Coppia di Oktava Mk 012-01 MSP2 per chitarra acustica

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Coppia di Oktava Mk 012-01 MSP2 per chitarra acustica

      Ciao a tutti
      vorrei chiedere informazioni a chi ha esperienza di questi microfoni, gli Oktava Mk 012-01.
      In particolare mi piacerebbe una opinione sull'usarli nella registrazione con chitarra acustica in stereo.
      Li inserirei nel contesto di registrazione del mio studio domestico, stanza completamente insonorizzata ma non particolarmente trattata acusticamente, con un preamplificatore a due canali DAV Electronics Broadhurst GDNS NO. 1U collegato ad una Apogee Ensemble FW.
      Il mio stile nel suonare la acustica non è basato su strumming ma su arpeggi e licks. Attualmente uso un EV RE20 in mono che ha bisogno di parecchio gain. Mi trovo anche ad utilizzare i microfoni interni stereo dello Zoom H4N che sono piacevoli, ma mancano ovviamente di dettaglio e sfumature.
      Grazie
      una cosa è la musica e una cosa sono i rumori degli strumenti e se sei abituato a riprendere cembali, archi, pianoforti, ci sono tanti rumorini che richiedono tanto lavoro del tecnico accordatore (esempio sistemare tutti gli smorzatori dei tasti e i rumori dei pedali del pianoforte, o sistemare tutte le penne del clavicembalo) che se non vengono registrati a pieno è meglio.
      Grazie intanto per le risposte, anche per come li ho sentiti suonare in qualche registrazione e video sembrano ottimi, ma un confronto diretto con chi li usa è sempre meglio.
      L'ECM8000 lo avevo, acquistato tempo fa quando cercavo la posizione migliore nella stanza per le casse monitor e il punto di ascolto.
      Venduto una volta finita la sua funzione, non avevo pensato di usarlo per effettive registrazioni! A quel prezzo una coppia di ECM8000 sono regalati.
      PAPEdROGA, hai qualche registrazione da condividere, fatta con quei microfoni Behringer?
      Dico semplicemente di testare un microfono che costa 30€

      Il suo CONTRO principale è la bassa sensibilità, che quindi richiede un bel po' di gain e comporta un po' di rumore di fonde per fonti con non molta pressione, ma se l'esecuzione è ben sostenuta, il rumore può diventare accettabile.

      Il PRO, però, è che a fronte di una spesa davvero irrisoria, puoi ritrovarti un microfono con un suono tendenzialmente molto flat ed esteso.
      Ed in ogni caso un ECM ti è sempre comodo, per ovvie ragioni.

      Da qui il consiglio. Why not... :)

      A me, personalmente, in studio con buona acustica dove quindi non hai per forza necessità di un cardioide ravvicinato ma puoi andare anche su omni e non avere lo spauracchio della distanza, può suonare meglio dell' Oktava 012. Soprattutto su parti dove si cerca lo spessore del suono e non solo attacco e aria.

      Ma, ripeto, il consiglio parte dal prezzo. Chiaro che se costasse 300€ il consiglio sarebbe stato diffente. E chiaro che, su altre fasce di prezzo, magari moltiplicandolo per 30, ci sarebbe decisamente di meglio... tipo earthworks...
      Giampiero Ulacco
      Producer - Engineer


      Personal WebSite

      Hologram Studios