Acquisto Preamplificatore Microfonico Singolo Canale

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Acquisto Preamplificatore Microfonico Singolo Canale

      Ciao a tutti,
      come da titolo vorrei acquistare un pre microfonico ma non riesco a capire quale potrebbe essere quello piu' giusto per me.
      Tutti gli strumenti li registro tramite vst, tranne voce e chitarra.
      Il microfono che utilizzo è uno Shure sm27 mentre la scheda audio è una Apogee Element 46.
      Cio' che vorrei ottenere è una voce presente, definita e "calda".
      Vorrei utilizzare un preamp dedicato per poter giocare con il gain e l'output level per poter ricercare nuovi colori, sfumature.
      Il genere musicale è prevalentemente Pop.

      Ho un canale youtube dove carico cover (in realtà ho appena iniziato) e tutto questo lo faccio per passione, per me non è assolutamente un lavoro ma mi dedico molto alla musica.
      Budget: 1000/1500.
      Non so se puo' essere utile ma la restante attrezzatura che utilizzo è la seguente:

      Imac 21.5 i7 3.3 Ghz Quad Core 16 Gb Ram
      Pianoforte Casio che utilizzo come controller midi
      Monitor Studio Adam F7
      Reflection Filter sE + Alctron pf8 sul microfono
      Cuffie Beyerdynamic dt880 pro 250 Ohms
      Takamine gn20 CE NS
      Yamaha F310 .

      Vi allego l'unica canzone che al momento ho caricato sul canale per farvi fare una idea del mio timbro vocale:



      Grazie in anticipo a chi vorrà aiutarmi.
      Spero di avervi fornito quante più informazioni utili per aiutarmi nella risposta. Grazie ancora.
      Ciao,
      a mio parere nella tua catena c'è già un anello debole che è rappresentato dal microfono.

      Dal mio punto di vista e dato il tuo budget che non è proprio male, io punterei su una bella accoppiata microfono + preamp.

      Per quanto mi riguarda ultimamente sto ottenendo grandi soddisfazioni dal mio UA SOLO 610; per quanto riguarda il microfono ti direi di fare alcune prove perchè principalmente deve "calzare" sulla tua voce.

      Visto che registri anche la chitarra io non disdegnerei una scelta che preveda un mic per la chitarra ed uno per la voce.

      Per quanto mi riguarda attualmente sto ottenendo ottimi risultati sulla voce con il Beyerdynamic M69TG, dinamico di alta qualità, oggi sostituito dal M88TG; Sulla chitarra ho lavorato bene con un SE Electronic SE-1 condensatore a diaframma stretto.

      Dal mio punto di vista procederei come segue:

      Vendita dal tuo SHURE SM27
      Acquisto del UA SOLO 610
      Acquisto di un Beyerdynamic M88TG (oppure SHURE SM7B) per la voce e di un SE Electronic SE-1 oppure RODE NT5 per la chitarra (suppongo classica/acustica), nel caso in cui dovessi microfonare l'ampli puoi utilizzare lo stesso M88TG.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Intanto grazie per la risposta.
      Per quanto riguarda il solo 610, gia ci stavo pensando. Tra i tanti pre che ho visto, era tra i miei preferiti. Mi incuriosiva anche il twin finity 710, sempre ua.
      Riguardo ai microfoni , dell idea che mi sono fatto, avevo in mente shure sm7b o tlm 102.
      Anche Aston Spirit mi incuriosisce perchè ne parlano tutti molto bene!

      Per quanto riguarda la chitarra (acustica),
      Sicuramente opterò per una coppia a diaframma stretto. Inizialmente avevo pensato anche ad un abbinamento di un altro microfono al mio shure con figura polare a 8 in modo da fare una registrazione m/s.

      Al momento voglio concentrarmi principalmente sulla voce.
      Ciao,
      il SOLO 610 è sicuramente un'ottima scelta, sul twinfinity non saprei dire perchè non ho mai avuto modo di provarlo.

      Per quanto riguarda i microfoni tempo fa ero anche io indirizzato sul SM7B ma dopo diversi ascolti mi sono reso conto che Beyerdynamic era decisamente superiore come resa.

      Ho dei dubbi in più sul TLM 102 che pure possiedo ma devo dire, magari anche per una questione di gusti, non risulta quasi mai la scelta preferita; infatti secondo me è un microfono troppo "finto" ed eccessivamente aperto e spigoloso, mentre da parte mia apprezzo molto di più una voce profonda e un suono rotondo.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.

      antonio.grenni wrote:

      L' unica dubbio che mi resta, è la paura che con un dinamico posso avere una perdita di dettagli importante rispetto ad un condensatore.


      non preoccuparti di ciò. ovvero anche se fosse, tutti si focalizzano sempre sui dettagli e lasciano indietro cose più importanti. ci sono tante altre qualità in un microfono oltre al dettaglio.


      tra i consigli che ti hanno già dato, ottimo il SOLO 610. tra i microfoni invece ti consiglierei proprio l'SM7B sempre molto sottovalutato.

      del beyerdynamic M88TG (quello nuovo, non il vecchio M88) avevo letto bene anch'io ma non l'ho trovato così interessante quando l'ho preso ma soprattutto ha un rumore di maneggio molto alto. se conti di usarlo in mano per cantare, tienine conto.
      ciao
      hai una bella voce e vai forte.
      i consigli che ti stanno arrivando sui pre e i microfoni sono tutti ok ma io ti sprono a rinforzare l'anima che sento nelle tue esecuzioni....quella non si compra da nessuna parte e nessun apparecchio te la dà
      :)
      Mac mini 2,5 i5 , 16 gb ram , ssd 1 Tb crucial mx 500 , hd 1 Tb Lacie usb 3 , Presonus 192 studio mobile, osx 10.15.1, Logic pro x 10.5.6 , Spl 9945 , Akg k702 , Akg k 271 studio ,
      Shure sm58 , Behringer B-1 , Presonus 3,5.
      Concordo per il pre, aggiungo anche i cloni di 1073, ce ne sono per tutte le tasche e possono prestarsi meglio a giocare col "colore" come chiedevi nel tuo post iniziale, in particolare il modelli che hanno un trim/volume in uscita e aiutano a regolare diversi livelli di saturazione in ingresso.
      Come mic bene provare anche qualche dinamico, ma occhio al rumore che si tira su per preamplificare questi microfoni.
      Visto che sei abituato al condensatore e sai usarlo benone, ti consiglierei i Rode NT1a - NT2a, che a un costo molto contenuto alzano parecchio il livello e si ispirano al timbro degli U87 odierni. Anche gli SE molto validi, a patto di non scendere sulla fascia di prezzo troppo bassa.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Pilloso secondo te il 610 è troppo trasparente come pre?
      Comunque si in linea di massima ho sempre lavorato con i condensatori e vorrei restare sulla stessa linea.
      So che i rode sono molto validi ma vorrei acquistare qualcosa di fascia superiore.
      I soldi non sono un problema...nel senso che anche se devo fare un acquisto alla volta, preferisco prendere un qualcosa di più definitivo e soprattutto di qualità.
      In questo caso pensavo di prendere prima il pre perché in questo modo potevo sfruttare al massimo il mic che ho....per poi pensare al microfono.
      Hai dei microfoni da consigliarmi nello specifico? In abbinata al 610 perché ero orientato su quello.
      In questo modo restringo un po il cerchio e mi metto a studiare solamente sui modelli mirati, prima di effettuare l acquisto.
      Grazie mille in anticipo!
      Il 610 troppo trasparente direi di no, ha un suo carattere, ma neanche il fantomatico "calore" che si usa pensare della valvola. E' equilibrato, non molto dettagliato, dolce, musicale, discreto, mai invadente.
      Il 1073 invece è tra i pre più colorati e caratteristici al mondo, usato in tanti generi, diventa anche un po' graffiante se tirato fino alla saturazione, che non è affatto difficile da raggiungere. Suono storico e riconoscibile, deve piacere.
      La fascia di microfoni tra i 300 e 600 euro stranamente non ha molti "miti", infatti spesso passiamo dal consigliare mic economici direttamente a prodotti molto più costosi, in mezzo c'è poca scelta.
      Appena sotto i 400 trovi l'AT4040 che per me ha moltissimi pregi difficili da trovare in altri mic, ma ha una sensibilità un po' altalenante e un suono talvolta un poco sottile, insomma molto bello ma forse non una scelta definitiva come unico mic.
      Sempre in quella fascia puoi guardare gli SE, oppure salendo un po' mi viene in mente l'Audiotechnica 4050, sound moderno e rotondo, più "completo" del fratellino, è utilizzato anche in alcune produzioni pro.
      Starei alla larga dai valvolari, in quella fascia sono più fuffa che altro.
      Evitiamo anche gli AKG414, ormai sono solo repliche troppo moderne e costose di qualcosa di cui è rimasto solo il nome.
      Dopo si torna sui Neumann 102 e 103, un po' spigolosi, in particolare il secondo, ma sul Solo 610 si abbinano benone perché ne addolcisce il suono. Col 103 siamo già arrivati verso gli 800 + supporto, e siamo certamente su un microfono più che serio.
      Ovviamente esiste anche altro ma si va su scelte che è bene ponderare con cura e cognizione di causa.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Non conosco tanto bene tutti i 1073, so che tra i cloni commerciali il Warm Audio è tra i meno interessanti come suono, cioè valido ma il meno "fedele" di tutti, meglio gli Heritage che esistono anche in versione attorno i 1000 euro. Parlano bene anche dei Golden Age, ma fanno più versioni per diversi prezzi e non le conosco, credo se ne sia parlato pochi giorni fa su un altro 3ad.
      C'è anche sul forum chi assembla dei cloni piuttosto fedeli agli originali, con kit AML, cerca e troverai.
      Ah tornando ai microfoni dimenticavo che di interessante in casa AT c'è anche il 4047, sempre su quei prezzi, ma dal carattere diverso, è FET, il suono è più pastoso, tendente al vintage ma non solo, insomma da confrontare con il 4050 per capire meglio le peculiarità di entrambi, vedo che come prezzo sono poco sotto gli 800.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      mark88 wrote:

      antonio.grenni wrote:

      L' unica dubbio che mi resta, è la paura che con un dinamico posso avere una perdita di dettagli importante rispetto ad un condensatore.


      del beyerdynamic M88TG (quello nuovo, non il vecchio M88) avevo letto bene anch'io ma non l'ho trovato così interessante quando l'ho preso ma soprattutto ha un rumore di maneggio molto alto. se conti di usarlo in mano per cantare, tienine conto.


      Visto che stiamo parlando di un utilizzo in studio trascurerei il problema del rumore derivante dalla manipolazione del microfono. In ogni caso in studio il microfono, anche dinamico, va montato su supporto fisso o meglio ancora elastico.

      Altra cosa: ho avuto per anni la stessa fissa del 3d starter per quanto riguarda i microfoni a condensatore per la registrazione della voce, finchè un giorno ho cominciato a sperimentare su dinamico e nastro... Ad oggi l'unico micorofno a condensatore che utilizzo è il Valvolare autocostruito, per il resto fra dinamico e nastro si è aperto un mondo che per la maggioranza delle registrazioni mi porta ad utilizzare tutto fuorchè il condensatore e con grandi soddisfazioni.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Ho ascoltato il pezzo. per me la tua voce suona bene così.
      Qualunque budget spenderai il 99% di chi ascolterà il pezzo su youtube non noterà la differenza :thumbsup:
      Io non spenderei soldi per quel 1% ma investirei in altro (opinione personale fatta con la testa, poi chiaramente sono quello che domani va a comprarsi una Paul Reed Smith nuova anche se ho già 6 chitarre e solo 2 mani) :whistling:

      Post was edited 1 time, last by “zuz” ().

      Concordo sul fatto che Antonio ha una bella voce e sa usare bene il setup a sua disposizione, tuttavia il limite del microfono si percepisce, e se lui per primo lo avverte come collo di bottiglia, direi che non guasta metterlo in discussione.
      E' tutto un po' sottile e probabilmente deve insistere molto di eq per tirare fuori il suono che gli piace e che risca a forare il mix restando presente sopra gli strumenti, dico bene? Ma ne esce un frizzantino che in alcuni momenti può essere poco piacevole e stancare.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.