Tl audio 5051 vs Joemeek twinq

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Tl audio 5051 vs Joemeek twinq

      Ciao a tutti, sono nuovo del forum.
      Scrivo perché sono indeciso su quale channel strip acquistare tra il Tl audio 5051 (una coppia) o il twinq della Joemeek.
      Premetto che li userei sia in fase di registrazione che nel live.
      Oppure c'è qualcosa di meglio?
      Grazie
      Ciao,
      io posso parlarti del TL Audio 5051 e da parte mia posso parlartene bene.
      L'importante è che ti piaccia il suono di questo tipo di macchina, mi spiego meglio:

      Il TL Audio sono macchine, in particolare la serie IVORY2, Ibride; questo significa che sono in parte a stato solido e in parte valvolari.

      Hanno un suono particolarmente "morbido" per via della loro risposta abbastanza lenta ai transienti.

      Io lo utilizzo prevalentemente sulle voci e quando desidero un suono "rotondo" mi trovo particolarmente bene.

      Come ti ho scritto tutto dipende dal suono che hai in mente e dall'utilizzo che vorresti farne.

      Per quanto mi riguarda ti consiglierei di avere almeno due preamp diversi, un TL Audio per i suoni più "soft" e un pre a stato solido più incisivo, tipo un ISA ONE quando ti servono sonorità più clean.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      TL Audio non è più sul mercato da qualche anno purtroppo.

      Si trova in giro parecchio usato e con un pò di fortuna anche tenuto molto bene.

      Secondo il mio parere è una macchina che per un home studio può considerarsi definitiva, volendo fare un passo ulteriore è da affiancare a un altro pre o channel strip dal suono più clean.

      Per il 3d starter direi, pensa a che suono vorresti ottenere, al limite paragonandolo a quello di qualche artista che ti piace, tanto per avere un'idea sui consigli più corretti.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      del TLA 5051 non ho mai apprezzato il pre. Alcuni lo definiscono caldo, io lo l’ho trovato molto sottile, economico insomma, e tirato per il collo si imballa. Meglio il suo comp, ed l’eq. Infatti l’ ho dato via poco dopo ma nel tempo poi ho preso il TLA 5013 e il TLA 5021. ( roba sempre economica comunque).
      Il Joemeek ce l’ ho ancora. Il pre è abbastanza preciso forse un pò scuro, ma inserendo il suo trafo diventa divertente. La somma delle singole parti pre- comp- eq mi fa preferire il "verde". Anche se il suo compressore è un affetta-dinamica, e va usato a "modino".
      Calcola poi che hai anche la possibilità di usarlo con il suo convertitore aggiungendo 2 canali, se hai una scheda con spif.
      Premesso che non ho una esperienza enorme, io ho un Joemeek OneQ da anni, ed un TLAudio 5051 da un mese e direi che il TLA mi ha cambiato la vita in meglio.

      Dal Joemeek non ho mai saputo ottenere quello che volevo.
      Un problema è che il potenziometro del gain ha una scala logaritmica che ti permette di regolare finemente il gain fino a 40 dB, poi in pochissima rotazione si gioca la zona calda 40-60 (non so voi, ma io con i miei microfoni finisco sempre lì in alto...). Oltre i (forse) 50 dB ha anche un suo rumore.
      Anche il compressore, fin da quando il potenziometro del rapporto è poco più su di 1:1, inizia già a comprimere udibilmente e quindi non mi sento di usarlo in registrazione per paura di esagerare e non poter tornare indietro.

      Del TLA già in partenza mi piace il timbro. Oltre a questo ha il vantaggio che tutte le regolazioni diventano molto più tolleranti. Il compressore è morbidissimo anche se timbra ancora un po' di più che il solo preamp.

      Visto dal mio punto di vista, di uno chevuole registrare meglio possibile semplificando le procedure, mi ha migliorato la vita. Le tracce che riprendo vanno già quasi bene per quello che sto cercando: le equalizzo pochissimo nella DAW, mi sbaglio molto meno, mi fido di più di quel che faccio.