Integrazione mixer con sequencer.

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Integrazione mixer con sequencer.

      Nuovo

      Una curiosità più che altro:

      Quando si usa un mixer tipo gli ssl, quindi suppongo analogico, e si usa protools, quando si muovono i fader di protools si muovono anche quelli del mixer e viceversa?

      Mi spieghereste in soldoni come funziona il routing in generale?

      Grazie molte.

      Nuovo

      Se inserisci un mixer analogico nel tuo setup questo sarà indipendente dalla daw, nel senso che il mix avviene nel mixer, i fader della daw non vengono toccati.
      I banchi da studio particolarmente avanzati (e costosissimi) hanno spesso funzioni di recall e di sync.

      Il "routing" altro non è che il percorso che si decide di far fare al segnale. Nel caso si voglia usare un mixer analogico l'interfaccia audio dovrà avere un numero sufficiente di uscite da inviare ai canali del mixer per poter svolgere il mix sullo stesso.

      Nuovo

      @Lattugo Grazie della risposta, non capisco una cosa, però.

      Come fanno a sincronizzare il mixer al playback.

      Esempio, vogliono passare dal minuto 1 al minuto 2 e mixare quella porzione di audio. come fa il mixer a capire che si sta facendo quell'operazione?

      Nuovo

      credo che per quanto riguarda l'editing audio, post registrazione viene fatto nel sequencer e poi eventuali modifiche di compressione eq etc si fanno rimandando i segnali al banco o altro outboard per riceverli di nuovo sul sequencer
      se si ha un mixer che si interfaccia al sequencer anche come superficie di controllo vedi le modifiche in tempo reale insomma, come spostamento dei feder pan e altro

      Nuovo

      Un mixer analogico puro non riconosce nulla
      Si muove quando giri fisicamente (con le mani) un fader o un knob.
      Sono due cose distinte.
      Se decidi di mixare analogicamente di solito non usi le automazioni della Daw.
      Esci con le tracce dalla daw, le mandi ai canali del mixer che scegli, dopo averle convertite in analogico, schiacci play e lavori sul mix intervenendo sui fader, sul gain, sul pan , sui send, "2-bus", eq, comp (se presenti) etc dei singoli canali e la risultante master uscirà in stereo e rientrerà in daw (o in un altro sistema di recording) dopo essere stata convertita in digitale.
      Detto questo esisteranno anche mixer analogici controllati digitalmente, ma non saprei.
      In soldoni?
      Dipende dalla qualità del tutto. Del mixer, dei convertitori, dei cavi.
      Ciao

      Nuovo

      se il mixer analogico non riconosce nulla come si fa a gestire il playback del brano?

      Ad esempio. solo al minuto 1 hai deciso di alzare i fader del mixer, rimetti in play la canzone e al minuti 1 i fader del mixer si alzano.

      come fa il mixer a capire che stai al minuto 1?

      Nuovo

      Il mixer non capisce. È il fonico che mixa nuovamente da zero.
      Ogni mix è a se
      È come un chitarrista che registra un brano.
      Se deve ri-registrare una traccia la risuona da capo finchè non verrà soddisfacente
      È un processo ibrido Uomo-Macchina.
      La tendenza moderna è Macchina-Macchina

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “loyuit” ().

      Nuovo

      Collegando le uscite analogiche della tua scheda agli ingressi del tuo mixer
      Schiacci play nella Daw, il segnale va dalla Daw alla tua scheda e dalla tua scheda tramite la conversione Digitale-Analogico al mixer analogico.
      Sincronizzazione effettuata
      Come fanno le tue cuffie o le tue casse a gestire il playback del brano?
      E 5

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “loyuit” ().

      Nuovo

      Come hanno già risposto, il mixer analogico non fa nulla, non segue il brano, non sa a che punto si trova la riproduzione. La daw e il mixer hanno ciascuno la propria vita del tutto indipendente, il loro unico contatto è l'audio che passa da uno all'altro.


      Parlare di automazione su un mixer analogico significa introdurre elementi quali fader motorizzati, design vca per il volume dei canali... e inevitabilmente ci si scontra con fattori di costo e complessità tecnica (i fader motorizzati costano, l'utilizzo di vca complica i circuiti, l'automazione richiede un qualche tipo di computer e via dicendo). Non ho mai usato banchi di alto livello (sia per ragioni d'età che per il fatto che sono un hobbysta), ma dubito che sui mixer analogici (anche quando si parla di banchi di fascia molto alta) si disponga di un'automazione totale come su una daw; mi aspetterei piuttosto di avere l'automazione sui volumi dei canali e basta quando va proprio di lusso.



      Senza disporre di automazioni sul mixer (o con un sistema di automazioni molto limitato), ci sono alcune strategie possibili per aggiungere dei movimenti al mix:
      - eseguire i movimenti "live" sul mixer e registrare il mix in uscita, come se si stesse suonando uno strumento (e, a meno di non essere il Dottor Octopus, a un certo punto serve l'aiuto di assistenti se ci sono tante cose da muovere nello stesso momento).
      - passare una parte (ad esempio il lead vocal) sul mixer, eseguire tutti i movimenti "live" e rientrare sul computer/registratore per creare una nuova registrazione che avrà tutti quei movimenti, da usare poi nel mix (ad esempio può essere necessario se se vuol fare del fader riding su una parte di voce).
      - registrare il mix per sezioni: se ci sono cambiamenti netti tra varie sezioni del brano (ad esempio strofe e ritornello), si possono mixare separatamente e poi montare i mix delle sezioni in sequenza...
      - automatizzare direttamente sulla daw - in digitale - quel che può essere ragionevole automatizzare (ad esempio un fade su una parte, o un fader riding su un cantato) prima di uscire dal pc (sempre che si sia usando una daw come multitraccia).


      Inutile dire che quando le cose vengono fatte manulmente dal vivo, se si sbaglia bisogna rifare da capo.
      Inutile dire pure che, disponendo di strumenti più spartani rispetto a quello che può offrire una daw, certe cose vengono limitate o non si fanno proprio (su una daw potresti fare delle microautomazioni chirurgiche che con un mixer manco ti sogneresti).


      Ogni tipo di setup ha la propria filosofia e la tecnologia plasma il modo in cui si lavora (ad esempio un certo abuso di automazioni ed editing è incoraggiato dalla disponibilità delle daw).

      Dal punto di vista della praticità, ritengo che uscire dal pc significhi "farsi del male", soprattutto se si è fatto uso di pc fin dai propri inizi (e anch'io rientro in questa categoria; per ragioni anagrafiche e di costo ho lavorato completamente itb fin dagli inizi e sono in anni recenti sono passato otb per quel che riguarda i synth, mentre il mix è ancora itb con qualche raro utilizzo di effetti esterni). Può dare delle grandi soddisfazioni oppure delle grandi delusioni (ognuno ha la propria esperienza, siamo tutti diversi), però il cambio di mentalità è sicuramente impegnativo, certe cose che si danno per scontate su una daw (ad esempio le automazioni, oppure tornare facilmente e in modo esatto ai settaggi precedenti) non è così scontato appena si esce dal pc. Opinioni personali, ovviamente.
      bye bye

      Nuovo

      2-Bus ha scritto:

      Come fa il mixer a gestire il playback del brano? Tu metti in play il brano, e come fa il mixer a essere sincronizzato col brano?

      e 4
      se parliamo di un analogico senza automazioni direi che come il musicista usa uno spartito un fonico può annotare tutto su carta (come fosse uno spartito), schiacciare play dalla daw e iniziare lui stesso a suonare il mixer quindi muovendo fader e pan (facendo a mano quelle automazioni che non saranno più automazioni ma "manualazioni")
      Il tutto verrà registrato sulla daw su una traccia stereo oppure, potendo avere più out nel mixer, atracce separate.
      Cmq esistono dei banchi che riconoscono il playback della daw se quella voleva essere la tua domanda inizialmente

      Nuovo

      2-Bus ha scritto:

      @Lattugo Grazie della risposta, non capisco una cosa, però.

      Come fanno a sincronizzare il mixer al playback.

      Esempio, vogliono passare dal minuto 1 al minuto 2 e mixare quella porzione di audio. come fa il mixer a capire che si sta facendo quell'operazione?


      Ciao,

      un mixer (se è predisposto per farlo) può essere sincronizzato tramite time-code SMPTE.
      Dal sequencer viene inviato un segnale in alta frequenza all'apposito ingresso del mixer in modo tale che questo si aggancia al sequencer secondo un rapporto master-slave.

      Qui un breve filmato dimostrativo.