preampli per neumann u87

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      gobbetto ha scritto:

      per il limitato interesse che può avere , qui c'è uno shootout tra un AMS Neve 1073 DPA e il nuovo Golden age premier Pre-73

      gearslutz.com/board/gear-shoot…vs-ams-neve-1073-dpa.html


      Posso dire sotto voce che a me, ad un primo ascolto, è piaciuto più il Golden Age? :whistling:
      Giampiero Ulacco
      Mixing Engineer

      PAPEdROGA ha scritto:

      gobbetto ha scritto:

      per il limitato interesse che può avere , qui c'è uno shootout tra un AMS Neve 1073 DPA e il nuovo Golden age premier Pre-73

      gearslutz.com/board/gear-shoot…vs-ams-neve-1073-dpa.html


      Posso dire sotto voce che a me, ad un primo ascolto, è piaciuto più il Golden Age? :whistling:


      Sì, anche a me, ma una cosa talmente leggera che nemmeno l'ho detto. Sottigliezze minime davvero...
      Io invece sento il GAP più spento rispetto al Neve e mi sembra più un limite che un pregio.
      Poi che dire, non so se sia una ragione sufficiente per spendere il quintuplo, però mi ricorda una simile caratteristica sui Telefunken v672, un colore e apertura che donano vivacità anche a sorgenti microfonate a distanza come se fossero state più vicine.
      Forse mi piacerebbe sentire il confronto anche su altre fonti, soprattutto voci più vive e rock, con una maggiore prossimità, è lì che capisci se colore e apertura sono di troppo o se fanno bene.
      Ma poi un riferimento assoluto per come dovrebbe essere il vero suono Neve, ce l'abbiamo? :)
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      preampli per neumann u87

      Pilloso ha scritto:

      Io invece sento il GAP più spento rispetto al Neve e mi sembra più un limite che un pregio.


      Il giudizio lo hai dato prima o dopo aver scoperto chi fosse cosa? :)

      Personalmente ho sentito il GAP piu “grosso”, con le prime armoniche più avanti. Un suono più tondo e solido. L’altro più fermo e medioso.
      Conosco bene l’ AMS, che è per me un ottimo pre, che apprezzo particolarmente proprio per la sua “grossezza”, pur mantenendo un suono bilanciato, equilibrato, presente ed a fuoco.
      Tra i due il più grosso mi è sembrato il GAP, che manteneva anche equilibrio, bilanciamento e presenza. Da qui l’idea (anzi devo ammettere quasi la certezza) che questo fosse l’ AMS. Invece... :)

      In ogni caso, dal solo shootout personalmente direi che se non sono uguali, perché uguali non sono, non giocano decisamente in due campionati differenti. Anzi il campionato è lo stesso ed il livello è equiparabile, facendo scegliere l’uno o l’altro in base a fonte e target sonoro.
      Di certe un bel passo avanti rispetto al GAP precedente.

      Poi ci sarebbe da testarli ad alti livelli operativi. Magari i risultati sarebbero differenti.
      Giampiero Ulacco
      Mixing Engineer

      Paul Rain ha scritto:

      anch'io sono più dell'idea che, premesso il bravo cantante e l'ambiente giusto dove riprenderlo, è il microfono più che il preamp che fa la differenza.
      Il tuo preamp credo possa spaziare dal pulito al colorato.
      qui una interessante tabellina che da una idea orientativamente del colore di vari microfoni, sia costosi che economici
      Scusate se vado un po OT ;)

      Dalla tabella che hai allegato ho notato tra l'altro che U87 e KM184 sono molto vicini come posizione.
      Ho anche sentito questo test su youtube dove il suono del KM184 mi è piaciuto



      Io sono tentato per l'acquisto di un Neumann che è un colore che mi manca, non vorrei però spendere una cifra alta per un U87 - U89 (e ancora più alti se vintage)

      È un azzardo per la voce comprare un KM184 e avrei un suono "Neumann" o mi tocca proprio pensare ai fratelli maggiori?

      Inviato dal mio GT-I9515 utilizzando Tapatalk

      PAPEdROGA ha scritto:

      Il giudizio lo hai dato prima o dopo aver scoperto chi fosse cosa?


      Domanda legittima: ho ascoltato prima, e non essendo ferrato in tema Neve (tranne quella da spalare in inverno) non avevo neanche idea del suono originale di riferimento da aspettarmi. Però visto che in occasione delle chiacchiere microfoniche si è più volte parlato di "magia" che i cloni spesso non hanno, mentre ancora ascoltavo in modalità blind pensavo proprio che quella coloritura sulle medio-alte del pre B (AMS) fosse la componente extra che fa parte del grande suono, e mi ha trasmesso la sensazione di magia, sulle basse invece i due pre mi sono sembrati molto molto simili.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Pilloso” ().

      PAPEdROGA ha scritto:

      Pilloso ha scritto:

      Io invece sento il GAP più spento rispetto al Neve e mi sembra più un limite che un pregio.


      Il giudizio lo hai dato prima o dopo aver scoperto chi fosse cosa? :)

      Personalmente ho sentito il GAP piu “grosso”, con le prime armoniche più avanti. Un suono più tondo e solido. L’altro più fermo e medioso.
      Conosco bene l’ AMS, che è per me un ottimo pre, che apprezzo particolarmente proprio per la sua “grossezza”, pur mantenendo un suono bilanciato, equilibrato, presente ed a fuoco.
      Tra i due il più grosso mi è sembrato il GAP, che manteneva anche equilibrio, bilanciamento e presenza. Da qui l’idea (anzi devo ammettere quasi la certezza) che questo fosse l’ AMS. Invece... :)

      In ogni caso, dal solo shootout personalmente direi che se non sono uguali, perché uguali non sono, non giocano decisamente in due campionati differenti. Anzi il campionato è lo stesso ed il livello è equiparabile, facendo scegliere l’uno o l’altro in base a fonte e target sonoro.
      Di certe un bel passo avanti rispetto al GAP precedente.

      Poi ci sarebbe da testarli ad alti livelli operativi. Magari i risultati sarebbero differenti.


      Insomma abbiamo finalmente un preamp "cheap" che tiene testa all'entry level di sempre, il Focusrite Isa One?
      Io stavo pensando di prendere un Isa, tu consiglieresti questo nuovo GAP come sostituto? (per un pre diverso dal solito... io ho ASP880 e UFX)
      I Focusrite ISA li ho avuti, ma come dettaglio e risposta erano inferiori ad altri pre di razza (Api, UA, Avalon) con cui li ho confrontati quando li avevo tutti, e a quanto ne so, di suono Neve, gli ISA hanno giusto un'intenzione.
      Se tutto torna, un clone Neve anche economico come il GAP può essere facilmente meglio di un ISA, che comunque non frantendermi, rimane più che dignitoso.
      Gli ISA invece li vedo benissimo nelle configurazioni a 4 o 8 canali in un rack, se si ha bisogno di diversi canali di qualità, molto versatili e con un suono gradevole, in un formato pratico anche da trasportare e a un prezzo ragionevole (poco più di 300 euro a canale).
      Una quindicina di anni fa andavano forte anche le versioni channel strip, forse più che per il pre, per un insieme di caratteristiche offerte da eq e comp, ma forse anche perché allora non avevano molta concorrenza.
      Mi correggano gli altri se sbaglio.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      io credo che ci siano dei cloni sia di microfoni che di preamplificatori che magari non hano quel 5% in più che fa la differenza ma che suonano bene e questo per me è sufficiente, se uno fa questo di professione e può giustificare la spesa anche per una questione di "prestigio" del proprio studio allora è giusto che prenda gli "originali" altrimenti non ne vedo il senso.
      Io ho uno Stam Audio 1073, non so se suona come un originale Neve ma, sinceramente, mi interessa poco perchè suona bene, come suonano bene il Warm Audio WA12 500 e il Five Fish MX5 (che ho entrambi ovviamente).
      Stam Audio fa anche cloni di microfoni, ho anche un U47 Fet e mi piace molto, sto pensando di prendere anche il suo U67 valvolare, Warm Audio anche fa dei microfoni ma sulla carta la componentistica sembra inferiore a Stam Audio (col quale però bisogna portare pazienza perchè non ha roba in stock).
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons
      Ciao Paul, sono d'accordo su tutto.
      Anche io sto puntando l'U67 di Stam, è molto attento nel descrivere le scelte tecniche che ha fatto per replicare l'originale con capsula e trasformatore che si avvicinano di più, mi convince.
      Dei prodotti Warm Audio si parla benino ma non benissimo, insomma, imitazioni dignitose, ma molto commerciali a quanto pare. Stam invece è la produzione artigianale di un ragazzo cileno che è praticamente un maniaco delle repliche, e qualcosa mi fa pensare che a parità di prezzo, i suoi prodotti abbiano un contenuto di maggior valore.
      Per il resto chi compra un clone deve essere consapevole di quello che hai detto: non saranno uguali all'originale, e potrebbero mancare proprio di quella "magia" che ha caratterizzato il prodotto storico, questo è un rischio che dobbiamo conoscere.
      D'altro canto, penso che non potendo permettermi un U67 originale, e dando per scontato che altri mic non avranno mai la stessa magia, tanto vale tentare con un buon clone che con un altro mic qualsiasi, che quella magia non l'avrebbe comunque :)
      Credo che sarà in ogni caso un ottimo valvolare come ce ne sono pochi a quel prezzo, a prescindere da quanto sa imitare l'originale.
      Sono allo stesso modo tentato dal clone Neve di Stam, ma prima mi piacerebbe vederlo in comparativa con gli altri cloni, perché ormai iniziano a essercene diversi e bisogna capire quali sono davvero i più convincenti nel mucchio, però credo anche io che possa facilmente essere meglio del Warm Audio.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Comunque cerchi un suono Neve....
      Altrimenti se non lo conosci ti metto nel mucchio un Dav Bg1 sul versante clean organic molto molto bello. Usato nella classica ma anche nel rock. Se usassi condensatori lo ricomprerei e sarebbe il mio pre
      Ciao
      Tutto é Soggettivo

      Pilloso ha scritto:

      I Focusrite ISA li ho avuti, ma come dettaglio e risposta erano inferiori ad altri pre di razza (Api, UA, Avalon) con cui li ho confrontati quando li avevo tutti, e a quanto ne so, di suono Neve, gli ISA hanno giusto un'intenzione..


      ma io parlavo di un pre entry level cheap che suona bene. un Api, UA, Avalon, Millennia hanno prezzi molto più lontani.
      per anni l'ISA è stato il pre "cheap" che suonava meglio. di questo parlavo.
      ci sono altri preamp che suonano bene in quella fascia di prezzo? ricordo di aver sentito diversi confronti con le vecchie versioni del GAP e del Warm Audio e non suonavano bene uguale.

      poi nel colore non entro neanche, parlo solo di pre che suonano bene.
      un preamp "cheap" che suona bene?
      SPL GoldMike 9844, due canali, pulito, una montagna di gain.
      Ma stiamo andando fuori tema, Lino chiedeva un Preamp per un U87, più di qualcuno (me compreso) sostiene che non è tanto il preamp ma il microfono che forse non è la scelta migliore per il tipo di suono della voce che vuole ottenere.
      Io però vorrei aggiungere che preamp e microfono sono una minima parte nell'equazione suono giusto, la fonte e l'ambiente secondo me sono molto più determinanti, l'U87 probabilmente suona troppo frizzante e moderno, ma io proverei a filtrare un po' le alte intanto e vedere cosa succede.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      mark88 ha scritto:

      ma io parlavo di un pre entry level cheap che suona bene. un Api, UA, Avalon, Millennia hanno prezzi molto più lontani.
      per anni l'ISA è stato il pre "cheap" che suonava meglio. di questo parlavo.
      ci sono altri preamp che suonano bene in quella fascia di prezzo? ricordo di aver sentito diversi confronti con le vecchie versioni del GAP e del Warm Audio e non suonavano bene uguale.


      Mi sembra un discorso fatto un po' di preconcetti, i cloni Neve e i pre serie ISA sono cose diverse e nascono per scopi "sonori" un po' differenti, che un ISA suoni meglio di un clone Neve, è un'affermazione che non significa molto.
      Che sia tra i più convenienti della sua fascia magari sì, L'ISA One è un prodotto onesto, versatile, affidabilissimo, e ha un bel suono per quello che costa. Il migliore non so, magari cercando si trova altro. E poi migliore per cosa?
      Anni fa andava molto lo Studio Project VTB1, un valvolare che costava neanche 200 euro e alcuni definivano il pre migliore sotto i 1000 euro (addirittura!). Questione di gusti, ma soprattutto, bisogna sapere cosa si vuole fare e capire cosa si cerca.
      Magari nei tuoi ascolti cercavi un suono moderno e aperto, allora forse l'ISA ti suonava meglio dei cloni Neve economici.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.