preamplificatore overheads

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      preamplificatore overheads

      ciao a tutti

      la mia domanda è la seguente

      ho una sala batteria di 12mq alta 2,50 trattata acusticamente
      ho due schede audio 003 rack plus 8 canali ed un audient asp 800
      volevo aggiungere un preamplificatore per gli overheads
      pensavo all ART PRO MPA II o ad un SPL goldmike 9844 o.........?
      come microfoni ho um matched pair akg c214

      cosa mi consigliate di fare?
      grazie
      Ciao,
      dipende un po' anche dal suono che ti piace, io sugli over ho avuto ottime esperienze con pre vintage che coloravano il suono e gli donavano una certa presenza anche se il mic sta a una discreta distanza dalle pelli, però sono macchine un po' più costose di quelle che hai citato, e bisogna andare a cercarsele.
      Di mio non ho mai nascosto una certa antipatia per Art, magari hanno migliorato tanto (glielo auguro) ma un po' di anni fa producevano veramente macchine infime con rumori di fondo inaccettabili. SPL sicuramente garantisce una qualità più costante da anni.
      Potresti valutare anche un DBX 386, un 2 canali valvolare che ho avuto anni fa, costa qualcosa di più ma dovresti trovarlo facilmente nell'usato.
      A differenza di quelli che hai citato ha anche un'uscita digitale s/pdif su connessione RCA, probabilmente il suo convertitore non è niente di esoterico, ma potrebbe sempre tornare utile per entrare in un'interfaccia audio senza sprecare due ingressi analogici.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Ho un Telefunken V672, pre a trasformatori che in genere viene rackato a mano perché proviene da utilizzi nelle stazioni radio anni '70 e impieghi simili.
      Non è particolarmente dettagliato ma ha un bel colore e ho notato che proprio in quegli impieghi vivacizza segnali ambientali un po' "distanti", presumo perchè colori proprio quelle frequenze che vanno un po' a spegnersi quando non si lavora in prossimità, ci ripresi ad esempio dei bonghi eccezionali mettendo una coppia di comuni Rode sopra la testa del percussionista.
      Una coppia di quei pre rackata dovrebbe costare attorno ai 700 euro, il prezzo varia in funzione della presenza di elementi come ingressi DI, attenuatori e cose del genere. Credo che in quella fascia di prezzo sia difficile trovare altri prodotti che hanno un senso, soprattutto nel nuovo, qui parliamo di qualcosa che ha un suo suono particolare e che viene ricercato da chi lo conosce per le sue caratteristiche.
      Diversamente sì, ci sono tanti prodotti onesti spendendo un po' meno, ma senza nulla di speciale, oppure prodotti più cari con caratteristiche interessanti ma spendendo molto di più.
      Nella "terra di mezzo" non è facile trovare cose interessanti, tanti anni fa provai dei Joemeek di cui si parlava bene, ma non mi sorpresero per niente, anzi mi sembrarono molto anonimi.
      Un'alternativa moderna, per avere un minimo di carattere senza svenarsi, potrebbe essere una coppia di ISA One oppure se lo trovi a buon prezzo l'ISA 428 (che è un 4 canali, che con la batteria sicuramente sfrutteresti in qualche modo) ma comunque suona diverso dai vecchi Telefunken, però almeno è anche roba più recente e affidabile, e si trova facilmente nell'usato.
      Io il 428 prima serie (coi V-meter analogici) l'ho avuto e se dovessi fare delle batterie lo ricomprerei al volo, non è regalato ma credo che sia tra i pre con il miglior rapporto qualità/prezzo, soprattutto se serve avere più canali.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Post was edited 2 times, last by “Pilloso” ().

      Comunque hai già l'asp800 che è ottimo per fare la batteria, compresi i due canali hmx, secondo me è complicato trovare qualcosa che suoni diverso o a migliorare a quel prezzo. I focusrite sono belli, io ho l'isa one, ma non è un preamp che da carattere al suono, direi piuttosto trasparente, ma se ti piace puoi prendere l'isa two sui 700 euro.
      Il goldmike ce l'ho, e generalmente lo uso proprio per fare gli overhead, ha uno stadio di preamplificazione molto buono, non tira fuori un vero carattere dalle valvole nonostante le abbia, e non ti fa sgranare gli occhi, ma a quel prezzo è onestissimo.

      Sottolineo che sia l'Isa One che il goldmike non li rivenderò mai, rapporto qualità/prezzo ottimo, ma secondo me rispetto all'asp800 ci vuole altro per una valida alternativa con carattere

      Ho anche gli akg214, accentuano un po' troppo (per i miei gusti) le alte frequenze, valuta i T.bone rb500 a nastro e per 100 euro a microfono li ho trovati molto molto utili alla causa
      è una delle varianti isa one, 428, 828 (parlo della stessa progettazione). Come dicevo sono pre molto trasparenti, puoi variare l'impedenza se serve. A me piace molto, se non cerchi un pre che da una colorazione al suono allora fa al caso tuo. Oltretutto isa one e isa two non perdono il loro valore, se lo trovi usato fai un affare.

      Comunque di pre a due canali ce ne sono tantissimi, dovresti trovare in zona uno studio che ne ha qualcuno di quelli a cui sei interessato e provarli.
      @danny83 hai ragione pre a due canli ce ne sono tantissimi e la confusione aumenta
      a questo punto ti chiedo un ultima cosa
      dato che conosci anche asp800
      e dato che gli ingressi 1 e 2 li ho impegnati per cassa e rullante
      che pre accoppieresti per dare un suono che mi faccia sentire la differenza agli overheads?

      grazie mille per i consigli
      molto utili :thumbsup:
      La differenza non la fa soltanto il pre, ma l'accoppiata con i microfoni. A volte basta solo cambiare i microfoni per avere un sound diverso

      Io stavo valutando di fare cosi per il mio studio: warm audio 412 per rullante e cassa, il resto sull'asp800. Per quelli che sono i miei lavori mi va bene cosi
      A mio avviso gli ISA non sono neutri e trasparenti, diciamo che per trasparente mi vengono in mente ben altre cose.
      Certo non sono neanche molto colorati, ma un pochetto sì, si avverte un piacevole "frizzantino" dei trasformatori, insomma hanno qualcosina da dire, che in quella fascia di prezzo non è così scontato, e anche riguardo dettagli e qualità del pre (caratteristiche da non sottovalutare) siamo ovviamente sotto ai pre di fascia alta, ma neanche troppo, e non è frequente trovare quel tipo di qualità a quei prezzi, però è giusto sentirli prima di comprarli, perché non so se possono essere quello che ti aspetti.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Nella fascia di prezzo in cui sono, e vista la concorrenza sempre per fascia di prezzo, sono abbastanza neutri, un utilizzatore medio (come del resto lo sono anche io) probabilmente li sceglierebbe per quello, poi per scelte più approfondite si dovrebbe anche avere un budget più alto (ahimè) e li si può parlare di differenze che comunque sono dipendenti anche dai microfoni.

      Ecco diciamo che forse non li metterei con i C214, specie se hai dei piatti molto brillanti

      Se il tuo budget di spesa è 700 euro, fai bene a fare un test con il goldmike confrontando con l'asp800. e ci abbinerei dei microfoni a nastro

      preamplificatore overheads

      So che la domanda è un’altra, ma personalmente mi sentirei di consigliarti di migliorare i microfoni, prima di pensare al miglioramento dei pre.
      Gli akg 214 sono, imho, male male.
      Se li sostituisci con una semplice coppia di 184 trarrai benefici infinitamente superiori al prendere i migliori pre al mondo.
      Giampiero Ulacco
      Producer - Engineer


      Personal WebSite

      Hologram Studios