preampli per neumann u87

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Bello il GR
      Ho avuto la versione 500 per un po (Mp500Nv)
      Sicuramente il Neve Aml addolcisce le alte del 103, deve essere una bella accoppiata.
      Ok, hai sicuramente un giudizio del 103 realistico potendolo abbinare a degli ottimi preamplificatori.
      : )
      Il resto sono gusti.
      E comunque va sempre considerato ciò che viene dopo al microfono e al pre: nelle registrazioni super prodotte fa spesso la vera differenza.
      Vedi la celeberrima "Make Your Body Move" di Mr Red e quanto probabilmente ha influito sul risultato finale il mixing e il mastering.
      Tutto é Soggettivo
      @loyuit credimi, l'U87ai non si corregge in eq, così come in eq non trasformi Ruggeri in Al Bano, non è questione di qualità sia chiaro, è che ha un suono suo e non si cambia con l'eq, se fosse così facile allora sarebbe inutile parlare tanto anche del suono di un pre, uno varrebbe l'altro.
      Prima accettiamo questa cosa, prima smettiamo di osannare quel mic per tutto: ha certamente tanti meriti ma non è adeguato a qualsiasi impiego.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Non parlo ovviamente di trasformare un U87 in un qualsiasi altro microfono equalizzando.
      Ma sicuramente equalizzando si può intervenire su molti fattori.
      E nessuno osanna un mic per tutto, anzi. Tutto è soggettivo.
      Volevo solo sottolineare che spesso si pretende, oziosamente, che faccia tutto il mic mentre ciò che sta intorno, hardware, ambiente, performance, competenze, post produzione sono fattori altrettanto importanti.
      Tutto é Soggettivo

      gobbetto ha scritto:

      Audiotechnica AT4050


      Ciao @gobbetto, volevo chiederti un parere sull'AT4050.
      Io ho un 4040 che sulla mia voce, incredibile ma vero, suona molto meglio del Neumann U87ai, quest'ultimo è più aggressivo e medioso, io ho una voce calda e nasale e l'AT la fa uscire più naturale ed ariosa, cosa utile in particolare nei pezzi cantautoriali.
      Purtroppo il 4040 risente anche di alcuni limiti e rispetto ad altri mic suona più "sottile", mi chiedevo se il 4050 potesse essere un buon passo avanti mantenendo quella trasparenza sulle alte e guadagnando nel corpo, senza sfigurare troppo rispetto a mic più blasonati.
      Sto considerando anche delle alternative e alcune sono difficili da trovare, magari il mic che fa per me può essere qualcosa di molto più raggiungibile e che ho sempre sottovalutato.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      gobert4 ha scritto:

      Il 4050 lo trovo neutro e "sottile" rispetto a Neumann.
      Considera che gli manca anche un bel po' di rame

      Intendi l'assenza del trasformatore? Ho l'impressione che però la trasparenza sia anche il merito di una tecnologia molto semplificata, poi lo so che quegli AT sono solo capsula e poco altro.
      Però il 4040 su di me veste *quasi* bene e mi interessava capire se il sottile del 4050 è lo stesso, o magari un po' meno, che sarebbe ciò che cerco.
      Un po' di corpo si recupera con un pre calduccio (sul 6176 il 4040 suona bene e mantiene anche un discreto dettaglio sulle alte), ma se ci fosse un po' più di ciccia alla sorgente non mi dispiacerebbe.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Mi spiace Pilloso ma proprio non conosco l'AT4040, l'ho sentito solo negli shootout. Posso parlare dei microfoni che ho... Il 4050 lo descriverei più neutro di un U67, ma meno del Sennheiser MK8 che è il mio vero mic "universale", buono per tutto. A me pare che tu cerchi fondamentalmente il colore, e secondo me questo vuol dire che purtroppo (per te) il microfono dovrai provarlo di persona...
      Più che colore darei la priorità ad apertura sulle alte e naturalezza, cose che il Neumann U87ai proprio non ha, infatti cerco qualcosa che si contrapponga, meno carattere, più neutralità soprattutto in alto. Certo che in un mic come il 4040 si sente che va a perdere anche corposità rispetto al mostro sacro tedesco, però mi piace quel bel respiro che ha sulle alte, e un po' tutto il resto, ovvio l'ideale sarebbe se avesse più sostanza anche in mezzo, dove pecca un po'...
      Per questo mi interessava il fratellone, per capire se colma i limiti del fratellino e suona un po' più pieno.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.