preampli per neumann u87

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      e certo che è ottimo... e con cosa potresti confrontare l'AML? quali altri pre?
      (hai mica un tab funkenwerk?) :D

      registrerò a breve con un cantante, che userà un U89. A me come prima impressione mi è sembrato un po' frizzante, un po' troppo per i miei gusti, ma musicalissimo, e comunque un vero Neumann. Tu che ne dici?

      preampli per neumann u87

      Il pre che hai citato non lo conosco, ma posso metterlo a confronto col Great River me-1nv (neve style in chiave moderna, dicono, comunque abbastanza diverso dall'AML), Millennia hv-3c, Api 512.
      Edit: frizzante? Non direi proprio, ma per niente secondo me. Certo che se sei abituato al u67 puó anche essere... ma mi pare strano...
      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk

      preampli per neumann u87

      Perchè non ho nessuno che canti in questo momento e la mia voce è forse appena sufficiente a percepire le differenze timbriche. Non mi va di rovinare le orecchie a tutti :D

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      ma mannaggia... io ho una cartata di cantanti a cui chiedere e nessun pre :D
      secondo me già dalla tua voce qualcosa si capirebbe. Più che altro ci vorrebbe anche una cantante donna, e magari uno strumento. Se ti capita di poterlo chiedere a qualcuno perché non lo fai? non è facile trovare questo assortimento di pre da mettere a confronto...
      Tra i cloni Neve mi pare che anche i recenti Heritage Audio HA-73 EQ della serie Elite abbiano riscosso un ottimo successo.
      Chi li ha confrontati con gli Heritage hand-made ha detto che suono e qualità non cambiano, e sui forum anche fonici quotati li hanno definiti parecchio fedeli ai Neve storici.
      Lo tiro in ballo perché nella categoria 1073, già assemblato in serie e sotto i 1000 euro di prezzo (versione con EQ), se suona veramente come tutti dicono mi pare un buon affare, e lo sto tenendo d'occhio per il futuro.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      MacGyver ha scritto:

      Edit: @gobert4, per tutta questa pubblicitá voglio uno sconto sul secondo pezzo...
      :P ci si vede presto

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk


      ahahah
      mi tocca cederti una quota :)

      Pilloso ha scritto:

      Tra i cloni Neve mi pare che anche i recenti Heritage Audio HA-73 EQ della serie Elite abbiano riscosso un ottimo successo.
      Chi li ha confrontati con gli Heritage hand-made ha detto che suono e qualità non cambiano, e sui forum anche fonici quotati li hanno definiti parecchio fedeli ai Neve storici.
      Lo tiro in ballo perché nella categoria 1073, già assemblato in serie e sotto i 1000 euro di prezzo (versione con EQ), se suona veramente come tutti dicono mi pare un buon affare, e lo sto tenendo d'occhio per il futuro.


      Denaro e tempo permettendo, avrei voglia di comprare il nuovo Heritage ’economy version’ e confrontarlo con il 73jr che possiedo, con AML e con il Soundskulptor mp573 che sto finendo di assemblare in questi giorni.

      In attesa di dati concreti alla mano, dico la mia:
      non è tanto il Made in china, l’hand Made o la manodopera in patria a far la differenza (se parliamo di aziende serie con determinati standard qualitativi), quanto il progetto ed i dettagli...
      Nel caso del nuovo Heritage Elite, prima della manodopera, mi preoccuperei dell’alimentatore switching impiegato.
      Il rischio è di aver comprato una Ferrari per poi alimentarla con benzina senza piombo mescolata con del piscio (Oxford Inside).

      Io di recente sto lavorando ad un upgrade della sezione di alimentazione dell’AML (nonostante sia già di buona fattura), ma mi rendo conto che per contenere i costi, sostituire un trasformatore toroidale della Carnhill con uno scatolone di plastica cinese, è l’unica soluzione praticabile.
      Ma è qui che AML spacca con il suo prezzo(nonostante negli ultimi tempi, i costi dei materiali sono cresciuti).

      Comunque spero di poterlo provare presto questo nuovo Heritage, perché io sui forum ho letto solo dei pareri molto discordanti...

      Sono comunque contro queste cheapperie moderne...Io la vedo così:
      Se non puoi permetterti un 1073 pre+eq, ti compri solo il preamp o l’eq...oppure valuti qualche circuito meno complesso e costoso...
      Tieni alto il livello, senza scendere troppo a compromessi!
      La versione senza compromessi di Heritage è quella hand-made da 2000 euro, più volte osannata.
      Se la serie Elite costa la metà ma suona come l'altra, credo che l'alimentatore esterno in plastica sia un compromesso accettabile.
      In attesa di raffronti attendibili, resto in osservazione 8)
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Si ho presente...
      ho il pre della serie hand made ed è un ottimo pre!

      ma ha anche componenti diversi, layout diverso, alimentazione diversa....

      Su GS dicono tutto ed il contrario di tutto...troppe variabili!!
      Non mi fido più di tanto...

      Spero di toccare con mano......

      Pilloso ha scritto:

      Tra i cloni Neve mi pare che anche i recenti Heritage Audio HA-73 EQ della serie Elite abbiano riscosso un ottimo successo.
      Chi li ha confrontati con gli Heritage hand-made ha detto che suono e qualità non cambiano, e sui forum anche fonici quotati li hanno definiti parecchio fedeli ai Neve storici.
      Lo tiro in ballo perché nella categoria 1073, già assemblato in serie e sotto i 1000 euro di prezzo (versione con EQ), se suona veramente come tutti dicono mi pare un buon affare, e lo sto tenendo d'occhio per il futuro.


      ​qualche tempo fa ho letto una recensione su gearslutz sulla nuova serie Elite e diceva che é cineseria che suona al pari dei golden age e co.
      ​sono ovviamente sempre opinioni ma il commento mi era sembrato autorevole.

      mark88 ha scritto:

      ​qualche tempo fa ho letto una recensione su gearslutz sulla nuova serie Elite e diceva che é cineseria che suona al pari dei golden age e co.
      ​sono ovviamente sempre opinioni ma il commento mi era sembrato autorevole.

      Confido in quel commento, ne ho appunto letti diversi simili, comunque non è cineseria: anche la serie Elite è assemblata in Spagna, solo ottimizzando l'assemblaggio e risparmiando su qualche parte.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      anch'io sono più dell'idea che, premesso il bravo cantante e l'ambiente giusto dove riprenderlo, è il microfono più che il preamp che fa la differenza.
      Il tuo preamp credo possa spaziare dal pulito al colorato.
      qui una interessante tabellina che da una idea orientativamente del colore di vari microfoni, sia costosi che economici
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons
      ma io non posseggo nessuno dei due pre in questione... I miei pre sono Audient 880 (eccellente secondo me), Focusrite Clarett Octopre e Behringer ADA8200.
      Ho menzionato il nuovo Golden Age solo perchè ne stanno parlando bene su Gearslutz. Il tipo dello shootout ha anche fatto una recensione:
      gearslutz.com/board/reviews/12…emier-pre-73-premier.html
      a quanto pare un netto miglioramento rispetto ai precendenti Golden Age 73, con "- Original Carnhill input and output transformers made in the UK"

      lo shootout è stato fatto bene, con uno splitter ,e la mia personale opinione ascoltandolo è che le differenze sono davvero trascurabili.
      Piuttosto convincete McGyver, che ha dei pre pazzeschi... :)