Urgente.... shure sm 58 / Shure beta 58 A

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Urgente.... shure sm 58 / Shure beta 58 A

      Salve a tutti, ho appena acquistato uno Shure sm 58, in realtà ero indeciso con il beta 58 A.
      Considerate che faccio metal, per la precisione ho una tribute di Iron Maiden dove canto.
      Il negoziante mi ha consigliato lo shure sm 58 perchè il beta secondo lui fischiava troppo (io lo userei sia in sala prove piccola che dal vivo).
      Ovunque leggo però che il beta è migliore ed enfatizza gli acuti (cosa utile nei maiden).
      Vorrei chiedervi 1) Secondo voi ho fatto la scelta giusta? 2) c'è una grossa differenza tra i due o eventualmente quello che si "perderebbe" con l'sm58 si può aggiustare aumentando gli acuti col mixer?
      Vi chiedo questo perchè sono ancora in tempo a cambiarlo....
      Grazie
      vai sereno.
      L'sm 58 è una garanzia per tutto!
      Anzi, io a dirti la verità me lo terrei molto stretto per il genere che fai!
      Strillare dentro un microfono e farlo lavorare con grossi rumori intorno crea sempre feedback.
      Il 58 è uno dei migliori microfoni sul mercato che non ha questo problema (ovvio non lo puntare sulla cassa).

      Cri
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      oltre per la risposta in freq e la sensibilità, il beta 58a, differisce dal 58 sopratutto per il diagramma polare: il primo è ipercardiode mentre il secondo è cardioide.
      da qui, il "fischiare" dipende dal posizionamento del/ dei monitor. fine. :thumbup:

      ...che il 58 sia il miglior microfono...sono tutte storie!!
      1 - dipende da cosa cerchi e/ocosa vuoi ottenere
      2 - ad esempio: rode, sennheiser ed EV, fanno dei mic per la voce (simili al 58) che a me piacciono di più (e secondo me suonano meglio). Alcuni di questi citati, costano anche meno. ;)

      La storia dello "standard" è legata alla diffusione e al marketing di shure. :thumbup:

      i due mic suonano in maniera differente. se prendi un beta 58 e un 58 (a cui boosti gli alti), suonano diversi. non c'e storia. Ma a te che ti frega??
      ...e poi, per cantare i Maiden mica ci vuole un mic che enfatizza gli alti, ci vuole un cantante che va in alto. ;)
      Piuttosto, taglia in basso! :thumbup:

      PS: nel tour '85-'86 Bruce cantava con il 58! ;) (il resto è saper cantare, saper gestire le attrezzature e l'orecchio)
      ciao
      Il Beta è più brillante, se hai una voce nasale te la tira fuori meglio dal mix.
      Se opti per il Beta devi mettere la tua "spia" spostata di fianco (un buon metro a destra o a sinistra).
      Se invece scegli il 58 devi piazzarti la spia davanti.
      Io adopero il Beta (per cantare i cori nel mio gruppo, di cui sono solo la terza voce).
      Uno costa la metà dell'altro, perciò vedi tu.

      DottMac wrote:

      oltre per la risposta in freq e la sensibilità, il beta 58a, differisce dal 58 sopratutto per il diagramma polare: il primo è ipercardiode mentre il secondo è cardioide.
      da qui, il "fischiare" dipende dal posizionamento del/ dei monitor. fine. :thumbup:

      ...che il 58 sia il miglior microfono...sono tutte storie!!
      1 - dipende da cosa cerchi e/ocosa vuoi ottenere
      2 - ad esempio: rode, sennheiser ed EV, fanno dei mic per la voce (simili al 58) che a me piacciono di più (e secondo me suonano meglio). Alcuni di questi citati, costano anche meno. ;)

      La storia dello "standard" è legata alla diffusione e al marketing di shure. :thumbup:

      i due mic suonano in maniera differente. se prendi un beta 58 e un 58 (a cui boosti gli alti), suonano diversi. non c'e storia. Ma a te che ti frega??
      ...e poi, per cantare i Maiden mica ci vuole un mic che enfatizza gli alti, ci vuole un cantante che va in alto. ;)
      Piuttosto, taglia in basso! :thumbup:

      PS: nel tour '85-'86 Bruce cantava con il 58! ;) (il resto è saper cantare, saper gestire le attrezzature e l'orecchio)
      ciao



      Grazie a tutti!
      Si lo so che Bruce lo usava in quel periodo, però credetemi riprodurre il timbro di bruce non è cosa semplice anche per chi come me, a detta di tutti cel'ha molto simile (ed è davvero davvero acuto e brillante).
      Ovvio che la tecnica fa la parte del leone, ma vogliamo aiutarci anche con la strumentazione?

      In questo link si sostiene che bruce usa beta 87c (per me inarrivabile come costo) ed alcuni dicono il beta 58 a uberproaudio.com/who-plays-wha…ruce-dickinson-vocal-gear

      Che ne dite?

      Post was edited 1 time, last by “BRUCE72” ().

      quoto quello che è stato detto.
      per la questione feedback, questo si può innescare o per un posizionamento sbagliato o per la risonanza di una frequenza. Il beta innesca + per risonanza in genere, avendo appunto le frequenze medio/alte + accentuate lo shure + posizionamento essendo un cardiode (qundi con una diagramma polare + largo rispetto ad un iper).
      Entrambe i microfoni sono stati pensati per il palco quindi non danno particolari problemi se tutto è gestito correttamente.
      Per il posizionamento del monitor da palco (ingenere la maggior causa di feedback) sinistra, destra, davanti, dietro, su o giù dipende dal luogo dove sei, dalla stanza ed eventuali risonanze, dal volume di palco ecc. insomma dalle variabili che si hanno durante un concerto. Un qualsiasi tecnico audio minimamente preparato sa egregiamente risolvere tutti questi problemi trovando la soluzione + consona.
      ;) ;) ;)
      ...si chiama Mix e non Fix
      il beta 87c è un condensatore cardioide.
      ...io per il metal lo scarterei...però, oh, fai te...
      e comunque non sono sicuro che il radio in foto sia un 87c radio...l'antenna è diversa.. ;) (oltre al fatto che le griglie si cambiano! ;) )

      (dopo il posizionamento di tutta la strumentazione) per me, tirare fuori la voce in un concerto è comunque questione di eq, non di microfono. (ovvio che un mic per la cassa peggiora...)
      ...tutti che cercano il suono brillante...invece il mix si gioca sulle freq medie! :D :D
      ..senza contare che molti impianti di bassa-media fascia, in alto suonano male! :thumbup:

      se ti piace il beta 58a, prendi quello.
      ripeto, secondo me, non è il beta 58 o sm58 che in un concerto ti fa la differenza tra tirare fuori la voce o no.
      se hai chi sta dietro al mixer, è lui che fa la differenza! ;)
      cmq, i monitor per il beta, solitamente (a meno di un cantante sordo da un orecchio :D ) se ne mettono 2... :D

      DottMac wrote:

      il beta 87c è un condensatore cardioide.
      ...io per il metal lo scarterei...però, oh, fai te...
      e comunque non sono sicuro che il radio in foto sia un 87c radio...l'antenna è diversa.. ;) (oltre al fatto che le griglie si cambiano! ;) )

      (dopo il posizionamento di tutta la strumentazione) per me, tirare fuori la voce in un concerto è comunque questione di eq, non di microfono. (ovvio che un mic per la cassa peggiora...)
      ...tutti che cercano il suono brillante...invece il mix si gioca sulle freq medie! :D :D
      ..senza contare che molti impianti di bassa-media fascia, in alto suonano male! :thumbup:

      se ti piace il beta 58a, prendi quello.
      ripeto, secondo me, non è il beta 58 o sm58 che in un concerto ti fa la differenza tra tirare fuori la voce o no.
      se hai chi sta dietro al mixer, è lui che fa la differenza! ;)
      cmq, i monitor per il beta, solitamente (a meno di un cantante sordo da un orecchio :D ) se ne mettono 2... :D



      l' 87c non è in discussione, troppo caro.
      DIciamo che l'uso che ne fo è sia prove sia in concerto (almeno che non trovi di meglio) . Il suono brillante che io ricerco è per assomigliare alla strumentazione che Usa Bruce. Non so se mi piace il Beta semplicemente ovunque è scritto che è più brillante (quindi più simile a come percepisco Bruce) ed in quel post qualcuno ipotizza che lui stesso lo usi, ma non so se sia vero. Di sicuro avrei preso il Beta se il negoziante non mi avesse scoraggiato con la storia che fischia se si canta metal.
      Ora sono pronto a cambiarlo ma non sono sicuro di quale sia la scelta migliore, scelta che per me sarebbe definitiva.
      In sala prove NO siamo per conto nostro (ed ho un piccolo mixer ovviamente), dal vivo c'è un fonico. A me interessa usarlo però anche in sala prove che di solito non è grande. Il livello tecnico è ottimo, da tribute band che cerca di riprodurre fedelmente il gruppo originale . Aggiungo anche i palche che calchiamo sono da pub del genere, quindi non credo grossi.

      Post was edited 2 times, last by “BRUCE72” ().

      secondo me puoi prendere il beta 58 e avere sul palco 1-2 o anche 5 monitor il numero non conta...conta come vengono gestiti.

      DottMac wrote:

      prova il beta 58 e se ti piace prendilo. occhio, che necessita di 2 monitor.


      non la capisco questa affermazione. perchè necessiterebbe di due monitor?

      BRUCE72 wrote:

      DIciamo che l'uso che ne fo è sia prove sia in concerto (almeno che non trovi di meglio) . Il suono brillante che io ricerco è per assomigliare alla strumentazione che Usa Bruce. Non so se mi piace il Beta semplicemente ovunque è scritto che è più brillante (quindi più simile a come percepisco Bruce) ed in quel post qualcuno ipotizza che lui stesso lo usi, ma non so se sia vero. D


      io direi che a certi livelli parlare di suono come...tizio o caio sopratutto live, quando non si ha un minimo di standard in termini di PA, mixers tecnici ecc. non ha proprio senso. Inoltre a grandi livelli non è solo il mic che fa la differenza ma anche i pre, comp attraverso cui viene fatto passare il segnale, una voce che buca il mix anche live si ottiene con la tipologia ed il modo in cui si usano i tools (comp, eq..ecc.) ma anche con i volumi e tutto quello che concerne un mix compreso il timbro del cantante (ed è in funzione di quello che si sceglie la catena per lui che in genre è quella + privilegiata).
      Una produzione di uno spettacolo seria si muove in un certo modo e può avere certe pretese.

      Ciò non toglie che non sia sbagliato prendere un mix con cui ci si trova bene, anzi magari tutti i cantati si portassero dietro il loro mic personale che conoscono e con cui si trovano a loro agio e credo che sia questa la caratteristica prima in funzione della quale un cantante dovrebbe scegliere il proprio mic. Conoscere il proprio mic è fondamentale per cantare bene.
      Per un cantante conoscere il proprio mic è come per un bassista conoscere il proprio basso o un chitarrista la sua chitarra.

      Il mio consiglio è quello se puoi di provarlo un attimo per il resto sm58 vs beta58 non vince nessuno hanno solo caratteristiche diverse e rispondono in modo diverso. Se ti è capitato di fare live probabilmente avrei già cantato con questi due mic visto che in genere sono abbastanza diffusi tra i service.

      ;) ;) ;)

      ovviamente tutto imho.
      ...si chiama Mix e non Fix
      Purtroppo posso provare solo sm 58 che ho in mano e se "non va" cambiarlo se non era più semplice e non ponevo il quesito. Non posso provarli nelle stesse condizioni "sala prove" e di sicuro non ho due monitor in sala prove.
      Devo decidere provando solo l'sm 58 in sala prove.
      Siraracs si lo so che non vince nessuno, mi chiedevo quale fosse il più adatto per una voce come quella da me imitata.
      Aggiungo anche che altri mi hanno confermato che per sale prove piccoli e palchi tipo pub ecc il problema del beta è che capta altri strumenti.
      Insomma resto indeciso :(
      Beh sicuramente il beta è più sensibile su alcune frequenze che spesso in ambienti piccoli tendono ad innescare piú faciente il feedback...ovviamente poi ogni situazione va valutata a se e sarà il tecnico di turno a dover valutare la cosa.

      io andrei sul 58 ma solo perchè tirando le mie somme (magari anche per ina serie di coincidenze) ho sempre avuto meno problemi a gestirli, c è anche da dire che nn mi occupo di live da un bel pó...eheheh

      ;)
      ...si chiama Mix e non Fix
      I pareri che ho raccolto in giro sono abbastanza simili, il beta (specie nel genere metal) può dare problemi se usato in piccoli ambienti o piccoli palchi perchè capta gli altri strumenti e può fischiare, l'sm 58 esalta un po' i medi ed bassi ma lavorando di mixer si può avere un buon risultato senza rischiare i problemi dell'altro, per cui farebbe più al caso mio. Ho riassunto bene?
      Insomma ho chiesto a molte persone tra SM 58 e Beta 58 per i Maiden.
      Si dividono in due partiti 1) fissati sul beta che dicono che è superiore e non lo cambierebbero mai 2) coloro che dicono che può dar problemi specie in ambienti piccoli o palchi piccoli e fischiare e captare gli altri strumenti.
      La mia sensazione è stata che l'sm 58 esalti un po' i medi con un suono un po' nasale ma forse mi sbaglio
      Sono in completa confusione ||
      beh sono due mic diversi è normale che troverai sempre pareri +o- discordanti in base ai gusti ed in base alle esperienze che uno fa.
      A questo punto tira le tue somme e vai tranquillo, alle più brutte avrei comunque fatto un'esperienza con un microfono e ti sarai fatto una TUA opinione in base al TUO gusto in base alle TUE esigenze in base alle TUE esperienze.

      ;) ;) ;)

      P.S. se fai un po di date con la band nulla di vieta di richiedere al service che tipo di mic hanno o eventualmente di noleggiarne uno per qualche data ed un altro per qualche altra data e provarteli per poi decidere.
      L'esperienze personale è sempre quella che imho ti porta a fare la scelta più giusta. Leggere troppo a volte fa male.
      ...si chiama Mix e non Fix