Microfono fascia intermedia+preamp

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      mark88 ha scritto:

      theequalizer2 ha scritto:

      La audient non l'ho mai provata. Su quella fascia di prezzo ti consiglio motu o focusrite claret .

      io invece consiglio caldamente Audient iD22. l'ho avuta per qualche anno e ora sono passato a UFX. la differenza non è molta - i convertitori sono gli stessi burrbrown pcm4220 - e i due preamp sono stupendi anche rispetto a schede molto più costose.
      ha un preamplificatore cuffie ottimo (cosa non scontata), send/return bilanciati sui due ingressi analogici (utili se vuoi entrare con un pre esterno direttamente ai convertitori o usare i pre a computer spento), in/out ADAT, ed è costruita splendidamente con tutti i connettori audio fissati con le rondelle alla struttura, non ahimè come la mia UFX che ha tutto solo saldato sulla scheda analogica... ma un compromesso ci deve essere.

      a fianco della iD22, puoi considerare una RME babyface - ma non hai tutta la comodità dei controlli di monitoraggio in tempo reale e dei preamp (48v, highpass, phase, gain). su rme hai tutto da menu il che può essere molto scomodo...

      sulle ultime Motu non mi pronuncio, invece quelle precedenti non brillavano per qualità dei preamplificatori e anche stabilità generale.


      insomma per chiudere iD22 è un prodotto che costa molto poco per quello che offre, così come l'ASP880.


      Eh non riesco a capire se conviene puntare su una interfaccia audio nuova o puntare direttamente a un preamp di qualità tipo l'iso one :/ sono combattuto

      Fenix_over ha scritto:

      mark88 ha scritto:

      theequalizer2 ha scritto:

      La audient non l'ho mai provata. Su quella fascia di prezzo ti consiglio motu o focusrite claret .

      io invece consiglio caldamente Audient iD22. l'ho avuta per qualche anno e ora sono passato a UFX. la differenza non è molta - i convertitori sono gli stessi burrbrown pcm4220 - e i due preamp sono stupendi anche rispetto a schede molto più costose.
      ha un preamplificatore cuffie ottimo (cosa non scontata), send/return bilanciati sui due ingressi analogici (utili se vuoi entrare con un pre esterno direttamente ai convertitori o usare i pre a computer spento), in/out ADAT, ed è costruita splendidamente con tutti i connettori audio fissati con le rondelle alla struttura, non ahimè come la mia UFX che ha tutto solo saldato sulla scheda analogica... ma un compromesso ci deve essere.

      a fianco della iD22, puoi considerare una RME babyface - ma non hai tutta la comodità dei controlli di monitoraggio in tempo reale e dei preamp (48v, highpass, phase, gain). su rme hai tutto da menu il che può essere molto scomodo...

      sulle ultime Motu non mi pronuncio, invece quelle precedenti non brillavano per qualità dei preamplificatori e anche stabilità generale.


      insomma per chiudere iD22 è un prodotto che costa molto poco per quello che offre, così come l'ASP880.


      Eh non riesco a capire se conviene puntare su una interfaccia audio nuova o puntare direttamente a un preamp di qualità tipo l'iso one :/ sono combattuto
      Mah, una è una buona scheda (sicuramente ci guadagni in conversione e tutte le altre cose già dette) ma non arrivi alla qualità dell'isa come pre. Dall' altra hai un ottimo pre ma ti ritrovi con una scheda (la tua) che ti fa un po'da collo di bottiglia.
      Cosa farei io? Prenderei il pre (se la tua scheda accetta un entrata con segnale di linea) ed aspetterei a comprare la scheda.
      Una volta chiare le esigenze di I/O (ed eventualmente messo da parte qualche soldino) valuterei la scheda più adatta vendendo quella che ho.
      Oppure, prendi la scheda (ma sei gia vincolato come I/O) usi il mic con i suoi pre e fai un upgrade con l'isa se il suono non ti soddisfa. L'incognita rimane: i pre della scheda sono sufficienti? Forse sì. Ci guadagni di più cambiando scheda (quindi più possibilità di routing, pre e conversione sensibilmente migliori) o aggiungendo un buon pre alla tua scheda? Non lo so, bisognerebbe provare e so che è difficile... ma propenderei più per la seconda.

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “MacGyver” ().

      Ok, allora chiedo: data la scheda audio, fa così differenza la qualità di un preamp per lo stesso microfono ?
      Mi spiego, vale la pena spendere quasi 500 sacchi per un isa one quando otterei ottimi risultati comunque con un dbx o un cloudlifter ?
      Esiste veramente una così grande differenza qualitativa con una scarlet 2i4 ?

      Fenix_over ha scritto:

      Ok, allora chiedo: data la scheda audio, fa così differenza la qualità di un preamp per lo stesso microfono ?
      Mi spiego, vale la pena spendere quasi 500 sacchi per un isa one quando otterei ottimi risultati comunque con un dbx o un cloudlifter ?
      Esiste veramente una così grande differenza qualitativa con una scarlet 2i4 ?
      Dipende quali sono per te gli ottimi risultati, ma considera che l'isa one è forse uno dei preamp con il rapporto qualità/prezzo migliore. Comunque si, il preamplificatore - subito dopo il microfono - è uno degli anelli più importanti della catena in acquisizione. Gli dai in pasto il segnale del tuo microfono ed è capace di valorizzarlo, esasperarlo, addolcirlo, enfatizzare o sopprimere il suo carattere. Non per niente ti dicevo di avere un attimo di pazienza...

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Ok, dato per assodato l'acquisto del preamp ho un forte dubbio sul microfono. Da quello che ho sentito l'sm7b tappa un po troppo le alte. Ho paura che sia un autogol per il genere che faccio, provo a farti sentire almeno ti fai meglio un'idea
      facebook.com/chibeiragaz/videos/1783973538310723/
      Constatato che lo utilizzerei non in live ma prettamente a casa, anche se ho un ambiente trattato, forse sarebbe meglio puntare su un condensatore piuttosto che su un dinamico ?

      loyuit ha scritto:

      Md421/Sm57/Re20/Md441/M160
      610/110/2ba 221/Bg1/Bg5
      Ciao


      Ciao loyuit, scusa ma non riesco a starti dietro: allora da Md421 a M160 son tutti dinamici, quindi penso di aver inteso che, in caso di stanza non trattata, o vai di dinamico o niente. Ok.
      Peraltro sei il primo che non mi consiglia l'sm7b. Come mai ? Peraltro (anche se so che è molto generico) quali differenze percepisci da questi microfoni ? perchè me li hai consigliati ?
      Gli altri cosa sono ? Scusa ma sono sigle troppo approssimative, ho trovato solo il 2ba 221 che è un pre amp. Come mai questo consiglio ? L'iso one non ti piace ?

      Scusa le mille domande, sto cercando di capirci qualcosa, non è facile, e i soldi una volta spesi non tornano più indietro
      I pre audient non sono così lontani dalla qualità dell'isa. Suonano davvero molto bene ma sono completamente diversi.
      L'sm7 secondo me rende bene con l'isa potendo regolarne anche l'impedenza. Con audient mai provato ma sentendo come suona il pre non sono sicuro possa rendere più del focusrite.
      La scarlett è scarsa nei convertitori e tende ad un suono un po spento, che sicuramente non si sposa bene con i microfoni dinamici che hanno bisogno di un po di aiuto per suonare.
      Credo che la soluzione "perfetta" rimanendo in budget contenuto è utilizzare un pre come l'isa one usato e magari cercare una vecchia babyface usata o prodotti simili. In un solo colpo scheda e pre di qualità

      SimoBarzo ha scritto:

      I pre audient non sono così lontani dalla qualità dell'isa. Suonano davvero molto bene ma sono completamente diversi.
      L'sm7 secondo me rende bene con l'isa potendo regolarne anche l'impedenza. Con audient mai provato ma sentendo come suona il pre non sono sicuro possa rendere più del focusrite.
      La scarlett è scarsa nei convertitori e tende ad un suono un po spento, che sicuramente non si sposa bene con i microfoni dinamici che hanno bisogno di un po di aiuto per suonare.
      Credo che la soluzione "perfetta" rimanendo in budget contenuto è utilizzare un pre come l'isa one usato e magari cercare una vecchia babyface usata o prodotti simili. In un solo colpo scheda e pre di qualità

      Ma oddio, mi sembra una spesa inutile considerando il mio badget.. punto sull'isa one proprio perchè utilizzerei la scarlet solo come converitore di segnale e non come preamp, il resto lo investirei nel microfono. Tieni conto che l'isa one l'ho trovata a un buon compromesso a 350€ usata

      Fenix_over ha scritto:

      SimoBarzo ha scritto:

      I pre audient non sono così lontani dalla qualità dell'isa. Suonano davvero molto bene ma sono completamente diversi.
      L'sm7 secondo me rende bene con l'isa potendo regolarne anche l'impedenza. Con audient mai provato ma sentendo come suona il pre non sono sicuro possa rendere più del focusrite.
      La scarlett è scarsa nei convertitori e tende ad un suono un po spento, che sicuramente non si sposa bene con i microfoni dinamici che hanno bisogno di un po di aiuto per suonare.
      Credo che la soluzione "perfetta" rimanendo in budget contenuto è utilizzare un pre come l'isa one usato e magari cercare una vecchia babyface usata o prodotti simili. In un solo colpo scheda e pre di qualità

      Ma oddio, mi sembra una spesa inutile considerando il mio badget.. punto sull'isa one proprio perchè utilizzerei la scarlet solo come converitore di segnale e non come preamp, il resto lo investirei nel microfono. Tieni conto che l'isa one l'ho trovata a un buon compromesso a 350€ usata
      Inutile non è, ma comunque la farei in un secondo momento. Se hai trovato l'isa a 350 inizia a prendere quello!

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Ps secondo me della serie scarlett/saffire sono meglio i pre dei convertitori. Fate una semplicissima misurazione della scheda con room eq e si vede bene quanto sia "colorata" e non lineare nella conversione. Già una steinberg ur da 100 euro è più lineare. Non voglio dire che suoni male, probabilmente questo suo suono un po cupo sarà voluto ma secondo scarlett più il suono scuro dell'sm7 non sono una perfetta accoppiata. Ok che ci mettiamo l'isa in mezzo ma non so se basterà a soddisfarti, avendo tu gia fatto la premessa che temi un suono un po cupo
      Allora, ho notizie (spero leggano tutti)
      Praticamente ho avuto un lampo di genio: dato che ho degli amici che han chiuso recentemente un negozio di musica, mi sono informato nella speranza che avessero ancora avanzi di pannelli isolanti. E mi è andata bene, praticamente mi danno dei pannelli 70x70 di qualità (che normalmente avrebbero venduto a 20 euro l'uno minimo) per 6 euro al pezzo. Ne hanno 80 ma 65 sono già promessi a qualcuno, quindi me ne rimangono MINIMO 15 per me. Insomma, è buona cosa ! Potrei direttamente attaccarli a dei pannelli di legno, prendere tipo dei supporti con le rotelle in modo da schermarmi intorno al computer per quando devo registrare ! Questo rivaluterebbe anche l'acquisto dello stesso microfono e potrei optare per un condensatore !
      L'idea è di fare 4 pareti di compensato con 6 pannelli ciascuna, in file di tre e tre. Che ne pensate ?

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Fenix_over” ().