Shock mount compatibili U87, qualcuno ha provato questi?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Probabilmente quello di Flavio è il ragno che si usava sul vecchio u87...
      Gobert hai ragione, spesso queste cose vengono sottovalutate, ma è anche vero che il sistema è relativamente semplice e non credo sia difficile ricreare uno shock mount che abbia ottime caratteristiche per lo meno ad un terzo del costo di quello originale. I punti deboli in fondo non possono essere tanti: o la lega, o l'elastico, o entrambi. Direi che se la struttura è solida e si rifà all'originale, al massimo sostituisci l'elastico con un originale neumann e sei a cavallo.
      Nordberg, io infatti non pretendo di spendre 30, anzi mi sembra più affidabile il modello da 50 su quelli che avevo linkato, e forse ancor meglio il Peluso da 90 euro, di qui ad arrivare a 300 ce ne passa ancora un po'.
      Ciò che non torna è che per qualsiasi mic, anche più costoso di un U87, compri uno shockmount decente e vai tranquillo, oppure ne hai già uno ufficiale a prezzi onesti incluso nel mic. Se invece hai un Neumann hai automaticamente questo problema, da sempre, o ti dissangui o cerchi alternative, guardacaso sbocciano come funghi le aziende che producono dei ragni compatibili nello specifico con Neumann, cosa che non accade per tante altre case.
      Andate su un noto sito molto fornito e cercate tutti gli shockmount, poi metteteli in ordine di prezzo discendente.
      Gli unici che costano tutti tra i 150 e 300 euro sono Neumann.
      Quindi o continuiamo a raccontarci che solo Neumann ha bisogno di un isolamento tanto speciale (nel caso inizierei a considerarlo un preoccupante limite dei mic) o accettiamo il fatto che stiamo pagando il marchio, visto che ce ne sono altri altrettanto prestigiosi ma ti mettono tutti in condizione di lavorare senza un accessorio venduto a peso d'oro.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      MacGyver ha scritto:

      Flavio (ex fbin) ha scritto:

      forse ce ne sono anche con il filetto ma lo shockmount dell'U87 è QUESTO. E la ghiera filettata non c'è...

      Ah ok! Io guardavo l'u87Ai ed ho sempre visto il ragno con la ghiera... Ma tu hai l'u87 vintage?
      Riguardo a rycote vedo che da thomann spesso lo includono nei bundle, ma mi chiedo pure io fino a che punto ci sia da fidarsi, tanto che tempo fà avevo aperto un thread per sondare un po'


      Si, il vintage... Quindi sono differenti tra vintage e Ai. Non l'avrei detto...
      Buona giornata!
      Ripeto: secondo me stiamo facendo confusione, l'U87ai non ha nessun filetto, ma solo uno spazio per l'incastro, probabilmente la ghiera sui ragni nuovi serve a bloccare questo, similmente a quanto avviene sugli AKG414 che girando si stringono attorno al mic.
      Se neanche gli U87 vintage hanno il filetto direi che i ragni sono intercambiabili.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Aggiungerei che per entrtambe le versioni (u87 vintage e u87Ai) credo sia possibile utilizzare entrambi i sistemi, dato che anche sui vintage è presente quel filetto.
      Credo venisse usato per questo:
      Immagini
      • u87 vin.jpg

        124.81 kB, 478×720, scaricati 6 volte
      Nessuno ha detto che non paghi il marchio...
      lo hai pagato anche per il mic stesso eh....

      Comunque l'attacco è uguale

      sulla baia ce n'è uno originale a 200€ e va bene sia per l'87 che per l'87ai
      ottima segnalazione...
      infatti se leggete l'articolo, è poi lo stesso principio del disaccoppiamento monitor/stand o stand/pavimento...

      La freq. di risonanza, deve sempre essere sotto l'ultima frequenza riproducibile o (in caso dei microfoni), trasducibile.
      lo shock mount "suona" e anche l'asta "suona"....i materiali impiegati giocano un ruolo fondamentale.

      Io credo che se si spendono tot. mila euro per un microfono o per una coppia di monitor, sia saggio valutare attentamente diversi prodotti (non scorrendo l'elenco degli articoli su Amazon o da Thomann, guardando il prezzo), ma comprandoli e testandoli.
      Compratene uno da 30€, uno da 100€ ed uno da 300€..........valutate ed effettuate il reso degli shock mount che non vi soddisfano.
      Va benissimo e chiaro il discorso, ma allora perchè non ci sono aste da 300 euro? O meglio ancora: come mai il problema di risonanza dell'asta nessuno lo solleva mai, e salta fuori solo se qualcuno osserva che pagare 300 euro un ragno sembra un po' tantino?
      Sottotesto: non sarà che ora stiamo cercando in tutti i modi di giustificare quei 300 euro, tirando in ballo anche problemi mai esistiti?
      Se non ci fosse una marca (una sola) che vende ragni a 300 euro, ci saremmo mai posti il problema di tutti gli shockmount e aste del mondo?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      io cerco solo di sensibilizzare gli utenti, esprimendo il mio parere....
      non siamo in una chat privata ma in un forum.

      giustifichi un microfono da 2000€
      bene....lo sai quanto costa di materiale vero?
      e questo vale per tutto...............
      per esperienza ti posso dire che un 1176 non costa più di 200€ e per un 1073 siamo lì.........
      se si spendono 2000€ per un outboard, suggerire un cablaggio degno di nota, un convertitore di qualità ed un trattamento stratosferico è sbagliato?

      credo tu non voglia cogliere il consiglio......
      ti impunti sul prezzo..........nessuno ha mai detto che la Neumann non si faccia pagare anche per il marchio....
      più che dirti di comprarne tanti e provarli, non so...........

      aste?quando disaccoppi bene in uno dei punti, il tutto può diventare relativo......
      se disaccoppi tra monitor e stand, non è necesasrio farlo anche tra stand e pavimento.
      Poi non so se hai notato dove sono le aste in alcune sale di ripresa top level....

      Poi, nessuno vuole convincerti di nulla....fai quello che ti senti.............
      ognuno trarrà le proprie conclusioni....qualcuno nemmeno leggerà e qualcuno farà qualche prova ed arricchirà il proprio backgorund.