Ribera

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Ribera

      Ciao cari.
      Vi scrivo perchè dopo mesi e mesi di test su qualsiasi microfono capitato a tiro da 500 a 10000 euro e aver rotto le scatole a chiunque finalmente ho a casa i microfoni che volevo.
      Lo scopo di questo tread è condividere un momento di grossa felicità e soddisfazione, ne segue sicuramente la pubblicità per i mic in questione, ma non sono stato pagato, per cui ho la coscienza pulita....
      Allora, voglio condividere con voi quello che non ho trovato on line (cioè qualche foto dettagliata) e le prime impressioni...appena avrò finito di cablare il mio studiolo lascerò a disposizione qualche take, anche di generi "un po' particolari" che magari non guasta.Ovvio, per lo più l'utilizzo sarà VOCE.
      Iniziamo da una considerazione: il mio r12 è della prima generazione diciamo, preso usato e fatto revisionare direttamente da Silvano, l'altro, il ciccione è la nuovissima versione...per cui si vede notevolmente il balzo "tecnologico" tra le due serie; perfino la valigetta ora è custom (fighissima!!!) e benchè io sia un grande amante dell'high tech devo dire che il sapore completamente artigianale mi piaceva comunque...


      iniziamo dal R12, ecco il contenuto della valigetta:


      ed in particolare dal trasformatore e dal box in legno:


      e finalmente eccolo qui:


      Considerazioni oggettive:
      a vederlo e tenerlo tra le mani non si differenzia troppo da un qualsiasi clone del mitico c12, la differenza è nel cuore.
      La rete metallica sulla capsula a maglie larghe mi piace, dato che ultimamente ero pure entrato nel trip della possibilità di riflessioni "interne" sulla capsula (non so se ci sono studi a riguardo...?)
      Il trasformatore non è nulla di particolare, il cavo è un 5 metri sette poli mogami.

      Considerazioni soggettive:
      Tra tutti i mic che ho potuto provare (Manley, Neumann, Akg [purtroppo non ho trovato un c12 originale, ma solo unVR moderno]) questo è il VINCITORE.
      Pulito, trasparente, nonostante il suono (per me) non particolarmente valvolare o vintage, mi piace da morire.Velocissimo e comunque tridimensionale (affermazione su cui si è discusso in vari tread... :rolleyes: adesso ho capito!!)
      E' il suo pregio, ma anche se volete il suo difetto: è la TUA voce, PUNTO...o sei bravo, o SEI FUORI! (come si usa dire oggigiorno :whistling: )
      Niente di più niente di meno. Se cerchi "carattere"un pre bombardoso sarà messo in primo piano! :thumbsup:
      AH!! importante...quando ho potuto provare a casa mia ho usato sempre i pre della mia Prism Orpheus, super clean...nelle altre occasioni sempre millennia e convertitori apogee (a volte symphony a volte ad16)
      Quando l'ho preso e cantato a caso le prime cose che mi sono passate sotto (ho messo innanzi tutto in vendita il mio AKG 414Blx-2 :rolleyes: )mi è sembrato di passare dal giorno alla notte...non è stato l'effetto placebo, perchè anche ora a distanza di un paio di mesi la differenza continuo a sentirla eccome. Senza aggiungere nulla (eq, comp riverberi ecc) la voce era super professionale..Impressionante.
      Mi ha colpito, a posteriori, il fatto di aver poi registrato un brano per un disco metal francese senza nessun compressore o riverbero, ai quali solitamente ero abituato..Insomma, mi sentivo a casa!! :D


      E veniamo al R47:

      Il tempo è passato, 2 anni di "evoluzione" e il cicciotto qui è tutto fatto in avional e titanio, fighissimo, tra l'altro una libellula, dato che li ho pesati per curiosità e pesa 624 grammi contro i 750 del r12!!!

      Ecco il contenuto della mega valigiona:


      il trasformatore e il box di legno:


      ed ecco il cicciotto:


      Un particolare del ragno fatto in cnc avional pure lui, con uno slaccio rapido di derivazione ciclistica :thumbup:


      Ultima chicca il cavo 10 metri con attacco Tuchel


      Considerazioni oggettive:
      Il prodotto è fighissimo sotto tutti i punti di vista...perde un po di quel sapore del fatto in casa ma acquista un sapore high tech comunque artigianale all'ultimo grido.
      La retina è più stretta...paranioe....:P
      Il trasformatore è una( passatemi il bolognesismo!!) "sboronata pazzesca", 7kg di alluminio e acciaio, con tutto in bella vista, dal logo al selettore per passare dalla modalità vintage a quella Ribera. :thumbup:

      Considerazioni soggettive:
      Non c'è microfono al mondo che possa definirsi universale...siamo sicuri??? Non l'ho ancora piazzato davanti ad un ampli per un gruppo black metal ma prometto che mi toglierò questo dubbio...perchè davvero, tutto quello che passa attraverso a questo capolavoro è MAGIA!!!
      Cioè, da lacrime!!!
      La versione "vintage" è davvero vicinissima al "vero" U47 (provato in ottime condizioni!!) e la versione "R" davvero più "moderna", intendiamoci, non lontanissima eh, non aspettatevi un cambio radicale, ma comunque un suono più aperto.
      Tutto il carattere Neumann all'ennesima potenza e anche qualcosa di più...Nell'ambiente, in un paio di studi "seri" di amici mi ha fatto specie la medesima affermazione :"anche se ci metti un asino che raglia davanti viene comunque una figata!"...dopo essermi fatto le classiche 4 risate ho capito cosa intendevano...L'R12 è un mic killer, cioè, ho sei preciso e inquadrato o meglio se vai su qualcosa di meno dettagliato...l'R47 mantiene un ottimo livello di dettaglio, ma porta dietro una vaga "fumosità" vintage, un suono ricco e ciccioso, il "vecchio" ma figo insomma...ed ecco tutto :love:


      Concludo, per chi avesse la pazienza ,con un piccolo resoconto della giornata fantastica per andare a prendere il 47 da Ribera: un uomo d'altri tempi, "elegante" nei modi e tracimante cultura musicale da tutti i pori, perfino sua moglie!!!...Parliamo di un uomo che ha davvero conosciuto e lavorato coi big dei big della musica italiana, da Mina a Battisti, con un bagaglio di esperienza che non deve andare perduto!
      Nel salotto di casa le casse tali e quali agli Abbey Road dei tempi che furono(!!!), in grado di farmi venire le lacrime per un assolo di Santana ( che non mi fa neanche impazzire!!! ?( ), in studio dove crea un ampex am-10 e una valanga di altri pre vintage risistemati da lui...Insomma, un mito che dovrebbero conoscere tutti.
      E per questo mi sono fatto autografare le scatole, in attesa di una sua biografia.
      Lunga vita a Silvano.
      iMac 27,Logic 9 Reaper
      Prism Orpheus Presous Firebox
      Genelec 1032A Yamaha hs 50m Sennehiser hd280pro Beyerdynamic dt770pro & dt770M
      Ribera R12& R47 Joemeek JM37 Shure sm 58& Beta
      Joemeek oneQ Joemeek TwinQ UA 710 UA1176 Orban 622B
      "Turn the Page"sono il capellone che canta :thumbup:
      He he, benevenuto nel club Palmiro e goditi i due super microfoni, complimenti. E' roba di razza e come tutte le realtà estreme necessita di redini più che ben salde e consapevoli. Tra un anno, quando li avrai utilizzati in lungo e in largo, possibilmente con tanti pre e fonti diverse, ti renderai davvero conto di quello che hai tra le mani ora. E pondererai.

      Mi limito a sottolineare una cosa: l'R47 in realtà si ispira all'U47, non è una copia, i due microfoni suonano diversi, e non di poco. Silvano è riuscito a prendere il suono del 47 con l'obiettivo di migliorarlo all'estremo, creando quello che oggi possiamo chiamare "suono Ribera". Dettaglio e tridimensionalità estremi.
      Due suoni ben distinti seppur con peculiarità simili.

      Quoto la lunga vita a big Silvano. Realtà come la sua sono come diamanti, carichi di storia e passione. Impossibile rimanere indifferenti.
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      ciao Palmiro e quasi ti invidio :cursing:
      quasi perché per fortuna ho un R47-2009 ma ho in cuore di comprarmi appena posso un R12 :)
      e tra l'altro dovrò passare anch'io da Ribera (appena riesco e lui ha tempo) per sistemare un'altra volta (acc!) il pre C84, l'avevo collegato all'AT4060 e ho acceso per errore quest'ultimo dalla ciabatta al che deve essere arrivato un segnale troppo forte e ora il C84 registra ma con un rumore in sottofondo ;(
      comunque:
      COMPLIMENTI ANCORA PER L'ACQUISTO
      e se hai tempo mi piacerebbe che lo usi per partecipare a questo progetto che sto seguendo:
      cantarefacile.com/palcoscenico…i-terremotati-dell-emilia
      non è urgente e semmai ci sentiamo in PM
      ciao. Ambrogio :love:
      Benvenuto nel club !!!

      Io accidenti li ho presi entrambi all'inizio della produzione RIbera e li ho usati pochissimissimo perchè da un po' tempo praticamente non registro più, ma sono i microfoni più pazzeschi che esistano !

      ROCK ON !

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      Beh,ho dimenticato un paio di cose,era ovvio...
      Innanzitutto un ulteriore ringraziamento all'amico Menestrello che è sempre disponibile!!
      Poi una considerazione sul fatto che sui mic in questione non sono presenti tagli di freq!!punti di vista, Silvano ha scelto di non metterli perché voleva il suono così com'è ed effettivamente si può sempre tagliare in altri modi come si vuole...
      iMac 27,Logic 9 Reaper
      Prism Orpheus Presous Firebox
      Genelec 1032A Yamaha hs 50m Sennehiser hd280pro Beyerdynamic dt770pro & dt770M
      Ribera R12& R47 Joemeek JM37 Shure sm 58& Beta
      Joemeek oneQ Joemeek TwinQ UA 710 UA1176 Orban 622B
      "Turn the Page"sono il capellone che canta :thumbup: