlando, sono praticamente identici.
      Stessi trasformatori d'ingresso, stesso trasformatore d'uscita, stessi induttori....Praticamente stesso schema!

      Chiaramente, con Heritage paghi molto di manodopera USA.
      Ciao,
      con quella cifra o ti sbatti con AML come giustamente ti consiglia Gobert oppure vai di AMS Neve 1073 dpa.
      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.

      menestrello wrote:

      Ciao,
      se vuoi il suono più vicino al vintage sicuramente BAE.


      Questo, e possibilmente, a trovarla, la prima serie.
      Il resto del clonaggio mondiale suona in maniera molto diversa dall'originale. Molto diversa.

      Heritage, AML, AMS, Vintech, Aurora suonano moderni, più veloci, più stretti, più nervosi, meno creamy, meno densi, più "vetrosi", chi più chi meno.
      Rispetto a Neve 1073 e famiglia.

      Curiosità Gobert: Heritage è spagnola, assemblano in Usa?
      Mmmm ...
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Purtroppo c'entra poco anche lui.

      Pensieri personali. In amicizia con tè e biscotti.
      I prodotti Chandler sono tanto belli, quanto finti.

      Apparecchi ingombranti come lo Zener o il Curve Bender, senza parlare dei germanium o dei channel strip TG sono sonicamente affascinanti perchè a livello psicoacustico sono indiscutibilmente musicali, cremosi e colorati, morbidi e spessi con una velina d'aria che circonda il suono, soprattutto agli estremi di banda, c'è rotondità.

      Il problema è che sono finti. Suonano finti e statici, cioè senti lo "sforzo" della macchina nell'emulazione di un suono che non c'è.
      Riescono a replicare il tone di primo impatto, la copertina, la facciata del suono ma non hanno veridicità.
      Sono fermi e statici. Suonano sempre uguali. Come se avessero sempre uno shape sonico (bello) impiantato con uno stampo, non dinamico, vivo, con un inviluppo sonico che risponde al variare del comportamento del materiale.

      Mancano di reale profondità, reale spessore, reale movimento. Un eq analogico di alto livello deve muoversi nella sua risposta. Non è imbalsamato, cementificato.
      Sono cose difficilmente trasferibili a parole. Ci vuole sicuramente dell'esperienza d'ascolto.

      Chandler ha fatto un gran lavoro nell'emulazione di un preciso tone ma manca tutto quello che più conta.
      E' un problema del 90% delle macchine odierne.
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Hai ragione ma hai anche torto.
      Nel senso che è vero che, se vuoi quel suono, devi comprare un banco neve ed avere a tua disposizione un tecnico che te lo mantenga costantemente efficiente.
      Però bisogna anche fare i conti col fatto che siamo nel 2016 e quasi tutti non ci possiamo neanche permettere il contratto per la linea elettrica per alimentarlo, un mostriciattolo simile.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...
      MrRed,
      non è una questione di soldi o di modernità.
      Ci sono channel strip che trovi a 100 EURO sui ebay che hanno quello che dice Dancok (non c'è solo Neve, API, EMI...)

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      No, aspetta Mr. Red, non sto parlando dei banchi Neve, ma del semplice modulo messo a rack.
      Parlare dei banchi Neve porterebbe questo tread a non avere senso.
      Un banco lo confronti con un banco, non con un modulo.

      Lasciami anche sottolineare che l'aspetto economico non c'entra nulla.
      Se si parla di suono si parla di suono, e basta.

      Detto questo non consiglio certo di uccidersi per portarsi in casa un originale 1073 che ora viaggia non sotto i 5 mila euro a pezzo. Assurdo.
      Macchè. Ma quando. :)
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Avevo capito e ho voluto essere provocatorio.
      Il mondo moduli e/o strip rackate è molto marketing, come tutto quello che gira intorno a home e project studio.
      Fermo restando che, avendo delle buone idee ed un minimo di manico, imho con tutti i prodotti suggeriti una buona produzione, relativamente ad alcuni generi musicali, si può fare.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...