1000€ e poco più per registrare la voce nel salotto di casa. Cosa scelgo ?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      1000€ e poco più per registrare la voce nel salotto di casa. Cosa scelgo ?

      Salve a tutti ! Come da titolo.
      Dopo un anno di attesa mi accingo a compiere il grande passo. Al momento ho solo una focusrite 2i2. Posseggo una 20ina di pannelli isolanti di qualità (rilevati da una sala prove che ha chiuso) ma non saprei dove posizionarli.
      Che cosa canto ? Tutto. Dal pop al rock al metal. Potrei voler fare un pezzo dei Backstreet boys, passare a John Denver e poi ai Queen (esempio a caso). Cerco un compromesso che vada bene sempre. Ho una voce da tenore leggero.
      Le condizioni che ho considerato sono:

      Non me ne frega nulla di trattare la stanza, metto il microfono davanti al computer e rock n roll:
      - dinamico (sm7b ad esempio)+preamp (isaone - ne hanno parlato tutti bene, mi fido)+scheda audio attuale (focusrite) *questa è un incognita perchè ho paura che la scheda faccia da cono di bottiglia*
      - dinamico (sm7b)+scheda audio nuova (babyface pro) *non so se i preamp della scheda audio in questione sono in grado di sostenere e far uscire al meglio il suono di un dinamico *

      Posso provare a usare i pannelli in qualche modo *non so come* e scelgo un condensatore.
      - condensatore di fascia media (da quello che ho sentito l'AKG C214 ha tanta presenza e mi piace, anche la Blue ha dei bei suoni)+preamp+scheda audio attuale
      - condensatore di fascia media+babyfacepro

      Mi date una mano a scegliere la cosa giusta ?
      So che sarebbe bello e ideale PROVARE tutto, per poter capire, ma purtroppo non posso farlo e devo andare a scatola chiusa.
      Grazie a chiunque vorrà aiutarmi
      Ciao,
      prima di risponderti mi piacerebbe sapere qualcosa di più preciso.

      Dici di avere una Focusrite 2i2, ok.
      Fino ad ora cosa hai registrato con questa scheda? Su che DAW? (Cubase, Reaper, Protool..)
      Immagino possederai già un microfono: quale?
      Che esperienze hai fatto in recording fino ad ora? Con quali risultati?
      Soddisfacenti?
      Si? = non cambiare nulla
      NO? = di cosa non sei soddisfatto?

      A questo punto avrò modo di risponderti in modo un pò più preciso.

      A presto.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Rispondo per la questione "pannelli", sulla strumentazione o sul suo uso non mi azzardo!

      Non ho un ambiente trattato, ma secondo me non è indispensabile che lo sia per la ripresa di alcuni strumenti o della voce, A PATTO che si riesca a non far "suonare" l'ambiente oltre alla sorgente che si vuole riprendere.

      Da me, per fortuna, e con pochi interventi, vuoi per il divano, vuoi la disposizione di infissi, porte e mobilio e altre cianfrusaglie, vuoi per la presenza fisica degli esecutori, vuoi per il posizionamento "fonte" e microfono, le riprese sono sempre molto "secche" e riprendo SOLO quello che voglio riprendere. Il discorso cambia se dovessi riprendere una batteria, o qualche altro strumento più "panoramico", ovvero, maggior distanza suono-microfono, che si rischia di riprendere anche "l'aria" che c'è!
      Poi dipende molto anche da come usi la voce, se devi riprendere (chessò...) una voce molto sospirante e bassa, forse qualche problema lo incontri.

      Quindi a mio modo di vedere i pannelli puoi usarli o meno, a seconda se senti che la stanza ha dei riverberi/rimbombi molto presenti che sarebbero catturati dal mic.

      Tutt'altro discorso è ascoltare il prodotto per trattarlo! (missaggio/mastering) A quel punto il trattamento acustico (corretto) è indispensabile.

      Piuttosto, recentemente sto avendo problemi con il piccì, che giocoforza è nello stesso ambiente in cui faccio le riprese. Da un pò di tempo le ventoline fanno più casino, quindi, oltre a mettere in conto una sostituzione con ventole nuove e silenziose, mi sto adoperando anche per una "schermatura" del suddetto con pannelli di polistirene opportunamente sagomato, da utilizzare esclusivamente durante le riprese, altrimenti mi va a fuoco! :D
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Ciao, dunque prima di tutto vi do prima una descrizione del mio salotto: casa mia è una villetta di campagna su due piani costruita in pendenza, ragion per cui un piano della casa è parzialmente interrato, specialmente la parte in cui c'è questa sala (separata dalla cucina tramite una porta). (Lunghezza 10, larghezza 4 e qualcosa e altezza 2.5 ideali a mente eh, solo per darvi una idea delle proporzioni). Nella esatta metà della lunghezza lo spazio è diviso da una colonna (leggermente spostata verso destra) che crea due passaggi (di circa un metro e mezzo continuati da una parete che va a chiudere nei due lati.
      In questa prima metà c'è la postazione del computer: ora immaginate che io mi posizioni al centro di questa metà, con lo sguardo rivolto verso la parete che dà sul lato interrato. Davanti a me ho l'asta con il microfono, attaccata a un tavolo (con sopra computer/scheda audio/casse) e, dopo 50 cm, una enorme mensola larga più di due metri e alta quanto tutta la parete. Dietro di me, attaccato alle caviglie, ho un divano e, dopo 50 cm, delle scale a muro.

      Due giorni fa ho registrato la voce per una cover di natale che ho deciso di fare col mio gruppo usando la stessa impostazione che vi ho descritto: finestre chiuse (persiane annesse), microfono davanti al pc, dietro di me il divano, zero rumori.
      Paradossalmente non è venuto per niente male, fermo considerando che ho registrato con un microfono da 50 euro, ossia quello della Scarlett che vendono col pacchetto cuffie+scheda audio (me l'ha prestato un mio amico per un pomeriggio). *Sottolineo: NON HO UN MICROFONO MIO
      Quindi fondamentalmente microfono da 50euro+antipop+focusirite 2i2.
      Come editor ho usato Cubase 9.
      Se volete potete ascoltare la voce da sola e voce+piano+organi qua (mancano batteria e chitarra), sono alla primissima esperienza da solo (benchè abbia smanettato altre volte con cubase oltre che registrato svariate volte in studio) qua we.tl/t-6czKGcB6qB
      Ovviamente ci ho messo un compressore e un filo di riverbero per i cori.

      Ora, per rispondere a Mirco: sono soddisfatto ? Non mi lamento, considerando che pensavo molto ma molto peggio, anche in termini di acustica. Per questo ho rivalutato il condensatore. Non vorrei comunque che il mio orecchio fosse poco educato ai dettagli per quel che riguarda l'ambiente, magari potete dirmelo meglio voi.

      Ditemi la vostra e scusate il papiro, ci tenevo a essere il più chiaro possibile
      Ciao, ho sentito il brano e ti dico la mia.
      Se ci hai messo su pochissima roba, sembra già una situazione decente.
      Però... Mi sembra che tu sia stato piuttosto vicino al microfono. Visto che cantando usi molte dinamiche e rantolini, a me pare meglio stare più lontani con un gain più alto del mic a condensatore, per poi comprimere. In questo caso però si tirerebbe dentro anche più ambiente e rumori e quindi ci sarebbe poi da vedere se la situazione della stanza rimane decente in quelle condizioni.
      Questo si fa (quasi) solo con un mic a condensatore.
      Come scheda, la tua dovrebbe avere dei convertitori buoni, intendo per attaccarci un preamp e trattarlo meglio possibile. Se la levetta "LINE/MIC" bypassa del tutto il pre della scheda, potresti tenere quella e spendere di più altrove. In caso contrario avresti nel pre della scheda un collo di bottiglia di troppo, che sarebbe meglio eliminare prendendo una scheda con ingresso line e altrettanto buoni convertitori. Parlo in teoria perchè non ho una focusrite, che comunque è un prodotto famosi, ci sarà il suo motivo.
      Sìsì avrei quella opzione, rimane solo di capire quanto sono validi i convertitori della focusrite. E' pur sempre una scheda da pochi euro.. per questo l'idea Babyface pro e dinamico mi sembrava carina (o condensatore).
      Eh sì, ho registrato un po vicino.
      Sinceramente non posso permettermi di stare a trattare il salotto di casa, devo andare sul sicuro